16 Maggio 2021

Legnano-Borgosesia Serie D: un doppio Braidich fa tornare ai tre punti i lilla e Sgrò

Le più lette

Pomigliano-Brescia Serie B Femminile: Merli-Magri rimontano le granata, salvezza raggiunta per le leonesse del garda

Serviva una prestazione maiuscola e sopratutto fare punti per raggiungere la salvezza e il Brescia non manca l'obbiettivo vincendo...

Imperia-Legnano Serie D Girone A: Capra ci prova fino alla fine, ma Nava è strepitoso

Come previsto è stata una partita bellissima quella andata in scena ad Imperia tra due squadre che alla vigilia...

Aldini-FC Milanese Pulcini 2011: Scanavini apre i giochi, Xhelili risponde con un gol di testa

Amichevole a colpi di gol quella tra Aldini e Fc Milanese, che si sono date battaglia senza esclusione di...

Obiettivi diversi, ma forse poi nemmeno così tanto: Legnano e Borgosesia sono entrambe alla ricerca di punti e di continuità. A sorridere fra le mura amiche del “Mari” è il Legnano, che mette in saccoccia tre punti fondamentali grazie alla doppietta di Braidich (primi gol in maglia lilla per lui). Se la formazione di Marco Sgrò torna a sorridere e a respirare aria più fresca, il Borgosesia deve cominciare a interrogarsi. Andando a vedere i recenti risultati, i lilla sono stati in grado di fermare sull’1-1 la Castellanzese, mentre i granata hanno frenato sul pari la Sanremese e l’Arconatese (beffa nel finale per la squadra di Rossini), restando però nelle zone calde della classifica. Legnano che deve fare a meno di Cocuzza in attacco – rimpiazzato da Braidich che alla sua prima da titolare non stecca, anzi – e Nava in difesa (entrambi per squalifica) e di Di Lernia (ancora acciaccato).

Braidich di piattone. Solo dopo 90 secondi Diana si lascia bruciare da Cortinovis, Ortolani e Luoni non tengono Monteleone che prova la conclusione, ma i due centrali lilla ci mettono una pezza e deviano in corner. Al 4′ Gasparri illude la retroguardia lilla, Braidich lasciato solo in area deve solo appoggiare in rete il suo primo gol in maglia Legnano. Una manciata di minuti dopo ancora formazione di casa insidiosa con Ronzoni che fa partire il traversone, Braidich questa volta sbaglia a tu per tu con Barlocco. Al quarto d’ora buonissima intuizione di Beretta che soffia la sfera a centrocampo a Perego, innesca Gasparri, ma il tiro si spegne sul fondo. Legnano che costruisce molto a livello di centrocampo con Ronzoni, Pellini e Beretta (un po’ nervoso), che cercano di innescare i tre d’attacco: Radaelli, Braidich e Gasparri; il trio arriva infatti in varie occasioni dalle parti di Barlocco. Al 35′ incursione del Borgosesia guidata da Monteleone che salta con facilità De Stefano, passa la palla a Bramante, che però non riesce a inquadrare lo specchio della porta. A 5′ dalla fine Diana sbaglia completamente l’appoggio, regalando un corner al Borgosesia: dopo la battuta Gerace impegna e non poco l’estremo difensore di casa, che lascia la porta inviolata grazie a un colpo di reni.

Doppio Braidich, Sgrò sorride. Ripresa scoppiettante per i lilla che al 7′ provano l’incursione orchestrata da Gasparri, cross per Ronzoni che accerchiato passa la sfera a Braidich, ma è provvidenziale l’intervento della coppia Barlocco-Bajic che sventano una chiara occasione lilla. Al 21′ Braidich trova la gioia della doppietta con un tap-in su cui Barlocco nulla può: su rimessa lunga, Gasparri prova la girata ma viene frenato da Iannacone, la sfera resta lì e il numero 9 insacca il 2-0. Borgosesia che sembra totalmente raggelato dopo il raddoppio degli uomini di Sgrò e fatica nel creare gioco e anche nel tenere la sfera. L’unica occasione da segnalare per i granata è il tiro-traversone di Bramante, su cui però Russo si immola. Braidich vicinissimo alla tripletta al 38′: Gasparri cavalca sulla sinistra crossa a Braidich, ma Barlocco esce prima e sventa il tris. A poco dalla fine il Borgosesia prova a riaprirla con Matera, ma la conclusione si spegne sul fondo. Dopo i 4′ di recupero assegnati dal fischietto di Genova, non c’è più tempo: il Legnano gioisce, il Borgosesia si interroga.


