13 Giugno 2021

Legnano-Castellanzese Serie D: Banfi da tre punti, derby neroverde

Le più lette

Senza Bonansea non è più domenica, ecco perché il suo rinnovo è stato così importante

Il rinnovo di Barbara Bonansea fino al 2022 è una notizia straordinaria non solo per la Juventus e i...

Torinese-Rosta Under 16: Caduti di Superga, incornate di Icardi e Turi, eurogol di Cilenti, la fotogallery

La fotogallery della gara Under 16 Torinese-Rosta, giocata al campo del Lucento per il Torneo Caduti di Superga. Due...

Zing.Verdellino Prevalle Eccellenza: non serve uno strepitoso Guariniello, alla compagnia di Luzzana bastano gli ultimi 5′

Vittoria in zona Cesarini per lo Zingonia Verdellino che in casa riesce a raddrizzare una partita nata male contro...

Legnano-Castellanzese Serie D – Derby a tutti gli effetti quello fra Legnano e Castellanzese. Ai neroverdi basta la rete di Banfi per portare a casa tre punti fondamentali per la salvezza; dall’altra parte rammarico, perché i lilla dopo 9 risultati utili (un pareggio e otto vittorie) frenano. La Castellanzese si dimostra bestia nera del Mari, poiché anche lo scorso anno (in Eccellenza) i neroverdi erano riusciti a portare a casa la piena posta in palio. Sono subito brividi al 4′ di gioco quando Rinaldi calcia la gran botta, risposta di Alio, sulla respinta corta Pavesi insacca, ma il fischietto di Pontedera annulla per fuorigioco. Pochi istanti dopo arriva due risposte neroverdi, prima Fusi si smarca, ma il sinistro debole non desta preoccupazioni a Ragone, infine corner per gli ospiti, svetta Mazzola ma l’incornata termina di un soffio al di sopra della traversa. Al 18′ punizione velenosa in favore dei lilla, ma la legnata di Ricozzi si infrange sulla barriera. Il Legnano continua a spingere, soprattutto con Ricozzi, che tenta la conclusione ancora al 22′, ma la sfera si spegne sul fondo. I padroni di casa pressano alto, ma la difesa della Castellanzese è ben piazzata e difende con ordine. A sbloccare il match e a portare gli ospiti in vantaggio ci pensa Banfi, che con un destro al volo batte Ragone. Allo scadere della prima frazione la Castellanzese sfiora il raddoppio con Rudi, ma Ragone devia con la punta delle dita. Ripresa con gli stessi 22 del primo tempo in campo e con il Legnano che parte più grintoso alla ricerca del pari. Il tecnico lilla Manzo si gioca tre carte, per provare a dare una svolta alla gara: dentro Pennati, Alvitrez e Cocuzza. Al quarto d’ora ci prova D’Aversa, ma il terzino viene fermato per fuorigioco. Pubblico lilla in piedi al 18′ Nava incorna ma c’è la respinta di Alio che spedisce la palla oltre la traversa. Padroni di casa che continuano a rendersi insidiosi: Alio esce a vuoto, Foglio prova a crossare, ma è un nulla di fatto. A Gibellini bastano due minuti per mettersi in mostra: al 34′ l’attaccante neroverde sfiora il raddoppio. Gasparri velenoso al 39′, ma la conclusione rasoterra poco angolata viene murata da Alio. Proteste al 41′ Foglio viene fermato per dubbioso fuorigioco. Cinque i minuti di recupero concessi dal Direttore di gara, ma al triplice fischio a gioire è la Castellanzese.
Immensa soddisfazione nelle parole di Alberto Affetti, presidente della Castellanzese, che dichiara: «Abbiamo faticato fino all’ultimo secondo, il Legnano ha disputato un grande secondo tempo schiacciandoci, ma siamo stati bravi a resistere. Vincere al Mari non è semplice per nessuno; speriamo che questa vittoria ci dia la linfa giusta per affrontare il girone di ritorno in un modo migliore». Stesso entusiasmo anche nelle parole di Achille Mazzoleni, tecnico della Castellanzese: «Dopo due o tre partite poco brillanti, devo dire che a squadra ha interpretato in maniera ottimale la partita. I cambi hanno dato una spinta in più al Legnano, che ha pressato per tutto il secondo tempo. Sono stra convinto che la Castellanzese possa ancora arrivare al proprio obiettivo, ovvero la salvezza. Nel ’90-’91 a Legnano ho perso la mia “verginità calcistica” e tornare al Mari è sempre qualcosa di straordinario, una grande emozione».

IL TABELLINO DI Legnano-Castellanzese Serie D

Legnano-Castellanzese 0-1
37′ Banfi (C)

Legnano (4-4-2): Ragone 5.5, D’Aversa 6 (20′ st Borghi 6), Miculi 6, Ricozzi 6.5 (7′ st Pennati 6), Nava 6, Ciappellano 6.5, Gasparri 5.5, Rinaldi 6 (7′ st Alvitrez 6), Pavesi 5.5 (12′ st Cocuzza 6.5), Perez 6, Ortolani 6 (20′ st Foglio 6). A disp.: Sottoriva, Montenegro, Fabozzi, Riccelli. All. Manzo 6.
Castellanzese (3-5-2): Alio 7, Mazzola 6.5, Ghilardi 6.5, Perego 6.5 (22′ st Mauri 6), Alushaj 6.5, Rudi R. 7, Chessa 6.5 (32′ st Gibellini 6.5), Esposito 6, Colombo 6 (22′ st Rudi D. 6), Fusi 6.5 (35′ st Bigioni 6), Banfi 7 (43′ st Florindo sv). A disp.: Colnaghi, Selle. All. Valsecchi 7.

Arb.: Casalini di Pontedera (Pinna di Oristano e Santini di Savona) 5.5 Fuorigioco e corner concessi in maniera troppo generosa.
Amm.: Ciappellano (L), Rudi (C), Ricozzi (L), Chessa (C), Alio (C)

LE PAGELLE DI Legnano-Castellanzese Serie D

Legnano:
Ragone 5.5 Gol evitabile che vale la sconfitta. A tratti un po’ incerto.
D’Aversa 6 Spinge molto sulla fascia, e va vicino al gol (20′ st Borghi 6)
Miculi 6 Bravo nei contrasti, nella ripresa è lui ad innescare la maggior parte delle azioni offensive.
Ricozzi 6.5 Apporto più che sufficiente. Punizioni al veleno (7′ st Pennati 6)
Nava 6 Primo tempo altalenante, nel secondo non lascia passare nessuno.
Ciappellano 6.5 Faro della difesa lilla e grande visione di gioco.
Gasparri 5.5 Decisamente sottotono. Prova opaca e poca corsa.
Rinaldi 6 Qualche svista c’è, ma buona prestazione (7′ st Alvitrez 6)
Pavesi 5.5 Mai veramente insidioso.
12′ st Cocuzza 6.5 Entra con una grinta pazzesca, ma non trova il guizzo vincente.
Perez 6 Cerca sempre la giocata intelligente, ma la difesa neroverde lo mura spesso.
Ortolani 6 Corre per due, crossa al bacio, ma pecca in qualche ingenuità (20′ st Foglio 6).
All. Manzo 6 I cambi della ripresa cambiano la partita, ma in fase di finalizzazione qualche pecca c’è.

Legnano-Castellanzese Serie D
Gli undici titolari del Legnano nel derby contro la Castellanzese

Castellanzese:
Alio 7 Risponde presente se chiamato in causa. Sempre vigile e attento.
Mazzola 6.5 Grande performance di sacrificio. Bene sia in fase difensiva che in quella offensiva.
Ghilardi 6.5 Non sbaglia un passaggio. Non osa troppo, ma le sue giocate sono intelligenti.
Perego 6.5 Amministra il centrocampo con grande tenacia. Pulito. (22′ st Mauri 6)
Alushaj 6.5 In difesa non commette nessun errore, salva i suoi in molteplici occasioni.
Rudi R. 7 Uno dei migliori in campo. Mette sempre ordine vincendo innumerevoli duelli.
Chessa 6.5 Profondità e traiettorie ben precise. Grande qualità nei piedi
32′ st Gibellini 6.5 Entra ed è subito pericoloso. Chapeau!
Esposito 6 Lotta su ogni pallone, bene anche in fase di rientro.
Colombo 6 Si vede un po’ poco, ma tutto sommato sufficiente (22′ st Rudi D. 6)
Fusi 6.5 Sacrificio al servizio della squadra. Bravo ad innescare diverse azioni offensive (35′ st Bigioni 6)
Banfi 7 Segna il gol che vale i tre punti, spiazzando del tutto Ragone (43′ st Florindo sv).
All. Valsecchi 7 Tre punti che donano molto più di un respiro. Modulo diverso che è assolutamente efficace.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli