Cerca

Coppa Italia

Fossano avanti grazie all'ex Della Valle e a Menabò-gol. Il Chieri cade nonostante la superiorità numerica

La squadra di Viassi, nonostante l'espulsione di Negro dopo 33' e un rigore parato da Edo a Menabò, supera la squadra di Didu, troppo fragile in fase difensiva e a cui non basta il gran gol di Pautassi

Fossano avanti grazie all'ex Pautassi e al Menabò-gol. Il Chieri cade nonostante la superiorità numerica

Turno preliminare di Coppa Italia che non delude  le attese terminando 2-1 a favore dei padroni di casa. La porta a casa il Fossano che segna in avvio con uno scatenato Della Valle, ex di turno, e la chiude con Menabó al 25’ della ripresa dopo che lo stesso numero 9 del Fossano si vede parare un rigore da Edo poco prima. Dal sapor speranza, ma inutile ai fini del risultato, il gol del momentaneo 1-1 firmato da Pautassi, che si carica la squadra sulle spalle insieme a Sbarbato, quest’ultimo decisamente più sfortunato nelle conclusioni. Match molto vivace, anche perchè il Fossano resta in dieci dal 33’ del primo tempo causa il doppio giallo e rosso a Negro, ma nonostante ciò la porta a casa contro un avversario che gioca meglio negli ultimi metri ed imposta in maniera corretta da dietro. Di contro il Fossano in contropiede è letale e cinico a rete, eccezion fatta per il penalty sbagliato.

Fa tutto il Fossano Parte subito forte la squadra di casa, con Scotto che dopo 2’ chiude le porte della sua area di rigore e recupera un pallone vagante. Passano altri due minuti e il Fossano si proietta avanti con uno scatenato Adorni, il quale cerca Menabò a centro area senza trovarlo. Il Chieri non ci sta e risponde un minuto più tardi con la coppia Bianco-Sbarbati, ma il 9 del Chieri pesca il compagno in fuorigioco. Passano altri tre giri d’orologio e tocca a Pautassi provare la conclusione, ma da centro area la sua conclusione finisce malamente a lato, sprecando l’ottima discesa di Gerbino. Ma è al minuto 11 che la partita cambia. Bellocchio recupera un pallone lasciato rimbalzare dai giocatori ospiti e con un sombrero salta un avversario per poi alzare un campanile verso Menabò che di prima fa una sponda verso Della Valle che aggiusta la sfera e conclude rasoterra a rete trovando impreparato Edo che prima neutralizza, ma poi si fa sfuggire il pallone che rotola in porta causando l’1-0 per i padroni di casa. Passano un po’ di minuti in cui il Chieri inizia a salire e trovare continuità nel gioco, oltre che metri preziosi. Da questo nasce il primo corner del match al minuto 18 per gli ospiti, con due azioni che seguono e che vedo io protagonista Sbarbati, sfortunato due volte nel trovare la deviazione degli avversari in fallo laterale. Il Fossano trova la risposta solo in un fuorigioco di Menabò, che in area tutto da solo si divora il gol del raddoppio, 'per fortuna' fermato dal direttore di gara Mirri di Savona per fuorigioco. E proprio mentre il Fossano attende gli avversari, decisamente più propositivi in questa fase centrale del primo tempo, che si mette di nuovo in mostra Scotto. Il centrale del Fossano chiude più volte sugli ospiti, ma il numero 5 opposto Conrotto non è da meno, evitando di fatto sul nascere un contropiede tre contro tre dei padroni di casa in maglia gialla. Al 25’ arriva anche il primo giallo del match e a spenderlo è Negro, che impedisce ad un ottimo Pautassi di andare in area da Gerbino. Dalla conseguente punizione al limite sinistro dell’area fossanese non nasce nulla, ma pochi minuti più tardi è di nuovo Gerbino che ruba un pallone al limite e serve Foglia, ma Scotto è in stato di grazia e rimedia all’errore del compagno Bellocchio, sino a quel momento in grande spolvero anche lui. Il secondo episodio che sconvolge il primo tempo come un fulmine a ciel sereno è il rosso che al minuto 33 l’arbitro estrae ai danni di Negro. Una somma di gialli che arriva in seguito ad una distanza non rispettata su punizione, che costringe il direttore ad estrarre il secondo cartellino ai danni del numero 13 del Fossano, che lascia i suoi in dieci per il resto della gara. Al 40’ il boato del pubblico: Sbarbati viene lanciato a rete e, dopo qualche metro, viene fermato dall’assistente che alza tardivamente la bandierina. Da qui le proteste veementi da una parte e dall’altra, anche se il pubblico di casa può tirare un sospiro di sollievo. Poco dopo è Foglia a rischiare un giallo per simulazione, a seguito di un contatto lieve in cui il giocatore ospite accentua la caduta, venendo graziato dal direttore di gara. Gli ultimi minuti del primo tempo sono conditi da un’alta tensione, dovuta al fatto che ambedue le squadre sono sotto pressione. Il tutto si conclude con l’assedio del Chieri che vede protagonista Bianco, che con un colpo di testa sfiora il pari proprio alla fine del recupero, il quale è stato dato un po’ in ritardo con conseguenti proteste. Sul risultato di 1-0 si chiude quindi il primo tempo.

Match infuocato Il secondo tempo vede il Chieri partire forte, all’opposto di quanto visto nel primo, complice uno Sbarbati che mette in mezzo un pallone pericolosissimo che Scotto sbatte violentemente in corner. Un minuto più tardi è Pautassi a saltare due uomini e concludere a rete, ma la fortuna non lo aiuta e il pallone termina di un soffio a lato. In questo inizio è protagonista anche l’allenatore di casa Viassi, il quale tuona verso i suoi giocatori dicendo loro di aver già preso due cartellini per delle sciocchezze e di evitarne altri. Al 10’ un altro episodio chiave del match. Utieyin, fino a questo momento in ombra, parte in progressione palla al piede, resistendo ottimamente alla carica avversaria e servendo un indiavolato Della Valle che entra in area e viene messo giù. Nessun dubbio e calcio di rigore per i padroni di casa. Dal dischetto si presenta Menabò, che deve approfittare della leggerezza concessa ai suoi da Gerbino, ma si fa ipnotizzare da Edo che si riscatta così dall’errore in occasione del primo gol. Il Fossano inizia a tremare mentre il Chieri sembra galvanizzato, a tal punto da costringere Bellocchio ad un intervento spericolato in area per evitare il tiro da parte degli ospiti. Poco dopo ci riprova ancora Sbarbati, ma la fortuna non è dalla sua parte e la palla esce di poco. Al minuto 19 è poi Merlano a rendersi protagonista con un’uscita coraggiosa in cui anticipa tutti. Proprio nel mezzo della carambola di cambi, succede l’inimmaginabile. Prima Sbarbati trova un gol da posizione defilata, ma viene annullato per offside, poi al minuto 23 Pautassi riequilibra tutto con un bolide di destro da fuori area che non lascia scampo a Merlano. Il Fossano lamenta un fallo dii mano, ma non si perde in polemiche inutili e riparte subito trovando al 25’ un altro clamoroso regalo di Edo. L’estremo portiere del Chieri, infatti, non solo perde palla in concorso di colpa con Calò, ma poi si fa saltare da Menabò che riscatta il suo errore dagli undici metri con un gol solo all’apparenza facile: 2-1 e palla al centro, con i due allenatori che corrono alle risorse dalla panchina per attingere a nuove energie. Il Chieri si renderà protagonista nuovamente al 31’ con una palla calciata in mezzo da una punizione sulla trequarti che viene disinnescata in corner dalla difesa di casa, non prima di aver attraversato pericolosamente l’area di rigore. Sul corner poi, nulla di fatto. La partita si conclude con 4’ di recupero e con due stop per infortunio di giocatori del Chieri, ma non prima che Bianco, all’ultimo assalto, colpisca il palo in maniera incredibile, causando uno spavento finale al Fossano. La partita si conclude sul risultato finale di 2-1 col Fossano che avanza al prossimo turno. Per il Chieri si tratta di un’eliminazione che ‘non ci sta’ come dirà il suo allenatore Didu nel dopogara, specie perché, secondo lui, sono stati troppo indulgenti dietro concedendo eccessiva libertà agli avversari. Di tutt’altro umore il bomber Menabò, che dedica il gol alla famiglia e ci dice di aver lavorato molto sulla testa per rialzarsi dopo gli errori, come dimostrato con il gol arrivato dopo un rigore sbagliato.

IL TABELLINO

FOSSANO-CHIERI 2-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1): 10' Della Valle (F), 25' st Pautassi (C), 27' st Menabò (F).
FOSSANO (3-5-2): Merlano 6, Utieyin 5.5, Bellocchio 6.5, Scotto 7, Rosano 6 (35' st Quaranta sv), Fogliarino 6 (8' st Medda 6), Menabò 6.5 (40' st De Riggi sv), Negro 4.5, Giraudo 6, Della Valle 7.5 (27' st Coulibaly 6), Adorni 6.5. A disp. Chiavassa, Pianetti, Scarafia, Brero, Turcis. All. Viassi 6.5.
CHIERI (4-3-3): Edo 5.5, Calò 6 (37' st Benassi sv), Pautassi 7, Gerbino 6.5, Conrotto 6, Benedetto 5.5, Bove 5.5 (21' st Ciccone 6), Alvitrez 5.5, Sbarbati 7 (27' st Corsini 5.5), Foglia 5.5, Bianco 6.5 (47' st Dumani sv). A disp. Boschini, Morra Bean, Fioccardi, Garello, Balan. All. Didu 6.
ARBITRO: Mirri di Savona 6.
AMMONITI: Negro[01] (F), Negro[01] (F).
ESPULSI: 33' Negro (F).

LE PAGELLE

FOSSANO (3-5-2) 

Merlano 6 Incolpevole sul gol, da sicurezza a tutto il reparto uscendo bene sugli anticipi e non rischiando mai nulla.

Utieyin 5.5 Primo tempo in cui ci si aspetta più partecipazione all’azione, nel secondo tempo nasce dai suoi piedi la ripartenza del rigore.

Bellocchio 6.5 Partita impeccabile, un unico neo su un pallone perso al limite dell’area che rischia di costare caro.

Scotto 7 Insuperabile. Gioca un match attentissimo ed è prezioso tanto quanto i giocatori davanti per le sue chiusure impeccabili. Partita con la P maiuscola.

Rosano 6 Non si limita al compitino ma gioca un buon match ampiamente sufficiente, cala un po’ nella ripresa ma è normale alla prima uscita ufficiale. 35’ st Quaranta sv.

Fogliarino 6 Partita senza alcuna macchia quella del numero 8 del Fossano, che si fa vedere timidamente in avanti nel primo tempo per poi calare alla distanza.

8’ st Medda 6 Entra e mette tanta corsa, importante per riuscire a portare a casa la partita.

Menabò 6.5 Mezzo voto in meno per il rigore sbagliato, ma partita giocata aggressiva, coi tempi d’inserimento giusti e com un gol che si è cercato con grinta tutto da solo. 40’ st De Riggi sv.

Negro 4.5 Sciocco il modo in cui arriva il secondo giallo, dopo aver speso comunque bene il primo, complice anche una terna arbitrale non tempestiva nelle segnalazioni, ma comunque errore evitabile che lascia i suoi in dieci per due terzi di partita.

Giraudo 6 Partita attenta ma sul suo unico errore gli avversari segnano. Si riscatta con ottimi interventi in chiusura anche lui.

Della Valle 7.5 Straripante. Gol importante per sbloccare non solo i match ma anche i suoi, discesa stellare in occasione del rigore. Imprendibile contro i suoi ex compagni del Chieri.

27’ st Coulibaly 6 Entra e non fosse per un giallo di troppo sul finale meriterebbe anche di più, vista la tanta corsa che porta, oltre ad un paio di inserimenti mica male.

Adorni 6.5 Ha tanta qualità e si vede, fiammate interessanti nel primo tempo, si spegne all’inizio del secondo per poi tornare alla carica dopo la mezza’ora, quando ai suoi serve una mano extra per vincere.

All. Viassi Fabrizio 6.5 Partita preparata bene, gestisce i suoi in ogni minuto, quasi nessuna protesta e tante sgridate ai suoi in diverse occasioni. Meritata la vittoria per aver sfruttato al meglio le proprie armi, specie averle usate nei momenti più adatti per colpire nel segno.

CHIERI (4-3-3)

Edo 5.5 Giovanissimo quindi perdonabile, ma il primo errore è ancora passabile, specie dopo aver neutralizzato bene il rigore, ma il secondo errore è da matita rossa, specie dopo che aveva ritrovato fiducia. Ha tanto potenziale, non deve lasciarsi trascinare dal momento.

Calò 6 Partita onesta e attenta, ma l’errore in coabitazione con Edo costa carissimo e vale 1 voto in meno. 37’ st Benassi sv.

Pautassi 7 Nel primo tempo gioca bene una ventina di minuti e poi sparisce, sale in cattedra nel secondo con un gran gol e con una progressione palla al piede notevole, anche se è sfortunato in più di un occasione.  

Gerbino 6.5 Bravo a crederci in un occasione nel primo tempo, cresce col passare dei minuti ma nel finale va un po’ in confusione man mano che si avvicina la fine del match.

Conrotto 6 Il giallo al quarto d’ora del secondo tempo lo condiziona un po’ dopo aver giocato comunque un buon primo tempo.

Benedetto 5.5 Errore suo in occasione del primo gol, incolpevole sul secondo dove rimane a guardare i compagni compiere il pastrocchio decisivo.

Bove 5.5 Ammonizione inutile a fine primo tempo, nel secondo non incide particolarmente. 

21’ st Ciccone 6 Entra per Bove ed è un peccato entri così tardi perchè porta tanta freschezza nel centrocampo ospite.

Alvitrez 5.5 Assente ingiustificato, si vede poco nelle azioni offensive.

Sbarbati 7 Il migliore dei suoi per tutto l’arco del match, ma che sfortuna sotto porta, dove diversi suoi palloni sono rimpallati o fuori di poco.

27’ st Corsini 5.5 Non incide nel match quanto il predecessore.

Foglia 5.5 Il palo nel finale non riscatta una prestazione non all’altezza, visto che nel secondo tempo sparisce.

Bianco 6.5 Esce per infortunio dopo aver lottato come un leone su ogni singolo pallone gli capiti a tiro. 47’ st Dumani sv.

All. Didu Marco 6 Si dice deluso dai suoi per le occasioni concesse, ma il Chieri non demerita affatto, anzi conduce il gioco e a tratti sembra averne di più, peccato non aver concretizzato la superiorità numerica.

Arbitro Mattia Mirri di Savona 6: Un po’ severo il secondo giallo a Negro, ma da regolamento ci sta. Per il resto direzione tranquilla anche se bisogna prendere le decisioni un po’ più velocemente senza aspettare troppo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400