14 Agosto 2020 - 02:49:52

Cambiare squadre per luoghi e possibilità insperate? Con InGol si può

Le più lette

Fossano, Sangare saluta e continua l’intrigo Aloia

La telenovela Aloia continua. L'attaccante 2000 della Giovanile Centallo ha fatto parlare di sé andando a fare il primo...

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

Sui format il Comitato Regionale Lombardia ha preso la strada giusta. Anche se in ritardo

È servito tempo, tanto tempo, ma alla fine il Comitato Regionale Lombardia ha preso la decisione giusta riguardo i...

Dopo la inattesa anticipazione sulle norme che entreranno in vigore dal 15 luglio tutto sembra far presagire il ritorno degli sport di contatto all’aperto, tra questi ovviamente il calcio, nelle zone dove l’emergenza e la pandemia sembra ormai terminata. La riapertura anche dei centri estivi conferma questa notizia e tutti si preparano, cercando di ripartire al meglio, nonostante le difficoltà che ci accompagneranno nei prossimi mesi. L’augurio di tutti è quello che possa ripartire senza troppe perdite, sia in termini di addetti, che di club, anche il calcio dilettantistico.
InGolTantissime le società rimaste spiazzate da questa epocale tragedia e ancora di più lo sono stati i partecipanti di questo importante movimento che a questo punto non vedono l’ora di rimettersi in gioco. Molti i mesi persi e tanta la visibilità che è venuta a mancare per questo stop forzato ed improvviso. Ricominciare non sarà facile, ma ci si deve almeno provare, cercando di ottimizzare i contatti, le relazioni, il proprio curriculum, al fine di non restare esclusi e tamponare all’ultimo istante una situazione di stallo, con improbabili sistemazioni di ripiego.
Forse per taluni i contatti sono pochi e insufficienti, con questo blocco forzato che li ha messi ancora più in difficoltà. Oggi, grazie ad InGol, la carenza di informazioni e la modesta visibilità di questi protagonisti, siano essi giocatori, allenatori o dirigenti possono essere facilmente aggirate, portando questi soggetti, parti attive nel panorama calcistico, ad avere opportunità insperate. InGol si sta popolando ed è davvero una fantastica occasione per trovare una nuova squadra e ricevere più di una chiamata che consentirà una più ampia scelta. Società e soggetti che nemmeno si pensava potessero essere interessati, possono invece sottoporre più di una nuova opportunità, offrendo maggiori scelte, proiettando l’ utente in una realtà mai immaginata. InGol è il miglior modo di valorizzare quello che a te, lettore e sportivo appassionato, è sempre piaciuto fare e che hai svolto nel migliore modo possibile, mettendoci passione, impegno e fatica. Non è importante che ci sia qualcuno più bravo di te, accadrà sempre, ma il rimpianto che qualcuno meno bravo, sia nel ruolo che anche tu avresti meritato di occupare, solo per maggiori contatti, non deve accadere.
La mancanza di informazioni graverà ancora di più sulla scelta delle rose che si andranno a formare, gli esuberi saranno anche essi una necessità impellente da espletare, ma le società tramite InGol potranno più facilmente allestire le squadre.
La tecnologia è la nuova frontiera, ancora poco esplorata, che atleti e tecnici rimasti liberi dovranno abbracciare per trovare una nuova società, proponendosi ai club.
Come già ripetuto, la tecnologia e strumenti come Ingol possono costituire un aiuto significativo, sia alle società che hanno poca visibilità sui media e nessun procuratore in organico, sia agli atleti. Perché stupirsi se una squadra lombarda ad esempio di serie D vada a contattare un centravanti residente in Puglia, che nel data base ha inserito la sua disponibilità a trasferirsi? Come mai avrebbe potuto venirne a conoscenza? E’ perché meravigliarsi che questo possa accadere tramite un contatto diretto ed una chat sull’App in sua dotazione? E’ solo un meraviglioso e vitale passo avanti verso un modo più diretto semplice ed efficace per fare calcio!
Per le prime 100 società di Lombardia e Piemonte ed i primi 1250 atleti o dirigenti in tutta Italia che si registrano su InGol confermiamo che verrà offerto un periodo gratuito di 90 giorni a decorrere dalla data di iscrizione. Sta ora a voi iniziare questa nuova partita digitale dandogli vita con la vostra adesione.! Non esiste VAR, non esistono scuse, se non si vuole andare in fuorigioco ora c’è InGol!

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli