Elezioni federali il 22 ottobre, la Lombardia però adesso resta in silenzio

Giuseppe Baretti, presidente del Crl

Il 22 ottobre prossimo la Figc sceglierà il suo nuovo numero uno. Che sia «traghettatore» o «presidente forte» lo diranno più le ragioni che il tempo stesso, perché oggi in questo mondo pare contare la poltrona, non il movimento. Giudizi che avvertiamo in ogni ambito, ma che nel calcio hanno la loro palesazione ultima, senza retoriche o frasi fatte. E allora che la corsa alla poltrona più importante abbia inizio, consapevoli di una serie di interrogativi che pretendono risposte. In primo luogo, chi è Cosimo Sibilia?

Ma soprattutto cosa farà la Lombardia? Giuseppe Baretti, che avevamo indicato come paladino dei dilettanti, si è subito seduto?

Il servizio completo su Sprint e Sport in edicola da lunedì