5 Agosto 2020 - 12:22:48

Legnano, Capitan Foglio non si accontenta: «Daremo battaglia alla Pro Sesto fino alla fine»

Le più lette

Capitan Fabio Benedetto e Chieri ancora insieme: la storia continua

La notizia è fresca. L'ufficialità è di quelle importanti, che possono fare realmente la differenza: Fabio Benedetto farà ancora...

Ilario Di Nicola è sul mercato: «Ringrazio la Virtus per questi quattro anni, ora cerco nuovi stimoli»

Dopo quattro stagioni Ilario Di Nicola lascia la Virtus Ciserano Bergamo. Le ultime settimane hanno infatti portato diversi cambiamenti...

Santa Rita, Saverio Russo è il nuovo allenatore

Ribaltone in Via Tirreno: Germano Guarona non è più l'allenatore del Santa Rita. La squadra guidata da Galileo Illuminato ha deciso di...

Tornare a casa per una missione: risalire. Questa l’obiettivo di Valerio Foglio, terzino e capitano del Legnano. «Il doppio salto indietro dalla C con la Giana Erminio all’Eccellenza è stata una scelta di cuore – commenta il neo 35enne dei lilla – certamente ho sempre avuto la voglia di salire di categoria e devo dire che essendo in alto non molliamo e daremo battaglia alla Pro Sesto fino alla fine per la vittoria del campionato. Legnano rappresenta la società che mi ha lanciato nella ia carriera in categorie superiori». Contro i Sestesi risale l’ultima partita giocata: «Peccato per quei 7 minuti dove abbiamo subito 3 gol, ma contro una grandissima squadra come la Pro ci possono stare. Il rimpianto è quello di averli subiti ai primi tre tiri in porta dopo una mezz’ora ben giocata dove eravamo riusciti a passare in vantaggio e stavamo gestendo molto bene la gara in uno stadio molto importante. Ora dobbiamo ripartire dal secondo tempo dove abbiamo disputato un’ottima gara riuscendo anche a riaprirla e questo ci deve spronare a dare il massimo visto che abbiamo dimostrato di potercela giocare con chiunque». Un mese fa, a inizio febbraio, il compleanno numero 35, che però non frena la voglia di campo: «Certamente a questa età si pensa al futuro, ma sentendomi bene fisicamente e trovando ancora molti stimoli, la volontà rimane quella di giocare fino a 40 anni. Dopo mi piacerebbe allenare i bambini e diciamo che mi sto già preparando in casa con i miei due figli, anche se sono ancora piccoli, ma qualcosa gli sto insegnando». Sulla stagione fin qui disputata: «A livello personale mi trovo molto bene esterno nel 3-5-2, ma anche da terzino nel 4-3-3 mi sono sempre sentito a mio agio. Ovviamente non ho più la gamba di prima, ma cerco sempre di dare il massimo, anche per fornire un esempio alla squadra. Sono molto contento del campionato fin qui disputato, considerando il fatto di essere una neopromossa, ma non mi accontento. Il cambio di allenatore? Con Manzo mi sono trovato molto bene, ha condotto la squadra a molte vittorie e a posizioni alte di classifica. Ora con Cusatis siamo lì a lottare per il primo posto e in questo momento, nel quale il campionato è fermo, è ancora di più il nostro punto di riferimento e ci sta aiutando a tenere alta la concentrazione». Il Legnano sta pian piano tornando alla normalità, visto che i calciatori si stanno allenando con continuità e possono anche usufruire degli spogliatoi, anche se con le restrizioni presenti in questo momento di emergenza. Foglio continua a correre sul campo, in attesa di poterlo fare anche in partita, dove l’obiettivo rimane uno solo: vincere. E in un futuro, ancora però lontano, la carriera in panchina, ma sempre con il Legnano nel cuore.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli