25 Novembre 2020 - 01:12:01

Coppa Italia Eccellenza Femminile, il Carrara ipoteca la semifinale

Al San Bernardo Luserna va il big match, polemiche Romagnano-Lascaris

Le più lette

Crema Under 19, il direttore-allenatore Andrea Baretti: «No al blocco delle annate, spesso si è stati fin troppo critici con il CRL»

Dopo una stagione difficile, con soli quindici punti in venti partite al momento della sospensione del campionato, e la...

Rozzano, Francesco Semeraro e Maurizio Piacenti: «Mettiamo i nostri 20 anni di esperienza al servizio degli Esordienti»

Al Rozzano gli Esordienti sono stati divisi in Squadra A e Squadra B, per un totale di circa 40...

Pontedera-Pro Patria Serie C: Galli sbanca il “Mannucci”, Javorcic & CO. si rilanciano in zona playoff

Pontedera e Pro Patria: due squadre molto vicine sia per quanto concerne la classifica (un solo punto di distanza)...

L’andata dei quarti di finale di Coppa Italia di Eccellenza Femminile si è disputata nel pomeriggio di domenica 9 febbraio. Non ce ne vogliano le altre, ma la sfida tra l’Independiente Ivrea e il San Bernardo Luserna era la più attesa, anche perché le due compagini sono in testa nei rispettivi gironi di campionato.

A spuntarla alla fine è la squadra del tecnico Simone Baccino grazie al rigore trasformato da Elisa Leone dopo dieci minuti del secondo tempo. «Partita tosta, il pareggio ci poteva stare, anche se ci siamo divorati tre gol tu per tu col portiere. Non abbiamo fatto una grande partita, giocando in ripartenza come non è nostro solito».

Ipoteca il passaggio del turno il Carrara di Paola Carofalo che batte 5-1 la Polisportiva Tronzano. Già nel primo tempo le torinesi si erano portate sul 3-0 grazie alla doppietta di Roberta Cattaneo intervallata dalla rete di Cristina Tortia. Nel secondo tempo poi, i gol di Minniti e Lazarevic hanno reso ancora più ampio il divario. Alla Polisportiva Tronzano servirà molto di più che un’impresa per ribaltare il risultato domenica prossima.

Ha invece lasciato strascichi polemici la partita tra Romagnano e Lascaris. Le bianconere si erano portate in vantaggio con Emanuela Citoli, ma al 30′ del primo tempo la partita ha completamente preso un’altra piega: Alessia Maya Casetta ha rimediato due ammonizioni ravvicinate ed è stata espulsa. Decisione contestata dal Lascaris che si è visto allontanare dal campo anche il tecnico Marco Andreotti. Ma non è finita qua perché sul calcio di punizione che ne è scaturito, Martina Pella ha trovato il pareggio. Il Romagnano ha ribaltato il risultato con un rigore, anch’esso contestato, realizzato da Manuela Curatitoli.

Infine successo dell’Area Calcio che supera 2-0 il Centallo. La sblocca Sofia Accomo nel primo tempo con un tiro dal limite di destro tagliato che il portiere avversario riesce solo a sfiorare. Raddoppio nel secondo tempo (77′) con una bella azione per via centrale di Stephnie Flou. Domenica 16 febbraio sono previste le partite di ritorno.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli