Cerca

Serie D

Sette squadre si giocano la salvezza in 90' minuti, gli intrecci del thriller

Ultime due giornate ma decisiva già quella in campo domenica alle ore 16, le partite-chiave

Sette squadre si giocano la salvezza in 90' minuti, gli intrecci del thriller

Trentasettesima e penultima giornata del Girone A di Serie D, con sentenze inappellabili già emesse (Novara in Serie C, Saluzzo, Lavagnese e Imperia retrocesse, Sanremese e Casale ai playoff) e molte che se ne aggiungeranno domenica alle 18 dopo il fischio finale sui vari campi con le gare che inizieranno alle 16.00.

E se nella parte alta della classifica i nodi da sciogliere sono pochi e meno complicati, con Varese e Derthona che proveranno a blindare il playoff spegnendo le speranze di Chieri e Bra, è in coda che saranno i 90' più intensi della stagione. Perchè sull'uscio del paradiso salvezza matematica sono in tante le squadre ad attendere il sospirato traguardo, che però, in caso di risultati non attesi o a sorpresa, potrebbero regalare un'ultima giornata con ben 7 squadre a giocarsi la salvezza o il layout.

Come stimato da qualche settimana, la quota salvezza è ancora a 48 punti, ovvero dal Borgosesia in su. Tutte le squadre dai 47 punti in giù, fino al Fossano a 40, hanno ancora speranze di risalire, per chi sta in coda - vedi Fossano ed RG Ticino in primis, essendo ad oggi le due squadre a giocarsi l'ultima retrocessione al playout - e la volglia di fare 'l'ultimo metro' per chi è proprio sulla linea del traguardo - Gozzano, Vado e PDHAE a 47 punti, il Ligorna a 46 e l'Asti a 44 punti -.

Se infatti il Borgosesia è matematicamente salvo, con l'RG Ticino che al massimo potrebbe arrivare a 47 punti vincendo le ultime due gare, ecco che quota 47 punti e gli scontri di questa settimana, potrebbero addirittura prefigurare un mega gruppo che concluda la stagione a 47 punti - Ligorna o PDHAE e poi RG Ticino, Asti, Vado e Gozzano - con addirittura 5 squadre a generare un gironcino da classifica avulsa per determinare la 'sfortunata' partecipante al playout. Ipotesi bizzarra e difficilmente realizzabile ma comunque possibile. E vediamo perchè e quali saranno le gare-chiave del turno in campo domani che potrebbero prefigurare o scongiurare tale ipotesi.


LE GARE CHIAVE PER LA SALVEZZA ED EVITARE IL PLAYOUT

RG Ticino (41 punti)-Vado (47 punti): L'RG Ticino per sperare nella salvezza dovrà assolutamente vincere sia col Vado che poi l'ultima gara in casa della Sanremese, arrivando così a quota 47. Senza vittoria, l'unica cosa possibile sarà sull'Asti che però affronta in casa la già retrocessa Lavagnese. Per il Vado invece, sarebbe fondamentale portare a casa almeno 1 punto che significherebbe salvezza matematica. Altrimenti dovrà chiedere all'ultima sfida in casa con il Sestri Levante quel punticino-paradiso per scavallare a 48 punti.

Ligorna (46 punti)-PDHAE (47 punti): Il match che emetterà la sentenza almeno per una delle due squadre. Se il Ligorna vince balza a 49 e si salva, lasciando il PDHAE a 47 punti e in attesa di notizie da RG Ticino-Vado e da Asti. In caso di aggancio a 47 punti il PDHAE dovrà attendere la serenità nell'ultima sfida in casa contro il Città di Varese oppure altre notizie dai campi delle rivali con cui condivide o potrebbe condividere l'ipotetica mattonella dei 47 punti.

Asti (44 punti)-Lavagnese (retrocessa): Per l'Asti un solo imperativo: vincere. Che significherebbe arrivare a 47 punti e aspettare notizie da RG Ticino-Vado. Se l'RG non vince, i galletti sono salvi. Se l'RG vince allora l'Asti guarderà i risultati degli altri campi. In caso di arrivo a pari punti solo con l'RG Ticino a 47, i galletti sono salvi. Nel caso di arrivo a più squadre a 47 però, la musica potrebbe cambiare. Solo in caso di mancata vittoria, notizie attese anche da Imperia dove gioca il Fossano a caccia della vittoria che lo porterebbe a quota 43 e con l'ultima giornata a porre proprio Fossano-Asti come ultima tappa. Con i galletti che dalla salvezza possibile, si troverebbero a doversi giocare il layout in una sorta di spareggio col Fossano.

Imperia (retrocessa)-Fossano (40 punti): Per il Fossano obbligatorio vincere e sperareche RG Ticino, Asti e Ligorna non vincano per provare l'all-in all'ultima giornata in casa con l'Asti, per arrivare a 46 punti, chiudere gli occhi e sperare di svegliarsi con una sorpresa che saprebbe di miracolo. Più realisticamente il Fossano potrebbe giocarsi il fattore campo nell'ipotetico playout.

Borgosesia (48 punti)-Gozzano (47 punti): Borgosesia salvo e Gozzano a un passo. Gozzano a cui serve un punto per la matematica oppure risultati favorevoli e senza vittoria dell'RG Ticino. Traguardo veramente a un passo per la squadra di Schettino che all'ultima giornata riceverà un Chieri 'ai saluti' per molti e che potrebbe anche già essere fuori dalla corsa playoff.

LE GARE E GLI ARBITRI DELLA 37ª GIORNATA (8 MAGGIO - ORE 16.00)

Girone A: Bra-Casale (Carlo Virgilio di Agrigento), Asti-Lavagnese (Claudio Giuseppe Allegretta di Molfetta), Borgosesia-Gozzano (Stefano Giordano di Grosseto), Chieri-Novara (Giorgio Bozzetto di Bergamo), Varese-Saluzzo (Filippo Okret di Gradisca D’Isonzo), Derthona-Sanremese (Valerio Bocchini di Roma 1), Imperia-Fossano (Nicolò Rodigari di Bergamo), Ligorna-Pontdonnaz (Gianmarco Vailati di Crema), RG Ticino-Vado (Ciro Aldi di Lanciano), Sestri Levante-Caronnese (Stefano Grassi di Forlì).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400