14 Aprile 2021

Real Meda – Genoa C.F.C Serie C Femminile : Arosio e Zorzetto valgono tre punti, il Real Meda scala la classifica

Le più lette

Rosta, un nuovo impianto di illuminazione per il Comunale

Il Rosta Calcio è tra quelle associazioni che nonostante il periodo non hanno mai pensato di fermarsi. Oltre ad...

Torino Women-Pro Sesto Serie C Femminile: Serna decisiva dagli 11 metri, prima sconfitta per le biancocelesti

Il Torino Women di Gianluca Petruzzelli riesce nell'impresa di provocare la prima sconfitta in campionato della Pro Sesto. Il...

Bra-Lavagnese Serie D: un grande Capellupo non basta agli uomini di Daidola

Le partite si possono controllare, ma per vincere serve qualcosa in più. Daidola non può essere felice: i suoi...

Gioia incontenibile per il Real Meda, che vince una partita ostica con il punteggio finale di 2-0. Esce sconfitto il Genoa al termine di un match equilibrato, in cui ha pagato caro disattenzioni che son risultate fatali. La partita inizia subito con entrambe le compagini che premono sull’acceleratore, cercando di imporre il proprio gioco e guadagnare terreno con il passare dei minuti. Le squadre corrono molto, senza, però, riuscire a risultare davvero insidiose, grazie anche a due ottime difese, pronte a chiudere qualsiasi incursione avversaria. Nella prima metà di gara il Real Meda sembra avere più idee, ma in impostazione risulta spesso imprecisa senza riuscire così a concretizzare realmente quello che cerca di creare; il Genoa si affida alla velocità dei singoli e, in ripartenza, riesce sempre a risultare pericolosa, senza mai arrivare però ad impensierire Ripamonti. Nella seconda metà della prima frazione di gioco, i ritmi diminuiscono, ma le azioni si moltiplicano, affidandosi soprattutto alle giocate personali dei singoli.

La squadra di casa riesce a salire facilmente sulla fascia di Ferrario, che fa continuamente terra bruciata, ma i suoi cross risultano facile preda delle avversarie, anche per l’assenza di compagne nel mezzo dell’area. Il Genoa crea azioni con continui dialoghi tra Crivelli e Trasatti, ma si trova di contro una difesa ben schierata, che riesce a neutralizzare qualsiasi incursione. Gli ultimi minuti sono giocati all’insegna della confusione, con tanti errori da ambo le parti. Le squadre vanno negli spogliatoi su un giusto punteggio di parità, che ben rispecchia un primo tempo con tante azioni interessanti, ma troppe imprecisioni per trovare lo zampino vincente. La seconda metà di gara si riapre come era iniziata la partita: tanta corsa e voglia di arrivare alla rete del vantaggio. Al 2′ Macera compie un errore palla al piede e serve Ferrario, che va davvero vicino al vantaggio. Al 13′, sugli sviluppi di un’azione confusa in area, Arosio si avventa sul pallone e, da fuori area, completamente libera, fa partire un tiro molto potente che trafigge Macera e gonfia la rete. Il gol sembra, però, dare maggiore carica alle ospiti, che ripartono più decise di prima e cercano subito ad agguantare il pareggio.

Il Real Meda sembra essersi un po’ adagiato e il Genoa trova ampio spazio per le sue incursioni. Al 19′ Crivelli arriva in area con una grande azione personale e fa partire un tiro potente; Ripamonti neutralizza la conclusione e suona la carica alle compagne. Pochi minuti dopo, un errore di Ragone lancia in campo aperto Trasatti, ma Ripamonti si fa trovare ancora pronta e salva nuovamente il risultato. Entrambe le squadre si affidano a forze fresche e, grazie ad esse, anche la squadra di casa ritrova coraggio e grinta e ritorna ad attaccare, riportando il match in una situazione di equilibrio. Al 28′, sorprendentemente, Macera sbaglia un controllo, Zorzetto ne approfitta, recupera palla, salta l’estremo difensore e, a porta vuota, non sbaglia, consentendo alla sua squadra di raddoppiare. La squadra di casa conduce così per 2-0 e il doppio vantaggio consente di gestire i rimanenti minuti con più tranquillità. Il Genoa prova comunque a spingersi in avanti, dando il tutto per tutto, con Parodi e Trasatti, senza riuscire, però, ad impensierire l’estremo difensore in maglia verde. La partita si conclude con un’importantissima vittoria per il Real Meda, che riesce a trovare la vittoria contro una squadra forte e ad acquistare molta fiducia per le prossime partite. Il Genoa esce sconfitto, ma a testa altissima, dimostrando di essere una squadra pronta a mettere in difficoltà chiunque, nonostante la giovane età delle giocatrici.

IL TABELLINO

REAL MEDA 2-0 GENOA

RETI: 13′ st Arosio (M), 28′ st Zorzetto (M).
REAL MEDA (4-3-3): Ripamonti, Roma, Beretta, Rovelli, Gastaldo (7′ st Podda), Molteni (44′ st Venturi), Arosio, Ragone, Moroni (36′ st Vai), Campisi (5′ st Zorzetto), Ferrario (45′ st Lafiosca), All. Reggiani, Dir. Zaninello. A disp. Pizzi, Turati, Mariani, Badiali.
GENOA C.F.C (4-3-1-2): Macera, Giuliana (34′ st Bertoncini), Perna, Lulafò, Giupponi (20′ st Rossi), Abate, Campora (43′ st Marenco), Licco, Crivelli (20′ st Basso), Parodi, Trasatti (34′ st Oliveri), All. Oneto, Dir. Bascherini. A disp. Carpi, Pigati, Favali, Bernardi.
ARBITRO: Li Vigni di Palermo 6 Gestisce la gara con attenzione e personalità.
ASSISTENTI: Lo Monaco di Como, Carletti di Como.
AMMONIZIONI: Molteni (M), Rovelli (M), Giupponi (G), Campora (G).

LE PAGELLE

REAL MEDA

Ripamonti 7 Salva il risultato in un paio di occasioni, sempre attenta, dà la carica alle compagne nei momenti difficili.
Roma 6.5 Una partita positiva, con note di luce e ombra. Grintosa fino alla fine.
Beretta 6.5 Chiude in modo pulito molte incursioni avversarie, non si fa mai trovare impreparata.
Arosio 7.5 Carattere, grinta, personalità, voglia di vincere sono aggettivi che ben descrivono la sua gara in crescendo, fino a prendersi in mano tutto il centrocampo. La sua rete cambia completamente la partita.
Ferrario 7.5 L’unica a risultare davvero pericolosa in tutti i 90′, le avversarie stanno ancora cercando il modo di fermarla.
Molteni 7 Palla al piede è difficile fermarla, prende numerose botte, ma non arretra di un centimetro. Partita di grande carattere.
Gastaldo 6 Senza infamia e senza lode, soffre la velocità delle avversarie (7′ st Podda 6.5 Entra con personalità e voglia di fare)
Rovelli 7 Gigante della difesa, non permette di passare, in alcun modo, risultando decisiva in diverse occasioni
Moroni 6 La giocata le viene facile, ma gioca alternando sprazzi di energia a momenti di buio totale. Serve più grinta.
Ragone 6 Non tira mai indietro il piede, ma commette qualche sbavatura di troppo. Prestazione comunque sufficiente.
Campisi 6 Vuole lasciare la sua impronta, ma le riesce difficile trovare la giocata. Quando sembra stia crescendo, deve purtroppo uscire per infortunio. (5′ st Zorzetto 7.5 Il suo ingresso cambia la partita, ci mette grinta e riesce a trovare varchi nella difesa avversaria. Il gol stende le avversarie definitivamente)
All. Reggiani 7 Una vittoria importantissima, una squadra in crescendo, che sembra acquistare sempre maggiore fiducia. Ora l’importante è confermarsi su questi livelli.

GENOA

Macera 5 I suoi errori purtroppo costano cari, ma non deve abbattersi, ha le potenzialità per migliorare molto. Molto brava ad incitare le sue compagne fino alla fine.
Giuliana 6 La grinta c’è, la corsa anche, manca un po’ di precisione in alcune occasioni.
Giupponi 6 Come la compagna sopra riportata, pasticcia troppo in alcune situazioni, ma ci mette molto carattere, contro avversarie non facili da contenere. (20′ st Rossi 6)
Lulafò 6.5 E’ la padrona della sua difesa, nella prima metà di gara non fa passare nessuno. Fatica nel finale, ma non molla fino alla fine.
Abate 6,5 Palla al piede supera le avversarie come se fossero birilli. Manca la giocata finale, che non le riesce quasi mai. Grande personalità.
Perna 6 Svolge il suo compito, con qualche sbavatura, ma si ricompone sempre.
Licco 7 Grinta è la parola che descrive tutta la sua gara, non arretra mai, lotta su ogni pallone, ci tiene fino in fondo. Bello vedere giocare così.
Campora 6 Una partita sottotono con diverse imprecisioni, ma riesce comunque a giocare buoni palloni per le compagne.
Parodi 6 Fatica a trovare spazi tra avversarie precise e attente in ogni fase di chiusura. Le va dato merito di provarci anche quando la partita sembra chiusa.
Crivelli 6.5 Va vicina alla rete, dribbla senza difficoltà le avversarie, riesce a far vedere cosa è in grado di fare. Buona gara.
Trasatti 7 Palla al piede è una gioia vederla giocare, sguscia tra i difensori senza che riescano a fermarla. Molta classe e gran carattere, il futuro è tutto suo.
All. Oneto 6.5 Qualche imprecisione di troppo che costa cara, ma è cosa normale in una squadra giovanissima e con ampi margini di miglioramento. Vedere ragazze giovani giocare alla pari con avversarie ben più esperte deve dar loro grande fiducia nel futuro.

real meda genoa cfc serie c femminile miglior giocatrice
Arosio, n.11 del Real Meda, miglior giocatrice della partita

LE INTERVISTE

Mister Reggiani, Real Meda

“Siamo contentissimi per la partita e per la vittoria conquistata. Volevamo prendere 3 punti contro una squadra di più che buon livello e lo abbiamo fatto, quindi il commento è totalmente positivo. E’ un risultato che ci fa prendere ancora più fiducia. Per vincere dovevamo giocare con serenità, senza la confusione che abbiamo provato ad avere, e lo abbiamo fatto. Voglio però fare un grosso applauso anche al Genoa, hanno giocato molto bene, sono una squadra giovanissima e con giocatrici molto coraggiose. Hanno disputato una buona gara, i miei complimenti”.

Mister Oneto, Genoa C.F.C.

“Prima di tutto voglio fare i complimenti al Real Meda, perché, come ho detto anche al loro mister, giocano molto bene, sono molto propositive. E’ stata, secondo me, una partita equilibrata, tra due squadre che giocano bene, con entrambi i portieri che son stati impiegati relativamente poco. I due gol sono stati anche due nostri errori, sul primo potevamo gestire meglio la situazione, il secondo è stato, purtroppo, un errore del portiere. Sono, però, cose che ci stanno, errori che servono per crescere e migliorare. Dobbiamo imparare ad essere più concreti in alcune occasioni che si sono presentate nel corso della partita. Ma ci sta, questo è il calcio, la scorsa settimana abbiamo preso un importante punto contro la Pro Sesto, questa settimana abbiamo perso”.

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0