12 Agosto 2020 - 11:19:07

Allievi regionali, risultati a sorpresa

Le più lette

Castellazzo, Nobili al posto di Adamo in panchina

D'un tratto il Castellazzo diventa l'ultima panchina di Eccellenza a registrare uno scossone. Dopo due anni la strada di...

Città di Varese Serie D, per il reparto offensivo c’è Alessandro Capelli. «Giocare all’Ossola sarà emozionante»

Quinto arrivo per il Città di Varese che pochi minuti fa ha annunciato l'esterno offensivo Alessandro Capelli, giocatore cresciuto...

#stiamoincontatto Brescia: ripartono campionato e BresciaOggi. Pasquali: «Fiducioso sui protocolli»

Condotta e moderata dal delegato Alberto Pasquali, martedì 4 agosto alle ore 20 sulla piattaforma Cisco Webex si è...
Ilaria Checchi
Ilaria Checchi
Direttrice "pasionaria" con una predilezione per tacchi, tacchetti e tacchettine...

Allievi regionali, risultati a sorpresa nell’ultimo week end di campionato. Primo fra tutti, anche se di sorpresa in realtà ha poco, spicca la vittoria del girone C per la Virtus Bergamo 2001 guidata da Ilario Di Nicola, vittoriosa con ben tre giornate d’anticipo (la sorpresa è poca perché questa è la squadra che lo scorso anno si consacrò vice campione d’Italia sotto la guida di Diego Guizzetti). Un traguardo importante che permette ai bergamaschi bianconeri di pensare già in ottica dei quarti di finale di Coppa Lombardia.

Per quanto riguarda gli Allievi regionali fascia “A”, cominciando dal girone A, i risultati che più spiccano fra tutti sono quelli della testa della classifica con la Caronnese di Vincenzo De Martino fermata sul pareggio, in casa, dalla Sestese. Passando al girone B i risultati non sorprendono, visto che vincono le prime quattro della classe e procede l’avvincentissima battaglia al primo posto con 3 squadre in un solo punto. Verdetto amaro nelle retrovie con l’Ardisci e Spera che è la prima squadra ad abbandonare il sogno Regionale e a fare ritorno ai campionati provinciali nella prossima stagione.

RISULTATI SORPRENDENTI

Il girone con più risultati sorprendenti, attesi e insperati e il C dove si comincia dal Darfo che batte il Sarnico con un risicato 1 a 0 che però basta a dare nuova vita alla corsa scudetto. Domenica triste anche per l’Orsa Iseo che, nonostante la vittoria per 2 a 3 in casa della Nembrese, deve dire a dio alla categoria, rassegnandosi a dover tornare tra i provinciali. Compito difficile quello che spetta al Cimiano nel Girone D dopo il pareggio contro il Caravaggio. La squadra di Ravasio rischia ora, infatti, dii non disputare i playoff anche se la matematica non lo condanna ancora ma tanto dipenderà dalle prestazione dell’Ausonia. Ausonia che scivola in casa contro l’Enotria o forse è meglio dire che è la squadra di Stringhini a espugnare il Borsellino in rimonta. Rimonta avvenuta grazie ai subentrati e allo spirito di osservazione del tecnico, capace di cogliere l’evolvere della partita e sistemare la squadra di conseguenza, dopo il precedente vantaggio avversario.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli