12 Giugno 2021

NibionnOggiono-Seregno Serie D: la capolista e Alessandro si scontrano con un Guarino in grande spolvero blocca

Le più lette

Alpignano-Gassino SR: Niccolò Savio in extremis fa il 2-2, Alpignano beffato dopo il bis Pomero-Leccese

La copertina di Alpignano-Gassino è senza dubbio la corsa a perdifiato di tutti i rossoblù ad abbracciare l'uomo partita,...

Universal Solaro Promozione: si parte dalle basi, Antonio Cernivivo guiderà i giallorossi anche nella prossima stagione

In casa Universal Solaro si riparte dalle fondamenta: Antonio Cernivivo sarà ancora una volta alla guida dalla prima squadra...

Alcione-Sant’Angelo Eccellenza: gli Orange vincono con Lacchini e Scaramuzza e volano in testa alla classifica

L'Alcione fa suo lo scontro diretto col risultato di 3-1 e si porta in testa alla classifica scavalcando Sant'Angelo...

Al Comunale di Oggiono la capolista Seregno viene bloccata sul pareggio da un’ottima NibionnOggiono, privo di Commisso in panchina, ma non è stata sicuramente una partita noiosa. Sugli scudi certamente il portiere di casa Guarino autore di due ottime parate, ma entrambe le squadre si sono affrontate a viso aperto, creando buon gioco. Agli ospiti è mancata solo la concretezza, dato che hanno trovato la via della rete in diverse occasioni ma in maniera irregolare. Anche i padroni di casa però possono recriminare per un gol annullato. Il pareggio è forse il risultato più giusto al termine di una bella partita, combattuta su ogni pallone ma che ha anche mostrato ottime e sopraffine giocate. Il Seregno tiene aperta la striscia di risultati positivi che dura da nove giornate, mentre la NibionnOggiono tiene ancora vivo il sogno playoff con un pareggio importante contro la capolista.

 

Occasioni Spartans. Il Seregno parte fortissimo con diverse azioni molto pericolose annullate per fuorigioco. In questa fase è soprattutto il tandem offensivo Alessandro-Ricciardo a concludere in porta. Al 10’ il primo tentativo dei padroni di casa con Fognini che però conclude debolmente fuori, da buona posizione. Un minuto più tardi la più ghiotta occasione del primo tempo per la capolista: Ricciardo parte da solo palla al piede da centrocampo, sfruttando anche un rimpallo favorevole, e in velocità arriva da solo davanti a Guarino. L’attaccante cerca forse un tocco in più superfluo e Guarino riesce a chiudere in angolo. Al 20’ è sempre Fognini a rendersi pericolo con un tiro da fuori, però facile preda di Lupu. Poco dopo il Seregno ha un’altra buona occasione per portarsi in vantaggio, questa volta con un veloce contropiede. Zoia lanciato sulla fascia arriva in area servendo con un rasoterra Ricciardo che però non riesce a concludere in porta da buona posizione. La partita procede senza grandi emozioni fino al finale di tempo quando sono ancora gli ospiti ad andare vicini al gol del vantaggio. Angolo dalla destra di Alessandro che trova Invernizzi libero in area. Il buon colpo di testa termina a lato di poco con Guarino ormai che poteva solo guardare.

 

Reti annullate. La prima parte del secondo tempo è di studio, complice anche il primo caldo i ritmi calano, ma poco prima della mezzora la partita si accende. Al 25’ Piccinocchi serve con un ottimo pallone tra le linee ad Alessandro ma la risposta di Guarino in uscita è perfetta. Un minuto più tardi una potentissima conclusione di Alessando si stampa sulla traversa e Guarino è strepitoso ad opporsi alla ribattuta dell’accorrente Tentoni. La partita entra veramente nel vivo del gioco quando in poco più di tre minuti sono due i gol annullati, uno per parte. Una punizione di Alessandro dalla destra trova Borghese che è bravo a mettere in rete di testa, ma prima ancora della sua conclusione il guardalinee aveva già segnalato il fuorigioco. L’azione successiva porta gli ospiti a battere un calcio d’angolo dalla sinistra. Romano trova Antonini per il colpo di testa ma anche in questo caso la rete viene annullata dall’arbitro, anche se qualche  dubbio rimane. L’ultimo squillo della partita è firmato NibionnOggiono. Dopo un’azione personale di Lillo serve Tocci che mette in mezzo per Calmi, ma la difesa del Seregno riesce a mandare il pallone in angolo.

 

 

TABELLINO

NIBIONNOGGIONO-SEREGNO 0-0
NIBIONNOGGIONO (4-4-2): Guarino 7.5, Premoli 6, Tocci 6.5, Fumagalli 7.5, Bernardi 6, Antonini 6.5, Tremolada 6 (11’ st Jamal 6.5), Romano 6, Citterio 6 (29’ st Calmi 6), Barzotti 6.5 (20’ st Lillo 6.5), Fognini 6 (29’ st Arrigoni 6). A disp. Attianese, Boni, Losa, Ballabio, Donadio. All. Radaelli 6.5.
SEREGNO (3-4-3): Lupu 6, Zoia 6.5, Bonaiti 6 (45’ st Aga sv), Tomas 6.5, Ricciardo 6 (13’ st Labas 6), Tentoni 6 (38’ st Jimenez sv), Alessandro 7, Poletti 6.5 (45’ st Zanon sv), Bruzzone 6.5, Invernizzi 6 (13’ st Piccinocchi 7), Borghese 6.5. A disp. Colantonio, Jimenez, Mihaljevic, Ferrari, Lazzaroni. All. França 7.
ARBITRO: Di Cicco di Lanciano 6.
ASSISTENTI: Masciale di Molfetta e Chichi di Palermo.
AMMONITI: Fognini (N), Borghese (S), Tocci (N), Piccinocchi (S).

NibionnOggiono-Seregno Serie D
Le due squadre prima del fischio di inizio

LE PAGELLE

NIBIONNOGGIONO
Guarino 7.5 Prestazione importante del giovane portiere. Almeno tre le parate che salvano il risultato.
Premoli 6 Si fa vedere qualche volta in avanti, ma la sua è una partita soprattutto di contenimento.
Tocci 6.5 Gioca una partita più offensiva del compagno sulla destra, in difesa è molto attento.
Fumagalli 7.5 È l’uomo in più del centrocampo di casa. Si trova ovunque recuperando numerosi palloni, ma non fa mancare la sua presenza anche in avanti.
Bernardi 6 Partita corretta, sempre preciso e pulito nei suoi interventi.
Antonini 6.5 Risolve diverse situazioni pericolose con i suoi preziosi interventi, fa valere il suo fisico.
Tremolada 6 Partita altalenante, quando è chiamato in causa crea scompiglio con Barzotti.
11’ st Jamal 6.5 Il suo ingresso in campo serve a dare vivacità alla manovra offensiva.
Romano 6 Partita di sostanza, si distingue per qualche buon lancio per i compagni.
Citterio 6 Riceve pochi palloni giocabili e non riesce a rendersi pericoloso.
Barzotti 6,5 Con la sua fantasia ricopre il ruolo di regista offensivo, purtroppo cala un po’ nella ripresa.
20’ st Lillo 6.5 Con alcune azioni personali crea potenziali azioni pericolose per i compagni.
Fognini 6 Gioca una buona partita, si mette spesso al servizio della squadra macinando chilometri sulla fascia.
29’ st Arrigoni 6 Con il suo ingresso non riesce ad incidere come i compagni subentrati, ma la sua prestazione è comunque sufficiente.
All. Radaelli 6.5 La squadra non sfigura davanti alla capolista e per poco non riesce a centrare una clamorosa vittoria.

 

SEREGNO
Lupu 6 Non è chiamato ad difficili parate ma si districa bene su alcuni difficili retropassaggi.
Zoia 6.5 Sempre presente in entrambe le fasi in maniera ottima, cala nel secondo tempo.
Bonaiti 6 Compie grandi recuperi giocando una partita di sostanza e quantità.
Tomas 6.5 Dietro non rischia mai, si distingue per qualche avanzata palla al piede dalla difesa.
Ricciardo 6 Si fa trovare al posto giusto in diverse occasioni. Dopo la galoppata da centrocampo forse arriva poco ludico davanti al portiere non riuscendo a concludere un’ottima azione personale.
13’ st Labas 6 Non ha grandi occasioni in attacco ma si distingue per un paio di preziosi interventi in difesa sugli sviluppi di alcuni calci d’angolo.
Tentoni 6 Sempre deciso negli interventi, distribuisce bene il pallone ai compagni senza errori.
Alessandro 7 Crea gioco per i compagni con alcune giocate di gran classe ed è anche il più pericoloso dei suoi.
Poletti 6.5 Parte piano ma con il passare dei minuti cresce in maniera costante, creando una spinta costante dalla destra.
Bruzzone 6.5 Con alcune chiusure rimedia a un paio di situazioni pericolose, numerosi gli anticipi sugli avversari.
Invernizzi 6 In avvio è uno dei migliori dei suoi, esce dal vivo del gioco con il passare dei minuti.
13’ st Piccinocchi 7 Entra deciso nella partita, crea gioco per i compagni in maniera sopraffina con semplici ma efficaci giocate.
Borghese 6.5 Domina gli avversari nel gioco aereo, sia in difesa che in attacco.
All. França 7 I suoi creano tanto gioco ma purtroppo non riescono a concretizzare con una rete.
 

ARBITRO
Di Cicco di Lanciano 6 Fischia parecchio ma tiene il controllo della gara anche senza l’uso di troppo cartellini.

 

LE INTERVISTE

Al termine della partita Radaelli, che ha sostituito lo squalificato Commisso, era chiaramente soddisfatto della partita dei suoi ragazzi: «Abbiamo giocato un’ottima partita, ad armi pari e a viso aperto contro la capolista. Il pareggio è il risultato giusto. Questo dimostra la grande forza di questo gruppo. Ognuno dei componenti della squadra riesce a dare il suo contributo, anche chi subentra». Riguardo all’ottima partita giocata da Guarino, queste sono state le sue parole: «È stata un’ottima prestazione, dimostra il livello del ragazzo soprattutto vista la sua giovane età». Nel post gara ha parlato anche il difensore Antonini, che si è detto soddisfatto della prestazione della squadra. A proposito dell’obiettivo playoff queste sono state le sue parole: «Guardare la classifica a questo punto della stagione è lecito, ma bisogna sempre pensare a fare il massimo ogni domenica e solo alla fine guardare la classifica».

 

Anche Carlos França, mister degli ospiti, era soddisfatto. «Oggi ai ragazzi è mancato solo il gol, certo c’è un po’ di rammarico per le tante occasioni create. Sono contento perché fino alla fine abbiamo cercato di raggiungere la vittoria, ma non è sempre facile fare il risultato». Il suo commento, sul punto conquistato e sul relativo vantaggio accumulato in classifica a questo punto della stagione, è stato questo: «È comunque un punto importante. Questa situazione di classifica l’abbiamo costruita nel tempo. Ora bisogna stare con i piedi per terra continuando a lavorare sempre, mantenendo la calma per raggiungere il risultato finale».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli