Cerca

Crema-Sona Serie D: Baggi disfa e poi illude i bianconeri, condannati al quinto posto dall'ex Rossi in pieno recupero

baggi crema serie d
Da secondi a quinti cambia il mondo al Crema che non riesce ad andare oltre al 2-2 in casa con il Crema. Ai gol di Laner e Baggi hanno risposto quelli di Marchesini e dell'ex Rossi. Dossena conferma il suo 4-3-3 con Bardelloni in mezzo al tridente d'attacco completato da Salami e da Russo, che ricopre il suo ruolo originario di esterno alto. Mediana tipo con il rientro di Nelli in regia con Laner e Poledri ai suoi lati. Davanti a Ziglioli, Otabie e Gerevini sulle fasce e in mezzo Baggi e Forni. Sona, ormai salvo da qualche giornata e reduce dall'esordio di Enrico Ruggeri di settimana scorsa, che ha dato l'addio anche a Maicon, presente comunque in tribuna, prossimo a firmare con il Tre Penne, squadra del campionato di San Marino, che giocherà i preliminari della nuova Conferenze League. I veneti si schierano con un 4-3-1-2 con Carletti in porta, Gecchele e Belem sugli esterni e Belfanti e Dellafiore in mezzo. Mediana guidata da Boccalari con Zanette e Vaudagna. Dietro alla coppia Fazio-Rossi, con quest'ultimo ex di turno, c'è Gerevini. Laner di giustezza.  Crema con il lutto al braccio e minuto di silenzio per ricordare Giuseppe Baretti, ex Presidente della LND, e padre di Andrea, Direttore Tecnico dei bianconeri. Le diverse ambizioni di classifica danno subito in mano il pallino del gioco al Crema che vede il suo out di sinistra molto attivo grazie alle sgroppate sulla linea laterale di Gerevini e Russo, mentre Poledri va quasi ad agire da seconda punta al fianco di Bardelloni con degli inserimenti centrali che non vengono mai letti in anticipo dai giocatori del Sona. Ed è proprio su uno di questi che al 17' i cremaschi proprio con la mezz'ala di Dossena che riesce ad arrivare al limite e calciare di destro, bravo Carletti a respingere con i piedi. Ma il Crema spinge forte e costantemente in avanti e un minuto più tardi trova la rete del vantaggio. Solita giocata interna di Poledri che serve Laner, le due mezzali che in questo caso agiscono da punte, Laner serve di tacco Bardelloni che da dentro l'area calcia di destro, bravissimo Carletti a farsi trovare pronto e respingere, ma sul pallone arriva prima di tutti Laner che mette in rete con uno dei più facili tap-in. Da questo momento i ritmi della gara, complice il caldo torrido di questi giorni, si abbasano vertiginosamente con il Sona che non fa molto per rientrare in partita. L'occasione migliore, e unica, per i veneti arriva al 34' con una punizione dai 20 metri di Boccalari che scheggia la traversa con Ziglioli immobile. Rossi, ex amarissimo. La ripresa si svolge su ritmi ancora più bassi con il Crema che sembra aver l'orecchio più alla gara fra Real Calepina e Casatese, importante per i padroni di casa per sapere se giocarsi i playoff da terzi in classifica. Una serie di cambi a metà ripresa spezza ancora di più l'andamento già lento della gara, anche se il Crema sciolina il suo solito gioco palla a terra, ma faticando a chiudere la gara. E al 25' l'ex Rossi ha una grandissima opportunità dopo un'azione in solitaria che gli permette di presentarsi davanti a Ziglioli, ma è provvidenziale la chiusura all'ultimo istante di Baggi a salvare l'1-0 in favore del suo Crema. Quando sembrava fatta per la vittoria del Crema, al 37' Baggi si fa soffiare il pallone in un contrasto fisico ma giudicato regolare con Marchesini che fa sua la sfera e davanti a Ziglioli non sbaglia. Neanche il tempo di elaborare il tutto che Baggi si fa subito perdonare e al 39' riporta avanti i suoi grazie a una deviazione sotto misura dopo un calcio d'angolo battuto dalla sinistra da Russo e deviato prima da Cocci e poi da un difensore veneto. Avanti ancora per un gol, il Crema però si fa riprendere ancora una volta e lo fa proprio l'ex di turno Rossi. Avanzata del 10 del Sona sulla sinistra e destro forte in mezzo, il pallone sbatte contro il neo entrato Adobati e mette fuori causa Ziglioli che si arrende ancora per la seconda volta su due tiri effettuati. Amaro in bocca per il Crema che mercoledì per la semifinale playoff se la dovrà vedere con il Fanfulla, che ha terminato il campionato al secondo posto.

IL TABELLINO

CREMA-SONA 2-2 RETI: 18’ Laner (C), 37' st Marchesini (S), 39' st Baggi (C), 48' st Rossi (S). CREMA (4-3-3): Ziglioli 6, Otabie 6.5 (43' st Adobati sv), Gerevini 6, Nelli 6.5, Baggi 6.5, Forni 6, Salami 6.5 (11' st Bignami 6), Laner 7 (11' st Tomella 6.5), Poledri 7, Bardelloni 6.5 (20' st Cocci 6), Russo 6.5 (22' st Assulin 6). A disp. Pennesi, Torchio, Viviani, Ferrari. All. Dossena 6. SONA (4-3-1-2): Carletti 6.5, Gecchele 6, Belem 5.5 (18' st Gerevini 6), Boccalari 6.5 (38' st Valbusa sv), Belfanti 6, Dellafiore 6, Zanette 6 (13' st Lo Bello 6), Vaudagna 5.5, Fazio 5.5 (11' st Marchesini 7), Rossi 6.5, Multari 5.5 (26' st Caldeo 6). A disp. Dal Bosco, Frinzi, Bentivoglio, Lavarini. All. Damini 6. ARBITRO: Guerra di Venosa 6. ASSISTENTI: Ottobretti di Foligno e Polidori di Perugia. AMMONITI: Vaudagna (S), Salami (C), Fazio (S), Belfanti (S), Gerevini (S), ESPULSI:

LE PAGELLE

CREMA Ziglioli 6 Subisce due gol agli unici due tiri subiti e non è affatto colpa sua visto che Marchisini si presenta davanti a lui totalmente da solo e la deviazione di Adobati lo spiazza completamente. Otabie 6.5 Parte forte con qualche discesa prorompente sulla destra dove si smarca bene con Salami. Abbassa i giri del motore con il passare dei minuti, ma rimanendo ampiamente sopra la sufficienza. (43' st Adobati sv). Gerevini 6 Prestazione ordinata e senza fronzoli come suo solito. Manca però la sua spinta in avanti, anche se Otabie è quello più deputato a dare man forte in attacco. Nelli 6.5 Il suo rientro dall'infortunio è forse la notizia più bella per Dossena in questa pomeriggio. Recupera un'infinità di palloni che ripulisce e affida in avanti in maniera efficace e tempestiva per le azioni offensive dei suoi. Baggi 6.5 Compie un solo intervento degno di nota ma è di quelli molto importanti. A conti fatti il suo recupero sull'ex Rossi lanciato a rete vale la vittoria finale. Regala un gol a Marchesini facendosi strappare palla in un duello fisico che lo vede in vantaggio. Rimedia con il gol del momentaneo 2-1 con una deviazione sotto misura da attaccante. Forni 6 Si fa ben guidare dal compagno Baggi al centro della difesa con Fazio e Rossi che non sono quasi mai incisivi. Salami 6.5 Parte con qualche errore di troppo in fase di appoggio, ma i continui movimenti delle mezzali permettono agli esterni di trovare sempre più spazi che lui con la sua velocità sfrutta. 11' st Bignami 6 Mantiene la posizione quando entra in campo a protezione del gol del vantaggio. Laner 7 Sigillo nella partita più importante degli ultimi anni del Crema. Forse la rete più facile della sua carriera, ma di un peso specifico significativo che manda i bianconeri ai playoff. 11' st Tomella 6.5 Entra e dà una scossa a una partita ai limiti della sonnolenza. È l'ultimo a mollare anche dopo il 2-2 del Sona. Un pensiero alla conferma sarebbe da fare in vista dell'anno prossimo. Poledri 7 Un autentico demonio sin dalle primissime battute con accelerazioni centrali mai lette dagli avversari. È suo il primo tiro in porta e nasce da lui il gol di Laner. Bardelloni 6.5 Solito lavoro di grande qualità del numero 10 di Dossena che anche questa volta ha agito da prima punta atipica per favorire inserire gli inserimenti dei centrocampisti come sul gol di Laner. 20' st Cocci 6 Tanta voglia di fare gol per il giovane attaccante che dà tutto se stesso ma si scontra contro la retroguardia veneta. Russo 6.5 Ritorno nel suo ruolo originario per lui e prestazione più che convincente. Rimane la grandissima corsa come di consueto, ma il fatto di poterlo fare una ventina di metri più avanti lo rende più pericoloso. 22' st Assulin 6 Ha sul destro la palla del 3-1 ma non trova il tempo di calciare in porta. Il suo rientro dà una soluzione in più a Dossena in vista dei playoff. All. Dossena 6 Il difetto di non chiudere mai le partite è sempre stata una costante in questa stagione e oggi ne paga il pegno più doloroso. Ora lo scoglio Fanfulla per iniziare i playoff. SONA Carletti 6.5 Due bei interventi su Poledri e Bardelloni con i piedi. Si vede infilare da Laner e Baggi da distanza ravvicinata. Gecchele 6 La fascia sinistra del Crema è quella più attiva in fase d'attacco e lui ne soffre la vivacità anche perchè poco aiutato dai compagni. Con il passare dei minuti prende bene le misure anche se quando Russo e Poledri si accendono diventa difficile il suo pomeriggio. Belem 5.5 Mai veramente in partita visto che dei due dovrebbe essere il terzino di spinta. È vero che non soffre quasi mai in difesa, ma appunto per questo ci si aspettava di più in fase di attacco. 18' st Gerevini 6 Dà maggior imprevedibilità alla manovra del Sona e infatti dal suo ingresso i venti diventano più pericolosi. Boccalari 6.5 La punizione sul finire del primo tempo meritava miglior sorte della traversa. Sempre presente in mediana a respingere gli assalti del Crema. (38' st Valbusa sv). Belfanti 6 Bardelloni agisce lontano dalla porta e quindi deve vedersela con gli inserimenti a fari spenti dei centrocampisti che mandano la difesa veneta inizialmente in tilt. È autore di qualche buona chiusura nella ripresa. Dellafiore 6 Esperienza e attenzione sempre al servizio della squadra anche nel momento di maggior spinta del Crema. Sbroglia diverse situazioni pericolose anche con qualche bella uscita palla al piede. Zanette 6 Presente nel giro palla dei suoi senza accelerazioni particolari, ma anche senza errori sul pressing avversario. 13' st Lo Bello 6 Gioca pochi palloni ma lo fa senza troppa voglia di stupire in un pomeriggio in cui non serve. Vaudagna 5.5 Partita difficile che lo diventa ancora di più per il cartellino giallo a inizio gara che ne condiziona la prestazione. Fazio 5.5 Pomeriggio difficile per la punta classe 2002 che ha il compito di tenere alta la squadra, anche se le poche motivazioni odierne e il gran caldo non gli permettono di contare sull'aiuto dei suoi colleghi attaccanti. 11' st Marchesini 7 Ha una sola occasione, che si procura lui stesso con il pressing solitario su Baggi, e non la spreca freddando Ziglioli da distanza ravvicinata. Rossi 6.5 Si 'vendica' della squadra che non ha scommesso su di lui con il gol del 2-2 che condanna il Crema al quinto posto. Fino a quel momento non aveva fornito la solita prestazione di fantasia e pericolosità, ma si è riscattato in pieno recupero anche grazie alla deviazione di Adobati. Multari 5.5 Poco chiamato in causa dai compagni, ma anche lui non riesce mai a entrare in partita con un movimento a staccarsi dalla difesa avversaria. (26' st Caldeo 6). All. Damini 6 La salvezza raggiunta ormai da qualche settimana ha tolto motivazioni alla squadra, anche se a Crema i suoi ragazzi rimangono aggrappati alla partita fino alla fine. ARBITRO Guerra di Venosa 6 Fischietto sempre attento e puntuale. Magari esagera nello spezzettare una partita già non troppo veloce.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400