Cerca

Serie D

Fanfulla, panchina affidata ad Emiliano Bonazzoli

Il Guerriero sceglie l'ex bomber di Parma, Reggina, Brescia e Sampdoria per sostituire Omar Nordi e rincorrere la salvezza

Bonazzoli Fanfulla

Emiliano Bonazzoli, al centro, col suo staff e il presidente Luigi Barbati

Il Fanfulla ha ufficializzato il nome del sostituto di Omar Nordi, esonerato a ridosso della pausa natalizia: si tratta di Emiliano Bonazzoli, ex professionista che vanta 248 presenze in Serie A condite da ben 48 reti, l'anno scorso vice di Aimo Diana sulla panchina del Renate in Serie C. Nella massima serie il quarantaduenne di Asola ha lasciato il segno con le maglie di Brescia, Verona, Parma, Reggina, Sampdoria e Fiorentina, vincendo anche una Coppa Italia con la maglia dei ducali nella stagione 2001/02, segnando un gol decisivo per il passaggio nel turno nella semifinale di ritorno contro il Brescia.

Nelle ultime stagioni da calciatore ha indossato i colori di Padova, Este, Siena e Cittadella, ma anche degli ungheresi dell'Honvéd. Come allenatore, invece, ha guidato ChievoVerona Valpo e Hellas Verona nel calcio femminile, prima della già citata avventura al fianco di Diana con le pantere, grandi protagoniste dello scorso campionato di Serie C. Bonazzoli oggi svolgerà il primo allenamento alla guida del Guerriero. A comporre lo staff il preparatore atletico Andrea Collato, il preparatore dei portieri Danilo Pagani e il collaboratore tecnico Pino Giffanti, con Silvio Dellagiovanna sempre nel ruolo di team manager. Il ruolo di vice verrà invece ricoperto dall'ex capitano Stefano Brognoli, ritiratosi poche settimane fa e che ha già diretto gli allenamenti della squadra in questa fase di transizione da un tecnico all'altro.

«Sono contentissimo di iniziare questa avventura in una società così storica e blasonata», le prime parole di Bonazzoli. «Non vedo davvero l’ora di iniziare. Sono pronto a conoscere meglio i ragazzi e a partire con loro. Come giocherà la squadra? Vediamo in questi giorni d’allenamento. Ripeto, prima voglio vedere da vicino i ragazzi così da poter capire come meglio impiegarli. Ci vuole quindi un attimo di tempo per chiudere il cerchio. Posso però già portare tanto di mio, a livello di calcio giocato e come allenatore dalle mie esperienze passate. Con l’aiuto di tutti, anche dei tifosi, che ci seguono, si possono fare sicuramente ottime cose».

A presentare il tecnico è stato il presidente Luigi Barbati: «Allenatore che rispecchia a pieno i nostri valori, che sta emergendo e di cui si parla davvero molto bene. Ora non posso che augurargli buon lavoro con questo ottimo gruppo di giocatori con cui si possono davvero raggiungere dei buoni risultati. Abbiamo aspettato qualche giorno prima di comunicare la nostra scelta perché volevamo fare qualcosa di oculato, con la massima tranquillità senza correre. Il tempo sapevamo che ci sarebbe stato. Ora si parte».

Bonazzoli prende il Fanfulla al quindicesimo posto in classifica, frutto di cinque vittorie, tre pareggi e otto sconfitte. I bianconeri, al momento pericolosamente vicini alla zona playout, devono però recuperare due partite con Lentigione e Forlì. Facendo punti in queste due gare, il Guerriero ha l'opportunità di scalare rapidamente una classifica che al momento è davvero corta, considerando che il distacco dalla zona playoff è di appena dieci lunghezze. La grande esperienza del nuovo allenatore, e del suo vice Brognoli che conosce alla perfezione lo spogliatoio, possono rappresentare l'arma in più per una squadra molto giovane che ha però tanta voglia di stupire.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400