11 Luglio 2020 - 13:52:58

Comunicati bollettini di guerra, ma in Italia si parla solo di VAR. E con le multe i Comitati incassano

Molti i casi settimanali in cui i giovani arbitri subiscono insulti e minacce. Nell'epoca in cui si parla di VAR serve qualcosa anche per i nostri fischietti. Cosa si può fare?

Le più lette

Legnano Serie D, scelto il portiere: dalla Castellanzese ecco Christian Colnaghi

Christian Colnaghi è il nuovo portiere del Legnano. Classe 2000, nell'ultima stagione ha giocato nella Castellanzese ed è un...

Palazzolo, il ritorno di Giuseppe Marangoni: classe 1998, arriva dalla Lentatese

Giuseppe Marangoni è un nuovo calciatore del Palazzolo. Secondo innesto ufficiale per la rosa che nella prossima stagione avrà...

Novara, ufficiale lo staff del Settore Giovanile: Rigoni, Di Pasquale e Serao

Il Novara ha annunciato tramite una nota sul proprio sito ufficiale le nuove figure che comporranno lo staff del...

Insulti che ormai sono quasi una prassi, minacce svariate sia verbali che fisiche. Ogni settimana sui campi i giovani arbitri non ricevono i trattamenti migliori. Un bollettino di guerra che, come si vede dai Comunicati Ufficiali, è comune a ogni latitudine e categoria. Le società pagano, qualche migliaio di euro a settimana, i Comitati incassano e gli arbitri non sempre vengono tutelati come si dovrebbe.

SUL GIORNALE IN EDICOLA L’APPROFONDIMENTO

SCARICA L’APPLICAZIONE DI SPRINT E SPORT


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli