21 Aprile 2021

Castellanzese-Sestri Levante Serie D: Marianelli la sblocca, Croci ci mette una croce sopra, stop per i neroverdi di Mazzoleni dopo quattro vittorie consecutive

Le più lette

Giana Erminio-Como Primavera 3: Cerasani risponde al rigore di Nembri, pareggio e follie

Una partita di calcio può lasciare tantissime sensazioni, ma può anche essere enigmatica come il finale di un film...

Fanfulla-Scanzorosciate Serie D: Palmieri e Anastasia annientano i bergamaschi nella ripresa

Più passano le giornate, più viene spontaneo porsi il seguente quesito. Chi fermerà il Fanfulla? Già, perché i ragazzi...

Ardor Lazzate-Varesina Eccellenza: a Spilli basta un lampo di Urso all’ultimo respiro per espugnare il Gianni Brera

Vittoria sofferta, ma importantissima per la Varesina che firma il secondo successo in due partite in questo campionato. Una...

Reduci entrambe da un ottimo percorso, la gara tra Castellanzese e Sestri Levante è stata un testa a testa continuo, a dimostrazione delle grandi capacità di ambedue le squadre. A prevalere, però, sono stati gli ospiti, che condividono ora il secondo posto con il Bra. Grande rammarico, quindi, per la Castellanzese di Mazzoleni che stava macinando punti da ormai 4 settimane. La partita inizia con squadre ben distese, gli spazi sono pochi ma sono i neroverdi a trovare i primi spunti. Già al 4′, infatti, a farlo è il numero 7 Chessa dal limite dell’area, ma Salvalaggio respinge bene. I padroni di casa attaccano bene e a più riprese, qualche distrazione però c’è e soprattutto in difesa. Al 10′, dopo un retropassaggio scomodo e sotto il pressing di Croci, Cirenei rischia quasi di farsi sopraffare, ma la Castellanzese riesce a salvarsi in extremis. Dopo questa prima grande occasione per il Sestri Levante, dal 12′ è l’attacco dei neroverdi a farsi sentire sulla fascia destra del campo. Dopo una punizione battuta da Chessa, la palla termina sul destro violento di Colombo, e ancora una volta Salvalaggio dice di no. I padroni non mollano e ci riprovano ancora al 19′, con gli stessi protagonisti di prima. A trovarsi davanti alla porta del Sestri Levante è capitan Colombo, decisivi ancora una volta i guantoni di Salvalaggio. Finalmente anche gli ospiti iniziano ad acquistare terreno, con una potente conclusione del giovanissimo 2001 Ferretti, respinta in area da Cirenei. La Castellanzese risponde con un contropiede velocissimo, in area è ancora una volta Colombo che cade: il fischietto di Caruso valuta il tutto con un’ammonizione, non vedendo nessun contatto ma solo una simulazione. Durante gli ultimi minuti di gara le occasioni non mancano, e questa volta il colpo grosso lo fanno per primi quasi gli ospiti. Trovatosi da solo davanti alla porta, il numero 7 Buffo con un colpo di testa spedisce la palla sul palo sinistro, lasciando il risultato inviolato. La ripresa vede un unico cambiamento, che al termine della partita si rivelerà fondamentale per la Castellanzese: ad entrare, infatti, è il numero 16 Bigotto. Il secondo tempo è ancora una volta un testa-testa, con un proliferare di occasioni per entrambe le squadre. Partono a molla gli ospiti, ma la troppa bramosia del 2000 Buso non si conclude in niente. Risponde la Castellanzese con il neo-entrato Bigotto e il suo bellissimo colpo di testa, che trova però solo la respinta di Salvalaggio. Le occasioni continuano per i padroni, e i protagonisti sono sempre Chessa e il giovane 2000 Ghilardi. Ma il calcio, come si sa, è imprevedibile ed è proprio questo il bello. Al 20′, infatti, dopo una serie di rimpalli in area, Cirenei riesce a salvare fortunosamente sulla linea il tiro del numero 10 Buso. Gli ospiti continuano a farsi sentire, e al 31′ la Castellanzese subisce il primo gol. Sulla fascia destra, il regista Cirrincione vede in area il compagno Marianelli, il cross è perfetto, così come il colpo di testa che termina dritto in rete. I neroverdi tentano a più riprese di trovare spunti, e il primo a farlo è il neo-entrato Corti con un’acrobazia in area che non trova però lo specchio della porta. Al 43′, però, dopo un’occasione sprecata da Chessa, il Sestri Levante raddoppia la dose. Dopo una bellissima finta al limite dell’area del giovane 2001 Marianelli, la palla termina sul destro di Buso che la restituisce a Croci, il quale la spedisce direttamente in porta. La Castellanzese subisce la botta e ci prova fino all’ultimo. Ci riesce al 44′ con il quarto gol della stagione di Bigotto. Non basta però ai neroverdi di Mazzoleni. La partita si conclude così: è 2-1 per il Sestri Levante, e la fine delle 4 vittorie consecutive per la Castellanzese.

IL TABELLINO

CASTELLANZESE 1

SESTRI LEVANTE 2

RETI: 31′ st Marianelli (S), 43′ st Croci (S), 44′ st Bigotto (C).
CASTELLANZESE (4-3-3): Cirenei 6, Concina 5.5 (42′ Marcone 6), Alushaj 5.5, Chessa 6, Negri 6 (33′ st Corti sv), Colombo 6 (1′ st Bigotto 6.5), Fusi 6, Molinari 6 (20′ st Alessandro Perego sv), Mecca 6 (20′ st Perego sv), Ghilardi 6, Zazzi 6. A disp. Indelicato, Manfrè, Talarico, Sestito. All. Mazzoleni 6.
SESTRI LEVANTE (4-3-3): Salvalaggio 6.5, Cavalli 6.5, Grea 6, Pane 6, Chella 6, Selvatico 6, Buffo 6 (35′ st Puricelli sv), Ferretti 6 (12′ st Marianelli 7), Croci 6.5, Buso 6, Cirrincione 7. A disp. Di Stasio, Lipani, Iurato, Zanoli, Canovi, Cuneo, Mazzali. All. Ruvo 7.
ARBITRO: Caruso di Viterbo 6 Fischia quando serve e occorre, pochissime sviste. Ottima la collaborazione con i suoi assistenti.
AMMONITI: 24′ Mecca[99] (C), 30′ Colombo (C).

LE PAGELLE

Castellanzese

Cirenei 6 Difende bene la sua porta su più occasioni. Rischia tanto in alcune occasioni iniziali. Ottimo il salvataggio provvidenziale sulla linea. Sul primo gol può fare di più.

Concina 5.5 Le qualità del giocatore sono ben altre, la prestazione è un po’ in sordina. Può fare molto di più. A causa di una tendinite da parecchio tempo è costretto ad uscire ben presto dal campo.

42′ Marcone 6 Ingresso in campo e risposta ottimi, è veloce e razionale, pensa prima di agire. Recupera parecchie palle che si rivelano grandi contropiedi.

Alushaj 5.5 Stesso discorso del compagno Concina. Attento in alcune situazioni, in altre però è assente.

Chessa 6 Probabilmente uno dei migliori in campo per la squadra. Veloce e tecnicamente forte, sono tante le palle sui suoi piedi. Artefice del cross dell’unico gol, peccato per alcuni contropiedi non sfruttati al massimo.

Negri 6 Trascinatore, recupera parecchie palle, a riprova della grandissima grinta che lo contraddistingue.

33′ st Corti sv

Colombo 6 Nel primo tempo è l’artefice di parecchie occasioni, sulle quali non riesce a rendersi incisivo al 100%. Dopo l’ammonizione inizia ad essere meno razionale e pericoloso, Mazzoleni lo capisce e lo sostituisce prontamente.

1′ st Bigotto 6.5 Il suo ingresso è positivo per la squadra. Si crea parecchie occasioni da solo e occupa bene i suoi spazi. Sul cross di Chessa segna l’unico gol della squadra, ma la speranza si accende troppo tardi.

Fusi 6 Giocatore dalle grandi qualità tecniche, prestazione sufficiente ma può far di più.

Molinari 6 Il ragazzo è giovane ma la prestazione ottima, così come le qualità. Fa girare bene la palla, forse poco valorizzato e usato durante questa gara.

20′ st Alessandro Perego sv

Mecca 6 Veloce, durante il primo tempo recupera parecchie palle e crea occasioni molto interessanti per la squadra. Alle volte poco razionale, proprio ciò gli costa un’ammonizione.

20′ st Giorgio Perego sv

Ghilardi 6.5 Il giovane giocatore è uno dei migliori in campo. Occupa benissimo la fascia, ha grinta e tenacia, ci prova fino all’ultimo. Parecchi spunti e occasioni del secondo tempo partono proprio da lui.

Zazzi 6 La tecnica c’è, la prestazione un po’ meno. Si rende pericoloso in troppe poche occasioni.

All. Mazzoleni 6 Azzecca i cambi, alcuni costretti come quello di Concina, altri che capisce da solo, come quello di Colombo e Mecca. I neroverdi sono in partita fino alla fine, forse le poche distrazioni che hanno in difesa costano loro caro. C’è tanta amarezza per l’allenatore dopo la sconfitta incassata, soprattutto dopo 4 vittorie consecutive.

Sestri Levante

Salvalaggio 6.5 Attento e responsabile, sull’unico gol non può far nulla. Ma la sua bravura e prontezza si vedono su tutte le altre occasioni sventate. I suoi guanti sono d’oro.

Cavalli 6.5 Cognome come soprannome, il giovane 2002 galoppa sulla fascia e si rende insidioso per gli avversari. Se non fermato può far male, ottima la sua prestazione.

Grea 6 Insieme al compagno Pane, chiude benissimo ogni spazio, rendendo difficile alla Castellanzese trovare un buco.

Pane 6 Stesso discorso di Grea, è attento e non si lascia sopraffare da nulla, ottime chiusure.

Chella 6 Buonissima prestazione, fa girare palla e dove serve è sempre presente.

Selvatico 6 Stesso discorso di Chella, ad ogni campanella risponde bene, fa girare palla e copre bene i suoi spazi.

Buffo 6 Giovanissimo 2001 ma grandi qualità e tecnica. Si fa sentire in più occasioni, ottima prestazione.

35′ st Puricelli sv

Ferretti 6 Altro 2001 che sul campo sa stare ed è un piacere guardarlo. Veloce e intelligente.

12′ st Marianelli 7 Entra nel secondo tempo ma non lascia scampo alla Castellanzese. Il giovane 2001 apre le danze segnando un bellissimo gol. La prestazione è ottima.

Croci 6.5 L’artefice del secondo gol che suggella e congela il risultato, il giocatore è insidioso per i neroverdi in diverse occasioni finché non trova il gol.

Buso 6.5 Il giovane 2000 ha tantissima qualità e talento, peccato però che in parecchie occasioni lo mette a disposizione solo per sé stesso e non per la squadra. Suo il passaggio a Croci che segna il secondo gol.

Cirrincione 7 Il migliore per il Sestri senza ombra di dubbio. Recupera ogni pallone, lotta in ogni zona del campo. Regista della squadra e motivatore, veloce, attento e razionale. Suo il cross sul primo gol. Prestazione impeccabile.

All. Ruvo 7 Il Sestri non sbaglia un colpo e continua la sua scalata, guadagnando altri 3 punti che lo portano al secondo posto. Si difende benissimo e chiude ogni piccolo spazio agli avversari, nonostante il gol subito, in attacco è devastante e ogni partita lo dimostra.

LE INTERVISTE

Dopo la partita, a parlare è l’allenatore dei neroverdi Achille Mazzoleni, che commenta così la sconfitta dei suoi: «Credo che sia mancata quella lucidità e brillantezza nella scelta di conclusione dell’ultimo passaggio, già nel primo tempo potevamo andare in vantaggio. Il merito è per come il Sestri si difende e concede poco. Penso che se dicessi che la sconfitta è dovuta alle troppe partite giocate sarebbe trovare una scusa e dare degli alibi ai ragazzi. Credo che venivamo da un momento strepitoso mai capitato primo, penso che la difficoltà maggiore sia restare sempre al 100%. Se qualche giocatore va un po’ al di sotto dell’aspetto fisico e psicologico della brillantezza non possiamo essere sempre così decisivi. Oggi forse è mancato quello proprio, la difficoltà maggiore è restare focalizzati. Credo che il Sestri abbia una solidità difensiva diversa, si affida molto ai due attaccanti davanti. Oggi hanno avuto meno occasioni però si sono difesi benissimo».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0