28 Febbraio 2021

Città di Varese Serie D, accordo raggiunto con il trequartista Balla

Le più lette

Juventus-Fiorentina Primavera 1: Da Graca va in doppia cifra, Ntenda incontenibile

Vince e convince la Juventus di Bonatti che chiude la pratica Fiorentina 3-0 trascinata dal proprio centravanti Da Graca,...

Audace Boschese Under 19, un gruppo unito e compatto dentro e fuori dal campo

Un allenatore giovane ma già molto determinato, un gruppo unito e compatto a caccia dei prossimi successi. In casa...

Cogliatese Under 16: Lucini sulla panchina dei biancoblù per portare esperienza e bel gioco

Stefano Lucini, allenatore della Cogliatese Under 16, siede in panchina da due anni e mezzo. Il curriculum da calciatore...

Il Città di Varese comunica di aver raggiunto l’accordo con il giocatore offensivo Besmir Balla, calciatore che può essere impiegato sia come trequartista che come esterno, che nell’ultima stagione ha vestito le maglie di Aglianese e Casarano in Serie D.

Nativo di Kraste, in Albania, il 20 agosto 1994, la carriera di Balla si è sviluppata prevalentemente nei campionati italiani. I liguri della Sampierdarenese sono stati il primo club, poi dopo la parentesi albanese con il Terbuni Puke, dalla stagione 2014/15 è sempre stato tra i protagonisti della Serie D. Ligorna, Argentina, Pavia, Casarano e Aglianese le maglie dei club vestite negli ultimi cinque anni per un totale di 132 presenze e 25 reti messe a segno: le stagioni più prolifiche sono state le due al Pavia dove, nel biennio 2017-2019, ha realizzato 14 centri nelle 60 partite disputate.

Queste le prime dichiarazioni di Balla dopo la firma: «Mi aspetto di fare bene a livello personale e di squadra e sono convinto che una mano importante ci arriverà dall’apporto dei nostri tifosi. Ho accettato Varese perché è una piazza importante e perché conoscevo Mapelli e Addiego Mobilio. Nei giorni di allenamento ho conosciuto tutti i compagni e lo staff e mi sono subito trovato bene».

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli