Cerca

Serie D

Una spettacolare rovesciata chiude il tris Orange

Morselli, Piccinocchi e Zito conducono l'Alcione alla vittoria nella prima partita interna del campionato: adesso i ragazzi di Cusatis possono ripartire con il giusto entusiasmo

GIOVANNI ZITO E MARIO PICCINOCCHI

SERIE D ALCIONE: Giovanni Zito e Mario Piccinocchi

L'Alcione riscatta prontamente la sconfitta della prima giornata nella trasferta contro il Città di Varese e lo fa battendo 3-1 il Brusaporto, salendo così a 3 punti. I bergamaschi invece rimangono fermi a 0 in quanto avevano perso sul loro campo 0-1 nel primo turno con la Casatese. Per gli Orange tre marcatori diversi: sblocca il punteggio Morselli al 26' su punizione, Piccinocchi firma il 2-1 al 20' del secondo tempo e Zito sigla il tris cinque minuti più tardi. Ai gialloblù, che giocano circa un tempo e mezzo in dieci per l'espulsione a Menni, non basta il rigore segnato da Forlani al 7' della ripresa per tornare a casa con almeno un punto. I bergamaschi sbagliano poi un secondo penalty, questo volta battuto dal subentrato Granillo

TUTTO IN POCHI ATTIMI 

Entrambe le squadre hanno voglia di rivalsa dopo le battute d'arresto del primo turno. I padroni di casa partono forte, cercano di prendere le redini del gioco e praticano un pressing aggressivo. Soprattutto a centrocampo c'è poco tempo per pensare perché si viene subito francobollati. Il primo tentativo è dei locali con Manuzzi che calcia sull'esterno della rete. La reazione ospite non tarda ad arrivare e all'8' Aceti è chiamato alla parata su un tiro di Forlani che riceve da un cross di Cortinovis. L'Alcione è molto vivo e in avanti la coppia Manuzzi-Morselli svolge un ottimo lavoro. Il primo abbassa anche la sua posizione, va a legare il gioco e fornisce buone sponde, mentre il secondo è molto rapido e sguscia spesso via alla marcatura. Al 19' le due punte di casa sono protagoniste di una buona occasione: Manuzzi serve di sponda Zito, il numero 10 allarga per Morselli e il tiro del classe 1998 termina a lato. Al 22' è ancora l'11 di casa a rendersi pericoloso con un colpo di testa che impegna Aceti alla respinta in calcio d'angolo. Al 25' arriva l'episodio che va a influire sul prosieguo della partita, ovvero l'espulsione di Menni nelle fila ospiti. In questa occasione viene anche espulso il tecnico Carobbio per proteste. Il fallo del terzino sinistro gialloblù porta a una punizione da buona posizione per gli Orange. Alla battuta va Morselli che con una conclusione ben calibrata supera la barriera e porta avanti nel punteggio la squadra di Cusatis. I padroni di casa provano a sfruttare il momento e al 34' tornano a impegnare Aceti che in due tempi sventa il tentativo di Bagatti che riceve da un cross di Palma. Il Brusaporto prova a organizzare una reazione e ha una buona chance al 39': Tirelli si allarga sulla destra e serve al centro Tirelli, il numero 10 controlla e tira alto. Il primo tempo si conclude con l'Alcione avanti di un gol e di un uomo. 

Fabio Morselli, autore del gol dell'1-0 su punizione 

RIGORI ED EMOZIONI

A inizio ripresa il Brusaporto inserisce Ferraro al posto di Sohkna per dare maggior peso all'attacco, con Tirelli che si sposta sulla destra. La mossa di Carobbio porta i suoi frutti visto che il numero 18 entra bene in partita ed è un sicuro approdo per i passaggi dei compagni. Gli ospiti sono frizzanti e si conquistano un calcio di rigore per un fallo di Bagatti su Tirelli. Dal dischetto va Forlani che non sbaglia e firma l'1-1. Gli Orange provano subito a riportarsi in vantaggio, ma la girata di testa di Manuzzi da buona posizione è centrale e non crea problemi ad Aceti. Tra il 19' e il 20' ci sono altri due momenti determinanti per l'esito finale della partita. Prima sono gli ospiti vanno vicini a ribaltare il punteggio con Tirelli che riceve un cross dalla destra, si libera in area e calcia sulla traversa. Un minuto dopo torna avanti l'Alcione: un traversone di Palma dalla sinistra pesca Bagatti, il numero 7 serve di testa l'accorrente Piccinocchi che gonfia la rete. Il Brusaporto non si perde d'animo e si fa vedere con Tirelli che si accentra e calcia oltre la traversa. Al 25' l'Alcione realizza il tris e lo fa con un gol capolavoro di Zito che in rovesciata supera Aceti. I ragazzi di Carobbio non demordono e hanno una ghiotta occasione per accorciare le distanze. L'arbitro assegna un secondo rigore agli ospiti per un fallo di Montesano sul subentrato Granillo. Alla battuta va lo stesso numero 20, il cui tiro viene però parato da Bacchin. La partita termina con il successo per 3-1 dell'Alcione, ora a tre punti in compagnia del Seregno, del Città di Varese, dell'Arconatese e del Chievo Sona. Il Brusaporto invece rimane inchiodato a 0 insieme alla Caronnese, al Villa Valle e alla Folgore Caratese. 

IL TABELLINO

ALCIONE-BRUSAPORTO 3-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1, 3-1) : 26’ Morselli (A), 5' st rig. Forlani (B), 20’ st Piccinocchi (A), 25’ Zito (A).
ALCIONE (4-3-1-2): Bacchin F. 7.5, Chierichetti 6, Montesano 6.5 (44’ st Tucci sv), Piccinocchi 8, Ortolani 6.5, Venturini 6.5, Bagatti 6.5, Palma 7, Manuzzi 7 (15’ st Bengal 6.5), Zito 7 (44’ st Soldi sv), Morselli 7.5. A disp. Spada, Petito, Peruchetti, Bonaiti, Pio Loco, Rebaudo. All. Cusatis 7.5
BRUSAPORTO (4-3-3): Aceti 6.5, Cortinovis 6.5, Menni 5.5, Zaccariello A. 6, Suardi 6, Micheli 6.5, Consonni 6, Forlani 6.5 (39’ st Granillo 5.5), Zambelli 6.5 (29’ st Berbenni 6), Tirelli 7, Sokhna 5.5 (1’ st Ferraro 6.5). A disp. Genini, Previtali, Manzi D., Di Vita, Baggetta, Apollonio. All. Carobbio 6.5
ARBITRO: Giordano di Grosseto 6.
ASSISTENTI: Annoni di Como e Chimento di Saronno.
AMMONITO: Manuzzi (A). 
ESPULSO: 25' Menni (B).

LE PAGELLE

ALCIONE

Bacchin F. 7.5 Para il secondo rigore consentendo alla squadra di avere un finale meno agitato, ci sono anche le sue mani sulla vittoria.
Chierichetti 6 Gioca in modo ordinato, si occupa prevalentemente della fase difensiva e raramente si proietta in avanti.
Montesano 6.5 Causa il secondo rigore, ma spinge con buona frequenza sulla sinistra e dietro tiene quasi sempre botta. (44' st Tucci sv).
Piccinocchi 8 Gestisce magistralmente il pallone e tantissime azioni passano dai suoi piedi. Sceglie bene quando verticalizzare, quando giocare in orizzontale e fa tutto con grande pulizia tecnica.
Ortolani 6.5 È puntuale e preciso nelle chiusure e chiude bene gli spazi centrali. Prestazione solida.
Venturini 6.5 È sempre ben posizionato, libera diversi palloni dall'area ed è aggressivo sull'uomo.
Bagatti 6.5 Si inserisce bene con e senza palla, accompagna bene l'azione e serve l'assist a Piccinocchi. Causa il primo rigore, ma la sua prestazione è sicuramente positiva.  
Palma 7 È molto coinvolto nel palleggio, dà qualità alla manovra e serve diversi cross invitanti, soprattuto dalla sinistra.
Manuzzi 7 Viene spesso incontro per legare il gioco e fornire sponde di qualità, sono ottimi i suoi movimenti in coppia con Morselli e tiene la difesa ospite costantemente impegnata. 
Zito 7 Realizza il gol del 3-1 con un gran gesto tecnico e atletico. Prova a dare supporto alle due punte e a farsi vedere tra le linee. (44' st Soldi sv).
Morselli 7.5 Spesso scappa via agli avversari grazie alla sua rapidità e alla capacità di condurre bene il pallone anche ad alta velocità. Pregevole la sua rete su punizione. 
All. Cusatis 7.5 La squadra parte forte e va in vantaggio in avvio, poi in superiorità numerica si fa raggiungere e rischia di andare sotto. I suoi ragazzi producono un'importante mole di gioco, si fanno apprezzare per azioni di grande qualità e creano diverse occasioni. 

L'undici titolare scelto oggi da Cusatis contro il Brusaporto 

BRUSAPORTO

Aceti 6.5 Due dei tre gol sono prodezze su cui non può nulla. Nelle altre occasioni si fa trovare pronto e risponde presente.
Cortinovis 6.5 Soprattutto nel primo tempo sale spesso e mostra di avere una buona gamba. Anche in difesa regge abbastanza bene.  
Menni 5.5 Lascia la squadra in dieci per più di un tempo, anche se forse l'espulsione è eccessiva. 
Zaccariello A. 6 Cerca di fare da filtro e di dare il suo contributo in costruzione riuscendoci a fasi alterne. 
Suardi 6 Patisce un po' la vivacità degli attaccanti di casa, ma è anche autore di buoni interventi in chiusura.
Micheli 6.5 Ha grande forza fisica, vince diversi duelli aerei e compie dei bei interventi puliti di non facile esecuzione. 
Consonni 6 Fornisce un discreto contributo in entrambe le fasi. Nel secondo tempo viene graziato dall'arbitro che non lo ammonisce per una trattenuta reiterata.
Forlani 6.5 Segna su rigore il gol del momentaneo pareggio e impegna Bacchin alla parata in avvio.
39' st Granillo 5.5 Ha il merito di conquistarsi il secondo rigore, ma poi lo sbaglia. Può capitare a tutti, ma il suo errore pesa perché arriva nel finale quando il tempo per recuperare era sempre meno. Si rifarà. 
Zambelli 6.5 Si muove bene per liberare spazi per sé e per i compagni. Gli avversari gli concedono poco, ma si rende comunque utile. 
29' st Berbenni 6 Prova ad alimentare gli attacchi sulla sinistra, è propositivo ma non crea particolari grattacapi ai padroni di casa. 
Tirelli 7 Si conquista il primo rigore e in due occasioni, quindi si libera centralmente nella prima e si accentra nella seconda, si rende pericoloso con due buone conclusioni.
Sokhna 5.5 Oggi non riesce a essere efficace nelle giocate, commette qualche errore e non riesce a incidere. 
1' st Ferraro 6.5 Ha un buon impatto, inizialmente dà maggior peso all'attacco e si rende utile in diverse circostanze. Con il passare dei minuti gli avversari riescono ad arginarlo meglio. 
All. Ferraro 6.5 I suoi ragazzi giocano per per circa un tempo e mezzo in inferiorità numerica e restano in partita fino alla fine. Il secondo rigore, se segnato, avrebbe alimentato le speranze di rimonta. La squadra ha mostrato un ottimo spirito e anche in dieci ha creato qualche buona occasione. 

L'undici titolare del Brusaporto impegnato oggi a Milano



 

ARBITRO

Giordano di Grossetto 6 L'espulsione a Menni è forse eccessiva e manca un cartellino giallo a Consonni. Riesce però a tenere in pugno una partita che rischiava di innervosirsi. 

L'INTERVISTA

Cusatis, tecnico dell'Alcione, commenta così la vittoria: «Abbiamo avuto tante situazioni e non siamo riusciti a sfruttarle tutte. Noi siamo una squadra che attacca con costanza e siamo stati tutto sommato sempre sotto controllo. Era importante vincere e riscattarci e così ripartiamo. Con la mole di gioco che facciamo le occasioni le creiamo, era importante vincere per rimanere al passo con le altre e sono contento della prestazione. Siamo stati bravi a accelerare e a decelarerre i ritmi della partita».  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400