lunedì, 25 Maggio 2020

Allenamento congiunto? No, amichevole non autorizzata

Si sente troppo spesso parlare di allenamento congiunto, ma cosa c'è dietro questa denominazione tanto abusata tra le società? Le risposte sul giornale

Le più lette

Gavirate Promozione, nell’anno del centenario la parola d’ordine è continuità: parla Fabio Fumagalli

In casa Gavirate non si attende solo l'ufficialità del termine della stagione 2019/2020, ma si aspetta il come. Sì,...

Mazzo, si separano le strade dei rossoblù e di Roberto D’Alessandro

Nella giornata di ieri, sabato 23 maggio, le strade del Mazzo e di Roberto D'Alessandro si sono divise. D'Alessandro...

Vis Nova Under 16: alla scoperta di Ciro Schiavo, giovane stella tutta qualità delle lucertole

Torniamo in casa Vis Nova, questa volta per conoscere meglio Ciro Schiavo. Il giovane capitano della Vis Nova Under...

Nell’ultimo anno si è abusato del termine “allenamento congiunto” a tutte le latitudini. Ma quello che è dovrebbe essere un allenamento è realmente tale? O dietro questa denominazione abusata dalle società c’è dell’altro, magari per risparmiare di pagare le tasse per le spese arbitrali? E a quanto ammontano le tasse? E quali sono i rischi per le società e per i calciatori?

SUL GIORNALE IN EDICOLA TUTTE LE RISPOSTE. E ANCHE DELLE SENTENZE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy