21 Aprile 2021

Casale – Castellanzese Serie D: Franchini non basta ai nerostellati, l’eurogol di Zazzi regala la 5ª vittoria di fila a Mazzoleni

Le più lette

Canelli Sds-Castellazzo Eccellenza: poker e primo posto per Gardano, in rete anche l’ex Samp Testardi

Rotta per casa di Dio. Come cantava Max Pezzali, anche il Canelli prosegue indisturbata la sua strada verso la...

Juventus-Torino Under 17: la fotogallery di Girolamo Cassarà

Prima vittoria per la Juventus nel nuovo campionato Under 17 e non poteva avere un sapore più dolce. I...

Milan-Napoli Serie A Femminile: Ganz risponde a Sorbi. Poker rossonero fondamentale per consolidare il secondo posto

Al Centro Vismara la 18esima giornata di campionato termina 4 a 0 per le rossonere. Con il derby nella semifinale...

Il magic moment della Castellanzese sembra non avere fine. Il Casale ci ha provato, anzi si può dire che meritasse almeno il pareggio, ma il gruppo di Mazzoleni ha raggiunto una maturità tale per cui, anche in una partita sofferta come quella con i nerostellati, riesce a colpire nei momenti giusti e a portare a casa il risultato. Sono serviti un rigore di Colombo alla fine del primo tempo (dominato dai padroni di casa) e un gol da cineteca di Zazzi per permettere ai neroverdi di avere la meglio su un quadratissimo Casale e di centrare così la quinta vittoria di fila (e ottavo risultato utile consecutivo, compreso di sette vittorie e un pareggio). Sconfitta bruciante dunque per il gruppo di Buglio, che non potrà portare punti a casa ma può comunque essere soddisfatto della prestazione offerta dai suoi contro una delle squadre più in forma di tutta la categoria.

LA PARTITA

Tutti si aspettano una Castellanzese pronta a partire in quarta per mettere subito in difficoltà il Casale, il cui approccio è però tutt’altro che rinunciatario. I nerostellati di Buglio si dispongono ottimamente in campo, senza lasciare un briciolo di respiro alla manovra ospite, che si basa solo e solamente sui guizzi di talento di Corti. Coccolo e Franchini dall’altra parte dialogano invece alla grande, creando spesso e volentieri problemi seri alla retroguardia di Mazzoleni, costretta in un paio di circostanze ad immolarsi per evitare che tiri pericolosi creino grattacapi a Indelicato. È il caso per esempio di Negri, che al 25’ respinge di petto una bella conclusione di Coccolo che sembrava indirizzata verso la porta. E quando non ci arrivano i difensori neroverdi, ci pensa la sfortuna ad accanirsi sul Casale: clamoroso è infatti il palo colpito da Poesio, il cui tiro, dopo aver centrato il legno, passa vicinissimo alla linea di porta ma non prende quel pizzico di effetto in più che servirebbe per entrare. La Castellanzese non sembra saper reagire ma, facendo appello al cinismo tipico delle grandi squadre, riesce a sfruttare l’unica occasione creata in tutti i primi 45 minuti. Mancano due minuti al termine del primo parziale quando Concina sfonda sulla sinistra e serve Colombo, che entra in area e viene agganciato fallosamente da Raso: l’arbitro Bocchini di Roma non ha dubbi e indica il dischetto, su cui si presenta proprio Colombo che non sbaglia e firma il vantaggio per gli ospiti. È un duro colpo per i nerostellati, che però potrebbero pareggiarla subito, ma Poesio si mangia un rigore in movimento da ottima posizione, costringendo i suoi a rientrare negli spogliatoi sotto di un gol nonostante l’ottimo primo tempo disputato. Lo spirito però è quello giusto, e non si spegne con l’inizio della ripresa: dopo neanche un minuto dal ritorno in campo è Coccolo a sfiorare il pareggio, districandosi in area e calciando a botta sicura, ma è miracoloso l’intervento con cui Alushaj salva tutto. Il gol è nell’aria, e arriva puntuale al 10’: M’Hamsi salta secco Talarico e mette in mezzo un traversone coi fiocchi, che Franchini incorna in rete facendo esplodere di gioia tutta la panchina nerostellata. Ma è una gioia a dir poco effimera, dato che i neroverdi dopo soli tre minuti calano l’asso, che prende le sembianze di Zazzi: il centrocampista classe 1997 raccoglie una palla sporca di Corti, salta un avversario e dai 25 metri scaglia un destro formidabile che va a togliere le ragnatele da sotto l’incrocio dei pali, trovando così il suo quarto gol in campionato. Sarebbe una mazzata per molti, e lo è ancor di più per il Casale, che dopo aver meritato ampiamente il pareggio si vede nuovamente costretto ad inseguire una partita che sembra stregata, specialmente quando al 34’ un tiraccio di Poesio viene deviato da Alushaj verso la porta: Buglio sta già urlando al gol ma Indelicato con un colpo di reni sensazionale riesce a mandare la sfera in angolo salvando i suoi. Gli ultimi sprazzi di energia arrivano dalla panchina: la freschezza di Nouri e la grinta di Lewandowski sembrano piter aiutare la squadra alla ricerca quantomeno del pareggio, ma i neroverdi si chiudono e portano a casa tre punti tanto sofferti quanto importanti, specialmente in chiave classifica. La vittoria contro il Casale permette infatti ai ragazzi di Mazzoleni di accorciare le distanze sul Gozzano capolista (stoppato sul 2-2 a Sanremo), ora distante solamente quattro punti.

IL TABELLINO

CASALE-CASTELLANZESE 1-2
RETI (0-1, 1-1, 1-2): 43′ rig. Colombo (Cast), 11′ st Franchini (Casa), 14′ st Zazzi (Cast).
CASALE (3-5-2): Drago 6, Todisco 6 (24′ st Nouri 6), M’Hamsi 6.5, Raso 5.5, Cintoi 5.5, Bettoni 6, Mullici 6 (35′ st Colombi 6), Poesio 6, Franchini 7, Coccolo 6.5, Romeo 6 (24′ st Lewandowski 6.5). A disp. Tarlev, Guida, Fabbri, Fontana, Lanza, Cocola. All. Buglio 6.5.
CASTELLANZESE (3-5-2): Indelicato 7, Concina 6.5, Perego G. 6, Alushaj 7, Negri 6, Colombo 6.5 (31′ st Bigotto 6), Corti 7 (37′ st Fusi 6), Mecca 6.5, Talarico 5.5 (28′ st Perego A. 6), Ghilardi 6, Zazzi 7.5 (45′ st Ornaghi sv). A disp. Cirenei, Molinari, Gazzetta, Manfrè, Sestito. All. Mazzoleni 6.5.
ARBITRO: Bocchini di Roma 7 Dirige con il giusto piglio, tenendo sotto controllo una gara che in un paio di occasioni ha rischiato di accendersi oltremodo.
AMMONITI: 21′ Poesio (Casa), 25′ Todisco (Casa), 43′ Cintoi (Casa), 45′ Perego G.[01] (Cast), 14′ st Zazzi (Cast).

LE PAGELLE

CASALE
All. Buglio 6.5 Il risultato non è del tutto veritiero. La squadra di Buglio aveva di fronte la seconda forza del campionato, una squadra che arrivava da una lunghissima striscia positiva (sette vittorie e un pareggio), nonché squadra rivelazione della stagione. Oltre il palo e le molte occasioni da gol create, la squadra ha retto benissimo, dando l’impressione di essere ben ordinata in campo e riuscendo a sviluppare bene il proprio gioco. È mancato forse un pizzico di fortuna.
Drago 6 Non riesce a trasmettere molta sicurezza, alcuni interventi coi pugni sono da rivedere, così come un paio di rilanci con i piedi. Tuttavia, riesce quasi a parare il rigore tirato da Colombo, ben angolato in basso a destra. Non può nulla sull’eurogol di Zazzi.
Todisco 6 Così come tutto il reparto, riesce a contenere bene gli affondi della Castellanzese, non concedendo praticamente nulla nella prima frazione. Cala d’intensità nella ripresa, ma complessivamente regge bene. 24′ st Nouri Con lui la squadra passa al 4-3-3. Buono l’impatto del terzino, che riesce a proporsi bene in avanti.
M’Hamsi 6.5 Nel primo tempo si propone poco in avanti, invece, ritrovato il coraggio negli spogliatoi durante l’intervallo, riesce a servire un ottimo cross per l’incornata del pareggio di Franchini. Bellissima la parabola del suo assist. Prova anche un paio di conclusioni dal limite dell’area.
Raso 5.5 Il vertice basso del centrocampo alessandrino non brilla: pesa soprattutto sulla votazione l’ingenuità che concede il primo vantaggio della Castellanzese, commettendo un fallo piuttosto inutile sul capitano avversario, in piena area di rigore.
Cintoi 5.5 Una partita con qualche pecca di troppo per il capitano dei nerostellati. Si lascia sfuggire Concina nell’azione che conduce poi al rigore per la squadra di Varese. Molta grinta, ma qua e là manca di concentrazione.
Bettoni 6 Prestazione ordinata e propositiva. Il centrale sinistro contiene bene le incursioni avversarie e, inoltre, in più occasioni riesce a sostenere la squadra anche in fase offensiva.
Mullici 6 Una partita dedita al sacrifico: l’esterno non si affaccia quasi mai in avanti, tuttavia sulla sua fascia gli avversari creano poco, merito anche del suo buon lavoro in fase di copertura. 35′ st Colombi 6 Entra nel finale del secondo tempo, si posiziona come punta centrale dell’attacco a tre nel modulo cambiato in corso d’opera. Nel poco tempo a disposizione riesce a servire un ottimo pallone per Franchini: il suo scavetto supera bene la linea difensiva, ma il numero nove non riesce a controllare l’assist.
Poesio 6 Manca di precisione nell’ultimo passaggio e spesso si perde in tecnicismi superflui che non fanno altro che consegnare palla agli ospiti. Tuttavia, nel primo tempo in due occasioni va vicinissimo al gol. Viene prima fermato dal palo, dopo una stupenda azione costruita con Coccolo. Alla fine della prima frazione, sbaglia un rigore in movimento: palla a mezz’aria, tiro di collo piede centrale e piuttosto debole.
Franchini 7 L’attaccante fa un buon lavoro di sponda e di fase di non possesso. All’11’ della ripresa si smarca con facilità e, solo nell’area piccola, insacca con un poderoso colpo di testa. Senza dubbio il migliore per il Casale.
Coccolo 6.5 Corre e lotta fino alla fine. Lavora tantissimo per la squadra, servendo ottimi palloni e riuscendo anche in discrete conclusioni. Dialoga in modo egregio con il suo reparto offensivo e con quello di centrocampo. Alla fine non riesce a incidere, ma non smette di provarci fino al triplice fischio.
Romeo 6 La mezzala triangola bene con le due punte, innescando in più circostanze gli affondi del reparto offensivo. Per il numero 11 sicuramente una discreta partita. 24′ st Lewandowski 6.5 Entra immediatamente con la grinta giusta. Costruisce bene, servendo diversi palloni interessanti in verticale. Alcune conclusioni verso lo specchio sono dettate più dalla voglia di pareggiare che dalla logica del gioco, però il piglio è dei migliori. Ottima attitudine.

CASTELLANZESE
All. Mazzoleni 6.5 La partita è decisamente sofferta, ma la sua squadra riesce sempre a reggere la pressione avversaria. Al gol subito da Franchini, Zazzi risponde immediatamente smorzando ogni entusiasmo. Per riuscire a vincere quante più partite possibili, serve anche una sana dose di cinismo, la stessa dose che in più occasioni è mancata agli avversari. La trasferta è ben interpretata, la striscia positiva continua.
Indelicato 7 Viene chiamato in causa poche volte, ma si fa trovare sempre pronto. Miracoloso l’intervento che evita l’autogol del compagno Alushaj al 33′ del secondo tempo: un riflesso davvero felino che assicura la vittoria dei suoi.
Concina 6.5 Il centrale non concede praticamente nulla gli avversari. Molto ordinato nelle uscite. Dà avvio all’azione che porta poi al rigore. Ottima partita.
Perego G. 6 Come tutto il reparto, riesce a reggere bene alla pressione avversaria, soprattuto nel secondo tempo, quando il Casale è alla ricerca del gol del pareggio.
Alushaj 7 Il vice capitano ci mette il cuore. Quando il cuore non basta per fermare le conclusioni di Coccolo, si immola con i piedi: grande il salvataggio sul numero 10 nerostellato. In diversi momenti della partita la squadra soffre, lui guida bene la resistenza.
Negri 6 Buona prestazione, sempre pronto a respingere gli affondi del Casale.
Colombo 6.5 Si procura il rigore e poi lo trasforma magistralmente: la conclusione è ben angolata, nonostante Drago sfiori, non può evitare il gol. Scompare dai radar una volta messa la marcatura. 31′ st Bigotto 6 Bellissima progressione di Zazzi, che lo serve in area con un ottimo cross. Per poco la punta, entrata per il capitano, non riesce a chiudere la partita con una splendida sforbiciata.
Corti 7 I compagni lo cercano costantemente, gli avversari anche: cercano, infatti, di fermarlo in tutti i modi, botte comprese. Si muove tantissimo tra le linee, concedendo pochi punti di riferimento ai nerostellati e dialogando però bene con i compagni. Si rende pericoloso spesso e volentieri. Bella la partita del numero 11. 37′ st Fusi 6 A livello tattico la sostituzione non cambia nulla, il 10 varesino però sostituisce egregiamente il compagno. Con le squadre più lunghe riesce a trovare molto spazio, tiene alta la squadra. Buono l’impatto sulla gara.
Mecca 6.5 Infaticabile, non smette di correre e lottare neanche per un secondo. Grande intensità, molto bene anche nel possesso palla e nella costruzione del gioco.
Talarico 5.5 L’esterno si fa vedere poco durante la partita e si lascia saltare con troppa facilità alla prima incursione di M’Hamsi, quella che poi porta al gol del pareggio. 28′ st Perego A. 6 Approfittando anche della stanchezza dell’avversario, riesce a contenere bene le discese di M’Hamsi, che si fanno molto insistenti soprattutto nella seconda frazione. Un cambio indovinato, che evita altre complicazioni da quella stessa fascia.
Ghilardi 6 Ingaggia un bel duello con Mullici, i due esterni si contengono bene, nessuno di loro però crea pericoli all’avversario. Ad ogni modo, difensivamente è ineccepibile.
Zazzi 7.5 Decide la partita con un gol formidabile: innescato da Corti parte quasi da centrocampo e dopo aver saltato un uomo, da fuori area segna con un tiro a giro da cineteca. Portiere battuto e l’allenatore Mazzoleni ringrazia. A prescindere dal gol, la prestazione è ottima: costruisce tanto e copre benissimo in fase di non possesso. Migliore in campo. 45′ st Ornaghi sv


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0