25 Gennaio 2021

Finale Intercil Femminile: i rigori premiano le Azalee, Pavia sfortunato

Le più lette

Per Tony Lago l’Atalanta ha dominato, ma a fine stagione trionferà la Juve

Il Milan capolista cade in casa contro un'Atalanta davvero impressionante. Nonostante il tre a zero, la squadra di Pioli...

Imperia-Arconatese Serie D: i liguri si impongono di rigore, per gli oroblù altra sconfitta evitabile

To Imperia with bravery. È certamente questo lo slogan di questa domenica di Giovanni Livieri, dedicato ai suoi uomini....

Antoniana Under 16: viaggio nell’eden di Stefano Malacrida, dai Santi Martiri a San Siro

Da quando è l'allenatore del Bayern Monaco, in seguito all'esonero di Niko Kovac, Hansi Flick si è seduto sulla...

“La prima volta non si scorda mai”, il primo torneo Intercil femminile vaalle Azalee che solo ai rigori riescono a battere l’avversaria Pavia. Nei primi minuti di gioco sono le Azalee a rendersi più insidiose, mentre il Pavia difende bene senza però creare grandi pericoli. Al 10′ Vischi tenta di portare la sua squadra in vantaggio, ma la sfera si spegne alta sopra la traversa. Il vantaggio per le Azalee arriva al 16′ ed è proprio capitan Vischi a gonfiare la rete avversaria. Detto fatto e al 22′ il Pavia trova il pari con il destro secco di Prandini. La squadra di Martinotti ci crede è ed molto più che insidiosa la punizione di Marchesi, ma Brugnoni si fa trovare pronta. Sullo scadere della prima frazione di gioco è sempre la squadra pavese quella che cerca di creare qualcosa in più, ma al duplice fischio si rimane sull’1-1. Degno di nota il calcio piazzato al 44′ di Maiocchi che termina di pochi centrimetri sopra la traversa. Il primo vero squillo della ripresa si verifica al 5′ con la conclusione violenta di Tanzini, che però è fuori dallo specchio. È ancora Tanzini a cercare il raddoppio per la formazione di Martinotti, ma la zampata si infrange sulla traversa. La risposta delle Azalee è immediata, la punizione di Moroso fa venire i brividi, ma è un nulla di fatto. Le varesotte rischiano qualcosa di troppo in fase difensiva, ma le azioni offensive pavesi si spengono sul fondo. Al 26′ la neo entrata Ceriani – di ruolo portiere, ma oggi fuori dai pali – fa partire il traversone e Cappelletti appoggia in porta, firmando il 2-1. nel miglior momento delle Azalee il Pavia trova la rete del pareggio con una legnata di  Tchouchev. Dopo il 2-2 dei tempi regolamentari si va ai tempi supplementari, per decretare la vincitrice. Nessuna rete nei primi 15′; al 9′ del secondo tempo supplementare Zorzoli da calcio piazzato va vicinissima al gol vittoria, ma il tiro si infrange sulla traversa, subito dopo Gatti trova la rete, ma in posizione di fuorigioco: tutto da rifare. E si arriva alla lotteria dei rigori. Dopo i penalty il risultato è di 7-6 per le Azalee che alzano la coppa.

AZALEE-PAVIA 2-2 (7-6 d.c.r.)
RETI: 16′ Vischi (A), 22′ Prandini (P), 26′ st Cappelletti (A), 37’st  Tchouchev (P).
SEQUENZA RIGORI
AZALEE: Morosi (F), Fenaroli (F), Puricelli (F), Ceriani (F), Cappelletti (F)
PAVIA: Mantuano (F), Tanzini (F), Marchesi (F),  Tchouchev (F), Napoletano (P).
AZALEE (3-4-3): Brugnoni 6.5, Apadula 6.5, Canavesi 6.5 (1’st Cappelletti 7), Fenaroli 6.5, Merlotti 7, Russillo 7, Coppola 7 (20’st Ceriani 7), Vischi 7, Savi 6.5 (32’st Vitale), Morosi 7.5, Puricelli 6.5. A disp.: Ferraro. All.: Colombo 7.
PAVIA (4-4-2): Marchesini 6.5, Migliavacca 7, Marchesi 6.5, Mantuano 6.5, Cignoli 6.5, Maiocchi 7 (31’st Tchouchev 7), Gianni 7.5, Salamone 6.5 (10’st Gatti 6.5), Prandini 6.5 (1’st Napoletano 6.5), Zorzoli 6.5, Tanzini 7. A disp.: Bosco. All.: Martinotti 7.
ARBITRO: Rivoli di Crema (Maffi di Abbiategrasso / Puerto di Gallarate) 7 Direzione senza sbavature in una gara tranquilla.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli