10 Agosto 2020 - 21:57:16
Array

Italia Under 16, primo successo per la Panico. Gyabuaa-Tonin-Piccoli che festa!

Primo successo di Patrizia Panico sulla panchina azzurra: battuta 3-2 la Germania. A distanza di due giorni dall’esordio sulla panchina dell’Under 16

Le più lette

Juventus Primavera, il Monza si aggiudica l’amichevole estiva

La Juventus Primavera torna in campo per preparare l'ottavo di finale di Youth League contro il Real Madrid del...

Ripartenza, ecco i gironi di Eccellenza e Promozione

Con un po' di ritardo rispetto alle altre stagioni, il Comitato Piemonte e Valle d'Aosta ha pubblicato i gironi...

Valcalepio, Eccellenza: a tu per tu con il presidente Gianfranco Lochis

Miglior attacco del girone C di Eccellenza insieme al Lumezzane, terza miglior difesa e quarto posto in campionato, oltre...

Italia Under 16 al primo successo con Patrizia Panico in panchina: battuta 3-2 la Germania. A distanza di due giorni dall’esordio sulla panchina dell’ Italia Under 16, prima donna a guidare una nazionale maschile azzurra. Patrizia Panico riscatta la sconfitta (1-4) subita nell’amichevole del ‘Bentegodi’ con la Germania e si gode il primo meritato successo.

A Caldiero Terme, in uno stadio gremito e vestito a festa per l’occasione, l’Italia supera 3-2 i pari età tedeschi nel replay della sfida di mercoledì. Un match che aveva visto anche il primo rigore ‘annullato’ nella storia del calcio italiano grazie all’ausilio della VAR.

Stavolta gli Azzurrini non hanno sbagliato l’approccio alla gara, portandosi in vantaggio al 13’ con il gol del centrocampista dell’Atalanta Emmanuel Gyabuaa. Trovando il raddoppio in chiusura di tempo con Riccardo Tonin.

All’8’ della ripresa Roberto Piccoli ha finalizzato una ripartenza portando a tre le reti di vantaggio dell’Italia. Rendendo quindi vano il tentativo di rimonta dei tedeschi, a segno al 50’ e al 57’ con Bozdogan e Vangu Bukusu sugli sviluppi di due calci piazzati.

“I ragazzi hanno dimostrato di essere giocatori veri”. Il commento di Patrizia Panico Italia Under 16. “Hanno fatto quello che gli avevo chiesto giocando con intensità e mostrando carattere e  temperamento che fanno la differenza. Con Paolo Nicolato abbiamo cercato di far leva sull’aspetto caratteriale e si vede che siamo riusciti a toccare le corde giuste”.

Fonte: ufficio stampa Figc (www.figc.it)

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli