Cerca

Serie D

Castellanzese-Arconatese: Longo e Gomis ribaltano la gara in favore di Livieri

A Cotta non basta il vantaggio rimediato da Chessa, i neroverdi restano sul fondo della classifica. L'ex di turno Marcone è il vero jolly per gli oroblù

Castellanzese-Arconatese

Uno scatto di Aldo Massarutto nella sfida fra neroverdi e oroblù

Il recupero della 18esima giornata sorride all'Arconatese di Livieri che grazie a Longo e Gomis nella ripresa ribaltano il momentaneo vantaggio neroverde firmato da Chessa. Le squadre giocano alla pari, ma sono gli episodi, e il jolly pescato dalla panchina dal tecnico degli oroblù, nello specifico Marcone, a cambiare le sorti di una sfida dove il pareggio sarebbe stato il risultato più corretto. Fra le fila della Castellanzese spiccano dal primo minuto di gioco i nuovi innesti Raso e Travellini.


Super Mario, vantaggio neroverde. Primo squillo da parte degli uomini di Livieri con Parravicini che galoppa sulla sinistra e riesce a rimediare un corner, che però viene sprecato. La risposta della Castellanzese arriva con Mandelli che prova il cross, ci arriva Piran, l'incornata di Travellini è facile preda per Spada. Al 6' destro potente di Colleoni, Cincilla si rifugia in angolo. Due minuti dopo ci prova Piran che si accentra: conclusione che termina di poco a lato della porta difesa da Spada. Al 19' Spera prova ad innescare Siani, il colpo di testa è impreciso. Al 24' Travellini sul filo dell'offside riesce a trattenere la sfera che finisce fra i piedi di Chessa che spiazza Spada, firmando l'1-0 neroverde. Alla mezz'ora ancora Chessa insidioso da calcio piazzato, l'estremo difensore ospite esce con i pugni. Al 38' bellissimo lo scambio fra Ferrandino e Chessa: Spada esce con i tempi sbagliati, ma la difesa dell'Arconatese riesce a spazzare la sfera.


Longo-Gomis, sorriso oroblù. La ripresa comincia con l'Arconatese che cambia in maniera pesante: 4 le sostituzioni operate dal tecnico Livieri. Al 3' punizione insidiosa per l'Arconatese, Siani si incarica della battuta, ma la conclusione è centrale e Cincilla blocca senza problemi. Sul ribaltamento di fronte calcio piazzato per i padroni di casa: Chessa batte, Melli prova dalla distanza ma è un nulla di fatto. All'8' splendida azione del neo entrato ed ex di turno Marcone che riesce a servire Longo che insacca il pari. Cresce l'Arconatese che al 12' va alla ricerca del raddoppio con Siani che però viene murato dalla retroguardia di casa. Al quarto d'ora gli oroblù trovano il 2-1, ancora Marcone fa tutto da solo e Gomis con un tiro potente e aiutato dalla traversa segna il raddoppio. Al 20' la Castellanzese sfiora il 2-2 con Colombo che riceve da Chessa, Bianchi si immola e salva la propria porta. Alla mezz'ora ci prova ancora Colombo, ma il tiro è centrale e Spada non ha problemi. Al 35' Mandelli impegna e non poco Spada che è costretto a deviare in corner la conclusione del 21 neroverde.

IL TABELLINO


CASTELLANZESE-ARCONATESE 1-2

RETI: 24' Chessa (C), 8' st Longo (A), 15' st Gomis (A)


CASTELLANZESE (4-3-1-2): Cincilla 5.5, Compagnoni 6.5, Alushaj 6, Micheli 6.5 (16' st Mazzola 6), Chessa 6.5, Ferrandino 6 (18' st Colombo 6), Piran 6, Travellini 6.5 (29' st Gazzetta 6), Mandelli 7, Raso 6, Melli 6 (29' st Perego 6). A disp. Asnaghi, Pisan, Mei, Praderio, Brusa. All. Cotta 6.

ARCONATESE (3-4-1-2): Spada 6, Zucchetti 6.5 (29' st Rondanini 6), Medici 5.5 (1' st Longo 6.5), Vecchierelli 6.5, Bianchi 7, Romeo 5.5 (1' st Gomis 6.5), Spera 6 (1' st Marcone 7), Colleoni 6.5, Parravicini 5 (1' st Luoni 6), Lillo 6, Siani 6. A disp. Maldifassi, Rondanini, Albini, Siano, Santonocito. All. Livieri 7.

ARBITRO: Eremitaggio di Ancona 6.5.

ASSISTENTI: Mirarco di Treviso e Cimmarusti di Novara

AMMONITI: Raso (C), Zucchetti (A), Rondanini (A), Alushaj (C) .


LE PAGELLE

CASTELLANZESE

Cincilla 5.5 Sul primo gol avrebbe potuto e dovuto fare qualcosa in più, l'uscita è in ritardo. Da rivedere qualcosina anche nelle uscite e sui rinvii. Non appare del tutto sicuro.

Compagnoni 6.5 Sulla sinistra è signore della fascia, e l'intesa con Mandelli è da applausi. È il primo ad arrivare in ogni contrasto aereo e spinge a dovere.

Alushaj 6 Primo tempo senza alcuna sbavatura, nella ripresa commette qualche errorino. Tutto sommato sufficiente, cerca di spronare i suoi fino al triplice fischio.

Micheli 6.5 Faro della difesa neroverde, bene anche in fase di impostazione. Pecca per l'infortunio, sperando che possa già essere a disposizione per la prossima.

16' st Mazzola 6 Esegue il suo compito in maniera egregia e copre a dovere gli spazi.

Chessa 6.5 Torna al gol ed è un fatto importantissimo per la Castellanzese. Con la sua qualità incanta. Forse qualcosina da migliorare c'è ancora, ma SuperMario è tornato.

Ferrandino 6 Qualità al servizio dei compagni, forse pecca un po' in leziosità in qualche circostanza, ma la sufficienza è piena.

18' st Colombo 6 Entra ed è subito insidioso, peccato per quel gol negatogli solo da Bianchi.

Piran 6 La fase di spinta è più che pregevole e gli assist sono sempre precisi; pecca un po' nella marcatura su Marcone.

Travellini 6.5 L'attacco della Castellanzese appare più efficiente. Le verticalizzazioni sono sempre per lui e il gol nasce da una sua intuizione. Certamente un valore aggiunto per il reparto avanzato di Cotta. (29' st Gazzetta 6)

Mandelli 7 Il migliore dei neroverdi per carattere e pressing. Non molla un centimetro fino al triplice fischio. Anche lui sfiora il gol da posizione defilata sulla sinistra.

Raso 6 Comincia bene la sua avventura in neroverde mettendo ordine in mezzo al campo. Meglio nel primo tempo, nella ripresa cala un po'.

Melli 6 Leggermente sottotono, probabilmente lo stop forzato influisce. Certamente ci mette l'impegno che lo contraddistingue sempre, ma gli mancano i 90' nelle gambe. (29' st Perego 6).

All. Cotta 6 I suoi mettono in campo il giusto approccio e giocano un buon calcio. È solo il risultato a non girare. Qualche errorino in impostazione c'è, ma la squadra risponde presente.


ARCONATESE


Spada 6 Qualche uscita rivedibile, però è un classe 2003 che sa il fatto suo. Non è impegnato notevolmente- grazie a una difesa solida - ma è sufficiente.

Zucchetti 6.5 Non parte benissimo, ma si rifà decisamente nella ripresa. Interventi puliti e precisi. (29' st Rondanini 6)

Medici 5.5 Decisamente in giornata no. Fatica nel contenere Piran e Melli che lo saltano come un birillo.

1' st Longo 6.5 Gli bastano otto giri di orologio per agguantare il pari. Poche giocate ma efficaci.

Vecchierelli 6.5 Nella prima frazione soffre notevolmente Mandelli e Melli, mentre nella ripresa mette pulizia quando serve.

Bianchi 7 Il salvataggio sulla conclusione di Colombo vale quanto un gol. Garanzia per la retroguardia oroblù.

Romeo 5.5 Fatica in mezzo al campo e appare sempre in ritardo in ogni giocata e in ogni contrasto.

1' st Gomis 6.5 Il gol vittoria porta la sua firma. A parte la rete segnata poi si perde un po' dal radar.

Spera 6 Sufficienza piena per i calci piazzati che sono sempre insidiosi, spinge meno del solito.

1' st Marcone 7 Il suo ingresso cambia la partita. L'ex di turno mette lo zampino in entrambi i gol e si dimostra bestia nera per Piran.

Colleoni 6.5 Buon apporto il suo. Cerca sempre la giocata intelligente e piazza assist degni di nota.

Parravicini 5 Non è mai insidioso. Pecca in carattere e fatica anche nel possesso palla.

1' st Luoni 6 Con lui in difesa, la retroguardia oroblù appare più solida.

Lillo 6 Primo tempo da dimenticare, mentre nella ripresa trova inserimenti decisamente pericolosi.

Siani 6 Anche lui non incide nei primi 45' di gioco. Nella ripresa entra con un piglio diverso e diventa una mina vagante.

All. Livieri 7 Altri tre punti messi in saccoccia dai suoi. Il dato importante è la reazione della squadra che per la prima volta riesce a ribaltare una partita.

ARBITRO

Eremitaggio di Ancona 6.5 Il voto si alza grazie agli assistenti che sono sempre in posizione. Il direttore non ha grandissima personalità e non fischia qualche trattenuta di troppo.


LE INTERVISTE


Giovanni Livieri, tecnico dell'Arconatese, osserva: «Avevo già preventivato di fare tutti i cambi, perché in 11 erano stati colpiti dal Covid, e sapevo che non potevano avere nelle gambe tutti e 90 i minuti. Nel primo tempo abbiamo faticato nel trovare le distanze, ma poi ci siamo messi a posto bene, soprattutto con la freschezza di chi è entrato. Per la prima volta siamo riusciti a ribaltare la partita, dopo lo svantaggio iniziale. Marcone? È entrato e ha fatto la differenza, è un ragazzo per cui stravedo».


Corrado Cotta, allenatore della Castellanzese, racconta: «Le mura del Provasi ormai appaiono stregate. Credo sia inutile guardare il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, ma ad oggi dobbiamo restare sereni e consapevoli di quello che possiamo fare. Abbiamo perso lucidità nella ripresa? Sì, ma è inutile stare qui a parlare degli errori o delle mancanze individuali. Questo girone è sempre più equilibrato, domenica scorsa ho visto il Caravaggio e sono certo che anche loro meriterebbero una classifica diversa. Ogni gara è una battaglia. I nuovi innesti? Sicuramente daranno un grande apporto. Oggi fa male, soprattutto perché la prestazione c'è stata».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400