Coppa Italia Serie D Longo
Emilio Longo e la sua Folgore Caratese ai quarti di Coppa Italia

Il pensiero che avrà attraversato più volte la mente dei calciatori ospiti all’interno dello spogliatoio sarà quello di aver mancato un’occasione. Certo, fare punti sul campo dell’Arconatese non era un qualcosa di così scontato, ma vedendo l’evolversi, o meglio, il non evolversi della classifica, i due punti lasciati dalla Folgore Caratese pesano, almeno in misura temporanea, sull’economia della graduatoria. La partita all’interno della 13ª giornata del Girone B tra Arconatese e Folgore Caratese è terminata in pareggio, 1-1 il risultato finale al triplice fischio. L’Arconatese di Livieri si schiera con un 3-4-3 con i due esterni di centrocampo pronti ad abbassarsi in fase difensiva, e andare a supporto degli attaccanti in quella offensiva. Emilio Longo, squalificato, conferma in toto la formazione vista contro il Seregno, la retroguardia è affidata a Gigli e Parenti, a Burato il ruolo di play mentre in attacco il tridente è formato da Valotti, Ferrari e Ngom. I primi minuti di gara sono caratterizzati da ritmi abbastanza sostenuti, entrambe le squadre appaiono molto strette, con il gioco costretto spesso a ristagnare a centrocampo. L’approccio dei gialloblu è buono sebbene la manovra messa in atto stenti a regalare delle occasioni pericolose. Di contro la Folgore Caratese fatica a trovare la quadratura del gioco spesso spezzettato da numerosi errori individuali che non permettono ai brianzoli di essere fluidi. La rete che sblocca la gara arriva in ripartenza: è Albini a depositare in rete il suggerimento dalla destra di Bonfanti. Il proseguimento della prima frazione di gioco vede l’Arconatese continuare a mettere in atto ciò di visto nei primi 10 minuti, cercando il più possibile di tenersi stretta il vantaggio conquistato, dall’altra parte ad emergere sono i due centrali difensivi, Gigli e Parenti, protagonisti di un’ottima gara, il loro apporto è fondamentale per limitare le incursioni avversarie e tenere aperta la partita per la Caratese. Il gol del pareggio è frutto di una disattenzione della retroguardia arconatese, Graziani è bravo nel mettere in rete il rinvio sbagliato di Bianchi. La ripresa non regala grandi sussulti, Longo opta per tre cambi dal primo minuto: fuori Derosa, Graziani e Ngom, dentro Saporito, Candiano e Kyeremateng. Dei nuovi entrati è Candiano quello che appare più in forma, l’ingresso in campo del numero 16 regala nuova energia al centrocampo azzurro, apparso sottotono nella prima metà di gara. La nuova linfa non basta alla Folgore Caratese però per trovare il vantaggio, con la gara che si conclude così sul risultato di 1-1.

 

IL TABELLINO

ARCONATESE 1

FOLGORE CARATESE 1

RETI: 10’ Albini (A), 43’ Graziani (F).

Arconatese (3-4-3): Vandelli 6, Bagarolo 6.5 (1’ st Hazah 6.5), Ientile 6.5, Bonfanti 6.5, Bianchi 5.5, Romeo 6 (36’ st Parini sv), Gomis 6, Menegazzo 6, Di Maira 6.5, D’Ausilio 7 (32’ Veroni 6), Albini 7.5. A disp.: Di Mango, Rovelli, Cazzaniga, Bright, Romanini, Marra. All. Livieri 7.

Folgore Caratese (4-3-3): Delventisette 6, Agnelli 6, Derosa 5 (1’ st Saporito 5.5), Burato 4.5, Parenti 7, Gigli 7, Ngom 5 (1’ st Kyeremateng 5.5), Ciko 5.5 (32’ Di Stefano 5), Ferrari 5, Graziani 6 (1’ st Candiano 6.5), Valotti 5 (16’ Silvestro 6). A disp.: Cortinovis, Marconi, Di Stefano, Troiano, Bartulovic. All. Migliaccio 6.

 

PAGELLE ARCONATESE

All. Livieri 7 I suoi se la giocano alla pari con una squadra di alta classifica.

Vandelli 6 Normale amministrazione, le colpe sul gol sono tutte della difesa.

Bagarolo 6.5 Buona spinta, offre il suo contributo.

Ientile 6.5 Una gara più che sufficiente, fondamentale nell’economia della squadra.

Bonfanti 6.5 Cattivo, spesso troppo. Offre ad Albini l’assist del per il vantaggio.

Bianchi 5.5 L’ingenuità sul pareggio ha del clamoroso.

Romeo 6 Crea densità e si rende disponibile nei confronti dei compagni.

Gomis 6 Non male, nel complesso una partita sufficiente.

Menegazzo 6 La sua partita è in linea con quella dei suoi compagni di reparto.

Di Maira 6.5 Offre qualità nel reparto avanzato, non male.

D’Ausilio 7 Ci prova in più di un occasione, in forma.

Albini 7.5 Regala ai suoi il gol del vantaggio, si conferma nell’arco dei 90 minuti.

 

PAGELLE FOLGORE CARATESE

All. Migliaccio 6 I suoi perdono una grande opportunità.

Del Ventisette 6 Non esente da colpe sul gol di Albini, si riscatta compiendo un miracolo nei minuti finali.

Agnelli 6 Bene a fasi alterne, alla lunga si guadagna la sufficienza.

Derosa 5 Una giornata storta, prova a rimediare, sostituito a inizio secondo tempo.

Burato 4.5 Una prestazione al di sotto delle potenzialità, a conferma di un periodo negativo.

Parenti 7 Non sbaglia nulla, non lo si può rimproverare.

Gigli 7 È di tutt’altra categoria. Molto bene.

Ngom 5 Fatica sull’esterno, offre pochi palloni utili per il centravanti.

Ciko 5.5 Un po’ al di sotto, prova a rifarsi nel corso della gara

Ferrari 5 Sbaglia l’approccio alla gara e non riesce a risultare decisivo.

Graziani 6 Segna il gol che vale il pareggio, sufficiente nel resto della gara.

Valotti 5 In molte situazioni pecca di egoismo, sbaglia spesso scelta.

 


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.