IL TABELLINO

LEGNANO-BORGOSESIA 2-0
RETI: 4′ Braidich, 21′ st Braidich

LEGNANO (4-3-3): Russo 6.5, Diana 5 (4′ st Barbui 6.5), De Stefano D. 7, Pellini 6 (30′ st Febbrasio 6), Ortolani 6, Luoni 6.5, Radaelli 6.5 (4′ st Brusa 6), Beretta 6.5 (36′ st Bingo sv), Braidich 7.5, Ronzoni 6.5, Gasparri 5.5 (44′ st Todaj sv). A disp. Ferrari, De Stefano F., Barra, Fondi. All. Sgrò 7.
BORGOSESIA (3-4-2-1): Barlocco 6, Iannacone 6, Cortinovis 5.5 (8′ st Baiardi 6), Vecchi 5.5, Bajic 5, Gerace 6.5 (20′ st Corigliano 5), Monteleone 6 (28′ st Pettinaroli 5.5), Szafran 5.5 (24′ st Matera 6), Perego 5.5, Bramante 5.5, Aloia 5.5 (15′ st Rivi 6). A disp. Galli, Confalonieri, Menga, Bernardo. All. Rossini 5.5.
ARBITRO: Dasso di Genova 7
ASSISTENTI: Citarda di Palermo e Spizuoco di Cagliari.

LE PAGELLE

LEGNANO
Russo 6.5 Sempre attento in ogni situazione, nel primo tempo è provvidenziale su Gerace. Nella ripresa tieni in piedi i suoi nelle poche sortite granata.
Diana 5 Soffre un sacco la pressione di Cortinovis e di Gerace, non riuscendo mai nella fase di contenimento. Totalmente in affanno.
4′ st Barbui 6.5 Interessanti le sue progressioni; entra con il carattere giusto.
De Stefano D. 7 Parte in sordina, poi con il passare dei minuti cresce. Belle le sovrapposizione con Radaelli nella prima frazione che disorientano gli avversari. Nella ripresa vince innumerevoli duelli, soffrendo poco o nulla.
Pellini 6 Chiamato a sostituire Di Lernia non sfigura assolutamente, e ci mette la giusta grinta. Forse il ritmo cala nella ripresa, ma la prova è assolutamente positiva. (30′ st Febbrasio 6).
Ortolani 6 Impiegato come centrale (vista l’assenza di Nava) fa il suo e lo fa bene. A parte quell’errorino iniziale non commette sbavature, appoggiandosi spesso a Luoni.
Luoni 6.5 Solita esperienza al servizio della squadra là dietro. Non soffre particolarmente la pressione di nessun avversario e regge bene nelle poche incursioni del Borgosesia.
Radaelli 6.5 Ottimo primo tempo, spesso e volentieri a a supporto di De Stefano in difesa e non dimentica mai la parte offensiva, con incursioni importanti.
4′ st Brusa 6 Più quantità che qualità: porta a casa una prova di carattere e la sufficienza.
Beretta 6.5 Classe 2001 che dimostra diverse qualità tecniche e anche di carattere. Appare un po’ nervoso, specie con Szafran. Nella ripresa lavora tantissimo fra la linee ed è protagonista di buone giocate. (36′ st Bingo sv).
Braidich 7.5 Non solo il primo gol in maglia lilla, ma la prima doppietta. Là davanti fa a spallate con tutti ed è nel posto giusto al momento giusto. Letale.
Ronzoni 6.5 Solita prestazione da parte del numero 10. Lavoro intenso in mezzo al campo, giocate intelligenti, soluzioni alternative e tanta progressione. Cala leggermente a fine ripresa, ma la prestazione c’è tutta.
Gasparri 5.5 Nel primo tempo tocca pochissimi palloni e pecca in atteggiamento. Il secondo gol nasce da una sua intuizione, è vero, ma a un giocatore come lui non ci si aspetta la “corrente alternata”. (44′ st Todaj sv).
All. Sgrò 7 Tre punti importanti in una gara per nulla scontata. Il suo Legnano non mette in campo il bel gioco, ma non subisce gol e dimostra tenacia. Le partite si vincono anche così.

BORGOSESIA
Barlocco 6 Non è che abbia grandissime colpe sui due gol subiti. A inizio ripresa è miracoloso su Braidich; probabilmente senza di lui il passivo sarebbe stato più ampio.
Iannacone 6 Sulla destra fatica molto in avvio gara, poi si riprende e prova anche a portare la squadra in profondità.
Cortinovis 5.5 Partita un po’ anonima da parte del terzino granata. Parte benissimo soffiando la sfera a Diana, poi si spegne e troppo spesso si lascia sopraffare da Gasparri.
8′ st Baiardi 6 Sufficiente: ha qualche fiammata che però dura troppo poco. Cerca di portare rapidità sulla sinistra.
Vecchi 5.5 Il capitano fatica a spronare la squadra, e commette qualche svista di troppo. Sottotono e manca tanto, troppo in cattiveria.
Bajic 5 In difesa l’attacco lilla gli fa vedere i sorci verdi. Non riesce mai a frenare la corsa di Braidich, che con la forza lo salta troppo spesso.
Gerace 6.5 Il classe 2001 è forse quello che entra con lo spirito più giusto fra le fila granata. Si incarica di fare da play e in più di un’occasione offre spunti interessanti ai compagni provando anche a sua volta la conclusione. (20′ st Corigliano 5).
Monteleone 6 Parte benissimo, cercando di mettere in difficoltà la retroguardia lilla, ma dopo le prime fiammate fatica nel ritornare davanti a Russo. (28′ st Pettinaroli 5.5).
Szafran 5.5 Parte bene reggendo la pressione di Beretta in mezzo al campo. Nella ripresa cala notevolmente non riuscendo mai a trovare soluzioni alternative per portare la squadra in zona offensiva.
24′ st Matera 6 Entra con il giusto piglio, ma il Legnano lo frena prima del dovuto. L’unico a impegnare Russo.
Perego 5.5 Non riesce mai a far male al Legnano, perdendo anche parecchi palloni in zona interessante. In palese affanno con Luoni e Ortolani che lo frenano sempre.
Bramante 5.5 Uno dei pochi a provare traversoni e conclusioni insidiose, troppo spesso però si perde via proprio negli ultimi centimetri. Da rivedere.
Aloia 5.5 Prova bellissimi gesti tecnici (come una mezza rovesciata) ma là avanti non morde. Tenuto totalmente sotto controllo da Ortolani e Luoni che non lo lasciano mai girare.
15′ st Rivi 6 Sufficiente almeno per l’atteggiamento messo in campo.
All. Rossini 5.5 I suoi ragazzi peccano più in atteggiamento che in tecnica. Per invertire il senso di marcia c’è bisogno di più grinta e concretizzazione.

ARBITRO
Dasso di Genova 7
Gara abbastanza semplice, la terna non pecca in praticamente nessuna svista.

LE INTERVISTE

Marco Sgrò, tecnico del Legnano, commenta così il successo dei suoi: «Braidich oggi ha meritato, mancano dieci giorni alla prossima gara quindi vedremo il da farsi, ma sicuramente è un giocatore su cui possiamo puntare. Domenica abbiamo giocato meglio di oggi e abbiamo perso immeritatamente, sicuramente con il Borgosesia abbiamo sofferto poco anche se abbiamo giocato con il freno a mano tirato. È una delle poche partite in cui non abbiamo preso gol, quindi anche se giochiamo meno bene si sa che ne calcio chi non prende gol vince. Credere nei playoff? Sempre pensiamo partita dopo partita. Attualmente ho una squadra che mi ascolta e dà il massimo in campo».

Spazio poi all’eroe di giornata del Legnano, Braidich: «Non parlo delle scelte, quelle competono al mister, ma io sono sempre disponibile per la squadra. Non solo primo gol ma prima doppietta in maglia lilla e ne sono orgoglioso, ho tanta fame di fare gol e fare bene. Sgrò è un allenatore che ti mette serenità e ti fa lavorare bene. Anche con il gruppo squadra mi sono trovato subito benissimo».

Stefano Rossini, allenatore del Borgosesia, osserva: «Oggi sono mancati la convinzione e l’atteggiamento. Abbiamo provato a fare la nostra partita e se devo essere onesto ci siamo fatti male da soli. Pecchiamo veramente negli ultimi passaggi e abbiamo regalato, e questo ci capita un po’ troppo spesso. Il gruppo è molto giovane e a volte pecca in inesperienza. Non parlo di classifica mai, noi dobbiamo continuare il nostro processo di crescita».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli