Cerca

Serie D

L'ex Di Renzo 'senza cuore': un buon Chisola ingoia e incassa la seconda sconfitta

Esordio casalingo amaro in D per il Chisola contro il Vado di Marco Didu. Ancora a secco dopo due giornate ma niente drammi

Capra & Di Renzo

Capra e l'ex 'speciale' Luca Di Renzo, firmano la vittoria del VAdo rendendo amaro l'esordio casalingo in Serie D del Chisola

Prima volta storica in Serie D in via del Castello a Vinovo per il Chisola in serie D. Primo appuntamento reso amaro per la seconda sconfitta in campionato che lascia la squadra di Meloni ancora a 0 punti in classifica (in buona compagnia) ma con buone sensazioni dalla prestazione di squadra anche se, per la difficile salvezza, serviranno zampate e gol a spostare gli equilibri. E consderando che il Vado di Marco Didu, è squadra esperta, con giocatori di qualità e categoria assoluta (dall'ex Di Renzo a D'Iglio, da Lo Bosco  a De Bode, Capra e non solo). Nessun dramma quindi a Vinovo ma consapevolezza che in questa categoria, la bellezza non sempre paga ma la filosofia e l'identità di casa possono comunque essere l'arma in più per restare sereni, non farsi prendere dalle paure e dalle pressioni per disputare il proprio campionato.

Portieri Protagonisti Padroni di casa che affrontano il Vado reduce dal pareggio per 2-2 contro il Derthona. Biancazzurri che invece nella prima partita del girone A hanno perso per 2-1 contro il Ligorna. Meloni schiera un 4-3-1-2 iniziale con Menon dietro a Rizq e Spoto, ma il numero 11 Chisolino ha la libertà sdi svariare sulle fasce creando cosi ampiezza per i suoi compagni. I Rossoblu di Didu invece optano per un classico 4-4-2 che va a trasformarsi in un 4-3-3 in fase di possesso, con D'Iglio attento a mantenere l'equilibrio tra centrocampo e difesa. Parte subito forte la formazione di casa, dopo appena due minuti di gioco, il trio Menon-Rizq-Spoto crea una bella trama di gioco davanti all'area avversaria, ma l'ultimo passaggio di Menon per Riqz viene intercettato da un'ottima difesa rossoblù attenta sin da subito alle scorribande avversarie. Padroni di casa che nei primi minuti sembrano controllare meglio la partita, un buon giro palla da parte dei centrocampisti evita agilmente la pressione avversaria. La pressione del Vado fa effetto all'8', D'Iglio recupera un buon pallone sulla mediana ed innesca Capra sulla sinistra, il 7 rossoblù scambia con un paio di compagni prima di metterla in mezzo, cross deviato in angolo. Dal corner si crea la prima palla gol della giornata, la difesa del Chisola mette fuori con Grancitelli, il rinvio è corto e centrale al limite dell'area perfetto per Ghigliotti che carica il destro e calcia di potenza, la palla finirebbe a lato ma Bane sfiora di testa e alza la palla di millimetri sulla traversa a Popovici battuto, brividi in tribuna tra i tifosi biancazzurri. Il Chisola in questa fase sembra lasciare l'iniziativa al Vado, che ha il gran merito di pressare alto e in maniera composta. Per un quarto d'ora circa gli ospiti riescono ad ingabbiare i padroni di casa nella loro metà campo, senza però riuscire a segnare, anche grazie ad uno straordinario Popovici che tiene il risultato sullo 0-0. Al 23' finalmente i biancazzurri riescono ad evitare la pressione avversaria e a ripartire, Spoto fa buona guardia al pallone e riesce a conquistare di astuzia un buon angolo. Dal corner va Dagasso, il cross è perfetto per Rizq che impatta con forza anticipando il suo marcatore, ma Asciotti va giù in un microsecondo e para con i piedi, miracolo dell'estremo difensore rossoblù che tiene sul pareggio i suoi. La partita è viva, entrambe le squadre ora giocano con agonismo e qualità, qualità che mette in campo Capano, che evita con un buono strappo la pressione del centrocampo del Chisola, arrivando al limite dell'area ma viene fermato fallosamente, punizione da un'ottima mattonella per il Vado. Sul pallone va Di Renzo che calcia forte e angolato sul secondo palo, Popovici vola e mette in corner, altro intervento salva risultato. Primo tempo che dopo questa occasione inizia a calare di intensità e di agonismo, complice la stanchezza e il caldo. L'ultima emozione della prima frazione la regalano Lo Bosco e  Di Rienzo, i due attaccanti rossoblù scambiano bene al limite, ma il tiro di Lo Bosco finisce a lato di poco. Finisce qua un primo tempo ricco di emozioni ma senza gol, 0-0 al 45'. 

L'esperienza fa la differenza Seconda frazione di gioco che inizia con ritmi blandi e poca pressione sul portatore palla, le due squadre sembrano volersi studiare in queste prime fasi, col timore di scoprirsi e lasciare campo libero agli avversari. Al 10' arriva la prima fiammata dei padroni di casa Spoto va via in dribbling a due difensori, De Bode allora decide di aggrapparsi ai pantaloncini del 28 Chisolino, giallo e punizione da buona posizione per i padroni di casa, circa 20 metri dalla porta di Asciotti. Sul pallone va Bove che calcia di potenza, palla alta di poco. Asciotti e bravo a rimettere velocemente in gioco la palla così da favorire la corsa di Djowomo che viene servito in profondità, il numero 16 entra in area e calcia leggermente defilato sulla destra, sul primo palo, Popovici si allunga e mette in corner, mani nei capelli per Djwomo. Passano però pochi minuti e il Vado passa in vantaggio. Al 17' gli ospiti creano bene sulla destra, Lo Bosco scambia bene con Capano, il crosso in mezzo e perfetto sulla testa di Capra che tutto solo impatta e fa 1-0 per il Vado, esulta in panchina l'allenatore rossoblù Didu. Dopo il vantaggio i padroni di casa accusano il colpo e non riescono più a creare vere e proprie occasioni pericolose per Asciotti. Il Chisola se pur scoraggiato ci prova fino all'ultimo, ma la fisicità del centrocampo e della difesa avversaria ora si sentono il triplo. Il Vado però vuole chiuderla definitivamente e al 36' grazie ad un contropiede ben orchestrato tra Di Renzo e Lo Bosco, i rossoblù trovano il 2-0 definitivo con il numero diez Di Renzo. Finisce qua, 2-0 per il Vado che trova la prima vittoria stagionale e si porta a quota 4 punti in classifica. Chisola che meritava qualcosa in più per quello che si è visto in campo, seconda sconfitta stagionale per i ragazzi di Meloni, che però hanno tutte le carte in regola per giocarsi la categoria. La differenza forse oggi l'ha fatta l'esperienza e la fisicità dei giocatori del Vado. 


IL TABELLINO

Chisola-Vado 0-2

RETI: 22' st Capra (V), 35' st Di Renzo (V).

CHISOLA (4-4-2): Popovici Cristian 7, Dagasso 6, Bolla 5.5 (20' st Degrassi 6), Grancitelli 6, Bove 6.5, Cristiano G. 5.5, Bellucca 6 (39' st Giambertone 6), Rosano 6.5 (17' st Berutti 6), Rizq 7, Spoto 6.5 (30' st Zeni 7), Menon 6 (27' st Garcetti 6.5). A disp. Marcaccini, Siarakas, Bagnulo, Botto. All. Meloni 6.5.

VADO (4-4-2): Ascioti 6.5, D'Iglio 7, De Bode 6.5, Capra 7.5 (37' st Manno sv), Lo Bosco 6.5 (25' st Allogho sv), Di Renzo 7.5 (41' st Casazza L. sv), Adusa 6 (13' st Castelletto 6), Ghigliotti 6, Capano 7, Bane 6, Spanu 6. A disp. Fresia, Liso, Bonanni, Castiglione, Mele. All. Didu 7.5.

ARBITRO: Martini di Valdarno 5.5.

ASSISTENTI: Tranchida e Veli (Pisa).

AMMONITI: Di Renzo (V), De Bode (V), Rizq (C), Rosano (C), Cristiano G. (C), Grancitelli (C).


PAGELLE

CHISOLA

Popovici 7 Prestazione ottima la sua oggi, para qualsiasi cosa, ma sui gol non può davvero farci nulla. 

Dagasso 6 Gara sufficiente per lui, primo tempo forse un po' poco propositivo rispetto al secondo dove ha mostrato meglio le sue qualità. 

Bolla 5.5 Si impegna al massimo ma oggi soffre tanto le iniziative di Djwomo che lo brucia spesso in velocita.

20' st Degrassi 6 Entra bene ma deve pensare molto alla fase difensiva senza poter salire a dare manforte ai compagni. 

Grancitelli 6 Match giocato con intensità e agonismo, non si risparmia mai anzi quando ce da andare a contrasto lui è il primo. Unico neo l'indecisione sul primo gol di Capra. 

Bove 6.5 Partita di qualità e sacrificio per lui. Lotta a centrocampo rubando svariati palloni nel primo tempo, nella ripresa invece subisce tanto il pressing e la fisicità avversaria. Offensivamente ha due buone chanche ma non riesce a superare Asciotti in super forma. 

Cristiano 5.5 Match tosto per lui, primo tempo di grande intensità ma senza particolari squilli. Nella ripresa subisce tanto le avanzate avversarie. 

Bellucca 6 Buon primo tempo che lo vede protagonista nella costruzione del gioco dove mostra buone qualità, nella ripresa viene anche lui pressato in maniera asfissiante e non riesce a giocare come vorrebbe. 

39' st Giambertone 6 Entra con convinzione e determinazione, la partita è già segnata per la sua squadra, ma il suo senso del gol lo porta a provarci sempre e comunque. 

Rosano 6.5 Brilla nel primo tempo, grazie alle sue qualità palla al piede, nella ripresa si spegne complice il pressing avversario. 

17' st Berutti 6 Entra con voglia, si impegna tanto e corre tanto, ma anche lui deve arrendersi alla fisicità avversaria. 

Rizq 7 Nonostante non abbia segnato, ha comunque giocato una buona partita, viene malmenato più volte dagli avversari, tanto da dover giocare con un turbante alla Giorgio Chiellini, ha delle buone chanche ma vengono tutte ribattute dalla difesa o dal portiere. Nota stonata, qualche fuorigioco di troppo. 

Spoto 6.5 Gioca con tenacia e agonismo, crea svariate occasioni per se e per i compagni, ma senza successo. 

30' st Zeni 7 Entra con la voglia giusta, il primo pallone toccato è un lancio di esterno sinistro al bacio per Rizq. Inoltre gioca un quarto d'ora in maniera ottima, qualità e quantità. 

Menon 6 Bene nel primo tempo, dove i suoi movimenti da una fascia all'altra mandano in confusione la difesa avversaria, nella ripresa invece non riesce ad essere incisivo. 

27' st Garcetti 6 Entra anche lui bene, con voglia, ma viene ingabbiato tra i difensori e può fare poco. 

All. M.Meloni 6.5 La squadra ha qualità, ha gioco e ha testa, manca forse un pizzico di qualità nell'ultimo passaggio. I cambi azzeccatissimi, soprattutto Zeni, che ha dato freschezza alla manovra. Poco male per la sconfitta, il campionato è lungo e la squadra ha i mezzi per fare bene. 


VADO

Ascioti 6.5 Come il suo collega avversario, una super partita, nel primo tempo esegue due miracoli salva risultato, nella ripresa viene impegnato poco. 

D'Iglio 7 Gattuso ma con i piedi buoni, è la diga a centrocampo, recupera tantissimi palloni importanti, soprattutto nella ripresa. Oltre alla fase difensiva eccellente, ha anche visione e qualità per servire i compagni. 

De Bode 6.5 Buona gara la sua, fa buona guardia sugli attaccanti avversari, senza mai concedergli spazi importanti. 

Capra 7.5 Partita che inizia in sordina per lui, ma col passare dei minuti entra sempre più nel gioco e nella ripresa segna un bel gol di testa che regala il vantaggio ai suoi. Oltre al gol, da sottolineare astuzia e qualità del numero 7. 

Lo Bosco 6.5 Gara buona  per lui, nessun gol, ma buone giocate e ottimo supporto in fase difensiva. 

Di Renzo 7.5 Anche per lui ottima gara, il diez mostra le sue qualità di fisico per tutto il match, sostanzialmente nessuno lo sposta  e questo lo favorisce nel cercare compagni smarcati. Mette anche lui la firma con un bel gol in contropiede che chiude definitivamente il match sul 2-0.

Adusa 6 Corre come un levriero e questo aiuta la squadra a creare spazi interessanti, oggi però oltre alla corsa non ha fatto vedere molto altro, ha avuto una buona occasione per passare in vantaggio ad inizio secondo tempo, Popovici gli ha detto no.

13' st Castelletto 6 Non si vede troppo, ma fa il lavoro sporco, torna in difesa, pressa e ruba qualche buon pallone. 

Ghigliotti 6 Partita di gestione per lui, nessuno squillo, ma 0 errori, solido. 

Capano 7 Ottima la sua partita oggi, mostra ottime qualità palla al piede, gioca con personalità e a testa alta. 

Spanu 6 Si vede poco per tutta la gara, ma è prezioso in fase di pressing. 

All. Didu 7.5 Gara ottima dei suoi ragazzi che hanno messo in campo le sue direttive tecniche. Cambi perfetti volti a gestire il vantaggio per poi colpire definitivamente l'avversario. 


LE INTERVISTE

Marcello Meloni, all. Chisola: «Abbiamo giocato una buona partita, abbiamo sofferto la loro fisicità solo quando la palla si alzava. Palla a terra invece riuscivamo molto bene, abbiamo sbagliato sul primo gol, la linea della difesa non era allineata, dobbiamo lavorare su questo. La strada giusta è questa e continueremo così». 

Marco Didu, all. Vado: «Abbiamo avuto molti innesti nuovi, giocatori ovviamente ma anche lo staff, non era facile oggi, abbiamo sofferto tanto, ma lo abbiamo fatto bene, i gol belli entrambi, ma sono contento della prestazione dei ragazzi, dobbiamo continuare con questa mentalità e vedremo poi dove finiremo». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400