Cerca

Real Calepina-Casatese Serie D: doppia rimonta dei lecchesi con D'Amuri e Isella, ora il derby con il NibionnOggiono nei playoff

Entrambe per rifarsi dall’ultimo pareggio, entrambe per offrire un bello spettacolo in quest’ultima giornata di campionato del girone B di Serie D. Termina 2-2 un match avvincente, che vede dopo 20 minuti di gara in vantaggio la Real Calepina, con i suoi due uomini: Paris e Giangaspero. Scoccata la mezz'ora, riapre le speranze per i biancorossi la punta D'Amuri. Durante la seconda frazione di gioco - interamente dominata dalla Casatese - Isella pareggia i conti. Finisce così in parità, con due gol da entrambe le parti, così come le espulsioni (Lancini e Candido). Fuochi d’artificio. La Real Calepina ci prova subito al 1’, ottenendo una punizione lungo la fascia destra. Sulla parabola, si butta in spaccata Piacentini, ma non arriva per pochissimo sul pallone. Risponde al 5’ la Casatese, con il destro potente di Candido che prova ad accendere - come settimana scorsa - i suoi, ma senza alcun risultato. Il ritmo è equilibrato, complici le azioni interessanti da entrambe le parti. All'8’ porta su la sua squadra Valois, che arrivato in area la scarica per Duda, ma Ferrara in due tempi riesce a sventrare il suo potente destro. I minuti passano, con una Casatese un po’ imprecisa in fase di costruzione e una Real Calepina poco incisiva. Ma al 16’ arriva con più decisione il primo gol per i padroni di casa: dopo un’imprecisione di Frigerio, il cross arriva in area e Paris la spedisce direttamente in porta. Due minuti dopo il gol, la Casatese si avvicina a equilibrare il tutto con un’azione personale portata avanti da Isella, ma i guantoni di Rossi rispondono egregiamente al tiro. I padroni di casa raddoppiano al 19’, quando dopo alcuni rimpalli sul cross di Locatelli, Giangaspero si trova fortunosamente sulla parabola e la spedisce per la seconda volta in rete. I bergamaschi non si accontentano e ci provano dopo un giro d’orologio; Bosio la calcia dal limite dell’area, ma Ferrara in due tempi la controlla. Al 27’ arriva la più grande occasione per la Casatese, con una conclusione del giovane D’Amuri che fa distendere totalmente l’altrettanto giovane Rossi. I lecchesi continuano a provarci, e scoccata la mezz’ora riescono a trovare il loro primo gol. Dopo la scucchiaiata di Candido, Mandelli riesce a portare fuori porta Rossi, alza lo sguardo e coglie in area D’Amuri, che di testa non sbaglia e accorcia le distanze. Al 32’ cerca di rispondere la Real Calepina, con un destro da urlo di Bosio – lasciato liberissimo da Frigerio – che costringe Ferrara ad usare la mano di richiamo. Al 38’ la Casatese si rende ancora pericolosa, con un bellissimo cross dalla fascia sinistra che coglie completamente libero D’Amuri, ma al posto di calciare il giocatore controlla e viene così prontamente chiuso. Gli ospiti trovano al 41’ l’occasione più grande del match: a cadere in area è il numero 10 Isella, spinto dal difensore Lancini. Il direttore di gara non ha alcun dubbio: calcio di rigore e cartellino rosso per il difensore. Sulla zolla è sempre lo stesso Isella, che dagli 11 metri trova davanti a sé lo straordinario muro eretto da Rossi, che non lascia pareggiare i conti. Si chiude così la prima frazione di gioco, con tanto spettacolo da entrambe le parti. Isella si concede il 'suo' Nibionno. La seconda frazione di gioco vede diversi cambi per i 22 schierati da entrambe le squadre. Ci provano al 5’ i biancorossi, con la girata di Isella, ma il suo tiro è totalmente abbracciato da Rossi. Il numero 10 riesce a battere il portiere dopo un giro d’orologio; l’azione è guidata magistralmente dal neo-entrato Pontiggia, che la scambia con Candido, vede in area Isella e lo spedisce in rete. I minuti passano tra i piedi dei biancorossi – complice l’inferiorità numerica degli avversari. Al 13’ ci provano ancora con un tiro-cross di Isella, che termina tra le braccia di Rossi. Ancora la Casatese si rende insidiosa al 21’, con un calcio piazzato dalla distanza di Bello, che sfiora di poco la traversa. I lecchesi continuano a macinare campo e al 24’ ci prova Gaeta con il suo sinistro, ma ancora una volta Rossi risponde con una grandissima parata. Scoccata la mezz’ora i ritmi si fanno più lenti, probabilmente dovuto anche al caldo che incide e non poco. Il 32’ è il minuto del dubbio più grande: l’attaccante Candido, cercando un anticipo e prendendo la palla, viene punito dal direttore di gara con il secondo giallo e costretto ad abbandonare il campo verde. In fase conclusiva ci prova il difensore Bello, con il suo mancino potente che per la seconda volta in questo match fa distendere il portiere Rossi. I minuti di recupero sono 4, con una Real Calepina che ci prova in extremis con Valois, ma il suo tiro viene chiuso da Morganti. Si chiude così l’ultima giornata di campionato, con un punto per parte che fa comodo ad entrambe le squadre.

IL TABELLINO

REAL CALEPINA-CASATESE 2-2 RETI (2-1; 0-1): 16’ Paris (R), 19’ Giangaspero (R), 29’ D’Amuri (C), 6’ st Isella (C), REAL CALEPINA (3-5-2): Rossi 7, Locatelli 6 (13’ st Golfetto 6), Valois 6.5, Piacentini 6 (7 ’st Girasole 6), Paris 6.5, Capelli 6.5 (36’ st Torri sv), Lussignoli 6, Lancini 5, Giangaspero 6.5 (1’ st Belotti 6), Duda 5.5, Bosio 6.5 (18’ st Poma 5.5). A disp. Gherardi, Cerri, Fini, Okyere. All. Carminati 6.5. CASATESE (4-3-1-2): Ferrara 5.5, Sordillo 6 (1’ st Sala 6), Frigerio 5.5, Baldan 6 (41’ st Morlandi sv), Morganti 6, Bello 6.5, Sassella 5.5 (1’ st Pennati 6), Candido 5.5, D’Amuri 6.5 (1’ st Pontiggia 7), Isella 6.5, Mandelli 6.5 (13’ st Gaeta 6). A disp. Pirola, Zangrillo, Frigerio, Perego. All. Tricarico 6.5. ARBITRO: Stefano Grassi di Forlì 6. ASSISTENTI: Lanzellotto di Roma 2 e Romagnoli di Albano Laziale. AMMONITI: Locatelli (R), Duda (R), Morganti (C), Gaeta (C). ESPULSI: 41’ Lancini (R), 32’st Candido (C) per doppia ammonizione.

