25 Settembre 2020 - 13:04:07
sprint-logo

Grandi manovre Fanfulla, Gruppo Luce Immobiliare al fianco del presidente Barbati: Andrea Luce nuovo direttore generale

Le più lette

La Dominante – Lissone Under 19: Serugeri e Aliprandi firmano il successo degli ospiti

La risalita dalle ceneri sarà lunga e faticosa per La Dominante e Lissone, chiamate a riscattarsi dopo un’annata sottotono....

Città di Varese Serie D, altre tre ufficialità: Siaulys, Polo e Parpinel

Il Città di Varese ufficializza le firme del portiere Ovidijus Siaulys, del terzino destro Tommaso Polo (nella foto ai...

Arca-Masseroni Under 19: favolose doppiette di Olivier e Zotti nell’ampio successo ospite

Finisce con una goleada a favore degli ospiti la partita della seconda giornata di Coppa Lombardia tra Arca e...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

Grandi novità in casa Fanfulla in vista della stagione 2020-2021. Attraverso un comunicato ufficiale sui propri canali, il presidente Luigi Barbati ha dato il benvenuto al Gruppo Luce Immobiliare, che entra come socio nell’organigramma del “Guerriero”. Gianni Luce, che rimane comunque presidente del Città di Sangiuliano, e Andrea Luce, che nel Fanfulla assumerà il ruolo di Direttore Generale, sono i due maggiori artefici della favola Città di Sangiuliano appunto, società portata fino all’Eccellenza (se, come sembra, il CRL cristallizzerà le classifiche promuovendo le prime nella categoria superiore). «Nei giorni scorsi – si legge nel comunicato – il presidente Luigi Barbati aveva annunciato di avere grosse sorprese in serbo per i tifosi del Fanfulla. Oggi il patron bianconero ha definitivamente svelato per la stagione 2020-2021 la prima grande sorpresa. Al fianco di Barbati infatti come socio, con una divisione delle quote paritetica, entra il Gruppo Luce Immobiliare. Una giornata sicuramente storica per il Guerriero che inizia a gettare le basi per la stagione che verrà, anche se al momento non si ha alcuna notizia sulla ripresa, con un nuovo inserimento che porta grande entusiasmo e voglia di continuare a far sorridere e gioire in campo calcistico la città di Lodi e, ovviamente, i suoi supporters. “Ormai i tifosi mi conoscono, sono un uomo di poche parole ma che fa i fatti – ricorda Barbati -. In un momento così difficile a livello sanitario e sociale, anche il calcio come tanti altri settori è andato in sofferenza. Io però ho trovato un nuovo socio, un amico, che crede nel calcio come me. Vogliamo tenere alto il nome del Fanfulla e non abbiamo paura di dirlo. Per quanto riguarda l’assetto societario, Andrea Luce sarà il direttore generale, mentre mio figlio Matteo il suo vice. In questo frangente voglio ringraziare Virginio Gandini per il lavoro che ha svolto e voglio che continuerà a svolgere per la nostra società. Abbiamo il tempo, facciamo ora le cose con calma ma in modo mirato e deciso per regalare un’altra grande stagione, anzi, altre perché guardiamo al futuro a lungo termine, al Guerriero».

Durante la presentazione è intervenuto Gianni Luce: «Come gruppo e famiglia ringraziamo Barbati e il Fanfulla. La città di Lodi e i tifosi meritano qualcosa di importante come si sta già facendo e come sicuramente faremo. Noi siamo qui per proseguire questo cammino intrapreso dal Fanfulla, stiamo facendo dei programmi a lungo termine. Quando ero ragazzino, il mio sogno e quello degli amici è sempre stato quello di venire a giocare nel Fanfulla, è sempre stata una società di riferimento per tutto il territorio e così dovrà ancora essere». Queste invece le parole di Andrea Luce: «Per me è un giorno molto importante. In una società come questa vorrebbero arrivarci tutti. Ci arrivo con l’esperienza che mi porto dietro dopo gli anni con il Città di Sangiuliano passato da 10 ragazzi iscritti nel settore giovanile ad una prima squadra in Eccellenza e giovanili di primo piano. Voglio che i risultati arrivino con il lavoro di squadra, questo è quello che pretendo dai miei collaboratori perché ci si potrà togliere soddisfazioni importanti. Con il presidente c’è un’amicizia che va al di fuori del calcio, una stima reciproca che ci può far lavorare bene. Mi metto a piena disposizione, nella speranza che quello che facciamo possa portare a Lodi un segno di rinascita e rivalsa dopo quello che abbiamo passato negli ultimi mesi a causa del Covid-19, con la nostra provincia riconosciuta come quella della prima zona rossa. Come un Guerriero sono pronto mettendo il massimo dell’impegno, della voglia e della convinzione per fare il bene del Fanfulla».

Lo stesso Andrea Luce ha poi salutato il Città di Sangiuliano: «Con oggi inizia per me un nuovo percorso, umano e professionale che mi porterà a diventare il direttore generale del Fanfulla. Tengo però a precisare che non cambiano in alcun modo i programmi e le ambizioni del Città di Sangiuliano. La mia famiglia continuerà infatti a portare avanti quel cammino iniziato tre anni fa e che ci ha visto rilevare una società in Seconda Categoria con dieci iscritti, senza un centro sportivo, e che oggi si ritrova in Eccellenza, con un settore giovanile all’avanguardia e una struttura organizzativa che migliora di anno in anno. Ho sempre pensato di essere solo una parte del puzzle costruito magistralmente dal presidente e che oggi si sta completando con ancor più persone qualificate, competenti e unite che sapranno contribuire a raggiungere ulteriori e importanti traguardi, sia a livello di prima squadra che di settore giovanile. La vera forza di questa società è rappresentata infatti dal contributo che tutti insieme si riesce a dare, guidati dall’animo vincente di un presidente che è anche il primo a voler continuare a inseguire con fermezza quei risultati che la mia famiglia si è prefissata all’inizio di questa avventura. Voglio davvero ringraziare tutti, giocatori, allenatori, dirigenti, collaboratori, genitori, con i quali mi sono confrontato in questi tre anni favolosi e vincenti che mi hanno arricchito professionalmente, ma soprattutto umanamente. Chiedo a tutti voi di proseguire e portare avanti quanto siamo riusciti a costruire con la stessa determinazione, orgoglio e passione che ci ha contraddistinsi in questi anni, portandoci a ottenere risultati senza precedenti. Io resterò sempre uno di voi e vi porterò sempre nel cuore così come resterò per sempre il primo tifoso del Città di Sangiuliano. Un grande abbraccio a tutti e forza Sangiuliano!»

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli