4 Marzo 2021

PDHAE – Città di Varese Serie D: Gambino e Lauria rimontano le reti di Otelè ed Ebagua

Le più lette

Leonessa Under 15, parola al capitano Raul Giannelli: «Voglio ricominciare, ma soprattutto che questa pandemia venga sconfitta»

Dopo l'intervista con l'allenatore Claudio Bonetti della Leonessa Under 15 (clicca qui per leggerla), ecco la storia di chi guida i...

Serie C Femminile, il punto dopo la decima giornata: esultano Azalee, Pinerolo, Pro Sesto e Real Meda

Sono scese questa domenica in campo le squadre protagoniste della Serie C Femminile (Girone A) per disputare la decima...

Monza-Lazio Under 18: un pareggio che è uno spot per il calcio, Ferrante nel finale riagguanta la squadra di Monguzzi

Gol, spettacolo, difese ballerine: Monza-Lazio è un manifesto al calcio champagne, in cui la tecnica ubriaca la tattica e...

Continua la striscia positiva della Città di Varese che, concluso il primo tempo in vantaggio per 0-2, pareggia sul campo del PDHAE con il risultato finale di 2-2. I padroni hanno infatti compiuto la rimonta nel corso della seconda frazione di gioco grazie alle reti di Masini e di Lauria che, nel giro di soli tre minuti, hanno così pareggiato le marcature di Otelè e di Ebagua. Grazie a questo punto, la squadra lombarda raggiunge il Saluzzo (sconfitto 4-1 dalla Folgore Caratese) al quint’ultimo posto mentre i valdostani si fanno raggiungere al sesto posto dal Sestri Levante (uscito vittorioso nel match contro il Derthona con il risultato di 2-0).

Il PDHAE, guidato da Roberto Cretaz, si sono schierati in campo con il 4-3-3 con Scala, Ciappellano, Balzo e Sassi a comporre il reparto difensivo davanti a Vinci. Filip, Tanasa e Masini hanno poi formato la linea a tre del centrocampo mentre Lauria e Gambino sono stati i due esterni d’attacco che hanno accompagnato la punta centrale, Varvelli. La Città del Varese, allenata da Ezio Rossi, ha invece risposto con un 4-2-3-1 con Siaulys in porta e Aprile, Mapelli, Parpinel e Marcaletti a completare la difesa. Le redini del centrocampo sono invece state consegnate a Romeo e Gazo mentre Otelè, Balla e Capelli hanno supportato Ebague in fase offensiva.

LA PARTITA

Il match è incominciato subito con un buon ritmo e le due squadre che si sono ottimamente alternate nella fase d’attacco. La prima vera occasione della partita avviene al 11′ quando Siaulys smanaccia malamente un pallone arrivato dalla fascia che finisce sui piedi di Scala il quale effettua un bel tiro potente ma che finisce fuori non di molto. Il terzino destro ci riprova due minuti dopo ma, questa volta, il pallone finisce altissimo sopra la traversa. Nonostante le occasioni avute dai padroni di casa, è la Città di Varese che si porta in vantaggio al 15′ grazie ad un bel tiro di Otelè, nato da un bel recupero di Capelli a centrocampo, che si insacca nella porta difesa da Vinci. Il PDHAE prova subito a reagire nei minuti successivi allo svantaggio ma, nonostante le molte azioni nate sulla fascia sinistra presidiata dalla buona spinta di Sassi, non riesce mai a sfondare nell’area di rigore avversaria. Al 28′ la Città di Varese ha l’occasione per raddoppiare con una punizione a sua favore ma Balla calcia forte sopra la traversa. I padroni di casa provano poi a pareggiare invano con una serie di calci d’angolo da cui nasce, al 31′, un buon tentativo di testa di Varvelli che però non finisce in rete. Gli ospiti si rifanno avanti prima al 39′ con Balla che conclude nuovamente altissimo e poi al 44′ quando Otelè mette una bella palla in area di rigore dove Ebagua si fa trovare pronto e realizza la rete del momentaneo 0-2.

Il doppio vantaggio della squadra allenata da Ezio Rossi è però destinato a durare poco perché il PDHAE parte subito forte nella seconda frazione di gioco e accorcia le distanze al 5′ grazie al colpo di testa di Masini su calcio d’angolo. La rimonta dei padroni di casa si conclude tre minuti più tardi: all’8′, a seguito dell’ennesimo corner a favore, Lauria calcia  al volo un pallone fornitogli da Masini con un colpo di testa e realizza il gol del 2-2. La Città del Varese reagisce immediatamente alle due reti subite nel giro di pochi minuti e, al 12′, Gazzo effettua un bel passaggio ad Embagua che, una volta giratosi bene sul difensore avversario, prova a concludere a rete ma tira invece fuori dallo specchio. Al 25′ la squadra di Cretaz va vicino al vantaggio grazie ad un cross di Scala da destra che diventa un tiro velenoso: questo finisce però di poco fuori dalla porta difesa da Siaulys che, nel tentativo di intervenire sulla palla, va a vuoto. Dieci minuti più tardi, al 35′, avviene uno buono scambio del pallone tra Lauria e Masini, il quale prova a realizzare la propria doppietta personale ma la sua conclusione viene deviata in angolo. Al 38′ si verifica poi un episodio estremamente dubbio in quanto, a seguita di una rimessa laterale a favore dei padroni di casa, Mapelli colpisce il pallone con il braccio largo ma l’arbitro non fischia il calcio di rigore a favore del PDHAE. Varvelli protesta a muso duro nei confronti del direttore di gara e viene così ammonito. Un minuto dopo, l’attaccante commette un fallo di reazione e riceve il secondo cartellino giallo venendo così espulso: i valdostani rimangono pertanto in dieci nei minuti finali del match. Le due squadre provano entrambe ad attaccare nel tentativo di vincere. L’occasione finale è per la Città di Varese al 50′ quando Balla si guadagna un calcio di punizione: lo stesso numero 99 si incarica di calciarlo ma il suo tentativo finisce alto sopra la traversa. Il match si conclude così in parità con il risultato finale di 2-2 che soddisfa pienamente il tecnico degli ospiti, Ezio Rossi, nonostante la rimonta subita nei minuti iniziali del secondo tempo. Il tecnico ritiene infatti questo un punto prezioso ottenuto su un campo estremamente difficile viste le qualità degli avversari. Roberto Crotaz è invece ampiamente deluso per il pareggio in quanto «abbiamo praticamente dominato la partita, si è vista la differenza tecnica tra noi e gli ospiti. Un arbitraggio migliore ci avrebbe sicuramente aiutato a vincere. Sono comunque soddisfatto della nostra prestazione».

IL TABELLINO DI PDHAE – CITTA’ DI VARESE SERIE D

PDHAE-CITTÀ DI VARESE 2-2
RETI (0-2, 2-2): 15′ Otelè (C), 44′ Ebagua (C), 5′ st Masini (P), 8′ st Lauria (P).
PDHAE (4-3-3): Vinci 6, Scala 7 (32′ st Jeantet 6), Sassi 6.5, Tanasa 6.5, Balzo 6.5, Ciappellano 6, Filip 6.5, Masini 7.5, Varvelli 5, Lauria 7, Gambino 6.5 (21′ st Cena 6). A disp. Gini, Ruatto, Montenegro, Ferrando, Paris, D’Onofrio, Borettaz. All. Cretaz 6.5.
CITTÀ DI VARESE (4-2-3-1): Siaulys 5.5, Parpinel 6, Romeo 7, Capelli 6.5 (30′ st Obinna 6.5), Marcaletti 6, Mapelli 6.5, Aprile 7 (42′ st Minaj sv), Gazo 6, Ebagua 7 (23′ st Dellavedova 6), Otelè 7.5 (23′ st Quitadamo 6), Balla 6. A disp. Lassi, Polo, Rinaldi, Nicastri, Snidarcig. All. Rossi 7.
ARBITRO: Cerbasi di Arezzo 5. Al 38′ del secondo tempo, non concede un calcio di rigore, che sembra netto, a favore dei padroni di casa. Non convince inoltre il suo metro di giudizio nella gestione dei cartellini.
AMMONITI: 35′ Sassi[01] (P), 38′ Balzo (P), 17′ st Tanasa (P), 18′ st Balla (C), 27′ st Ciappellano (P), 31′ st Quitadamo (C), 38′ st Varvelli (P).
ESPULSI: 39′ st Varvelli (P).

LE PAGELLE DEL PDHAE SERIE D

Vinci 6 L’estremo difensore valdostano non viene particolarmente impegnato nel corso del match. Mostra comunque sicurezza negli interventi effettuati. Non può fare molto sulle due reti subite.

Scala 7 Si fa spesso vedere in fase offensiva, dove effettua alcuni bei tiri in porta nel tentativo di andare in rete nel corso del primo tempo, grazie alla sua bella spinta. In quella difensiva compie invece alcuni bei interventi in chiusura. 32′ st Jeantet 6 Nei minuti finali del match da’ freschezza sulla fascia destra dove mostra anche lui ampia sicurezza.

Sassi 6.5 Il terzino soffre in alcune occasioni la velocità di Otelè ma si dimostra comunque un avversario difficile da saltare grazie alla sua brillantezza in fase difensiva. Garantisce inoltre una buona spinta sulla fascia sinistra, propria quella in cui nascono molte azioni della sua squadra nel corso del primo tempo.

Tanasa 6.5 Compie bei passaggi di qualità per i suoi compagni. Nel corso della partita cerca spesso i cambi di gioco sulle due fasce del campo.

Balzo 6.5 Leader della difesa, si fa sempre trovare pronto di fronte agli attacchi avversari. Cerca inoltre di impostare in alcuni momenti del match e non rinuncia a qualche incursione nell’area degli ospiti.