LE PAGELLE

REAL CALEPINA Rossi 7 Stra-ord-di-na-rio durante tutta l'intera partita. Il giovane portiere è una sicurezza totale nella porta dei suoi, e la dimostrazione più grande è la sua parata sul rigore che salva il 2-1. Locatelli 6 Non si lascia mai sorprendere in fase difensiva. In fase offensiva dà il suo contributo con palle veloci e precise (13’ st Golfetto 6). Valois 6.5 Il più instancabile della squadra: durante la prima frazione di gioco è sempre liberissimo sulla fascia sinistra e i suoi cross sono impeccabili. Meno presente in fase offensiva durante la seconda parte di gioco, ma una sicurezza totale in fase difensiva. Piacentini 6 Prestazione sufficiente, a centrocampo il giocatore amministra bene i palloni per i suoi (7’ st Girasole 6). Paris 6.5 Il difensore è attento e sicuro, in fase offensiva sigla anche la prima rete che apre le danze. Capelli 6.5 Il più attento in linea difensiva. Sono tanti i suoi interventi e i suoi anticipi, che ringhia alle spella degli attaccanti biancorossi (36’ st Torri sv). Lussignoli 6 Inizia la partita un po' col freno a mano, poi si sveglia e s'invola più di una volta lungo la fascia. Prestazione in crescita. Lancini 5 Il giocatore mette in difficoltà il suo, con un fallo ingenuo che provoca il primo gol subito. Giangaspero 6.5 Il giocatore non sbaglia davanti alla porta e sigla il secondo gol. Viene sostituito durante il secondo tempo a causa dell'inferiorità numerica. 1’ st Belotti 6 Prestazione sufficiente, il giocatore chiude bene gli spazi ed è sempre disponibile per i suoi. Duda 5.5 Il giovane 2000 ha un’intesa micidiale con Valois, rendendosi pericolosi insieme lungo la fascia sinistra. Nel secondo tempo è l'unica punta per i suoi, ma non crea nulla e rimane in letargo. Prestazione in calante. Bosio 6.5 Il suo destro è una cannonata per i guantoni di Ferrara, che si difende a fatica più di una volta. Viene chiuso meglio durante il secondo tempo, per questo e per l’espulsione del suo compagno Lancini viene sostituito prontamente. 18’ st Poma 5.5 Ingresso non ottimo, il giocatore presta soccorso in fase difensiva, per il resto non crea niente. All. Carminati 6.5 La Real Calepina gioca oggi un'ottima partita, portandosi in avanti di ben due gol dopo nemmeno 20 minuti di gioco. Subisce però il primo gol e, a poco a poco, inizia a spegnersi. Durante il secondo tempo si difende bene, attacca poco.   CASATESE Ferrara 5.5 Sui due gol subiti può poco e niente, attento sulle botte di Bosio che riesce a respingere bene. Non impegnato nel secondo tempo. Sordillo 6 Spettacolare il suo duello con Giangaspero, che a volte ha esito positivo, altre volte potrebbe fare di più. 1’ st Sala 6 Agisce oggi come terzino destro, con anche compiti di spinta. Ingresso più che positivo. Frigerio 5.5 Oggi è un po’ distratto: sua l’imprecisione sul primo gol, così come la sua “marcatura” che lascia troppo spazio a Bosio per calciare. Baldan 6 Sicurezza durante il primo tempo, così come il secondo. Prestazione sufficiente per questo giocatore ricco d'esperienza che lascia il campo stremato (41’ st Morlandi sv). Morganti 6 L'attenzione è dalla sua parte: non si lascia sfuggire nulla, è forse colui che interviene di più e chiude ogni speranza agli avversari. Bello 6.5 Dà fastidio agli avversari e difende bene la palla, la sua presenza fisica si sente e non poco. Ottima prestazione. Sassella 5.5 Il giocatore è in letargo per tutti i minuti che gioca. Prestazione insufficiente, potrebbe fare sicuramente di più. 1’ st Pennati 6 Super ingresso, il giocatore è complice con Pontiggia e ci mette il suo piede nell'azione corale che porta il secondo gol. Candido 5.5 Durante la prima frazione di gioco la sua prestazione è un po’ da montagne russe, con azioni interessanti e altrettante un po’ spente. Trova l'espulsione inutile durante il secondo tempo. Peccato per un giocatore di tanta qualità. D’Amuri 6.5 Impalpabile per i primi 25 minuti, poi si sveglia e diventa l’uomo che porta avanti i suoi, mettendo la firma al primo gol. 1’ st Pontiggia 7 Il fantasista entra benissimo in partita, con un’occasione interessante dopo 4 minuti dalla sua entrata. Dopo un giro d’orologio è suo il cross che riapre le speranze per i biancorossi. Isella 6.5 L’esperienza c’è e si vede parecchio, peccato però che il giocatore trova davanti a sé un altrettanto portiere esperto. Riesce a dire la sua durante il secondo tempo, pareggiando così i conti. Mandelli 6.5 Qualità: è questa la sua caratteristica più grande. I suoi cross sono dei baci perfetti, così come le sue giocate. 13’ st Gaeta 6 Ingresso ottimo, sferza il suo sinistro dopo 24’ che mette in difficoltà Rossi. All. Tricarico 6.5 Dopo 20 minuti e sotto di due gol, la Casatese dimostra anche oggi le sue grandi qualità e non abbassa la testa. I giocatori sono quelli giusti, così come i cambi, peccato per la penalizzazione con l'espulsione di Candido. Prestazione in crescita, ora ci si prepara per i playoff.   ARBITRO Grassi di Forlì 6 La sua conduzione di gara è perfetta, così come la collaborazione con i due assistenti. Si abbaglia un po’ scoccata la mezz’ora della seconda frazione di gioco, è davvero discutibile l’espulsione di Candido.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400