14 Aprile 2021

HSL Derthona – Caronnese Serie D: Siani-Banfi tandem letale, Leoni al tappeto

Le più lette

Virtus Ciserano Bergamo-NibionnOggiono Serie D: Lillo alla prima gioia lecchese, e Citterio rilanciano Commisso

Con un gol per tempo la matricola terribile NibionnOggiono espugna il Carlo Rossoni di Ciserano nella sfida playoff contro...

Tritium-Desenzano Calvina Serie D: Cazzamalli risponde a Caferri, pareggio spettacolare a Trezzo

Se Psg-Bayern è stata la partita dell'anno in Champions League, Tritium-Calvina si candida al premio per quanto riguarda la...

Real Calepina-Tritium Serie D: i milanesi di Calvi vincono in 23 secondi, per i bergamaschi di Carminati una cinquina di sconfitte

Una Tritium corsara si aggiudica incontro e 3 punti contro la Real Calepina, al termine di un match combattuto...
Avatar
Daniele Moccia
Responsabile Eccellenza - Promozione Piemonte Promozione Girone B

Basta poco alla Caronnese per strappare i 3 punti al Coppi di Tortona e per prendersi il terzo posto in classifica, alla pari di Castellanzese e PDHAE: le reti nel primo tempo di Giorgio Siani e Stefano Banfi portano la vittoria a Gatti, che esce con la consapevolezza di avere una squadra quadrata capace di soffrire.
Per il Derthona, invece, c’è tanto a cui pensare: la forza di volontà c’è, ma manca tanto, troppo per poter rilanciarsi davvero in classifica e la zona calda si avvicina sempre di più. Nonostante l’ennesima buona prestazione di Rosti (sempre attento negli interventi) e l’eurogol di Draghetti i Leoni di Pellegrini attaccano ma non pungono, dimostrando il bisogno di un uomo in più davanti che possa dare una mano al reparto offensivo bianconero.

Pellegrini, orfano di Manasiev, Teti e Gueye, lascia in panchina Nsingi e lancia Palazzo titolare da mezzala nel 4-3-3, con Lipani e Kantè a completare il reparto; in difesa davanti a Rosti il solito quartetto con Emiliano e Magnè in mezzo e Gualtieri e Cirio larghi; nel tridente torna titolare Fabio Concas, schierato alla destra di Spoto punta centrale e di Draghetti ala sinistra.
Gatti si affida a un compatto 4-4-2, con il reparto difensivo totalmente fuoriquota (Marietta tra i pali e, da destra a sinistra, M’Zoughi, Galletti, Travaglini e Gualtieri); in regia Gargiulo e Vernocchi, pronti ad innescare i laterali Putzolu e Banfi; attacco a due affidato alla coppia Siani-Calì.

Memore del 4-0 dell’andata il Derthona parte meglio, giocando un buon calcio per trovare i giusti spazi per infilare i rossoblù. Gli ospiti dimostrano però di essere sul pezzo, soprattutto con la coppia centrale Galletti-Travaglini, bravi sia a limitare le incursioni avversari che a lanciare l’azione. È infatti dalle parti centrali del campo che i Leoni sembrano patire maggiormente i lombardi, grazie anche alle ottime doti di Gargiulo e Vernocchi, sempre presenti in entrambe le fasi. Primo squillo al 9′ per il Derthona, con Spoto che ruba palla e innesca il contropiede, lancia a sinistra Draghetti, che crossa dentro ma Concas manca l’appuntamento per un colpo di testa a botta sicura. Nei primi 20′ è di fatto l’unico acuto vero dei Leoni, che al primo affondo avversario (al 17′) prendono gol dal loro lato mancino: palla da destra al centro verso Calì, lasciato troppo libero dagli avversari per scodellare in area di rigore verso Siani, bravissimo ad inserirsi e ancora di più a infilare Rosti. All’HSL manca però la reazione e nel giro di pochi minuti subisce il raddoppio: prende palla Banfi dalla trequarti, sfrutta il buco difensivo lasciato da Magnè per inserirsi in velocità, incrociando infine col destro per firmare il 2-0 Caronnese. Le due reti della squadra di Gatti sono di fatto le uniche occasioni rossoblù per più di 70′, che dalla mezz’ora in poi vedranno il Derthona padrone del campo alla ricerca del gol.
Il 2-1, di fatto, arriva quasi subito. Dopo un primo tentativo di Cirio, bravo a raccogliere lo scarico di Palazzo e a calciare da fuori col mancino (di poco largo), al 30′ spaccato, sugli sviluppi di un corner, Draghetti fa una magia incredibile in area, colpendo dal limite una palla a mezza altezza di tacco, disegnando un pallonetto imprendibile per Marietta, che si limita a guardare la palla infilarsi nel sette.

Il ritmo dei Leoni cresce, ma la squadra di Gatti tiene botta, concedendosi anche qualche ripartenza con Banfi e Putzolu. Poco prima della fine della ripresa Pellegrini inserisce Maggi al posto di Cirio (probabile guaio fisico), cercando di dare nuova linfa alla fase di spinta dalle corsie esterne. Il secondo tempo, però, è ancora più bloccato del secondo. La Caronnese attacca poco se non con qualche lancio lungo (trovando sempre un attento Rosti), ma il Derthona non riesce comunque a sfondare, nonostante la gestione della manovra costante. L’ingresso di Varela e David dovrebbe dare a Pellegrini lo sprint in più, ma quel poco creato di davvero concreto lo inventa Lipani impostando dalle retrovie o Draghetti partendo dall’ala, ma davvero troppo poco per far paura a Marietta. Negli ultimi 10′ la Caronnese esce allo scoperto e torna all’attacco, creando buone iniziative grazie soprattutto agli attaccanti. A contrastare il reparto avanzato rossoblù c’è sempre Rosti che, comunque vadano le partite del suo Derhtona, è sempre lì a difendere i pali bianconeri con attenzione, prima su Calì e poi su Putzolu.
Con gli ultimi strappi di Draghetti nel finale si spengono le ultime speranze dei Leoni, che non riescono ad acciuffare il pari: la Caronnese si prende i 3 punti e si lancia verso le vette del girone A.

 

IL TABELLINO

HSL DERTHONA-CARONNESE 1-2
RETI (0-2, 1-2): 17′ Siani (C), 25′ Banfi (C), 30′ Draghetti (H).
HSL DERTHONA (4-3-3): Rosti 6.5, Gualtieri 6 (38′ st Negri sv), Cirio 6 (38′ Maggi 6.5), Lipani 6.5, Magnè 5.5, Emiliano 6, Concas 5, Kanté 5.5 (8′ st David 6), Spoto 6 (19′ st Varela 5.5), Draghetti 7, Palazzo 6 (32′ st Corbier 6.5). A disp. Parodi, Tordini, Gjura, Nsingi. All. Pellegrini 6.
CARONNESE (4-4-2): Marietta 6, M’Zoughi 6, Gualtieri 6.5, Galletti 6.5, Travaglini 6.5, Gargiulo 6, Banfi 7, Putzolu 6, Siani 7, Vernocchi 6.5 (8′ st Battistello 6), Calì 6.5. A disp. Angelina, Costa, Raccuglia, Torin, Corno , Becerri, Cosentino, Midolo. All. Gatti 6.
ARBITRO: Esposito di Napoli 6.5 Direzione efficace, senza troppi fischi e senza troppi errori. Graziato Kanté per un brutto intervento, giudicato solo da giallo.
COLLABORATORI: Ingenito di Piombino e Meraviglia di Pistoia.
AMMONITI: 14′ Vernocchi (C), 18′ Kanté[01] (H).

 

LE PAGELLE

HSL Derthona
All. Pellegrini 6 Nulla da dire sulla voglia di riagguantare la partita. Forse il pari ci poteva stare, ma di vere occasioni create ce ne sono poche. L’unico vero acuto è l’eurogol di Draghetti.
Rosti 6.5 Ha meno da fare rispetto alle ultime uscite dei bianconeri, ma compie comunque un paio di interventi da gran portiere.
Gualtieri 6 Si sgancia con meno frequenza in fase offensiva, ma resta comunque attento e vigile in entrambe le fasi di gioco.
38′ st Negri sv
Cirio 6 Un tiro pericoloso e un paio di sgroppate interessanti. Esce per un presunto problema fisico.
38′ Maggi 6.5 Gara più che positiva, ben interpretata soprattutto in copertura. Pellegrini può contare su una validissima alternativa per il reparto arretrato.
Lipani 6.5 I Leoni si affidano completamente alle sue geometrie e in un paio di occasioni riesce anche a scardinare la ben piazzata difesa della Caronnese. Manca però una maggiore precisione da parte dei compagni.
Magnè 5.5 Le colpe del 2-0 sono quasi tutte sue, lasciando una voragine in difesa. Questo errore è però l’unico della partita.
Emiliano 6 Tiene botta alle punte rossoblù di gran mestiere, correndo pochi rischi.
Concas 5 Torna titolare dopo un mese dall’ultima volta e si vede. Il ritardo di condizione è palpabile: poco nel vivo dell’azione e poco incisivo, serve tempo per trovare la brillantezza solita.
Kanté 5.5 Perde qualche duello fisico di troppo, sostituire Manasiev in quel ruolo non era facile ed è mancata proprio la grinta tipica del macedone.
8′ st David 6 Buona gamba in ripartenza, arma in più per l’attacco bianconero.
Spoto 6 Riesce spesso e volentieri a saltare il primo marcatore, ma quando viene raddoppiato si trova troppo isolato rispetto al resto della squadra. Va lodata, come sempre, la grande dedizione che mette per la causa.
19′ st Varela 5.5 L’unica palla buona che raccoglie è un colpo di testa, largo, nel finale.
Draghetti 7 Al di là del gol incredibile che ha segnato è l’unico che ci prova davvero a fare la differenza. Il Derthona si deve affidare a lui.
Palazzo 6 Gran lavoro di sponda per gli inserimenti degli altri centrocampisti e per le punte.
32′ st Corbier 6.5 Riesce dove molti altri suoi compagni hanno peccato nel corso della partita, ovvero creare superiorità numerica. Se parte dalla panchina può essere una vera arma in più.

Caronnese
All. Gatti 6
La squadra non gioca una partita leggendaria, ma comunque porta a casa il risultato: grande dimostrazione di efficacia e compattezza.
Marietta 6 Le parate sono molto poche. Può poco sul gran gol di Draghetti.
M’Zoughi 6 Sul suo lato Draghetti, Cirio e Maggi lo mettono a tratti in difficoltà, ma nel complesso dei 90′ tiene botta.
Gualtieri 6.5 Sempre presente in difesa e bravo a dar man forte alla manovra d’attacco. Concas non gli va mai via.
Galletti 6.5 Argina a dovere Spoto e soci, anche se ogni tanto il numero 9 bianconero gli va via. Nelle poche volte in cui viene superato, ci sono comunque i compagni: sintomo di un reparto che funziona bene.
Travaglini 6.5 Con Galletti si trova alla grande e lo dimostra con la buona fase difensiva rossoblù.
Gargiulo 6 Compiti di regia svolti con precisione, dona maggiore fluidità alla manovra.
Banfi 7 Azione personale da centometrista che lascia sul posto la difesa del Derthona. Bravo comunque a farsi vedere sull’out mancino.
Putzolu 6 Meno acceso del gemello dall’altra fascia, ma comunque propositivo per buona parte della gara.
Siani 7 Inserimento perfetto e tiro letale che sblocca l’incontro. Si prende sulle spalle l’intero reparto offensivo con grande esperienza.
Vernocchi 6.5 Preciso sia nel fraseggio corto che nei lanci lunghi verso le punte.
8′ st Battistello 6 Dona forze fresche alla manovra rossoblù.
Calì 6.5 Assist al bacio che manda in porta Siani e che sblocca la gara. Conferma la sua buona prestazione con interessanti combinazioni offensive.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0