Cerca

Serie D

Gioiello di Fusi, sigillo del Re: si va ai playoff

Mazzoleni ringrazia i suoi due talenti offensivi, le difese reggono ottimamente per un tempo

Recino Casatese Serie D

Giorgio Recino, il suo sigillo fa approdare la Casatese ai playoff

Serviva una vittoria per non rischiare nulla, e alla fine i tre punti sono arrivati: la Casatese sconfigge la Virtus Ciserano BG per 2-1 e approda ai playoff, chiudendo a 64 punti e in terza posizione, complice la miglior differenza reti rispetto al Brusaporto, finita allo stesso livello in classifica. Mazzoleni beneficia dello stato di grazia di Fusi, a segno per la terza partita consecutiva e vero mattatore di una partita tesa nei primi 45 minuti, che ha visto le retroguardie autentiche protagoniste, prima che nella ripresa si scatenasse il numero 7, a cui è seguito il 17° centro stagionale di Recino su rigore, che vince il duello a distanza con l'altro grande cannoniere in campo, Bardelloni. Nel finale, a segno Del Carro per gli ospiti ancora su penalty, leader di una squadra che manca l'accesso agli spareggi chiudendo a 58 punti: se ci può essere una consolazione, anche un eventuale successo non sarebbe bastato per prolungare l'annata.

DIFESE SOVRANE

Moduli speculari per le due contendenti, con la Casatese che rimane stabilmente in zona d’attacco nei primi scampoli di gara, cercando di avanzare con passaggi rapidi, scontrandosi però con l’attenzione della retroguardia avversaria. Il primo squillo arriva al 9’ con Fusi, che provando a inseguire la scia di un passaggio arretrato si ritrova in area decentrato sulla destra, calciando in velocità e non riuscendo a inquadrare lo specchio della porta. Questo guizzo ha il merito di ravvivare il match e di alzare il ritmo: la risposta ospite arriva un minuto dopo con Russo, che offre un saggio delle sue doti tecniche, liberandosi elegantemente di un paio di avversari sulla trequarti, prima di servire un compagno, che non riesce a far fruttare la bella giocata del numero 10. Tanti i contrasti ma, nonostante non vi siano occasioni degne di nota, la partita rimane godibile, agevolata dalla carica agonistica dei 22 in campo, intenzionati a giocarsi tutto per conquistare i tre punti. I locali provano a costruire con delle azioni corali, mancando al momento del tiro, mentre gli ospiti provano a sfruttare qualche schema da punizione sull’asse Selvatico-Gerevini. Tra i più in vista nella prima metà di tempo vi è senza dubbio Moioli, le cui spinte mettono in apprensione la difesa di Mazzoleni, costretta più di una volta a ricorrere al fallo. Dopo mezz’ora si vede finalmente anche l’atteso Recino, oggi alle prese con un devastante Del Carro, che in tutti i primi 45 minuti non concede margini di manovra, fatta eccezione in questa circostanza: Fusi si libera benissimo e offre un bel pallone al capocannoniere della squadra, che di testa non riesce a impensierire Colleoni. Ribaltamento di fronte immediato, con triangolazione Pellegrini-Russo conclusa con il tiro del primo da posizione favorevolissima all’interno dell’area di rigore, ma il suo sinistro finisce malamente alto. L’ultimo quarto d’ora vede due compagini combattive, consapevoli che il tempo di segnare il gol vittoria si va riducendo man mano che si va avanti: al riposo senza ulteriori azioni da highlights.

