22 Giugno 2021

Casatese-Tritium Serie D: apre Baldan, chiude Pontiggia, il rigore di Valente non basta

Le più lette

Renate-Pergolettese Under 17: vai col Lisco, le Panterine volano ai quarti di finale quando tutto sembrava ormai perduto

Un viaggio all'Inferno durato 91 minuti, una partita che sembrava stregata e un finale che nemmeno nei migliori sogni...

LG Trino-La Biellese, il film della partita raccontato dalle emozioni sugli spalti del Picco

Gradinate piene, cori da stadio di Serie A e fumogeni: un’atmosfera meravigliosamente surreale, che finalmente torna ad esserci dopo...

Termina per 2-1 il confronto tra Casatese e Tritium, match serrato dal finale rocambolesco. I padroni di casa partono bene con il gol di Baldan ma nel secondo tempo soffrono la stanchezza e la fisicità del Tritium. All’ultimo minuto regolare è Pontiggia a siglare il doppio vantaggio per quello che sembra essere il sipario. Ma agli sgoccioli dei minuti di recupero un’ingenuità porta Valente sul dischetto per riaprire i giochi. Il minuto e mezzo rimanente tuttavia non è abbastanza e i padroni di casa riescono a trionfare nonostante i rischi corsi.

 

Baldan sugli scudi. Il match inizia con la consueta fase di studio fra le due squadre, utile a prendere le misure avversarie. La prima occasione della Tritium arriva al 6’ con la battuta di Valente che però termina alta. Dall’altra parte la Casatese prova a imporre il proprio gioco ordinato con una buona occasione propiziata da Baldan, il quale sventaglia un cross che costringe Cortinovis all’intervento per evitare complicazioni. Un bel dialogo tra Isella e Pontiggia porta la palla in centro area ma la difesa degli ospiti chiude bene in calcio d’angolo: dal corner battuto basso il pallone finisce tra i piedi di Pontiggia, che dribbla il diretto difensore e tenta il cross, ma Cortinovis è abile prima ad allontanare  la palla e poi a parare il tiro di Baldan da dentro l’area. In primo quarto d’ora che vede i padroni di casa molto più determinati a cercare il vantaggio con un gioco energico, e infatti al 16’ arriva il gol di Baldan, liberato in area da Isella, e autore di un tiro calibrato che batte il portiere avversario. Al 24’ la punizione battuta da Forlani, uno dei rari tentativi della Tritium, costringe la difesa di casa a tenere comunque alta la guardia nonostante il vantaggio. Al 31’ brivido per i padroni di casa: Degeri lancia lungo per Valente che controlla a ridosso dell’area e solo la corretta lettura di Perego, bravo a togliere pallone e tempo al numero 10 ospite, permette a Ferrara di fare suo il pallone senza rischi. Ancora Valente poco dopo prova a caricare la squadra con un tiro dalla lunga distanza che termina però docile tra le braccia del portiere di casa. Al 38’ clamorosa occasione da parte degli uomini di Tricarico: Candido colpisce la traversa e subito la sfera viene conquistata da Isella, il quale con una finta di alto calibro manda a terra Cortinovis salvo poi con un errore altrettanto incredibile calciare da un metro il pallone addosso allo stesso portiere, mancando clamorosamente il gol del raddoppio. Nel finale un’ultima occasione per i padroni di casa con Pontiggia e apre per Isella che viene prontamente chiuso dalla difesa.

 

Finale infuocato. La seconda metà di gara si apre sulla scia della conclusione antecedente. La prima occasione dei padroni di casa arriva dal solito Baldan che, innescato saggiamente da Perez, arma il piede e scaglia un tiro insidioso letto correttamente da Portinovis che mette in angolo. Le squadre iniziano ad allungarsi pagando il dispendioso primo tempo, specialmente i giocatori della Casatese peccano della buona comunicazione e lucidità che gli hanno permesso di portarsi in vantaggio a fronte di una Tritium egualmente poco cinico ma in netta crescita. Al 28’ Raffaglio spaventa Ferrara dopo in buon cross generato dal lato destro ma è in fuorigioco: l’azione comunque testimonia come i lecchesi soffrano il momento e mentre la Tritium tenta il tutto per tutto dando fondo agli slot disponibili per le sostituzioni.  Al 35’ l’occasione più nitida per i giocatori di Calvi, con Colleoni che si coordina benissimo e colpisce la traversa: la sfera rimbalza incredibilmente sulla linea e viene spazzata via. La Casatese prova a ribaltare il fronte ma senza riuscirci, anche se qualcosa inizia a muoversi. Al 42’ Ferrara salva miracolosamente su Lolli che da distanza ravvicinata ha la palla per sbloccare il match. Allo scoccare dell’ultimo minuto regolare la Casatese riesce a convertire la propria sofferenza nel migliore dei risultati: su una buona costruzione la palla finisce sui piedi di Pontiggia che colpisce di prima e trafigge Cortinovis andando a incrociare. La partita sembra essere ormai terminata ma le emozioni non sono finite: un ingenuo fallo della difesa di casa procura infatti un rigore agli ospiti. A incaricarsi è Valente che batte con sicurezza spiazzando Ferrara. La rete tuttavia non cambia l’esito della gara che vede la Casatese trionfare in una partita densa di fatica a fronte di un avversario altalenante ma capace di rendersi pericoloso nelle fasi cruciali.

 

IL TABELLINO 

CASATESE-TRITIUM 2-1
RETI: 16’ pt Baldan (C), 45’ st Pontiggia (C), 50’ st rig Valente (T).
CASATESE (4-4-2):  Ferrara 6, Sordillo 6, Gambazza 6.5, Perez 6.5, Morganti 6, Perego 6.5 (37’ st Frigerio F. sv), Sassella 6 (21’ st Mandelli 6), Candido 6.5 (37’ st Pennati sv), Baldan 7, Isella 6.5, Pontiggia 7. A disp. Pirola, Frigerio A., Zangrillo, Morlandi, Gaeta, Crea. All. Tricarico 6.5.
TRITIUM (4-3-3): Cortinovis 6.5, Colleoni 6.5, Raffaglio 6 (28’ st Caferri Lo. 6), Mazzola 5.5 (1’ st Caferri Le. 6.5), Bertaglio 6.5, Ambrosini 5.5, Aldè 6.5 (20’ st Zulli 6), Degeri 6 (20’ st Marini 6), Beretta 5.5 (1’ st Lolli 6), Valente 6.5, Forlani 5.5. A disp. Cortinovos, Chinelli, Senes, Caferri Lo., Motta. All. Calvi 6.
AMMONITI: Sordillo (C), Aldé (T), Caferri Le. (T), Marinoni (T), Perez (C).
ESPULSO: 51′ st Valente (T).
ARBITRO: Maccarini di Arezzo 6.
ASSISTENTI: Magherini di Prato e Rinaldi di Pisa.

 

LE PAGELLE

CASATESE
Ferrara 6 Chiamato a un numero ridotto di interventi, reagisce con la giusta prontezza e guida bene la linea difensiva.
Sordillo 6 Partita di buon profilo del terzino che agisce con prontezza in entrambe le fasi.
Gambazza 6.5 Fondamentale nello sviluppo offensivo dei suoi: spinge sempre con costanza e si fionda su ogni pallone possibile.
Perez 6.5 Suo il compito di amministrare i palloni davanti alla difesa: lo fa bene e con personalità. Autore di diverse buone intuizioni.
Morganti 6 Si coordina bene con il compagno di reparto ed impedisce agli avversari di arrivare con costanza dalle parti di Ferrara, al netto di un calo dovuto alla stanchezza.
Perego 6.5 Nel primo tempo chiude praticamente ogni linea di passaggio disponibile, reagendo sempre con prontezza e personalità. (37’ st Frigerio sv).
Sassella 6 Ha la licenza di svariare per il fronte offensivo e si rende sempre pericoloso sia sul lato forte che su quello debole.
21’ st Mandelli 6 Entra in in momento critico e si comporta bene, provando a rendersi utile nel chiudere la gara.
Candido 6.5 Gestisce numerosi palloni e innesta la propria linea offensiva con buone giocate, agendo da attaccante aggiunto. (37’ st Pennati sv).
Baldan 7
Grande gol che porta i suoi in vantaggio, ma non solo: sale e scende per il campo aiutando dal lato forte. Assoluto protagonista.
Isella 6.5 Nel primo tempo è autore di ottimi spunti manche di un grosso errore, che in parte lo condiziona a seguire.
Pontiggia 7 Nel primo tempo dialoga con grande spirito con i compagni di reparto e propizia diverse azioni di spessore. Alla fine chiude la partita con una rete glaciale.
All. Tricarico 6.5 La partita è difficile ma riesce comunque a guidare i suoi anche attraverso il burrascoso finale.

 

TRITIUM
Cortinovis 6.5
Nonostante i gol si distingue per interventi e prontezza di riflessi, schermando bene sui diversi tiri avversari.
Colleoni 6.5 Buona prestazione per il terzino: si prodiga per coadiuvare i compagni aprendo il fronte offensivo con gambe e polmoni.
Raffaglio 6 Conserva bene i possessi nella propria metà campo e quando può cerca di coordinarsi con i compagni per salire.
28’ st Caferri Lo. 6 Buon apporto in un momento difficile, portando la giusta mentalità.
Mazzola 6 Partita faticosa per lui, soffre il confronto con le marcature avversarie e viene
sostituito tra primo e secondo tempo.
1’ st Caferri Le. 6.5 Grande impatto del difensore che da subito si mette in mostra per fisicità e concentrazione.
Bertaglio 6.5 Presente, vince diversi duelli aerei mettendo più di una pezza alle incursioni degli avversaria.
Ambrosini 5.5 Non sempre eccellente nelle scelte ma prova comunque a dare il proprio contributo.
Aldè 6.5 Buona partita del 7 ospite: parte lentamente ma poi cresce agendo con spessore in entrambi i lati del campo.
20′ st Zulli 6 Corre molto e propizia qualche buona occasione con le sue giocate.
Degeri 6 Un discreto faro nel proprio centrocampo. Buoni lanci e visione per provare a cambiare il risultato.
20′ st Marinoni 6 Il momento dell’ingresso è difficile e cerca di offrire presenza in campo.
Beretta 5.5 Partita sicuramente non brillante dell’attaccante che non riesce del tutto a fungere da terminale per le giocate dei compagni.
1′ st Lolli 6 Parte lentamente ma grazie all’inerzia della squadra si scuote nel finale.
Valente 6.5 Probabilmente il migliore dei suoi, prova sempre a giocare con qualità sia agendo come terminale sia attivando i compagni. Il gol su rigore è il giusto marchio tangibile.
Forlani 5.5 Cresce nel finale, ma non riesce ad attivarsi totalmente per ribaltare l’esito della partita.
All. Calvi 6 Match complicato per i suoi: la squadra parte piano ma nel secondo tempo cresce, anche se forse tardivamente.

 

LE INTERVISTE 

Soddisfatto nonostante il finale al cardiopalma il tecnico di casa Tricarico: «Sono tre punti essenziali per noi: danno morale e rinfrancano il momento di grande sforzo, oltre a darci l’entusiasmo per i playoff. Abbiamo sprecato qualche occasione e corso più rischi del dovuto, ma anche questi episodi fanno parte del percorso di crescita e ci aiuteranno a migliorare lavorando sui difetti da limare».

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli