Cerca

Città di Varese-Bra Serie D: giallorossi di corto muso, Lala mantiene il secondo posto

Bra - Lala

Bra - Lala

Un'ottima presentazione del Città di Varese, riconosciuta anche dal tifo incondizionato per 90' e oltre di un pubblico che torna a riabbracciare con gioia la sua squadra, non sono bastati per fermare gli uomini di Daidola, quest'oggi guidati dal suo vice Roberto Floris. Piemontesi che hanno concretizzato le pochissime occasioni, dimostrando nell'arco della partita una solidità difensiva davvero notevole. Uno 0-1 che sicuramente va stretto alla compagina varesina, ma che permette ai giallorossi di proseguire la lotta al secondo posto con la Castellanzese, in vista dei playoff: entrambe le squadre continuano a pari punti. Primo tempo a tinte biancorosse. Sostenuti a gran voce dal proprio pubblico, finalmente in campo con il dodicesimo uomo, il Città di Varese gioca con grande entusiasmo e spinge fin dai primi minuti. La prima occasione non tarda ad arrivare: già al 5' i padroni di casa si rendono pericolosi con una serie di conclusioni insidiose. Su rimessa di Hervè Otelè va prima Alessandro Capelli, la ribattuta trova un Francesco Nicastri, molto propositivo, che serve immediatamente dentro un cross basso: sul limitare dell'area Otelè prova ancora la conclusione, bloccata dal muro difensivo degli ospiti, ancora Francesco Gazo da fuori, ostinatamente, ma la conclusione è alta. I biancorossi mettono in chiaro fin da subito le proprie intenzioni, accompagnati dal loro pubblico e giocando a cuor leggero, esprimono un gioco migliore. Al 15' ancora Capelli serve, con un lancio meraviglioso da dietro la linea di centrocampo, Elios Minaj che in un primo momento riesce a superare il centrale difensivo del Bra, Cristian Tos, ma si fa recuperare al momento del tiro, quasi a tu per tu con Guerci, che riesce a bloccare senza problemi il tiro smorzato. Nello spazio il Città di Varese è pericoloso, costruisce e crea con facilità, seppur in maniera mai determinante. Dopo una prima mezz'ora intensa di gioco, il ritmo cala, inevitabile anche con un sole che picchia forte allo stadio Franco Ossola di Varese. I biancorossi continuano insistentemente a cercare la via del gol e al 30' un ottimo Francesco Mapelli riesce ad anticipare con facilità l'avversario e dopo una breve galoppata dalla linea di centrocampo, trova Besmir Balla: la punta biancorossa lotta in mezzo a due avversari e dal limite dell'area calcia di punta, il tiro è debole, facile per il numero uno dei giallorossi. L'asse di centrocampo del Città di Varese si propone, è il reparto che più di tutti crea e prova a sbloccare la partita, così poco dopo l'iniziativa di Balla, in seguito a una brillante triangolazione Capelli-Gazo-Capelli sulla fascia destra, il numero 11 varesino fa partire una forte conclusione dalla distanza, il tiro è buono, ma centrale. Ancora una volta Paolo Enrico Guerci è attento, blocca senza problemi. La reazione del Bra arriva solo sul finire della prima frazione. Contropiede rapido dei piemontesi, d'esperienza Stefano Capellupo lancia immediatamente il bomber Olger Merkaj, con una difesa del Città di Varese scoperta, riesce a saltare prima Quitadamo e poi, defilandosi, riesce a servire il compagno di reparto, Leandro Campagna. Il numero 7, con un elegante mezza rovesciata, guida la riscossa della sua squadra: la meccanica di tiro è eccellente, la conclusione finisce di poco a lato. Killer instinct di Lala, Bra cinico. Dopo alcuni minuti dall'inizio del secondo tempo, i biancorossi sono costretti al cambio per l'infortunio dell'ottimo Giovanni Scampini, fino a questo momento grande interprete del centrocampo dei biancorossi, purtroppo, sfortunato nell'appoggio dopo un contrasto aereo, lascia il campo zoppicando, al suo posto il numero 10 Donato Disabato. Il Bra torna dagli spogliatoi con un piglio differente, la qualità del palleggio risulta nettamente superiore, molto meno sterile rispetto alla prima frazione di gioco. Mantiene il pallino del gioco e si porta in avanti. Al 6' il cross del laterale sinistro Francesco Bongiovanni è una pennellata che dalla trequarti trova l'altro quinto di centrocampo, Glen Lala. Il classe 2000 taglia dietro la la difesa biancorossa e, dopo un precisissimo terzo tempo, non deve fare nient'altro che appoggiare dolcemente in rete. Siaulys battuto, senza colpe, può solo accompagnare con lo sguardo il pallone. Seconda occasione da rete del Bra e match che si sblocca, con una costruzione che ha ricordato - con le dovute misure - l'asse orobico Hateboer-Gosens. Giallorossi concretissimi. Cambia il ritmo, i piemontesi non hanno fretta, tuttavia il muro eretto davanti a Guerci rischia in un paio di occasioni di cedere. I biancorossi spingono, incitati costantemente dai tifosi, manca tuttavia precisione nelle ultime giocate dell'azione. Al 15' però Minaj riesce a farsi trovare a due passi dalla porta avversaria, servita dalla sponda di Balla, il suo tiro è forte, abbastanza angolato, ma non quanto basta per battere Guerci. Intervento miracoloso del portiere del Bra, tuffo da cineteca e vantaggio mantenuto in cassaforte. Ancora un'azione incredibile per il Città di Varese al 33', che ancora una volta non si concretizza. Quasi in porta, Quitadamo, in un eccesso di altruismo, decide di servire di testa all'indietro Disabato, il 10 calcia forte, ma Hoxha, subentrato a Tos pochi minuti prima, si immola eroicamente. Il muro piemontese rischia, ma regge l'assedio avversario. Nonostante il maggior numero di occasioni, il fattore casa a favore, il Città di Varese non è riuscito a risultare determinante quanto il Bra. Gli uomini di Daidola hanno saputo concretizzare e resistere unitamente, compatti, da vera squadra.

IL TABELLINO

CITTÀ DI VARESE – BRA 0-1 RETI: 6' st Lala (B) CITTÀ DI VARESE (3-5-2): Siaulys 6, Quitadamo 6, Parpinel 6.5, Capelli 6.5, Nicastri 6 (32' s.t. Beak 5.5), Mapelli 6.5, Scampini 6.5 (3' s.t. Disabato 6), Gazo 6.5 (37' s.t. Sow s.v.), Otelè 5 (32' s.t. Aiolfi s.v.), Minaj 5 (16' s.t. Mamah 5.5), Balla 5.5. A disp: Lassi, Polo, Aprile, Ritondale. All. Ezio Rossi 6.5. BRA (3-5-2):  Guerci 7, Tos 6 (32' s.t. Hoxha 6.5), Saltarelli 6.5, Campagna 6 (23' s.t. Cappelluzzo s.v.), Merkaj 5.5 (43' s.t. Chiappino s.v.), Baggio 6.5, Marchisone 6.5, Bongiovanni 7, Lala 7.5 (37' s.t. Magnaldi s.v.), Capellupo 7, Daqoune 6. A disp: Roscio, Reale, Squillacioti, Reeb, Sia. All. Roberto Floris 6.5 (al posto dello squalificato Fabrizio Daidola). ARBITRO: Bianchi di Prato, 5.5. COLLABORATORI: Tagliaferri di Faenza e Merciari di Rimini. AMMONITI: 39' Mapelli (B).  

LE PAGELLE

CITTÀ DI VARESE Siaulys 6 Guanti immacolati per il portiere varesino. Nulla può sulla conclusione di testa di Lala. Quitadamo 6  Durante la stagione gioca in tutti i ruoli difensivi e non solo, quest'oggi come centrale della difesa a 3. Un jolly difensivo dalle ottime capacità, risulta poco incisivo davanti, peccando troppo di altruismo. Parpinel 6.5 Cresce costantemente il classe 2001. La difesa biancorossa gioca bene, non concedendo quasi nulla agli avversari. Riesce a proporsi bene anche in avanti, con grande personalità. Capelli 6.5 Il numero 11 illumina con le sue giocate, l'asse di centrocampo riesce ad essere decisamente più pericoloso del reparto offensivo, molte delle giocate più interessanti partono proprio da lui. Nicastri 6 Parte bene nella prima frazione, il laterale spinge parecchio sulla sua fascia, cede inevitabilmente il ritmo, sia per l'intensità, sia per il caldo. 32' st Beak 5.5 Subentrando avrebbe dovuto certamente spingere di più, entra spento, non è la soluzione migliore. Mapelli 6.5 Il difensore gioca una partita da vero guerriero, uscendo per infortunio alla testa proprio sul finire dell'incontro. Dà tutto. Scampini 6.5 Se il Città di Varese esce con facilità nelle ripartenze è senza dubbio per merito suo. Il centrocampista smista con eleganza, non spreca mai nulla. Sfortunato per via dell'infortunio che lo vede uscire a pochi minuti dall'inizio del secondo tempo. 3' st Disabato 6 Con il 10 le qualità nel centrocampo varesino non scemano certamente, entra infatti benissimo nelle dinamiche di gioco. Non riesce a segnare il gol del pareggio su assist di Quitadamo solo per merito del difensore del Bra, Hoxha. Gazo 6.5 Con Capelli mantiene vivo e rende pericoloso il gioco della sua squadra. Benissimo in entrambe le fasi. (37' st Sow sv) Otelè 5 Non riesce mai a essere determinate, risulta poco incisivo davanti e troppo facile da superare in fase difensiva. Perde il duello sulla fascia con Bongiovanni con estrema facilità. Forse non è abituato a giocare come esterno di centrocampo, tuttavia non riesce trovare la sua dimensione. Brutta partita per il 77 biancorosso. (32' st Aiolfi sv) Minaj 5 Ha la possibilità di pareggiare, con un tiro al volo da distanza ravvicinata. Non trova la rete sia per meriti di Guerci, sia per demeriti suoi. Durante tutta la partita viene frenato costantemente dal numero 6, Saltarelli. 16' st Mamah 5.5 Al rientro dopo una lunga assenza, mister Rossi gli concede una mezz'ora di minutaggio importante, non incide come avrebbe sperato. Balla 5.5 Durante tutta la partita gioca per la squadra, abbassandosi spesso per coprire e per andarsi a prendere la palla. Partita di sacrificio, di grande intensità, in special modo nella prima frazione. Sciupa troppo. All. Rossi 5.5 I biancorossi giocano una partita di grandissima intensità, dimostrando di poter reggere il confronto anche con la seconda in classifica. Purtroppo per loro, la squadra spreca molto e manca spesso di precisione negli ultimi passaggi. Si poteva forse ottenere un risultato migliore operando scelte diverse dalla panchina? BRA Guerci 7 Decisivo in più di un'occasione, compie un vero e proprio miracolo sulla conclusione di Minaj. Partita eccellente. Tos 6 Come tutto il reparto difensivo dei giallorossi, anche il centrale gioca un'ottima gara. Senza sbavature. 32' st Hoxha 6.5 Passano solo pochi minuti dal suo ingresso in campo e deve immediatamente impedire che l'avversario Disabato possa pareggiare. Presenza fondamentale, il suo intervento difensivo in tuffo è uno slancio che vale la vittoria.  Saltarelli 6.5 Se il muro giallorosso ha retto è anche merito suo. Minaj scompare dai radar, frenato con precisione e diligenza dalla grande performance del centrale sinistro.  Campagna 6 Sua, sul finire del primo tempo, l'unica occasione del Bra nella prima frazione. Bellissima mezza rovesciata che va di poco a lato e che segna sicuramente il momento di svolta nelle dinamiche di gioco del Bra. (23' st Cappelluzzo sv) Merkaj 5.5 Il bomber del Bra, con 18 marcature stagionali, non trova la rete, effettivamente non si avvicina nemmeno alla porta, ma gioca una partita di sacrificio e di copertura. (43' st Chiappino sv) Baggio 6.5 Impeccabile come gli altri compagni del reparto difensivo, anche il giovane classe 2002 gioca un match senza errori. Marchisone 6.5 Il centrocampista riesce a sviluppare delle belle trame di gioco, crescendo in particolar modo nel secondo tempo. Bongiovanni 7 Il laterale sinistro ha un avversario scomodo, Otelè, ma gli prende ben presto le misure. Al momento del cross, esegue una pennellata dalla parabola perfetta. Ottimo in entrambe le fasi. Lala 7.5 Così come Bongiovanni, neutralizza l'avversario di reparto. Sull'assist del compagno è perfetto per tempismo nell'inserimento e cinismo nell'esecuzione. Difende e segna. Migliore in campo. (37' st Magnaldi sv) Capellupo 7 Il regista basso di centrocampo, cresciuto nelle giovanili del Torino, si esalta per al qualità delle giocate e per il dominio del possesso. Vedendolo giocare si capisce perché a volte l'esperienza conti più di tante altre doti. Daqoune 6 Fornisce un grande appoggio a tutta la squadra, in particolar modo per la fase difensiva. All. Roberto Floris 6.5 Sostituisce perfettamente l'allenatore Daidola. La squadra gioca in modo compatto, coeso. Concede qua e là qualche occasione, ma alla fine conta il risultato. Il Bra ha giocato in modo pragmatico, cinico, con una solidità difensiva straordinaria. Dal punto di vista dello spettacolo, avrebbe meritato qualcosa in più il Città di Varese, ma come insegna Massimiliano Allegri, vince il cavallo che per primo taglia il traguardo, non importa di quanto.   
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400