12 Agosto 2020 - 23:29:22

Olimpia Solero Quattordio, una società che rappresenta un territorio

Le più lette

Città di Varese Serie D, altro colpo in attacco: ecco Andrea Addiego Mobilio

Il Città di Varese comunica di aver raggiunto l'accordo con Andrea Addiego Mobilio, esterno d'attacco in arrivo dai liguri...

Regionali Piemonte, ecco i gironi: si parte sabato 3 ottobre

Dopo le date arrivano anche i gironi dei campionati regionali. La partenza è fissata per sabato 3 ottobre: qui...

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

I comuni di Solero e di Quattordio, in provincia di Alessandria, contano insieme poco più di 3 mila abitanti. Questo dato fa già intuire quanto possa essere non semplice per una società calcistica avere un proprio bacino d’utenza. L’Olimpia Solero Quattordio rappresenta invece un unicum nel territorio alessandrino e non solo, la società presieduta da Gabriele Lanza ha Settore giovanile e Scuola calcio e si è buttata con successo nel femminile. Un’avventura nata un paio di anni fa con l’Under 15, categoria iscritta anche in questa stagione, riuscendo poi a creare anche la squadra di Under 17. Il Direttore Sportivo della società, Maurizio Torre, racconta come è nato questo progetto: «È iniziato tutto un paio di anni fa con l’Under 15. È nata un po’ come una scommessa, abbiamo tutte la categorie maschili ed anche sull’onda dell’entusiasmo della crescita della nazionale abbiamo provato a fare anche il femminile e la scommessa è stata vinta». Certo è che non possono essere tutte rose e fiori, soprattutto per una realtà così piccola: «Siamo una piccola realtà, intorno abbiamo società come l’Acf Alessandria e la Novese che fanno solo femminile e già da una decina di anni». Se l’Under 15 milita nel campionato regionale con altre dilettantistiche (ad eccezione di Juve e Toro), l’Under 17 si è ritrovata in un raggruppamento pazzesco con Torino, Juventus, Novara, Sampdoria, Genoa, Spezia, Virtus Entella nonché il Trofarello. Su questo Torre racconta: «Facciamo ovviamente fatica quando incontriamo queste squadre, loro fanno una selezione, mentre le nostre sono tutte ragazze del territorio. Però questa per loro è una grande opportunità, un’esperienza unica. Potranno raccontare sempre di aver giocato contro tutte queste squadre professioniste». Ma l’Olimpia non vuole fermarsi a quanto di buono già fatto fino ad ora: «L’obiettivo è quello di fare l’Under 19 il prossimo anno, ma soprattutto di venire su con le piccole – prosegue Torre – anche per questo stiamo facendo un bel lavoro nelle scuole, dove portiamo il calcio femminile nella nostra zona e fino anche ad Alessandria». La fine del campionato Under 17 femminile è prevista abbastanza presto e ad aprile sarà già tempo di tornei, l’Under 17 è pronta ad affrontarne un paio in Liguria, regione piuttosto avanti nel calcio in rosa come dimostra la presenza delle quattro prof nel girone ed il fatto che lo stesso è gestito dalla LND Liguria. Per l’Under 15 sono stati invece organizzati due tornei casalinghi uno a maggio ed uno a giugno. Insomma, in casa Olimpia Solero Quattrordio il calcio femminile non è solo un esperimento: «siamo alla nostra prima esperienza, ma devo dire che siamo in crescita» dice Maurizio Torre. E la crescita delle granata è lampante. L’Under 17 è stata guidata per tutta la prima parte di stagione da Michela Avanti che ha poi dovuto lasciare per motivi lavorativi ed è stata sostituita dal suo vice Mauro Gastaldo. In bocca al lupo all’Olimpia.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli