Cerca

Fanfulla-Crema Serie D: Pascali nel recupero e Spaneshi nei supplementari mandano il Guerriero in finale

FANFULLA CREMA SERIE D

FANFULLA CREMA SERIE D

Lo aveva detto Andrea Ciceri, alla vigilia. Chiaro e tondo. Fosse stato per lui, il Crema avrebbe fatto volentieri a meno di affrontarlo. E oggi, si è capito il motivo. Perché il presagio dell’allenatore del Fanfulla ha trovato conferma nei fatti, rischiando di vanificare il sogno promozione, cullato per tutta la stagione. Già, perché i bianconeri si trovavano sotto di un gol fin oltre il novantesimo minuto. A salvare capra e cavoli ci ha pensato un colpo di testa di Manuel Pascali, in pieno recupero, quando ogni speranza sembrava perduta. Un preciso diagonale di Spaneshi nei supplementari è valso poi il raddoppio. Giusto, malgrado serva a poco, sottolineare la grande prova dei ragazzi di Dossena. Gli ospiti hanno giocato una partita di livello, nella quale hanno rifiutato di arrendersi fino al triplice fischio. Passati in vantaggio con Laner a fine primo tempo, i cremaschi hanno infatti risposto al vantaggio del Fanfulla anche quando sembravano non averne più, grazie al gol di Ferrari, senza però cambiare l’esito della qualificazione. Una partita al cardiopalma, che ha avuto un solo difetto: quella di finire. E l’epilogo, al termine di centoventi minuti palpitanti, ha fatto sorridere i lodigiani. Laner di testa. Se qualcuno pensava che le due squadre potessero snaturarsi e proporre un gioco più accorto, data l’importanza della partita, si sbagliava di grosso. Ciceri e Dossena restano fedeli al loro credo calcistico, basato sull’intensità e sulla ricerca del gol. Non manca comunque l’organizzazione tattica: nelle situazioni in cui viene meno il pressing alto, sia il Fanfulla che il Crema presentano un sistema difensivo compatto e solido, con gli attacchi che, per lungo tempo, a malapena solleticano le difese. Obbligati a vincere, gli ospiti controllano maggiormente il possesso, cercando di sfondare sulle fasce, ma le incursioni di Russo e Salami vengono vanificate dagli appoggi imprecisi dei compagni. A rendersi pericoloso per primo è il Guerriero, che si procura una serie di situazioni per sbloccare il punteggio: la prima con Cirigliano, con una girata da dentro l’area, poi con Pascali, il cui colpo di testa viene respinto da Ziglioli, e infine con Bernardini che, dopo una bella azione sulla sinistra sull’asse Palmieri-Qeros, calcia a botta sicura, trovando l’opposizione di Forni. Il Crema non sta di certo a guardare e si rende a sua volta pericoloso, con il solito Russo che sgroppa sulla sinistra e serve Bardelloni che calcia in porta da ottima posizione, centrando la traversa. Ma l’appuntamento col gol cremasco è rimandato soltanto di qualche minuto. Ferrari, a largo impalpabile, pennella dalla sinistra un cross che Laner deve solo spingere in porta, regalando il vantaggio ai suoi nell’ultima azione dei primi quarantacinque minuti. Ribaltone. La reazione del Fanfulla è rabbiosa e, cinque minuti dopo l’inizio della ripresa, è ancora Bernardini a rendersi pericoloso, ma l’esito della sua conclusione è lo stesso di quella precedente. Il tempo scorre e il Fanfulla prosegue il suo forcing, cercando il pareggio. Ciceri manda in campo Spaneshi e Anastasia per Cirigliano e Palmieri, schierando una formazione ancora più offensiva. Proprio Anastasia, appena entrato, prova immediatamente a lasciare il suo marchio sulla gara, prima con un delizioso pallonetto, poi con un diagonale, ma entrambi i tentativi si spengono sul fondo. Pur passando la maggior parte del secondo tempo a difendersi, il Crema prova a chiudere i conti non appena ne ha l’occasione. Splendido uno-due fra Bardelloni e Salami che lascia partire una rasoiata, alla quale Cizza si oppone col corpo. Fatta eccezione per questo sussulto, il secondo tempo è un assalto del Fanfulla alla porta di Ziglioli, ma Nelli, Forni e Baggi ergono un muro che i ragazzi di Ciceri non riescono ad abbattere. Entra pure Comi dalla panchina, ma il Crema resiste. Fino a quando, in pieno recupero, a riequilibrare il punteggio non è uno dei tanti attaccanti sul terreno di gioco, ma un difensore. O per meglio dire, il difensore. Sull’angolo di Qeros, ad arrivare più in alto di testa è Pascali che schiaccia di testa e fa esplodere la Dossenina. Meravigliosa l’esultanza del capitano bianconero, che ha consegnato la fascia a Brognoli, ancora fermo ai box. I ragazzi di Dossena incassano il colpo e dopo quattro minuti incassano addirittura il raddoppio. Discesa di Qeros che porta palla fino al limite dell’area e scarica su Spaneshi che pesca l’angolino, trafiggendo Ziglioli. Emozioni finite? Macché. Nei secondi quindici minuti, il Crema trova le energie per riagguantare la parità. Come in occasione del gol che aveva sbloccato la pratica, parte tutto dalla sinistra, questa volta dal mancino di Bardelloni, il quale mette un cioccolatino sulla fronte di Ferrari che gonfia la rete. Purtroppo per gli appassionati, questa è l’ultima emozione di uno scontro meraviglioso. Si ferma quindi qui la corsa del Crema, mentre prosegue quella del Fanfulla, che affronterà il NibbionOggiono nella finalissima.

IL TABELLINO

FANFULLA-CREMA 2-2 RETI: 45' Laner (C), 46' st Pascali (F), 4' pts Spaneshi (F), 4' sts Ferrari (C). FANFULLA (4-3-3): Cizza 6, Baggi A. 6 (31' st Comi 5.5), Bernardini 6.5, Bertelli 5.5, Pascali 7.5, Fabiani 5.5 (19' st Serbouti 6), Qeros 6.5, Guerrini 6.5, De Angelis 5.5 (9' sts Agnelli sv), Palmieri 5.5 (13' st Anastasia 6.5), Cirigliano 5.5 (7' st Spaneshi 7). A disp. Carriello, Baggi F., Casali, Laribi. All. Ciceri 7. CREMA (4-3-3): Ziglioli 6.5, Otabie 6, Russo 6.5, Nelli 7.5 (1' pts Torchio 6), Baggi 7, Forni 7, Salami 6 (35' st Tomella 6), Laner 7.5 (31' st Bignami 6), Ferrari 7, Bardelloni 6.5, Poledri 6. A disp. Pennesi, Adobati, Viviani, Gerevini, Assulin, Cocci. All. Dossena 7. ARBITRO: Mirabella di Napoli 7. ASSISTENTI: Brunozzi di Foligno e Linari di Firenze 7. AMMONITI: Russo (C), Salami (C), Spaneshi (F), Laner (C), Poledri (C), Ferrari (C), Comi (F).

LE PAGELLE

FANFULLA Cizza 6 Non può nulla sui gol subiti e si fa trovare pronto quando viene chiamato in causa. Baggi A. 6 Il Crema affonda poco dalle sue parti, lui è attento quando serve. 31’ st Comi 5.5 Entra nella mischia e cerca di rendersi pericoloso. Bernardini 6.5 Costantemente proiettato in avanti, sfiora a più riprese il gol. Bertelli 5.5 Solita corsa in mezzo al campo, ma meno incisivo del solito. Pascali 7.5 Un professore in difesa, sempre in anticipo, e decisivo in attacco, con l’imperioso stacco che vale il pari. Uomo della Provvidenza. Fabiani 5.5 Alla grande per quasi un tempo, poi si perde Laner che tutto solo insacca di testa. 19’ st Serbouti 6 Entra quando il Fanfulla deve attaccare. Nei supplementari dà buona copertura. Qeros 6.5 Prova le sue solite serpentine, ma trova un muro di fronte a sé. Non si arrende mai, e alla fine pesca l’assist per Spaneshi che chiude il discorso qualificazione. Guerrini 6.5 Padrone del centrocampo, specie nel primo tempo, dove telecomanda l’azione dei suoi. De Angelis 5.5 Non viene mai messo nelle condizioni di calciare in porta. Come al solito lui si fa apprezzare in altri modi, lottando e lavorando per i compagni. (9’ sts Agnelli sv). Palmieri 5.5 Ha grande voglia e si vede, ma finisce per portare troppo il pallone e perdere preziosi tempi di gioco. 13’ st Anastasia 6.5 Sfiora due volte il gol, ma la mira è sbagliata di qualche centimetro. Cirigliano 5.5 Come suo solito si sbatte tanto, manca però l’incisività offensiva di cui i suoi avrebbero bisogno. 6’ st Spaneshi 7 Inizia piano, ma chiude alla grande con il gol che vale la gara. All. Ciceri 7 I suoi non hanno mai mollato durante tutta la stagione e oggi non sono stati da meno. CREMA Ziglioli 6.5 Incolpevole sui gol, si oppone più volte negando il gol al Fanfulla nel primo tempo. Otabie 6 Si limita a coprire e lo fa bene, annullando Cirigliano. Russo 6.5 Se ci fosse stato un autovelox sulla sua fascia, avrebbe preso un centinaio di multe. Una scheggia costante sulla sinistra, dal primo all’ultimo minuto. Nelli 7.5 Bene in fase di impostazione, ma in fase di non possesso giganteggia, dove a ridosso dell’area di rigore è sempre ben posizionato e sventa delle situazioni pericolose. Gara di grande personalità. 1’ pts Torchio 6 In mezzo al campo cerca qualche suggerimento alla disperata ricerca del gol. Baggi 7 Il Pascali del Crema. Stravince il duello con De Angelis, non perdendo un contrasto e dimostrando grande senso della posizione. Forni 7 Molto bene anche lui per gli stessi motivi di Baggi. Si oppone a Bernardini nel primo tempo, evitando il gol. Salami 6 Detta la profondità nel primo tempo, ma i suggerimenti sono spesso fuori misura. 35’ st Tomella 6 Qualche buono sprint sulla fascia. Laner 7.5 Suo il gol del vantaggio, quello che a lungo sembrava essere decisivo. Poi si sa com’è andata. Ciò non cancella la sua buona prova, fatta di corsa e inserimenti. 31’ st Bignami 6 Lotta in mezzo al campo nei tempi supplementari. Ferrari 7 A lungo fuori dalla gara, poi entra in ritmo e fornisce l’assist a Laner. Segna anche il gol della speranza Bardelloni 6.5 Arretra la sua posizione di qualche metro e smista palloni precisi per gli esterni. I suoi cross creano parecchi grattacapi alla difesa del Fanfulla. Poledri 6 Corre e lotta in mezzo al campo, non facendo mancare il suo apporto. All. Dossena 7 Partita giocata magistralmente dai suoi, che vengono beffati all’ultimo. Resta comunque da lodare il modo in cui ha preparato il match. ARBITRO Mirabella di Napoli 7 Autoritario e sicuro, sbaglia poco e niente.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400