Cerca

PDHAE-Bra Serie D: Masini e Sterrantino regalano il terzo posto a Cretaz

PDHAE-Bra Serie D img_3199
Antipasto di playoff tra il PDHAE e il Bra nella cornice di Montjovet. I valdostani si aggiudicano la sfida con il risultato finale di 2-1 grazie alle reti di Masini e di Sterrantino tra il primo e il secondo tempo. A segno degli ospiti è andato Lala il quale ha pareggiato i conti proprio al termine della prima frazione di gioco. I padroni di casa sono poi andati nuovamente in vantaggio al 40' della ripresa ma la compagine di Floris, che ha sostituito lo squalificato Daidola in panchina, non è riuscita a ritrovare la via del pareggio per la seconda volta. Grazie a questa preziosa vittoria, la squadra di Cretaz conquista un eccellente terzo posto in classifica proprio ai danni del Bra che conclude così il proprio campionato in quarta posizione. Le due compagini si ritroveranno già mercoledì 23 giugno nella sfida d'andata dei playoff che si svolgerà nuovamente a Montjovet in virtù del terzo posto guadagnato proprio nella partita di oggi. Masini apre i conti, Lala li pareggia.  Il match tra PDHAE e Bra inizia in maniera molto equilibrata con le due squadre che ben si alternano nella fase offensiva. All’8’ Marchisone compie una bella progressione sulla fascia sinistra, si accentra e prova la conclusione ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. I padroni di casa si fanno vedere comunque maggiormente in attacco ma non riescono a sfondare nella difesa avversaria e a rendersi particolarmente pericolosi. Al 15’ Tanasa calcia da fuori area ma non riesce ad inquadrare la porta difesa da Guerci. Il primo vero pericolo della partita arriva solamente al 18’ quando Jeantet mette in mezzo una bella palla per Borettaz che tira in porta ma Guerci compie una bella parata. Dopo soli quattro minuti, Magnaldi si guadagna una bella punizione non lontano dal limite dell’area di rigore: Capellupo si incarica della battuta ma non riesce a creare alcun pericolo alla retroguardia avversaria. Al 25’ l'esterno sinistro del Bra si rende nuovamente pericoloso con un bel tiro: Vinci compie una bella parata ma non riesce a bloccare la palla; questa finisce sui piedi di Capelluzzo che tira forte e centrale ma il portiere effettua un gran intervento e mantiene così il risultato sullo 0-0. In questa fase è il Bra che conduce maggiormente il gioco mentre padroni di casa si difendono bene. Al 28’ il PDHAE torna a riaffacciarsi davanti e Montenegro va vicino al gol: tenta il tiro da fuori area e sfiora il palo destro della porta avversaria. Le due squadre tornano successivamente ad alternarsi nella fase offensiva ma entrambe non riescono a trovare la via del gol. Al 40’ i valdostani sbloccano finalmente la partita: Borettaz batte il calcio d'angolo a favore e trova Masini in in area di rigore che insacca la rete con un bel colpo di testa. La gioia dura però poco per la squadra di Cretaz perché, al 47', il Bra trova la rete del pareggio grazie a Lala che, ritrovatosi da solo in mezzo nell'area di rigore avversaria, realizza la rete dell'1-1 con un bel colpo di testa. La prima frazione di gioco termina così in pareggio. Sterrantino uomo vittoria. Il ritmo della ripresa è alto fin dai primissimi minuti per entrambe le compagini. Masini e Marchison provano entrambi a colpire partendo in velocità ma non riescono a trovare l’ultimo passaggio decisivo per far male alle rispettive difese avversarie. Le occasioni latitano comunque per tutte e due le squadre nonostante entrambe provano a portarsi in vantaggio. Al 10’ Marchison realizza un bel passaggio filtrante per Merkaj al centro dell’area di rigore ma Vinci esce molto bene anticipando così l’attaccante avversario. Dopo un solo minuto, Masini si guadagna un calcio di rigore dopo una gomitata ricevuta da Daqoune: Tanaso si presenta sul dischetto ma colpisce la traversa e fallisce così il tentativo di portare nuovamente in vantaggio la propria squadra. Il PDHAE non demorde nonostante il penalty sbagliato dal proprio centrocampista e, al 16’, Varvelli si gira bene e trova un bel tiro ma Guerci compie una bella parata: il tutto viene però fermato dal fuorigioco segnalato dal primo assistente. Il ritmo della partita continua ad essere molto incessante con i padroni di casa che continuano a condurre il gioco ma gli ospiti non rinunciano ad attaccare. Al 27’ Merkaj tenta un tiro a giro dal limite dell’area, dopo un cross arrivato dalla sinistra, ma la sua conclusione sfiora il palo. Entrambe le squadre si mostrano essere molto stanche, motivo per cui tutte e due risultano essere spaccate e si gioca poco nella zona di centrocampo. In questa fase è il Bra che si fa maggiormente vedere in attacco mentre i padroni di casa tentano di colpire in ripartenza. E' proprio la squadra di Cretaz a portarsi in vantaggio al 40' con Sterrantino, subentrato a Jeantet: D'Onofrio pennella un bel cross per il classe 2002 che, con un bel colpo di testa, prima colpisce la traversa poi Guerci e realizza così la rete del definitivo 2-1. I valdostani si rendono nuovamente pericolosi con Sterrantino al 44': egli tira ma Guerci non si fa sorprendere. L’arbitro concede cinque minuti di recupero durante i quali il Bra si porta in avanti tentando l'assalto finale ma non riesce a segnare la rete del pareggio. Il match termina così con il risultato di 2-1 e il PDHAE guadagna la terza posizione in classifica proprio ai danni del Bra.

IL TABELLINO

PDHAE-BRA 2-1 RETI (1-0, 1-1, 2-1): 40' Masini (P), 47' Lala (B), 40' st Sterrantino (P). PDHAE (4-4-1-1): Vinci 6.5, Montenegro 6.5 (20' st Sassi 6), D'Onofrio 7, Tanasa 5.5, Balzo 6.5, Maffezzoli 6.5, Filip 7 (42' st Paris sv), Borettaz 7 (5' st Vignali 6.5, 45' st Cena sv), Varvelli 6, Masini 7.5, Jeantet 7 (33' st Sterrantino 7.5). A disp. Gini, Ciappellano, Gambino. All. Cretaz 7. BRA (3-4-2-1): Guerci 7, Saltarelli 6.5, Tuzza 6.5, Cappelluzzo 6.5 (32' st Campagna 6), Merkaj 5.5, Magnaldi 7, Baggio 6 (22' st Chiappino 6), Marchisone 7 (42' st Squillaciotti sv), Lala 7.5, Capellupo 7 (45' st Hoxha sv), Daqoune 5.5. A disp. Roscio, Reale, Tos, Reeb, Sia. All. Floris 6. ARBITRO: Grassi di Forlì 7. COLLABORATORI: Conte di Napoli e Ticani di Roma 2. AMMONITI: 31' Capellupo (B), 11' st Daqoune[00] (B), 14' st Filip[02] (P), 25' st D'Onofrio (P), 46' st Lala[00] (B).

LE PAGELLE

PDHAE Vinci 6,5 Classe 2000, l’estremo difensore mostra sicurezza in tutti i suoi interventi e guida molto bene il proprio reparto difensivo in tutti e novanta i minuti di gioco. Straordinaria la sua parata su Cappelluzzo al 25' del primo tempo. Montenegro 6,5 Il terzino destro, classe 2001, soffre a tratti la velocità di Magnaldi nella sua corsia di competenza ma riesce comunque a farsi notare grazie ad alcune sue chiusure. Va poi vicino al gol nel corso del primo tempo con un tiro che sfiora il palo. 20’ st Sassi 6 Garantisce sulla fascia destra la freschezza necessaria per resistere agli assalti finali degli avversari. D’Onofrio 7 Il terzino destro pennella al 40’ della ripresa un bellissimo cross per Sterrantino il quale realizza la rete decisiva del 2-1. Eccellente assist man. Tanasa 5,5 Gestisce molto bene i tempi di gioco della propria squadra nel corso di tutta la partita. Rovina però la sua prestazione calciando sulla traversa il penalty con il quale avrebbe potuto portare nuovamente in vantaggio la propria squadra. Balzo 6,5 Amministra bene le azioni offensive degli avversari senza particolari affanni. Puntuale e preciso nel corso di tutto il match. Maffezzoli 6,5 Proprio come il suo compagno di reparto, non va mai in difficoltà di fronte agli attacchi avversari mostrando una buona sicurezza nel corso dei novanta minuti di gioco. Filip 7 Classe 2002, il centrocampista è sempre nel vivo del gioco e manovra molto bene le azioni passate dai suoi piedi. Si dimostra quindi essere un ottimo compagno di reparto per Tanasa. (42’ st Paris sv) Borettaz 7 Il centrocampista va vicino al gol del vantaggio nel corso del primo tempo dopo un bel cross di Jeantet: viene però fermato da una bella parata di Guerci. 5’ st Vignali 6,5 Il suo ingresso campo è molto positivo grazie alla vivacità che ha portato nel reparto offensivo della propria squadra (45’ st Cena sv) Varvelli 6 Nel primo tempo l’attaccante non è particolarmente coinvolto nella manovra di gioco. Nella ripresa riesce però a trovare un bel tipo dopo essersi girato bene: viene però fermato dalla posizione in fuorigioco e dalla parata del portiere avversario. Masini 7,5 Uno dei migliori in campo. Realizza la rete del momentaneo 1-0 con un bel colpo di testa su calcio d’angolo. Si guadagna poi il calcio di rigore, poi sbagliato da Tanasa, al 13’ della ripresa. Jeantet 7 E’ uno dei protagonisti della gara grazie alla sua velocità sulla corsia destra. E’ infatti spesso pericoloso grazie ai suoi cross, tra cui quello per Borettaz nel primo tempo con cui è andato vicino al gol. 33’ st Sterrantino 7,5 E’ lui l’uomo decisivo del match. Segna infatti il gol del 2-1 con un bel colpo di testa che finisce prima sulla traversa, poi addosso a Guerci prima di varcare la linea della porta. Fortunato ma bravissimo a farsi trovare pronto e colpire ottimamente il pallone. All. Cretaz 7 La sua squadra riesce a finire il proprio campionato in terza posizione con una bella prestazione sia in fase difensiva che offensiva. Il match sarebbe potuta essere chiuso prima se Tanasa avesse realizzato il calcio di rigore. BRA Guerci 7 L’estremo difensore è autore di una grande prestazione grazie ai suoi numerosi bei interventi: uno su tutti, la parata su Borettaz al 18' del primo tempo. Sfortunato in occasione della seconda rete subita. Saltarelli 6,5 Il difensore centrale gestisce molto bene gli attacchi degli avversari di fronte ai quali dimostra di non andare mai particolarmente in affanno nel corso del match. Tuzza 6.5 E' sempre nel vivo del gioco come mezzala sinistra, posizione in cui si trova molto a suo agio. Si fa notare più volte nella metà campo avversaria nel tentativo di rendersi pericoloso. Cappelluzzo 6.5 Va vicino al gol al 25' del primo tempo sulla ribattuta di Vinci ma il suo tentativo viene ottimamente parato dal portiere avversaria. Nel corso del match gioca poi molto per favorire le azioni offensive dei suoi compagni. 32' st Campagna 6 Porta sul terreno di gioco la freschezza necessaria nell'assalto finale della propria squadra per trovare la via del pareggio. Merkaj 5.5 Il numero undici non riesce ad incidere particolarmente nel corso del match. Nel primo tempo tocca infatti pochi palloni mentre, nella ripresa, sfiora il gol con un tiro a giro. In quest'ultimo tentativo avrebbe comunque potuto fare meglio non essendo disturbato dalla marcatura degli avversari. Magnaldi 7 E' autore di un'eccellente prestazione sia in fase difensiva, grazie ai suoi interventi precisi e puntuali, che in quella offensiva, dove assicura molta spinta sulla fascia sinistra. Al 25' si rende pericoloso con un bel tiro che viene ben parato da Vinci. Baggio 6 Non crea particolari sussulti nel corso dei minuti da lui disputati ma garantisce una buona copertura difensiva ed una discreta spinta offensiva. 22' st Chiappino 6 Entra e garantisce una maggiore freschezza sulla corsia destra nel tentativo di creare pericoli nell'assalto finale della propria squadra nel tentativo di trovare la via del pareggio. Marchisone 7 E' uno dei principali fulcri del gioco nel corso del match. Si rende pericoloso più volte sulla corsia sinistra del campo grazie alla sua velocità e ai suoi numerosi tentativi di trovare la via del gol. (42' st Squillaciotti sv) Lala 7.5 E' l'autore del momentaneo pareggio grazie al suo bel colpo di testa dopo un calcio d'angolo a favore della sua squadra. Centrocampista arretrato a difensore centrale in questa partita, ha dimostrato una solida copertura difensiva grazie ai suoi interventi precisi e puntuali. Capellupo 7 Vero e proprio metronomo di centrocampo. Gestisce infatti ottimamente i tempi di gioco nella sua zona di competenza avviando spesso e volentieri le azioni della propria squadra. (45' st Hoxha sv) Daqoune 5.5 Commette il fallo da rigore su Masini con una gomitata nei suoi confronti. Tanaso fallisce il tentativo dagli undici metri ma la sua ingenuità poteva costare cara per la sua squadra. All. Floris 6 La sua squadra dimostra un ottimo carattere nel corso del match rimontando nel giro di soli sette minuti la prima rete segnata dai valdostani. I suoi giocatori vanno nuovamente sotto nella ripresa ma non riescono però ad essere particolarmente incisivi negli ultimi metri. ARBITRO Grassi di Forlì 7 Il direttore di gara adotta un metodo arbitrale all'inglese e non commette alcun errore nel corso della partita. Giusta la concessione del calcio di rigore per la gomitata di Daqoune su Masini.

LE INTERVISTE

La prossima settimana verrà pubblicata la fotogallery a cura di Benedetto Bonfatti

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400