FUSI E RECINO: RETI DA PLAYOFF

Avvio di ripresa frizzante per i padroni di casa, che mettono sul piatto corsa ed energia. Questa pressione si concretizza al 4’, con Fusi mattatore: strappa la sfera dai piedi di Selvatico, scambia il pallone con Isella che lo restituisce con un bel filtrante, e poi si invola verso l'area di rigore, bruciando la difesa avversaria e colpendo con il mancino, insaccando dopo il bacio che la sfera riserva al palo alla sinistra di Colleoni. Sull’onda del vantaggio, un minuto dopo Recino prova a chiudere i conti, ma il suo destro dal limite si spegne fuori; poi, nel giro di pochi secondi, è De Angelis a provare il raddoppio, senza successo. Blackout Virtus Ciserano, mentre i ragazzi di Mazzoleni provano a sfruttare il momento: al 7’ è Mecca a scaldare il destro, ma il suo tentativo termina fuori. Dopo l’arrembaggio, il gruppo di Del Prato si ricompone, frenando la foga subita per diversi minuti. Al 17’, però, è ancora la Casatese dalle parti di Colleoni: Recino cambia da destra a sinistra per Isella, che rimette in mezzo, ma ancora una volta un immenso Del Carro toglie le castagne dal fuoco. Un minuto dopo, però, Recino apre gli alettoni e Tonoli lo atterra in area di rigore. L’arbitro concede la massima punizione e lo stesso attaccante si incarica della battuta, aprendo il destro e togliendo la maglia per festeggiare il gol che vale il 2-0 e che permette alla squadra di volare ufficialmente ai playoff. Nel finale occasioni per Ghilardi e soprattutto per Pontiggia, che al 90’ si vede negare due volte il tris da due strepitosi interventi di Colleoni, prima della coda che vede un calcio di rigore concesso al 94' per fallo di Trabattoni. La battuta dal dischetto viene lasciata da Bardelloni a capitan Del Carro, che si toglie la soddisfazione di accorciare le distanze e siglare il terzo gol della sua stagione, per il 2-1 che chiude la stagione regolare.

IL TABELLINO

CASATESE-V. CISERANO BG 2-1
RETI (2-0, 2-1): 4’ st Fusi (C), 19’ st rig. Recino (C), 49’ st rig. Del Carro (V).
CASATESE (4-3-3): Trabattoni 6.5, Corna 6, Morganti 6, De Angelis 6 (11’ st Sassella 6), Perego 7, Menegazzo 6.5 (22’ st Ghilardi 6), Fusi 8, Mecca 7, Recino 7 (20’ st Pontiggia 7), Isella 6.5 (41’ st Masini sv), Comberiati 6 (28’ st Perego A. sv). A disp. Pirola C., Pirola F., Morlandi, Sala. All. Mazzoleni 7.
V. CISERANO BG (4-3-3): Colleoni Mau. 6.5, Moioli 6.5 (22’ st Madonna 6), Pellegrini 5.5, Selvatico 5.5 (22’ st Jahouari 5.5), Del Carro 7, Gerevini 6, Careccia 6, Tonoli 5.5, Bardelloni 5.5, Russo 7 (11’ st Confalonieri 5.5), Belloli 5 (11’ st Viscardi D. 6). A disp. Dergal, Nessi, Monti, Orfanos, Bertoli. All. Del Prato 6.
ARBITRO: Restaldo di Ivrea 7.
ASSISTENTI: Russo e Mititelu.
AMMONITI: Menegazzo (C), Recino (C), Ghilardi (C), Trabattoni (C).

LE PAGELLE

CASATESE
Trabattoni 6.5 Lettura ottimale al 12’ sulla discesa di Belloli, bravo nelle uscite basse e tiene la lucidità con il pallone tra i piedi. Macchia una prestazione da 7 con il fallo nel finale che gli impedisce di chiudere senza subire gol.
Corna 6 Rischia in avvio bucando un pallone preda di Bardelloni. Cresce di tono col passare dei minuti.
Morganti 6 Chiamato spesso in causa, deve salire di qualche metro per offrire qualche suggerimento ai compagni avanzati, rischiando qualche dribbling.
De Angelis 6 Deve sudare contro la corsa sfegatata di Moioli nel primo tempo, prova una conclusione prima della sostituzione.
11’ st Sassella 6 Si muove cercando di far respirare la manovra: missione riuscita.
Perego 7 Si prende in carico il pericolo numero uno, Bardelloni, e regge l’urto. Non lascia spazio di manovra anche a Belloli.
Menegazzo 6.5 Soffre l'instancabile numero 2 della Virtus Ciserano BG nel primo tempo, ma comunque non concede nulla, pur dovendo spendere il cartellino.
22’ st Ghilardi 6.5 Entra e pressa: compito portato a casa. Sfiora anche il gol nel finale.
Fusi 8 La prima conclusione della gara è sua, rapido, è colui che crea maggior grattacapi nella prima frazione di gioco, vincendo tanti contrasti. Un motorino, il gol che stappa l’incontro è un capolavoro di tenacia, corsa e tecnica. Inesauribili batterie, nel finale continua a correre a risultato acquisito. Valore aggiunto.
Mecca 7 Tocca diversi palloni, cerca di dare una mano in costruzione, ma riesce anche a mettere una pezza quando occorre dietro. Nella ripresa sale di ritmo, e diventa prezioso: energie a iosa.
Recino 7 Primo tempo annullato, dopo il vantaggio si sblocca, sventaglia per cambiare gioco e si propone con maggior piglio, conquistando e segnando il rigore che manda in archivio il match, prima del cambio.
20’ st Pontiggia 7 Entra e dopo pochi minuti prova un tiro dal limite. Coraggioso, si butta dentro cercando gli spazi per rendersi pericoloso e tenta la conclusione. Sfiora la rete al 90’: Colleoni gli dice no.
Isella 6.5 Spizza diversi palloni, la sua fisicità necessaria per aprire qualche varco. Bello l’assist per Fusi in occasione del gol. (41’ st Masini sv).
Comberiati 6 Si smarca spesso sulla destra per provare a insidiare con i suoi traversoni. (28’ st Perego A. sv).
All. Mazzoleni 7 Si gode il meritato accesso agli spareggi post-season. Costruisce la vittoria sugli spunti di Fusi e sull’ottima tenuta difensiva, riuscendo a non fare esprimere Bardelloni, attaccante da 18 gol stagionali che oggi non è riuscito ad incidere.

V. CISERANO BG
Colleoni Mau. 6.5 Difficile dire se poteva fare qualcosa di più in occasione del gol. Sventa il 3-0 con una grande parata sul colpo ravvicinato di Pontiggia.
Moioli 6.5 Prova a rendersi pericoloso con qualche accelerazione nel primo tempo, che costa qualche cartellino agli avversari. Nella ripresa ha meno opportunità per esprimersi.
22’ st Madonna 6 Calcia qualche punizione, senza effetto. Fa il suo per il tempo a disposizione.
Pellegrini 5.5 Buona giocata al 9’, a liberare una situazione che poteva divenire critica. Soffre qualche duello contro Isella, si divora una buona chance al 31’ dopo la bella combinazione con Russo.
Selvatico 5.5 Dal suo piede su calcio piazzato parte qualche tentativo di andare a segno. Perde un pallone sanguinoso che costa lo svantaggio.
22’ st Jahouari 5.5 Si vede pochissimo.
Del Carro 7 Alza il muro per buona parte della gara, arginando Recino e Fusi: se la Casatese ha difficoltà a colpire nel primo tempo, gran parte del merito è suo. Il capitano chiude l’anno segnando su rigore: premio meritato.
Gerevini 6 Il metronomo, l’impostazione passa sempre dai suoi piedi, chiude in difesa con i tempi giusti. Nel secondo tempo molla.
Careccia 5.5 Serviva un contributo di maggior spessore in una partita da vincere a tutti i costi.
Tonoli 5.5 Svetta su qualche palla alta, commette un’ingenuità in occasione del rigore concesso agli avversari.
Bardelloni 5.5 Svaria e si allarga su tutto il fronte offensivo, manca però la sua verve realizzativa: è pesata tanto la sua assenza dal tabellino dei marcatori. Nella ripresa oscurato.
Russo 7 Il numero al 10’ merita già una menzione, ma in generale è un calciatore dalle qualità assolutamente palpabili, cercato per chiudere qualche combinazione, la sua duttilità gli permette di giocare in tutte le posizioni d’attacco, alternandosi con gli altri compagni di reparto. Sostituzione che lascia qualche perplessità.
11’ st Confalonieri 5.5 Senza sussulti la sua prestazione odierna, non un bell’impatto sulla gara.
Belloli 5 Sbaglia la misura di qualche passaggio, anche quando sarebbe necessario ragionare e non velocizzare l’azione. Chiuso efficacemente da Perego quando prova qualche sortita personale.
11’ st Viscardi D. 6 In velocità sull’esterno costringe Ghilardi al fallo.
All. Del Prato 6 Ci ha provato, ma forse occorreva qualche mossa diversa, considerando che l’unico obiettivo era vincere e sperare. Si tiene l’ottima prestazione di qualche singolo, è mancato qualcosa negli ultimi 16 metri, nonostante l’ampia libertà concessa al trio offensivo di potersi intercambiare a partita in corso.

ARBITRO
Restaldo di Ivrea 7 Squadre indubbiamente corrette, ma la conduzione è eccellente. Cartellini sapientemente gestiti in una gara dall’alto coefficiente agonistico.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400