24 Gennaio 2021

Cesena – Milan Coppa Italia Femminile: prove tecniche per Ganz, la decidono Spinelli e Giacinti

Le più lette

Promozione Lombardia, le società «votano» per non tornare in campo

Dopo la call di lunedì sera dedicata all'Eccellenza, il Comitato Regionale Lombardia ha riunito le società di Promozione per...

Lutto a Parabiago e in tutto il calcio legnanese, si è spento Giovanni Di Bello

Calcio legnanese in lutto per la scomparsa, avvenuta nella notte, di Giovanni Di Bello, che da anni lottava contro...

La bella realtà del Bergamasco: il calcio di provincia tra le colline del Monferrato

La magia del calcio di provincia è inimmaginabile. E lo è ancora di più quando sono piccoli comuni tra...

Vince, rischiando, il Milan di Ganz che supera l’ostacolo Cesena grazie alle reti di Spinelli e Giacinti. Le rossonere dominano il primo tempo costringendo la formazione emiliana a rintanarsi nella propria metà campo per tutta la prima frazione di gioco. Ripresa che invece si apre con la disattenzione generale del Milan che si lascia sorprendere dalla forza e dal coraggio del Cesena che mette in difficoltà per il primo quarto di prima la formazione di Ganz. Da qui poi ritorna in controllo il Milan che sperimenta, sorride per le prestazioni di Kulis e Simic e può dare il bentornato a Bergamaschi, in campo per tutto il secondo tempo.

Protagonista assoluta del primo tempo è Pignagnoli, estremo difensore del Cesena, di ritorno tra i pali dopo la gravidanza. Prestazione di altissimo spessore per lei che mette il segno con alcuni interventi clamorosi che rendono meno amaro un primo tempo dove il Milan crea numerose palle gol. Ci prova per prima Salvatori Rinaldi il cui tiro da fuori a scendere impegna e non poco l’estremo portiere di casa che riesce a deviare in corner. Subito dopo è Simic a inventare, palla dentro che finisce in mischia con la difesa di casa che riesce a spazzare anticipando l’intervento di Dowie. Arriva il vantaggio rossonero al minuto 29′ con il corner preciso di Kulis che pesca la volee di prima di Spinelli che sigla il momentaneo vantaggio. Sfiora il raddoppio allo scadere la numero 10 Dowie, che sfrutta il rilancio sbagliato di Pignagnoli, entra in area e prova il tiro a botta sicuro murato dal previdenziale rientro di Carlini.

Ripresa che si apre con gli ingressi di Giacinti e Bergamaschi che vanno a sostituire rispettivamente Dowie e Rizza. Milan che entra con il piglio sbagliato e che si fa travolgere inizialmente, da un buon Cesena. In particolare al minuto 8′ su corner di Petralia la palla giunge sul secondo palo dove rimane in mischia, sfera che esce sui piedi di Simei che gira a rete in posizione di fuorigioco, stando alla segnalazione del guardalinee, strozzando cosi l’urlo di gioia delle ragazze di Rossi e dando la sveglia alla formazione di Ganz. Nel complesso si tratta di un secondo tempo sterile, arido di emozioni e dove il Milan amministra gestendo le forze in vista dell’impegno di Domenica sul campo dell’Orobica dove si giocherà il passaggio ai quarti di finale. Nel finale la chiude la solita Giacinti che raccoglie il secondo assist di giornata di Kulis sul secondo palo e regala alle sue i tre punti finali.

IL TABELLINO

Cesena 0-2 Milan
Reti: 29′ Spinelli (M), 27’st Giacinti (M).
Cesena (5-3-1-1): Pignagnoli 8, Casadei 6.5, Cuciniello 6, Georgiou 6.5, Pavana 6, Carlini 6.5, Petralia 6.5 (39’st Orlando sv), Simei 6, Pastore 6 (39’st Paolini sv), Cotrer 6.5 (22’st Beleffi 6), Del Francia 6 (28’st Costi 6). A disp. Casadio, Gallina, Nagni. All. Rossi 6.5.
Milan (3-5-2): Piazza 6, Vitale 6.5, Fusetti 6.5 (24’st Agard 6), Spinelli 7, Rizza 6 (1’st Bergamaschi 6), Rask 6.5, Mauri 6, Simic 6 (30’st Morleo sv), Kulis 7.5 (39’st Nano sv), Dowie 6 (1’st Giacinti 6.5), Salvatori Rinaldi 6.5. A disp. Korenciova, Grimshaw, Jane. All. Ganz 6.5.
 Arbitro: Sig.ra Bianchini Ilaria sez. Terni 7.

LE PAGELLE

Cesena

All. Rossi 6.5 Le sue mettono in mostra tanto carattere e uno spirito di squadra non indifferente.
Pignagnoli 8 Rientra in campo regalando una prestazione mostruosa con interventi di altissimo livello.
Casadei 6.5 Non soffre troppo Rizza e le sovrapposizioni di Vitale. Tiene bene li dietro e sbaglia poco.
Cuciniello 6 Attenta e lucida nella lettura tattica del match. Poco attenta sui palloni lunghi.
Georgiou 6.5 Ottima prova in mezzo al campo dove si mette a dar fastidio a Simic che ha difficoltà nella gestione palla.
Pavana 6 Argina come meglio può Dowie che le va via raramente. Positiva.
Carlini 6.5 Provvidenziale nel recupero su Dowie nel finale di primo tempo. Decisiva.
Petralia 6.5 Prova a illuminare quando ha palla ma ha sempre poco margine di manovra.
Simei 6 Lotta come meglio può. Tanta corsa e lotta su ogni pallone, apprezzabile.
Pastore 6 Qualche difficoltà nel contenere Kulis che ha troppo spazio per inserirsi e gestire palla.
Cotrer 6.5 Come Georgiou regge bene a centrocampo, ottima prova in fase di recupero palla.
Del Francia 6 Tanto coraggio e poca lucidità in alcune giocate che potevano essere eseguite meglio.

Milan

All. Ganz 6.5 Gara di sperimentazioni più meno riuscite. Milan che per fare il salto di qualità deve riuscire a trovare la giusta cattiveria agonistica.
Piazza 6 Gara in cui di interventi ne deve fare ben pochi. Spettatrice.
Vitale 6.5 Con coraggio prova a spingersi in avanti riuscendo però a ripiegare in fase difensiva.
Fusetti 6.5 Brava ad arginare Simei le poche volte in cui cerca di andarle via in velocità.
Spinelli 7 Ottimo inserimento e gol di pregevole fattura. Nel complesso ottima gara.
Rizza 6 Gestisce le forze cercando giocate semplici ma sempre intelligenti e utili.
Rask 6.5 Prende in mano il centrocampo: prova di carattere e intensità.
Mauri 6 Molto bene nel primo tempo, cala in fase di recupero nella ripresa.
Simic 6 Qualche lampo di ottimo calcio e poco più. Giocatrice che però può essere molto utile nelle prossime giornate.
Kulis 7.5 Migliore in campo per distacco. Sempre pericolosa su palla inattiva e corsa importante sulla fascia.
Dowie 6 Poco incisiva e attenta. Duetta poco con Salvatori Rinaldi e prova troppe volte la giocata personale evitabile.
Dal 1’st Giacinti 6.5 Mette il solito segno su un match che rischiava di diventare pericoloso. Ottimo lo scontro fisico con Pavana.
Salvatori Rinaldi 6.5 Si propone bene e cerca sempre la soluzione più intelligente. Nel complesso fa bene.

 

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli