Cerca

Presentazioni

Castellanzese: tante novità dallo staff alla rosa, ma con la voglia di ripetersi in campionato

La società neroverde si è presentata alla stampa tra conferme e new entry, la volontà è quella di non guardare troppo al passato ma la Serie C che resta un obiettivo

Castellanzese

La presentazione della rosa 2021/22 della Castellanzese pronta a ripetersi in Serie D

Tempo di presentazioni in casa Castellanzese, dopo poco più di un mese dalla vittoria della finale playoff di Serie D contro il PDHAE la società neroverde si è ritrovata e ha incontrato la stampa. Già svolti i primi allenamenti agli ordini del neo tecnico Andrea Ardito da parte della squadra che ha visto tante conferme, ma anche tantissimi nuovi arrivi (in gran parte giovani).

Il primo a prendere parola è stata la novità neroverde, ovvero l'allenatore Andrea Ardito: «La prima volta che sono entrato al Provasi un anno e mezzo fa sono subito stato colpito dal campo, dal manto erboso. In generale l'impatto è stato positivo sia con il presidente che con il Direttore. C'è voglia di iniziare sul campo, c'è voglia di lavorare e di diventare squadra il più in fretta possibile. Raccogliere un'eredità pesante? Anzitutto faccio i miei complimenti a Mazzoleni e a tutta la società per quello fatto. Ora c'è voglia di dare continuità a un percorso iniziato da ormai diversi anni. Penso che il calcio nasca tutto dalla passione e dall'emozione che vogliamo provare noi e che si vogliono fare provare ai tifosi di una squadra. La speranza è che tutto il pubblico possa venire allo stadio per l'intera stagione».

E poi spazio al numero uno neroverde, Alberto Affetti, sempre pronto a fare gli onori di casa: «Ci siamo lasciati il 27 giugno con un trionfo importante. La stagione che ci aspetta sarà nuovamente di rilevanza sull'onda di quello che era stato fatto lo scorso anno. Cercheremo di ripeterci anche se non sarà facile; ci siamo attrezzati partendo dallo staff tecnico e dai giocatori nel miglior modo possibile. Si è parlato di Serie C che potrà diventare un qualcosa di concreto quando ci saranno le condizioni, ora non ci sono quindi ci concentriamo sulla D. Ci ha fatto piacere essere nella lista delle società che potevano partecipare ad una categoria importante come la Lega Pro, le cose però non possono inventare da un giorno all'altro. Tante società insegnano che fare salti prima del tempo non portano cose positive; anzitutto si parte dall'impianto sportivo, ad oggi il nostro non è adatto alla Serie C, ma la Castellanzese è Castellanza, quindi non troverei corretto giocare da altre parti. Mai come quest'annoi cittadini si sono avvicinati alla società, e per me che sono castellanzese doc è una grande soddisfazione. La parola giusta è programmazione, con l'improvvisazione la percentuale di rischio è troppo elevata.

Immancabile l'intervento del Direttore Salvatore Asmini, che ha costruito una squadra giovane, ma con le carte in regola per poter fare bene: «La Castellanzese ha cambiato molto un po' per scelta della società e un po' perché qualcuno ha preferito andare da altre parti; per una questione tecnica ho dovuto rinunciare a 4/5 giocatori che hanno dato molto ai colori neroverdi. Da oggi non voglio più sentir parlare dell'anno scorso, la passata stagione dovrà solo fungere da stimolo. I giocatori sono stati tutti visionati, e credo fortemente in questi ragazzi, quindi se qualcosa non andrà bene la colpa sarà del sottoscritto. Lo scorso anno l'elemento fondamentale è stato l'amalgama di un gruppo eccezionale, ripeto sono convinto delle scelte fatte e non mancheranno le soddisfazioni. I giovani che abbiamo preso sono ragazzi affidabili, ma devono mettersi in testa che passare dalla Primavera ad una prima squadra è qualcosa di molto diverso».

Presentato anche lo staff tecnico che accompagnerà Andrea Ardito: Stefano Faletti sarà il preparatore atletico mentre Sabatino Nese sarà il nuovo preparatore dei portieri.


LA ROSA DELLA PRIMA SQUADRA 2021/22


Portieri: Omar Asnaghi, Matteo Cincilla, Matteo Ferré.

Difensori: Giulio Alushaj, Matteo Cattaneo, Giacomo Compagnoni, Luca Mazzola, Luca Meregalli, Francesco Micheli, Paolo Pisan.

Centrocampisti: Stefano Baldan, Daniele Ferrandino, Thomas Gazzetta, Michele Mandelli, Simone Manfré, Lorenzo Mei, Francesco Nicastri, Giorgio Perego, Leonardo Piran, Marco Sestito.

Attaccanti: Dario Braidich, Alessio Cesaro, Mario Chessa, Roberto Colombo, Mattia Signorella, Christian Tramutoli.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400