16 Maggio 2021

Legnano-Fossano Serie D: un doppio Gasparri e un invalicabile Russo fanno sorridere Brando

Le più lette

Torino-Lazio Under 18: Della Valle e Eordea stendono i biancocelesti

Il secondo gol consecutivo del centrale granata Alessandro Del Valle regala la vittoria ai ragazzi di Semioli, abile dalla...

Albese, Perlo guarda verso la prossima stagione: «C’è rammarico, ci è mancata la condizione fisica»

Su una cosa siamo tutti d’accordo: se dall’alto avessero autorizzato a disputare gare amichevoli prima dell’inizio del campionato, avremmo...

Hsl Derthona-Saluzzo Serie D: traversa di Zerbo, poi De Marino abbassa la saracinesca, 0-0 come all’anadata

Termina 0-0 lo scontro salvezza tra HSL Derthona e Saluzzo, stesso risultato della gara d'andata. Una partita dominata dai...

Legnano per risollevarsi, Fossano per dare continuità. È la formazione di Lucio Brando a ritrovare il sorriso dopo due risultati negativi: un doppio Gasparri e il nuovo acquisto fra i pali, Russo, regalano tre punti fondamentali ai lilla. A poco serve il gol di Alfiero – che si riscatta dopo aver sbagliato il penalty – il quale accorcia solamente le distanze. Il Legnano nel corso di tutta la gara dimostra carattere, quello che era venuto un po’ a mancare domenica scorsa a Caronno; i ragazzi di Brando tornano a costruire dal basso e lasciano pochi, pochissimi spazi agli uomini di Viassi che non riescono a far girare bene palla e a rendersi particolarmente insidiosi, anche se nel finale i lilla rischiano qualcosina di troppo, mentre il Fossano sembra risvegliarsi.
Al 3′ di gioco Legnano insidiosissimo con Gasparri, ma il capitano dei lilla sbaglia clamorosamente solo davanti alla porta difesa da Merlano. La risposta del Fossano arriva tre giri d’orologio dopo: Alfiero calcia a botta sicura, il nuovo innesto lilla Russo si supera con una parata di reni. Al 20′ ci prova da posizione defilata Fabrizio De Stefano, ma Merlano non ha problemi e blocca la sfera. La partita si sblocca al 29′ bel lavoro di Mangiarotti, Cocuzza cerca e trova Gasparri che spara un missile: la sfera termina alle spalle di Merlano ed è vantaggio per i lilla. Legnano vicino al raddoppio, bel pallone in area per Davide De Stefano, che si lascia anticipare da Giraudo ed è un nulla di fatto. Il 2-0 arriva al 36′: Cocuzza innesca Gasparri che, lasciato solo da tutta la difesa piemontese, in scivolata insacca il raddoppio lilla. Allo scadere succede di tutto: Mangiarotti crossa in direzione Cocuzza che a tu per tu con Merlano fallisce, sulla ribattuta ci prova Gasparri, ma Scotto spazza via e sventa il pericolo.
Nella ripresa Viassi sceglie di sostituire Reymond con Lazzaretti per dare più freschezza e velocità al centrocampo. Al 7′ Ronzoni atterra Alfiero e per il fischietto di Finale Emilia non ci sono dubbi: calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Alfiero ma Russo non si lascia ipnotizzare e para in sicurezza. Al 16′ doppia occasione per Ronzoni, ma la difesa del Fossano chiude alla perfezione il centrocampista lilla. A metà ripresa Leonardo Di Salvatore offre uno spunto interessante ad Alfiero, ma Russo non si lascia sorprendere e anticipa tutti. Al 33′ Gasparri sfiora la tripletta, ma a davanti a Merlano spara alle stelle. Un giro di orologio dopo il Fossano accorcia le distanze con Alfiero, che su traversone del neo entrato Bertoglio, supera l’estremo difensore lilla, anche se Russo aveva individuato la traiettoria. Al 47′ Leonardo Di Salvatore ha l’occasione di pareggiare i conti ma Russo ancora una volta dice di no, e al triplice fischio il risultato non cambia più: 2-1.

IL TABELLINO

LEGNANO 2
FOSSANO 1
RETI: 29′ Gasparri (L) 36′ Gasparri (L), 34′ st Alfiero (F)

LEGNANO (4-3-3): Russo 7, De Stefano F. 6.5, De Stefano D. 6 (48′ st Barra sv), Di Lernia 7, Brusa 6, Gianola 6.5, Tunesi 6 (38′ st Beretta sv), Ronzoni 6.5 (26′ st Pellini 6), Cocuzza 6.5, Mangiarotti 6.5 (40′ st Bingo sv), Gasparri 7.5 (33′ st Ortolani 6). A disp.: Colnaghi, Todaj. All. Brando 7.
FOSSANO (4-3-3): Merlano 5.5, Scotto 6, Alfiero 5.5, Galvagno 5.5, Giraudo 6 (27′ st Bertoglio 6) Brondi 5.5, Reymond 5 (1′ st Lazzaretti 5.5), Coviello 5.5, Fogliarino 5.5 (40′ st Di Salvatore G. sv), Manuali 6, Coulibaly 5.5 (10′ st Di Salvatore L. 6). A disp.: Bosia, Bertoglio, Albani, Marin, Medda, Vespa. All. Viassi 6.

ARBITRO: Aldi di Finale Emilia (Ladu di Nuoro / Scopellitti di Reggio Calabria) 5.5 Gli errori ci sono e sono evidenti, manca collaborazione con gli assistenti.
AMMONITI: Alfiero (F), Ortolani (L), Russo (L)

PAGELLE

LEGNANO

Russo 7 All’esordio in maglia lilla (e dopo un solo allenamento con la squadra) para un rigore, e compie un paio di interventi provvidenziali nel finale. Dona sicurezza a tutta la retroguardia.
De Stefano F. 6.5 Il classe 2001 non sfigura assolutamente; sulla fascia mette il motorino e prova ad innescare diverse azioni interessanti. In crescita.
De Stefano D. 6 Davanti a sé ha un Coviello un po’ sottotono, in più trova la giusta intesa con il compagno Ronzoni. Tanto lavoro sporco sulla sinistra e sufficienza meritata. (48′ st Barra sv).
Di Lernia 7 Mette ordine quando serve, i suoi passaggi sono tutti alla stregua delle precisone. Bravo anche nel chiudere i pochi spazi lasciati dai compagni.
Brusa 6 Dopo la prova negativa di Caronno si riscatta e con Gianola e Di Lernia il feeling c’è tutto. Interventi puliti, pecca qualcosina nella ripresa ma rischia poco.
Gianola 6.5 Riscattato dopo la gara contro la Caronnese; riparte da titolare e nella retroguardia lilla è l’uomo in più, tanto che spesso aiuta il giovane Brusa nelle chiusure. Generoso.
Tunesi 6 Esegue il suo compitino senza troppe sbavature. Soffre qualcosina nei primissimi minuti della gara, poi è un tutto in discesa. (38′ st Beretta sv).
Ronzoni 6.5 Impiegato ancora una volta a centrocampo, riesce a trovare i giusti tempi e spazi. Buone progressioni, l’intervento su Alfiero nell’episodio del rigore non macchia assolutamente la prestazione. (26′ st Pellini 6).
Cocuzza 6.5 Torna ad essere ispirato dopo due performance un po’ sottotono. Suoi gli assist di entrambi i gol; avrebbe anche l’occasione di entrare nel tabellino dei marcatori, ma viene pescato molteplici volte in fuorigioco.
Mangiarotti 6.5 Le qualità cominciano a farsi vedere. Spreca qualcosa di troppo sui calci piazzati, ma la visione di gioco c’è tutta. (40′ st Bingo sv).
Gasparri 7.5 Trascinatore vero e proprio. Le due reti portano la sua firma e, come del resto i compagni, trova il riscatto dopo la partita di Caronno. Là davanti è letale e sulla sinistra corre finché ha fiato. (33′ st Ortolani 6).
All. Brando 7 Il suo Legnano doveva dare una risposta e l’ha data. La squadra torna a costruire dal basso e ad avere il carattere richiesto. Tre punti fondamentali, ora bisogna trovare continuità.

FOSSANO

Merlano 5.5 Sui due gol subiti può poco o nulla; il capitano appare un po’ spento. Certo, alcune uscite importanti ci sono, ma non bastano per raggiungere la sufficienza.
Scotto 6 La linea difensiva piemontese si salva, anche se qualche errorino c’è. Intelligente nel lasciare spesso Cocuzza in fuorigioco.
Alfiero 5.5 Sbaglia un rigore, e questo può succedere. Trova un gol abbastanza fortuito, ma là davanti non morde. Primo tempo decisamente da dimenticare, meglio nella ripresa.
Galvagno 5.5 Fatica tanto, troppo ad entrare in partita. Non riesce mai a rendersi veramente insidioso e viene spesso anticipato dalla difesa lilla.
Giraudo 6 Come Scotto arriva alla sufficienza, anche se qualcosa da migliorare c’è. Esce dopo una prestazione fatta di luci ed ombre, ma tutto sommato non commette grandi errori. (27′ st Bertoglio 6).
Brondi 5.5 Soffre tanto la pressione degli avversari. Pochi spazi, ma soprattutto poche idee da parte del centrocampista che solitamente appare molto più ispirato.
Reymond 5 Blackout. Fatica decisamente ad entrare in partita e Viassi sceglie di sostituirlo a fine primo tempo.
1′ st Lazzaretti 5.5 Entra per regalare freschezza e idee alla squadra, non brilla.
Coviello 5.5 Sulla fascia soffre tanto la pressione avversaria, non riuscendo quasi mai a trovare il guizzo; la lampadina oggi non si accende.
Fogliarino 5.5 Discorso analogo a quello di Brondi. Non trova una soluzione degna di nota, e diverse volte va in confusione totale. (40′ st Di Salvatore G. sv)
Manuali 6 A differenza di Coviello prova a cercare uno spunto interessante nella sua zona di competenza, ma i varchi lasciati dal Legnano sono pochi e la progressione sulla fascia diventa problematica.
Coulibaly 5.5 Prestanza fisica, ma non riesce a rendersi davvero pericoloso. Resta comunque una spina nel fianco per la retroguardia lilla, che lo marca stretto stretto.
10′ st Di Salvatore L. 6 Entra con qualche idea in più e nel finale è una vera e propria mina vagante.
All. Viassi 6 Le qualità e la tecnica ci sono tutte, ma i suoi peccano in cattiveria. Esorta i suoi fino al triplice fischio per portare a casa almeno un punticino.

LE INTERVISTE

Soddisfatto Lucio Brando, tecnico del Legnano, che osserva: «Era sicuramente una partita che potevamo archiviare già nel primo tempo, ma la sofferenza finale vale tantissimo, perché ci portiamo a casa una prestazione di gruppo encomiabile. Vorrei dedicare questa vittoria al nostro presidente in primis e poi a Francesco Luoni, che in questi gironi ha avuto qualche problema personale. Dopo la partita di Caronno ci siamo tutti vergognati per la prestazione, mentre oggi c’è stato un riscatto, soprattutto caratterialmente parlando. Russo? È un elemento importante per lo spogliatoio, dà tanta energia e tutti noi conosciamo il suo valore. Impatto estremamente positivo, sono certo che darà il suo contributo».

Spazio anche per il nuovo acquisto lilla, il portiere Giovanni Russo, che racconta: «Voglio ringraziare anche il presidente, il Ds e il mister che mi hanno voluto fortemente. I ragazzi mi hanno subito fatto sentire a casa, e sicuramente è un qualcosa di importante».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli