Autrice di un ruolino di marcia invidiabile, secondo solo a quello del Seregno (primo in classifica, ndr), la Folgore Caratese conquista i tre punti, battendo l’Inveruno per 2-1. Una vittoria che conferma l’ottimo stato di forma della squadra che, unito all’ottima qualità dei calciatori che la compongono, fanno della compagine brianzola una delle protagoniste del Girone B. I 90 minuti hanno messo in mostra l’ottima trama tattica della Folgore Caratese, il gioco espresso dai brianzoli può contare su dei meccanismi ormai oliati, in cui il centrocampo e gli esterni d’attacco sono protagonisti di un ottimo dialogo finalizzato alla ricerca del centravanti che, a seconda dell’interprete del ruolo, riesce a dare la giusta concretezza in zona gol senza mai peccare d’egoismo quando si tratta di rendere partecipi gli altri componenti della squadra. Di contro l’Inveruno ha messo in campo grande aggressività, fattore che ha segnato in maniera negativa la gara dei milanesi, troppo sbilanciati in avanti e poco accorti in fase difensiva. Il tecnico Emilio Longo sceglie di schierare i suoi uomini con Il suo caratteristico 4-3-3, dall’altra parte Andreoletti pone in mano la sua difesa a Gatelli e De Maria, puntando in attacco su Lillo. La partita vede la Folgore Caratese in pieno possesso del terreno di gioco, non tarda infatti ad arrivare la rete del vantaggio: calcio di punizione dalla destra, grande movimento di Candiano che conclude rete trovando il gol del 1-0. Sull’onda dell’entusiasmo e sicuri dei propri mezzi, la squadra allenata da Emilio Longo ha continuato a macinare metri, lasciando poco spazio ai calciatori avversari. È al 28’ che la Folgore Caratese trova il raddoppio grazi ad un colpo di genio di Ferrari, abile nel beffare con un pregevole colpo di tacco il portiere avversario. La rete degli ospiti arriva ad inizio secondo tempo grazie al colpo di testa di Vanzan, tuttavia la Folgore Caratese ha retto bene il colpo non subendo alcun crollo ma tenendo alti i ritmi, mantenendo in mano il pallino del gioco. Con la vittoria ottenuta la Folgore Caratese si porta così al secondo posto a quota 14 punti, rimanendo l’unica squadra imbattuta insieme a Seregno e Legnano.

IL TABELLINO DI FOLGORE CARATESE-INVERUNO SERIE D

FOLGORE CARATESE-INVERUNO 2-1

RETI: 7’ Candiano (F), 28’ Ferrari (F), 52’ Vanzan (I)

FOLGORE CARATESE (4-3-3): Delventisette 7, Agnelli 7, Marconi 8, Burato 7 (43’ st Di Stefano sv), Saporito 7, Monticone 7, Ngom 4.5 (14’ st Graziani), Ciko 7, Ferrari 6.5 (24’ st Bartulovic 5.5), Candiano 6 (20’ st Silvestro), Valotti 6 (24’ st Antonucci 6). A disp.: Attianese, De Foglio, Parenti, Di Stefano, Troiano, Antonucci, Bartulovic. All.Longo 7.5.

INVERUNO (4-3-3): Piccirillo 6.5, De Stefano 5 (1’ st Bellocci), Puka 6, Truzzi 6 (16’ st Greco 6), Gatelli 6.5 (37’ st Marioli), De Maria 6, Mandelli 6, Geraci 5.5 (26’ pt Vanzan 6.5), Broggini 6, Stronati 6, Lillo 6.5 (21’Vai 6). A disp.: Macci, Scaglione, Marioli, Campello. All. Andreoletti 6.

ARBITRO: Iannello di Messina 6 A volte troppo permissivo, gestisce bene il nervosismo.

FOLGORE CARATESE (4-3-3)

All. Migliaccio (Longo) 7.5 Una gara perfetta, vince e convince. La ciliegina sulla torta di un settembre fantastico.

Delventisette 7 Attento nelle uscite, salva il risultato in più occasioni.

Agnelli 7 Una sicurezza nel suo ruolo, ottima gara.

Marconi 8 Il migliore in campo, non sbaglia un pallone. Perfetto.

Burato 7 Fa della sua tecnica un valore aggiunto, grandioso nel dirigere la manovra. (43’ st Di Stefano sv) 

Saporito 7 La sua gara conferma l’enorme potenziale, agisce ottimamente anche da centrale.

Monticone 7 È perno della difesa e anima della squadra. Di lì non si passa.

Ngom 4.5 Appare disorientato. Spesso in difficoltà nel fare la scelta giusta (14’ st Graziani 6).

Ciko 7 Non molla un centimetro, stremato cala nel finale. Guerriero.

Ferrari 6.5 Il gol è un colpo di classe. Concreto (24’ st Bartulovic 5.5).

Candiano 6.5 Fortunato sul gol. Sempre nel pieno del gioco (20’ st Silvestro 6.5).

Valotti 6.5 Una partita più che sufficiente (24’ st Antonucci 6).

INVERUNO (4-3-3)

All. Andreoletti 6 La sua squadra mostra qualità e aggressività, ma non basta.

Piccirillo 6.5 Incolpevole sui gol, frutto di due deviazioni

De Stefano 5 Non dà a pieno il suo contributo (1’ st Bellocci)

Puka 6 Svolge il suo compito senza strafare.

Truzzi 6 Una gara nella norma. Sufficiente (16’ st Greco 6).

Gatelli 6.5 Bene. Argina fin che può gli avversari (37’ st Marioli sv).

De Maria 6 Attento con qualche sbavatura. Non male.

Mandelli 6 Fa legna in mezzo al campo.

Geraci 5.5 Impreciso, con le sue qualità potrebbe fare meglio (26’ pt Vanzan 6.5)

Broggini 6 Poche le possibilità di rendersi pericoloso.

Stronati 6 Come il compagno non ha la chance di essere incisivo.

Lillo 6.5 Ci mette tutto se stesso, bravo (21’Vai 6).