“Fino alla fine, fino alla fine, fino alla fine!” è il grido di incitamento della Rappresentativa Femminile prima di ogni partita del Torneo delle Regioni. Un motto quanto mai appropriato se si guarda ai quarti di finale con la Lombardia, dove il dominio a livello di gioco da parte delle ragazze di Riccardi non è mai stato messo in discussione, ma il risultato sì con Linda Mauri che gela per un attimo il Piemonte Vda e prospetta i rigori. La Lombardia appare stanca e troppo spesso rinunciataria nel primo tempo, lasciando spazi aperti alla manovra piemontese. Una mancanza che si rivela fatale per le lombarde, vittime della verticalizzazione fulminea della solita incontenibile Francesca Mellano, in veste di rifinitrice con un filtrante in mezzo all’area per Serena Accoliti, brava ad allargarsi a destra e a infilzare Veronica Fava sotto l’angolino del secondo palo. Poco dopo è il capitano Giorgia Aloi a trovarsi in area, ma viene strattonata con forza, senza che la direttrice di gara conceda il calcio di rigore. La Lombardia si affida alle giocate individuali di Serena Magri, che sfrutta l’errore di impostazione di Roberta Sala per involarsi verso la porta. Elisa De Filippo però rimane in piedi fino all’ultimo e si tuffa bloccando il pallone tra le mani. Nella ripresa il Piemonte cala d’intensità, più a livello mentale che fisico, aprendo un piccolo spiraglio alla Lombardia, che ci prova ancora con Linda Mauri, bloccata da Roberta Sala. Il gol di Linda Mauri a dieci minuti dalla fine anima i tifosi lombardi in tribuna e gela la panchina piemontese.

La lotteria dei rigori è una flebile speranza per la Lombardia e un rischio troppo grande per il Piemonte, che torna a spingere con il piede sull’acceleratore. Francesca Mellano arriva sulla linea di fondo, dopo essersi involata a destra, si gira in un fazzoletto e crossa per l’inserimento di Serena Accoliti, che in una frazione di secondo si trova a decidere se calciare o appoggiare a sinistra per Noemi Papagna. La scelta ricade sulla compagna e paga: Papagna buca Veronica Fava con grande freddezza e porta la Rappresentativa Femminile piemontese alla vittoria.

Traguardo delle semifinali raggiunto per le ragazze di Gianluca Riccardi, che fino a questo momento hanno sempre e solo vinto. Ad attenderle nella semifinale ci sarà il Trento, reduce dalla vittoria ai rigori sul Veneto.

PIEMONTE VDA – LOMBARDIA 2-1
RETI (1-0; 1-1; 2-1):
5′ Accoliti (P), 23′ st Mauri (L), 30′ st Papagna (P).
PIEMONTE VDA (4-3-3): De Filippo 6.5; Faudella 7 (9′ st Frasson), Sala 6.5 , Sorleto 6.5 (22′ st Beccaria 6.5), Biggi 7; Zecchino 7.5 (38′ st Oberoffer sv), Aloi 6.5, Ponzio 6.5 (22′ st Colombero 6.5); Mellano 7.5, Accoliti 8, Bagnasco 6.5 (13′ st Papagna 8). A disp: Gennari, Serale, Ottone, Ghibaudo. All. Riccardi 7
LOMBARDIA (4-3-3): Fava 6.5; Gino 7, Polloni 6, Nuzzo 6, Grassi 6.5 (30′ st Pedrini sv); Marasco 6.5, Galbusera 6.5 (32′ st Mariani sv), Magri 6.5; Riella 6.5 (15′ st Farina 6.5), Zangari 7, Mauri 7.5. A disp: Ferrari, Castelli, Giudici, Pievani, Povia, Ronca. All. Antignozzi 6.5.
AMMONITI: 19′ st Aloi (P), 45′ st Sorleto (L).

La Rappresentativa Piemonte VdA
La Rappresentativa Lombardia