Campi sintetici: omologati e non, differenza ‘solo’ nel prezzo?

143
Campi sintetici: omologati e non... differenza 'solo' nel prezzo?
Campi sintetici: omologati e non... quale la differenza?

Omologato Lnd o non omologato Lnd… Se non è soltanto questo il problema, è senz’altro questo uno dei problemi. Per le società che devono fare o rifare i campi sintetici in erba artificiale.

Sì perché dietro quell’etichetta, non c’è solo e soltanto una differenza formale ma sostanziale. Sui campi sintetici omologati Lnd infatti, è possibile far disputare le gare ufficiali dall’Under 14 in su e comprese le prime squadre fino alla Serie D (in ottemperanza al Regolamento Standard per i club dilettantistici mentre le società Professionistiche seguono il Regolamento Professional).

Sui campi sintetici non omologati ‘si può fare ciò che si desidera’, facendo allenare ogni categoria (dalla scuola calcio in su senza distinzione di categoria) ma non si possono disputare gare ufficiali di nessuna categoria e campionato della Lnd, giovanile o dilettantistico. Una differenza di sostanza, anche e soprattutto nel prezzo.

La differenza, nel fare o rifare un campo omologato e uno non omologato Lnd, è di circa 100.000 Euro. Portando la spesa ipotetica dai 130-230.000 Euro ai 230-330.000 Euro. Differenza sostanziale per le società, che ogni 10-12 anni (durata stabilita di un campo omologato) devono affrontare questa avventura relativamente ai propri campi sintetici.

Una ‘differenza’, spesso messa al centro dell’attenzione: per capire la differenza tra l’omologato Lnd e quello non omologato in cosa consista, se ci sia rischio differente per i ragazzi che ci giocano, se la differenza sia davvero un valore di tutela o se invece non sia diventato un mercato talmente appetibile (visto il mero di società sul territorio nazionale) da farne un’oasi troppo invitante per la Lnd e l’apparato annesso (vedi Laborsport, iter di approvazione progetti, omologhe, riomologhe ecc…) per non concedere troppe aperture o concessioni.

Ricordando ad esempio che il Regolamento Standard in vigore per le società dilettantistiche, ha parametri più restrittivi di quelli in vigore e validi per la Fifa. Per un margine di manovra evidentemente possibile e più volte auspicate anche dalle ditte realizzatrici degli impianti. E proprio per capire le differenze tra i due campi, omologato Lnd e non omologato Lnd, abbiamo interpellato uno dei costruttori di riferimento del settore.

Sul giornale in edicola, l’articolo completo

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Hai visto la nuova sezione dedicata alle statistiche individuali? Focus portieri con le classifiche dei meno battuti, spazio ai bomber e al minutaggio / gol. Infine, per difensori e centrocampisti, tutte le medie voto compilate seguendo le indicazioni degli addetti ai lavori e dei nostri inviati.