4 Agosto 2020 - 13:50:44

Forlì-Fanfulla serie D: gli ospiti la spuntano con il cuore e con la fortuna

Le più lette

SuperOscar, passaggio di consegne: grazie di tutto Giò e Roby

Passaggio di consegne nella riunione di ieri sera tra gli organizzatori del SuperOscar:  Piergiorgio Frassinelli e Roberto Gagna, come...

Olginatese, scelto l’allenatore dell’Under 14: panchina affidata a Luca Donato

Definito anche l'ultimo dubbio in casa Olginatese. Dopo aver ufficializzato da diverso tempo le due panchine dell'élite, e conseguentemente...

Città di Varese Serie D, per la difesa il primo rinforzo è Francesco Mapelli. «Grandi ricordi di piazza e tifoseria»

Il Città di Varese annuncia il primo arrivo nel reparto difensivo: Francesco Mapelli. Giocatore con tanta esperienza in categoria,...

Un Fanfulla che approfitta degli errori del Forlì e poi si difende bene quello che ottiene i primi tre punti del 2020. I lodigiani sono anche i primi ad espugnare il Morgnagni, stadio romagnolo in cui fino a ieri nessuno era mai riuscito ad ottenere il massimo bottino. La banda di mister Ciceri invece è brava a trarre massimo profitto dagli errori difensivi dei padroni di casa e a chiudersi al meglio evitando di concedere troppo spazio ai padroni di casa che si creano diverse occasioni, soprattutto nel finale, ma non riescono mai a tirare con convinzione verso la porta di Cizza. Il Fanfulla viene ridisegnato da Ciceri che senza, tra gli altri, Pascali e Laribi, il primo squalificato ed il secondo ancora out per l’infortunio patito a novembre, passa al 3-4-2-1 con Brognoli e Scaramuzza incaricati di supportare l’unica punta Belleri, mentre a centrocampo Bertelli ritorna in campo dal 1’ dal 29 settembre, quando il problema muscolare con lo Sporting Franciacorta lo ha tolto dal campo di gioco per ben tre mesi. Forlì che risponde a sua volta con il 3-4-2-1, con il nuovo innesto Calabrese ancora in panchina e Gomez come unica punta. La partita inizialmente vive una fase di confusione causata dai numerosi passaggi sbagliati da entrambe le formazioni. Il Fanfulla punta soprattutto sulla verve di Scaramuzza e la corsa di Negri, mentre gli ospiti cercano con convinzione Gomez, mai così impreciso però. Dopo un paio di conclusioni per parte, al 30’ arriva il gol che apre, e chiude, le marcature: Belleri crossa bene dalla destra, Baggi in spaccata inganna Vesi che nell’estremo tentativo di anticipare Scaramuzza a pochi metri dalla porta infila un incolpevole De Gori. Il vantaggio scuote il Fanfulla che dopo aver inserito Radaelli per l’infortunato Brognoli, che riaccusa un problema muscolare, va vicino al 2-0 proprio con il nuovo entrato che al posto però di calciare in porta prova un nuovo dribbling venendo però recuperato da Bedei. Ad inizio ripresa a partire meglio è proprio il Fanfulla, con Radaelli che guadagna almeno tre falli nel giro di 10’ utili a far rifiatare i suoi. La grossa occasione del 2-0 capita però sui piedi di Scaramuzza che prova il pallonetto su De Gori in uscita ma mette alto. Da questo momento il Forlì inizia a prendere campo dopo essere passato al 4-2-3-1, con il Fanfulla invece che opta con il 4-3-3: l’opportunità migliore è quella per Gomez che al 39’ colpisce il palo esterno anticipando tutti in area sul cross basso di Gkertos. Nel finale è Cizza a mettere in ghiaccio il risultato con un paio di uscite che danno tranquillità ai bianconeri.

FORLÌ-FANFULLA 0-1

Marcatore: 30’ pt (autogol) Vesi

FORLÌ (3-4-2-1): De Gori 6; Beduschi 6, Vesi 5.5, Bedei 6 (45’ st Souare sv); Zamagni 6.5 (15’ st Pellecchia 6), Alboretti 5.5 (1’ st Polini 6), Ballardini 6.5, Gkertos 6.5; Bonandi 6 (34’ st Corigliano sv), Bouncunto 6; Gomez 6. A disp. Semprini, Baldinini, Pastorelli, Zabre, Pacchioni. All. Paci 6

FANFULLA (3-4-2-1): Cizza 7; Baggi 6.5, Fabiani 7, Aprile 6.5; Negri 6.5, Bertelli 6 (34’ st Gennari sv), Palmieri 6.5, Bernardini 6 (18’ st Barbieri 6); Scaramuzza 6, Brognoli 6 (39’ pt Radaelli 6.5, 41’ st Mouddou sv); Belleri 7. A disp. Ugazio, De Stefano. All. Ciceri 6.5

Arbitro: Leotta (Sez. di Acireale) 6.5

 

LE PAGELLE

FORLÌ

MODULO: 3-4-2-1

Paci 6 Squadra propositiva ma poco concreta

De Gori 6 Sul gol del suo compagno Vesi non può nulla

Beduschi 6 Partita ordinata, prova anche la conclusione

Vesi 5.5 L’autorete ma anche tante imprecisioni

Bedei 6 Mezzo voto in più di Vesi solo perché evita l’autorete

Zamagni 6.5 Uno dei più positivi e propositivi

Alberetti 5.5 Sbaglia tanto, anche semplici appoggi

Ballardini 6.5 Prova più volte a punire Cizza, mira non precisa però

Gkertos 6.5 Meglio come esterno basso nel 4-2-3-1

Bonandi 6 Ispiratissimi nei 45’, scompare ad inizio ripresa

Bouncunto 6 Tanti tocchi, qualche spunto, nessuna concretizzazione

Gomez 6 Il palo, poi tanti colpi non da lui

FANFULLA

MODULO: 3-4-2-1

Ciceri 6.5 Ridisegna i suoi in barba ai problemi di formazione

Cizza 7 In uscita è una sicurezza, blinda il risultato

Baggi 6.5 Bene sia come terzo di difesa, sia come terzino

Fabiani 7 Regista difensivo, regge bene l’urto di Gomez

Aprile 6.5 Meno preciso degli altri due, prova comunque importante

Negri 6.5 La media tra il 7 del primo tempo ed il 6 della ripresa dove pensa più a difendere

Bertelli 6 L’inattività di tre mesi si fa sentire

Palmieri 6.5 Palloni recuperati e fisicità in mezzo al campo

Bernardini 6 Una chiusura importante, a tratti troppo timido

Scaramuzza 6 Corre tanto, spreca il 2-0 che avrebbe chiuso i conti

Brognoli 6 Non è al meglio, costretto a lasciare il campo

Belleri 7 Gioca a tutto campo, suo il cross che porta al gol decisivo

ARBITRO

Leotta 6.5 Dirige bene la partita, nessun episodio dubbio

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli