21 Aprile 2021

Speranza Agrate – Caprera Serie C Femminile: Confalonieri-Tavola, arrivano i primi tre punti stagionali per Brambilla

Le più lette

Atalanta-Roma Primavera 1: Afena Gyan graffia, un autogol di Feratovic riporta la Dea in carreggiata

Un pareggio che probabilmente serve a poco a entrambe ma che - visto il momento negativo delle due formazioni...

Attualità, aspettando il 26 aprile: sarà vera ripartenza per giovanili e attività di base? Sibilia e Gravina spingono. E intanto il Csi…

Spiragli di ripartenza. Parole d’apertura da parte del Presidente del Consiglio Mario Draghi. Una data e, forse, l’auspicato ‘cambio...

Pro Sesto-Campomorone S.O. Serie C Femminile: Poletto fa ben sperare, ma capitan Seveso firma per il pareggio

Una Pro Sesto nervosa e con parecchia pressione addosso riesce ad alzare la testa in extremis contro il Campomorone,...

Arriva la prima vittoria stagionale per la Speranza Agrate di Danilo Brambilla che archivia nel primo tempo la pratica Caprera grazie alle reti nell’ordine di Confalonieri e Tavola. Una gara bella nella prima parte, un po’ meno nella ripresa dove il gioco si fa più duro e meno estetico e di emozioni ce ne sono ben poche. Meno belle sul piano del gioco ma più concrete nella conquista dei tre punti, cosi come voleva lo stesso tecnico delle brianzole, in una gara dove l’Agrate non gioca bene come si era potuto vedere nelle gare precedenti, preferendo un atteggiamento più cinico per andare da subito alla conquista dei tre punti. Sponda Caprera, fatte le premesse di una situazione complicata tra assenze e impegni ravvicinati, le ragazze di Catuogno fanno bene in prima battuta rimanendo nel match e mantenendo intatta la propria identità e idea di gioco. Nella ripresa invece l’eccessivo nervosismo annebbia quanto di buono visto in precedenza e il risultato è un finale confuso e deludente.

PRIMO TEMPO – Come poteva essere facilmente prevedibile viste le numerose difficoltà del Caprera, dalla gara giocata contro il Pinerolo solamente due giorni fa alle numerose defezioni, è l’Agrate a fare da subito la partita. Le ragazze di Brambilla fanno prevalere da subito le loro qualità tecniche e premono forte sull’acceleratore. Di contro un Caprera che ha il pregio di non snaturarsi, capace di limitare i danni: le ragazze di Cotuogno, quando possibile, provano per lo meno a proporre la loro idea di gioco con Dimaggio che mette in mostra tutte le sue qualità. La conta delle palle gol per l’Agrate parte con l’interno piatto di Riella che prova a superare Gancedo sul secondo palo mandando però largo. La formazione in maglia verde risponde subito con il lancio per Dimaggio, apparso in un primo momento innocuo, trasformatosi in un potenziale pericolo a causa della differenza di velocità tra l’attaccante ospite e Nuzzo, brava in questo frangente Chiesa a restare attiva e pronta ad intervenire in uscita bassa. Le ragazze di Brambilla sbloccano il match al 10’ quando Biffi, da punizione, disegna una pennellata precisa per l’incornata di Confalonieri che mette in rete. Gara a senso unico: Riella per le padrone di casa si mette in evidenza con giocate sempre illuminanti in un primo tempo che la vede protagonista nonostante le difficoltà riscontrate contro l’importante fisicità avversaria. Proprio da una giocata della numero 9 arriva alla mezz’ora il raddoppio Agrate: pallone vagante a centrocampo allungato su Tavola che parte in solitaria, salta Gancedo e a porta vuota deposita in rete senza troppi problemi.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il copione rimane il medesimo. La Speranza Agrate conduce e decide l’intensità del match, il Caprera prova in avvio con le ultime forze rimaste in corpo a riproporsi in avanti ma la differenza tecnica tra le due compagini è netta ed evidente. Brambilla nel frattempo usa la ripresa come un test match: minuti nelle gambe importanti per le giovani quali Valente e Buttò con il solito diktat di provare a giocare palla a terra e in maniera intelligente. Una qualità importante per una squadra che ha un potenziale importante e ha un obbligo di crescere rapidamente visto l’andamento del campionato. Tolta un po’ di tensione emersa nei minuti finale a causa di qualche contrasto duro ma non sanzionato dal direttore di gara gli animi si riscaldano. L’Agrate nel frattempo prova a impensierire la difesa avversaria prima con Ferraro, conclusione debole che termina sul fondo, poi con il corner di Biffi deviato in mischia sulla traversa. Il finale è un lento trascorrere del tempo verso la prima vittoria stagionale per le ragazze di Brambilla; importanti le prestazioni di Biffi e Riella, migliori in campo per distacco. Tanta rabbia e poca lucidità per il Caprera che raccoglie la terza sconfitta consecutiva ma che deve ripartire dagli spunti positivi messi in mostra nel corso della gara.

IL TABELLINO

Speranza Agrate 2-0 Caprera
Reti: 10’ Confalonieri (A), 30’ Tavola (A),
Speranza Agrate (3-5-2): Chiesa 6, Povia 6.5, Nuzzo 6.5 (7’st Castellani 6), Confalonieri 7; Pagano 6.5, Biffi 8, Tasca 6.5 (10’st Grassi 6), Guidi 6.5 (8’st Ferraro 6), Perego 6.5; Tavola 6.5 (17’st Valente 6), Riella 7.5 (23’st Buttò 6). A disp. Carrusci, Ambrosoni, Bertoni. All. Brambilla 6.5.
Caprera (4-4-1-1): Gancedo 6, Masso 6.5, Orazzo 6, Gomez 6, Sau 6.5; Paredes 6, Sanchez 7, Trapani 6, Manea 6.5; Dimaggio 6.5, Diaz 6 (36’st Lopez sv). A disp. Abraini. All. Catuogno 6.
Arbitro: Sig. Federico Di Benedetto sezione Novi Ligure 6. Nel finale gestisce in maniera pessima la gara e non sanziona alcuni falli duri alimentando la tensione in campo.
Ammonizioni: Gancedo (C), All. Brambilla (A), Masso (C).
Espulsione: Dir. Roberto Cau (C).

Federica Biffi, capitano della Speranza Agrate. È lei la migliore in campo del match.

LE PAGELLE

SPERANZA AGRATE

All. Brambilla 6.5 Avversario ostico per certi versi che però le sue ragazze non sottovalutano. Oggi il gioco non è estetico come al solito, ma in situazioni come questa poco conta quanto più macinare i primi tre punti. Altro punto a favore riguarda l’intensità mantenuta sempre su livelli importanti.
Chiesa 6 Fondamentale in occasione della fuga di Dimaggio dove legge bene la situazione e si fra trovare in posizione avanzata cosi da tentare l’anticipo. Per il resto è una gara in cui non viene mai impegnata.
Povia 6.5 In difficoltà inizialmente specie sul piano tattico dove segnala qualche difficoltà nel posizionamento in fase offensiva visto che Pagano sulla sua fascia spinge forte e lascia dietro di se qualche spazio. Cresce e la prestazione alla fine è positiva.
Nuzzo 6.5 Rientra in campo dopo un lungo infortunio e forse questa è la cosa più importante e positiva per lei. Gara dove deve far fronte a due avversarie che, seppur poco pericolose, si rivelano avere qualità importanti. Tiene bene e trova una buona continuità.
Confalonieri 7 Solita prestazione di carattere: giocatrici come lei fanno sempre comodo, specie quando l’organico è cosi giovane. Perentoria in occasione del gol dove sbuca all’improvviso da dietro e trova una deviazione potente, rocciosa in fase difensiva dove andarle via è spesso una missione impossibile.
Pagano 6.5 Capisce di avere spazio e modo di sbilanciarsi in avanti e ne approfitta puntando alla ricerca della profondità per andare sul fondo. Offre qualche assist importante e nel primo tempo sfiora addirittura il gol sul pallone dell’altro esterno Perego.
Biffi 8 A differenza della gara contro il Pinerolo offre una prestazione molto più pulita e ordinata. I compiti d’inserimento li fa bene ma con poca lucidità in certe occasioni, meglio quando gli viene chiesto d’impostare e trovare la giocata brillante. Prestazione fantastica su tutti i piani, poco da aggiungere.
Tasca 6.5 La gestione del pallone è oculata e sempre positiva. Molto bene quando ha spazio di manovra, meno invece quando porta palla verso la sua porta dove si fa prendere da foga eccessiva esponendosi a rischi inutili.
Guidi 6.5 Delle tre di centrocampo è quella a cui viene chiesta una maggior quantità in fase di recupero palla. Lavoro che gli riesce molto bene a cui riesce ad abbinare un ottima fase offensiva quando prova a proporsi da dietro dando importanti scarichi a Riella.
Perego 6.5 Cosi come Pagano oggi sorride perché è meno vincolata alla fase difensiva. Qualche giocata positiva la trova e anzi, alla lunga si dimostra essere parecchio pericolosa sulla sinistra dove diventa difficile starle dietro. Cresce nel match e termina trovando il giusto equilibrio nelle due fasi di gioco.
Tavola 6.5 Avesse avuto la lucidità messa in mostra in occasione del 2-0 anche nell’altre occasioni avute probabilmente commenteremmo una tripletta. Tanti movimenti, sempre alla ricerca della profondità meno per lo scarico per i centrocampisti, è brava nel leggere i movimenti della difesa avversaria trovando sempre il pertugio per andare al tiro.
Riella 7.5 Chiaro esempio di come nel calcio la qualità tecnica prevarrà sempre sull’eccessiva ricerca di fisicità dei nostri tempi. Alcune giocate sono meravigliose: dai palloni giocati a terra in un tempo fulmineo agli stop in corsa su palloni difficili. Impressiona e non poco, chapeau.

CAPRERA

All. Catuogno 6 Sono settimane complicate, dagli infortuni agli impegni ravvicinati prima contro il Pinerolo poi contro l’Agrate, non proprio due passeggiate. Bisogna ripartire dallo spirito del primo tempo dove le sue ragazze non si snaturano rimanendo fedeli alla loro idea di calcio che può esser ben sviluppata.
Gancedo 6 In notevole difficoltà inizialmente dove è poco reattiva su alcuni palloni che potevano essere neutralizzati meglio. Sui gol può davvero poco, però è sempre pronta all’intervento.
Masso 6.5 Perego e Guidi vanno spesso in 2 contro 1 sulla sua zona sperando di trovare sfogo ma lei è sempre pronta e solida in fase di contenimento. Nella ripresa calano le forze ma la risposta è comunque positiva.
Orazzo 6 Può fare decisamente meglio. Riella esce dai blocchi e lei la segue creando dietro di se una voragine. Poco attenta in certe situazioni.
Gomez 6 Come Orazzo fa male sul piano tattico muovendosi non benissimo. Nella ripresa offre una prova più battagliera a livello difensivo.
Sau 6.5 Argina per quanto possibile le scorribande di Pagano trovando anche qualche buona giocata.
Paredes 6 Vorrebbe sbilanciarsi in avanti ma il pressing dell’Agrate la obbliga a ripiegare dietro per aiutare la difesa.
Sanchez 7 Decisamente la migliore delle sue. Abbina una buona tecnica alla quantità a centrocampo trovando una prestazione positiva e di rilievo.
Trapani 6 Difficoltà figlie dell’eccessiva foga messa in mostra quando in possesso di palla. Con maggior lucidità avrebbe potuto gestire al meglio alcuni palloni che potevano svilupparsi in maniera diversa.
Manea 6.5 Dà battaglia sulla sinistra dove in certe situazioni fa delle gran belle cose. Molto brava palla al piede dove cerca sempre la giocata più intelligente per servire le compagne.
Dimaggio 6.5 Velocità palla al piede impressionante. Se avesse controllato meglio il pallone probabilmente avrebbe portato le sue sul pareggio nel primo tempo. Tecnicamente tra le migliori in campo.
Diaz 6 Troppo nervosismo e poca concretezza. Avrebbe le qualità per trovare giocate più importanti e incisive.

IL DOPOGARA

Prima vittoria stagionale per la Speranza Agrate del tecnico Danilo Brambilla che analizza cosi la gara delle sue ragazze: «Avevo chiesto alle ragazze di mantenere alta la concentrazione perché il risultato oggi era la cosa che più ci interessava. Prendere i tre punti oggi era fondamentale: ho chiesto appositamente di essere magari meno belle sul piano del gioco, ma più concrete davanti e rocciose dietro nel non prendere gol e alla fine lo abbiamo fatto. Il gioco non è stato bello come settimana scorsa però l’obiettivo della vittoria lo abbiamo raggiunto e questa è la cosa più importante. Dobbiamo essere consapevoli che abbiamo le qualità per potercela giocare con tutti. La gara contro il Torino sarà dura però dev’essere il primo step, per una squadra giovane come la nostra, per crescere e provare a raggiungere quella maturità che può aiutarci nel corso della stagione a fare anche dei punti contro avversari più forti come sarà il Torino stesso».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0