13 Giugno 2021

Borgosesia-Arconatese Serie D: Santonocito rimonta Bajic, beffa finale per i granata

Le più lette

Chisola-Lucento Under 14 All Stars: la fotogallery della partita

È successo di tutto sabato a Vinovo tra il Lucento di Ursoleo e il Chisola di Caccialupi. Vantaggio rossoblù...

LG Trino-Borgaro Eccellenza: scatto Gerbaudo-Sarao, quando entra in gioco un super-Bissacco è ormai troppo tardi

Nella sfida tra squadre ormai senza più particolari obiettivi di classifica a seminare l'avversario è il Borgaro, che sfrutta...

Feralpisalò-Legnago Primavera 3: gardesani forza 4, Carbone ardente e veneti liquefatti

Poker face Feralpi e Legnago stravolto 4-1, lombardi inarrestabili e veneti quasi sempre alle corde, per i bresciani chiusura...

Pareggio beffa per il Borgosesia che, in vantaggio per gran parte dei novanta minuti, si fa rimontare dall’Arconatese proprio nei minuti finali del match con il risultato finale di 1-1. In pieno recupero Aloia ha poi riportato nuovamente avanti la propria squadra ma l’arbitro annulla inspiegabilmente la marcatura dell’attaccante. I granata si sono portati in vantaggio dopo soli cinque minuti con un tiro di Bajic dopo un calcio d’angolo a favore della propria squadra. Gli ospiti trovano poi la rete del pareggio solamente al 45′ della ripresa con una bellissima pennellata su punizione di Santonocito che premia così l’offensiva dei lombardi vista per gran parte del match. I padroni di casa rimangono in questo modo ancorati nella parte bassa della classifica in attesa delle partite di Vado e Fossano mentre la squadra di Livieri aggancia momentaneamente il Casale nell’ultimo posto utile per non disputare i play-out.

Saluto iniziale tra Borgosesia e Arconatese.

Lampo di Bajic. Il match è incominciato con un buon ritmo da parte di entrambe le squadre che non hanno rinunciato ad attaccare fin dai primi minuti. La prima rete della partita arriva infatti al 5′ quando Bajic approfitta di un corner a favore dei granata e insacca la rete del momentaneo 1-0 con un destro che supera Alio. L’Arconatese reagisce immediatamente e ha l’opportunità di pareggiare solamente un minuto dopo quando Kouadio lancia in contropiede Albini che non sfrutta però bene la ripartenza facendosi bloccare dai difensori avversari. Gli ospiti continuano ad avere il pallino del gioco per gran parte del primo tempo mentre il Borgosesia prova a colpire in contropiede sfruttando in particolare la velocità di Monteleone sulla fascia destra. Proprio lui prova al 18′ la conclusione a rete ma Alio para senza alcun problema. Aloia ha poi l’occasione del raddoppio al 27′ con una punizione dal limite dell’area di rigore ma calcia sulla barriera. La squadra di Livieri si fa spesso vedere in avanti ma non riesce a creare alcuna occasione pericolosa per recuperare lo svantaggio rimediato ad inizio partita.

Santonocito in extremis. Il Borgosesia incomincia bene la ripresa con un bel tentativo su calcio di punizione di Aloia che, complice una deviazione di Vecchi, finisce però alta. Nei minuti successivi gli ospiti incominciano finalmente a registrare alcune occasioni a favore, tra cui il tentativo di Menegazzo al 4′ che finisce però alto. Le azioni più pericolose dell’Arconatese arrivano solamente al 15′, quando Vecchierelli crossa una palla velenosa in area di rigore avversaria ma Barlocco esce molto bene e si impossessa della sfera, e al 22′, quando il neo entrato Pavesi calcia molto bene in porta ma l’estremo difensore granata compie una bella parata neutralizzando così i tentativi avversari. Nella seconda parte della ripresa il ritmo si fa incessante e le occasioni si susseguono a tutto andare. Al 28′ Bramante va vicinissimo al gol del raddoppio con una bella conclusione mentre, tre minuti dopo, Albini mette giù bene una palla arrivatogli sui piedi ma, solo davanti al portiere, calcia altissimo. Negli ultimi minuti del match il clima diventa molto rovente, complice l’espulsione per fallo da ultimo uomo rimediata da Ientile che accende gli animi dei giocatori in campo. Nonostante l’inferiorità numerica, gli ospiti provano l’assalto finale che si conclude nei migliori dei modi: Santonocito si prende la responsabilità di calciare una punizione dalla destra proprio al 45′ e trova la rete del pareggio con una fantastica pennellata che finisce all’incrocio dei pali su cui Barlocco non può fare nulla. La partita sembra ormai finita ma entrambe le squadre vanno vicinissime alla vittoria. Nel secondo minuto di recupero il portiere dei granata compie infatti un autentico miracolo su un tiro ravvicinato di Foglio salvando così la propria squadra da una sconfitta che avrebbe avuto dell’incredibile nei modi. Al 49′, ultimo minuto di recupero, si verifica l’episodio più dubbio della partita: Bramante batte il calcio d’angolo e mette la sfera sui piedi di Aloia che insacca la rete del nuovo vantaggio granata ma l’arbitro annulla inspiegabilmente il gol per un fallo inesistente dell’attaccante. La partita si conclude così con il risultato finale di 1-1, un pareggio amaro sia per Rossini che lamenta del gol non convalidato all’ultimo minuto alla propria squadra sia per Livieri che avrebbe voluto vincere viste le numerose azioni prodotte durante i novanta minuti di gioco.

IL TABELLINO

BORGOSESIA-ARCONATESE 1-1
RETI (1-0, 1-1): 5′ Bajic (B), 45′ st Santonocito (A).
BORGOSESIA (3-4-2-1): Barlocco 7, Iannacone 5.5, Cortinovis 6, Vecchi 7, Bajic 7, Gerace 6.5, Monteleone 6.5, Szafran 7, Perego 6, Corigliano 6 (12′ st Bramante 6.5), Aloia 7. A disp. Galli, Confalonieri, Baiardi, Menga, Matera, Pettinaroli, Bernardo, Sapone. All. Rossini 6.5.
ARCONATESE (3-4-3): Alio 6, Spinelli 5.5 (1′ st Bianchi 6), Menegazzo 6.5, Principi 5.5 (1′ st Coulibaly 5), Ientile 5, Romeo 6.5, Marcone 5.5 (18′ Gobbi 6, 19′ st Pavesi 6.5), Foglio 6.5, Kouadio 6 (1′ st Vecchierelli 6.5), Santonocito 7, Albini 5.5. A disp. Botti, Giovane, Tumino, Veroni. All. Livieri 6.
ARBITRO: Marin di Portrogruaro 5.
COLLABORATORI: Morsanuto di Portogruaro e Zoccarato di Padova.
ESPULSI: 39′ st Ientile (A).
AMMONITI: 38′ Spinelli (A), 41′ st Menegazzo (A), 44′ st Bajic (B).

LE PAGELLE

BORGOSESIA

Barlocco 7 L’estremo difensore granata comanda molto bene la difesa grazie alla sicurezza. Impeccabile in tutte le uscite del match, compie un autentico miracolo su Foglio nei minuti finali della partita salvando così la propria squadra dalla sconfitta.
Iannacone 5.5 Classe 2000, il giovane non mostra molta sicurezza in fase d’impostazione: compie infatti molte imprecisioni con cui rischia di far segnare più volte la squadra avversaria. La sua prestazione migliora poi nel corso del secondo tempo.
Cortinovis 6 La sua è una prestazione molto ordinaria, in particolar modo nella prima frazione di gioco dove non si fa vedere molto sulla fascia sinistra. Nel secondo tempo offre invece una maggiore spinta ed effettua buoni interventi in fase difensiva.
Vecchi 7 Oltre ad essere il capitano della squadra, è il vero leader del pacchetto arretrato granata con la sua sicurezza. Compie infatti un gran numero di interventi con cui neutralizza ottimamente gli attacchi avversari.
Bajic 7 E’ l’autore del momentaneo vantaggio granata con un bel destro con il quale supera il portiere avversario. Ottima anche la sua prestazione in fase difensiva dove si dimostra essere preciso e puntuale.
Gerace 6.5 Offre molta sostanza a centrocampo, zona del campo in cui recupera infatti molti palloni durante gli attacchi degli avversari. Molto buona anche la sua prestazione in fase d’impostazione.
Monteleone 6.5 Un vero motorino sulla corsia destra dove si fa ben notare grazie alla sua velocità. Fa infatti partite spesso e volentieri la propria squadra in contropiede, alleviando così la pressione offensiva avversaria, ma i suoi cross per i propri compagni in area di rigore non sono sempre perfetti.
Szafran 7 Ottima prestazione per il regista granata. Dai suoi piedi passano infatti molti palloni con cui fa ben ripartire la squadra. Commette poi buoni interventi in chiusura aiutando così i propri compagni schierati in difesa.
Perego 6 Il numero nove non riesce ad essere particolarmente incisivo nel corso del match ma è sempre ben presente nella spinta offensiva dei granata grazie alla sua voglia di sfondare nella difesa avversaria.
Corigliano 6 Compie una prestazione molto simile al suo compagno di reparto, Perego, nonostante metta molto impegno e tanta volontà nel tentativo di mostrarsi pericoloso.
12′ st Bramante 6.5 L’esterno d’attacco, classe 1998, entra molto bene in campo e si rende spesso pericoloso nella difesa avversaria grazie alla sua freschezza e velocità. Prova un paio di belle conclusioni ma senza riuscire a superare Alio. Dai suoi piedi nasce il gol, poi non convalidato dall’arbitro, di Aloia nell’ultimo minuto del match.
Aloia 7 L’attaccante classe 1996 compie una grande partita di sacrificio. Subisce infatti molti falli con cui riesce a far salire i propri compagni allentando così la pressione offensiva avversaria. E’ poi il giocatore più pericoloso in fase d’attacco della propria squadra. Nell’ultimo minuti realizza poi la rete che avrebbe fatto vincere i padroni di casa ma l’arbitro gliel’annulla in maniera inspiegabile.
All. Rossini 6.5 La sua squadra incomincia molto bene il match grazie al vantaggio realizzato da Bajic al 5′ del primo tempo. I suoi ragazzi tentano poi di mantenere il risultato a favore chiudendosi bene in fase difensiva e ripartendo in contropiede. Gli unici rammarichi sono il gol su punizione preso sul finale del match e la successiva rete di Aloia annullata dal direttore di gara.

ARCONATESE

Alio 6 La sensazione è che l’estremo difensore lombardo potesse essere più reattivo in occasione della rete granata. Offre comunque una buona prestazione nel corso del match e si fa perdonare con parate ed uscite sicure nella propria area di rigore.
Spinelli 5.5 Soffre molto la presenza di Aloia quando l’attaccante capita nella sua zona di competenza, motivo per cui ha rimediato un cartellino giallo nel corso del primo tempo.
1′ st Bianchi 6 Entra in campo all’inizio della seconda frazione di gioco e mostra molta sicurezza del compagno sostituito in fase difensiva compiendo interventi puntuali.
Menegazzo 6.5 E’ sicuramente il migliore del pacchetto arretrato degli ospiti. Preciso e puntuale negli interventi effettuati in fase difensiva, ottimo in fase d’impostazione nel corso del match. Non molla mai.
Principi 5.5 Il centrocampista classe 2002 non si fa vedere molto nella propria zona di competenza durante i quarantacinque minuti da lui giocati. Può fare meglio.
1′ st Coulibaly 5 Il suo ingresso in campo è decisamente impalpabile. Infatti non si fa mai notare nel corso del secondo tempo, pur avendo cambiato corsia di competenza durante i quarantacinque minuti da lui disputati.
Ientile 5 Classe 1995, il difensore fa fatica a contenere Aloia, motivo per cui ricorre spesso al fallo rischiando infatti più volte l’ammonizione. Si fa poi espellere al 39′ della ripresa quando commette fallo da ultimo uomo trattenendo proprio la maglia di Aloia.
Romeo 6.5 Offre una buona prestazione di sostanza a centrocampo dove recupera molti palloni a sfavore degli avversari. Talvolta si fa poi vedere in fase d’attacco dove offre discretamente il suo contributo.
Marcone 5.5 Schierato sulla fascia destra del centrocampo da Livieri, non si fa particolarmente vedere nei pochi minuti disputati da lui nel corso del primo tempo.
18′ pt Gobbi 6 Entra bene in campo e si rende più pericoloso del compagno sostituito, in particolar modo nel primo tempo. Cala infatti nella seconda frazione di gioco dove si fa vedere un pò meno in fase offensiva.
19′ st Pavesi 6.5 E’ sua una delle principali occasioni avute dall’Arconatese durante il secondo tempo. Va infatti vicino al gol ma non riesce per merito del portiere granata, puntuale nel suo intervento.
Foglio 6.5 Offre una buona prestazione sulla fascia sinistra di centrocampo dove si fa spesso vedere grazie alla propria spinta. Va poi vicinissimo al gol del vantaggio nei minuti finali del match: viene fermato solamente dal miracolo compiuto da Barlucco.
Kouadio 6 Nel corso del primo tempo è il giocatore della propria squadra che si fa più vedere in fase d’attacco. Ci mette tanto impegno, molta voglia ma non riesce mai ad essere molto incisivo.
1′ st Vecchierelli 6,5 Entra deciso in campo offrendo ottima sostanza nella zona di centrocampo. E’ dai suoi piedi che nasce poi un cross velenoso con cui la propria squadra rischia di pareggiare.
Santonocito 7 Offre una prestazione abbastanza anonima nei primi quarantacinque minuti di gioco ma poi sale in cattedra durante il secondo tempo. Al 45′ realizza infatti il gol decisivo ai fini del risultato finale grazie ad una fantastica pennellata su calcio di punizione.
Albini 5.5 L’esterno incomincia bene il proprio match sulla fascia sinistra dell’attacco a tre schierato da Livieri, posizione in cui si rende abbastanza pericoloso insieme a Foglio. Sciupa però una colossale occasione a rete nel corso del secondo tempo che avrebbe permesso di pareggiare alla propria squadra.
All. Livieri 6 La sua squadra, schierata in campo con un offensivo 3-4-3, spinge molto in fase offensiva nel corso di tutto il match ma non riesce comunque a creare molti pericoli. Le uniche vere grandi occasioni sono proprio la punizione realizzata da Santonocito e l’occasione di Foglio ben neutralizzata da Barlocco. La nota di merito è sicuramente la voglia mostrata dai suoi ragazzi di non perdere la partita.

ARBITRO
Marin di Portrogruaro 5 Non convalida inspiegabilmente il gol realizzato da Aloia nell’ultimo minuto della partita per un fallo inesistente compiuto dall’attaccante. Non convince poi la gestione dei cartellini vista durante la partita. Giusta l’espulsione diretta a Ientile il quale meritava già qualche cartellino giallo durante il primo tempo.

LE INTERVISTE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli