Cerca

Fanfulla-NibionnOggiono Serie D: le interviste post-partita ai due allenatori

Il finale thrilling dell'atto conclusivo dei play-off di questa infinita stagione ha lasciato naturalmente l'amaro in bocca al tecnico del Fanfulla Andrea Ciceri per l'epilogo, che non cancella però la bella annata dei suoi: «Il giudizio complessivo è assolutamente positivo. La squadra è uscita con gli applausi dei suoi tifosi e questo va oltre ogni risultato». L'espulsione di Fabiani ha inciso sull'incontro anche a livello psicologico: «Il giocatore ha tutta la mia stima. Ha sempre dato tutto e l'errore odierno non cambia assolutamente il suo valore». Il ciclo Ciceri è sempre andato in crescendo, con un secondo posto e una finale play-off: manca qualcosa per l'ultimo step? «Questo è un gruppo che ha dimostrato che ha le potenzialità per stare in alto. Pensare a quello che potrà accadere in futuro è impossibile. Adesso ci sarà il mercato e la società, ove possibile, interverrà per ritoccare la squadra nei punti necessari». Il futuro dell'allenatore? «Oggi la mia concentrazione era solo sulla partita. Ancora non ho ricevuto alcuna chiamata. Di sicuro salterò la prima partita del nuovo anno essendo stato squalificato».


Andrea Ciceri, allenatore del Fanfulla

Umore ovviamente alle stelle grazie allo splendido risultato ottenuto dai suoi per Giuseppe Commisso, in una finale tesissima: «La partita è stata ovviamente intensa vista la posta in palio. Le squadre erano stanche, complice l'impegno della semifinale di appena tre giorni fa, ma credo che si sia vista una maggior freschezza da parte nostra, anche grazie alla superiorità numerica dovuta all'espulsione nel primo tempo e alla giovane età dei nostri ragazzi. Abbiamo rischiato tantissimo sul tiro di Pascali, ma poi il calcio ha premiato la nostra audacia e abbiamo ottenuto un successo meritato che è il riconoscimento migliore per il cammino della squadra in questi ultimi undici mesi di lavoro». Avete ribaltato i pronostici: «In molti ci davano spacciati a inizio stagione ed è anche comprensibile viste le numerose incognite, ma io ho sempre lavorato in linea con la società e il lavoro prodotto dalla squadra ha visto la luce». Un commento sulla stagione che verrà? «In primis, voglio dire che comunque già solo il fatto di aver vinto i play-off di Serie D è motivo di orgoglio. Negli ultimi 4 anni siamo cresciuti tantissimo e dobbiamo goderci il momento. Sulla situazione societaria avremo dei chiarimenti nelle settimane che verranno. Posso dire che non andare avanti mi dispiacerebbe perché questi colori sono nel mio cuore». Flash su Tremolada: «Aveva fatto bene già la scorsa stagione. Quest'anno ha scelto di abbracciare il nostro progetto nonostante offerte da piazze importanti, così come tanti altri elementi. Ovviamente, è e rimane la vittoria del gruppo».


Giuseppe Commisso, allenatore del NibionnOggiono

CLICCA QUI PER LA CRONACA

CLICCA QUI PER LE PAGELLE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400