Ciappellano 6 In difesa non si lascia mai particolarmente sorprendere. Non commette infatti errori particolari ma risulta essere impreciso in alcuni passaggi ai propri compagni in fase d’impostazione.

Filip 6.5 Molto preciso nei suoi passaggi, si fa molto notare nel corso del secondo tempo grazie alle sue incursioni nell’area avversaria senza però mai incidere particolarmente.

Masini 7.5 Il migliore in assoluto della sua squadra. Recupera infatti un gran numero di palloni a centrocampo avviando così ripartenze pericolose per la propria squadra. Realizza inoltre la rete del momentaneo 1-2 con un bel colpo di testa. E’ poi l’autore dell’assist per il gol del pareggio di Lauria.

Varvelli 5 L’attaccante non riesce a sfruttare le occasioni che gli capitano in area di rigore per mettere la palla in rete. Si fa poi espellere ingenuamente sul finire del secondo tempo: prima viene ammonito per proteste, un minuto dopo commette un fallo di frustrazione. Lascia così la propria squadra in dieci mettendola in difficoltà nella ricerca di un gol per la vittoria finale.

Lauria 7 L’esterno d’attacco compie una bella partita dove fa risaltare le proprie qualità, in particolar modo nel corso del secondo tempo dove mette spesso in difficoltà i propri avversari. E’ l’autore del pareggio con un bel tiro al volo.

Gambino 6.5 Si mette a disposizione dei suoi compagni offrendo una buona qualità in fase offensiva come esterno d’attacco. Mette infatti spesso in difficoltà la difesa avversaria. 21′ st Cena 6 Entra e offre alla squadra la propria freschezza nel tentativo di trovare la rete del vantaggio senza però riuscirci.

All. Cretaz 6.5 La sua squadra domina tutta la partita ma soffre le ripartenze degli ospiti, in modo particolare nel primo tempo dove infatti la Città del Varese realizza due reti. Ottimi i primi minuti della seconda frazione di gioco ma poi i suoi calciatori non riescono più a sfondare nella difesa avversaria per trovare la rete del vantaggio.

LE PAGELLE DELLA CITTA’ DI VARESE SERIE D

Siaulys 5.5 Il portiere è spesso impreciso nelle uscite alte. Non riesce infatti mai a bloccare i palloni e i suoi avversari riescono così a rendersi pericolosi con i palloni da lui smanacciati in area di rigore. E’ comunque incolpevole nei due gol presi.

Parpinel 6  Soffre in alcune occasioni gli attacchi avversari, in particolar modo nel secondo tempo, ma riesce comunque a disputare una buona partita in fase difensiva.

Romeo 7 Offre molta sostanza a centrocampo nel tentativo di reggere gli attacchi dei padroni di casi. Ci riesce molto spesso e gestisce molto bene i ritmi di gioco nella propria zona del campo.

Capelli 6.5 Si fa spesso notare in fase d’attacco grazie alle sue eccellenti qualità. E’ poi autore di un bel recupero nella metà campo avversario da cui poi nasce il gol del 0-1 realizzato da Otelè. 30′ st Obinna 6.5 Entra molto bene in campo con la giusta determinazione e offre diversi bei palloni a propri compagni nel tentativo di trovare la rete del 2-3 nei minuti finali del match.

Marcaletti 6 Soffre gli attacchi di Lauria sulla fascia sinistra ma riesce comunque a reggere discretamente nel corso del match.

Mapelli 6.5 E’ sicuramente il leader difensivo di questa partita. Riesce a reggere bene gli attacchi dei padroni di casa senza mai dare la sensazione di essere in difficoltà. Nei minuti finali del secondo tempo rischia di farsi fischiare contro un calcio di rigore per fallo di mano.

Aprile 7 E’ autore di una bella prestazione sulla fascia destra. In questa partita è molto difficile superarlo: compie infatti un gran numero di bei interventi in chiusura. Insuperabile. 42′ st Minaj sv

Gazo 6 Alti e bassi per il centrocampista in questa partita. Offre sostanza e qualità ai propri compagni ma è anche autore di alcune imprecisioni in una zona delicata del campo.

Ebagua 7 L’attaccante sfrutta il proprio fisico non solo per recuperare palloni nella metà campo avversaria ma anche per far salire la propria squadra. Realizza poi la rete del momentaneo 0-2 al termine del primo tempo: bravo a farsi trovare nell’area piccola del PDHAE e sfruttare l’assist di Otelè. 23′ st Dellavedova 6 Prova più volte a realizzare la rete del 2-3 senza però mai trovare i varchi giusti per sorprendere la difesa avversaria.

Otelè 7.5 E’ indiscutibilmente il migliore della sua squadra grazie alla sua velocità che mette costantemente in difficoltà la difesa avversaria. E’ l’autore del primo gol con un bel tiro potente e preciso nonostante fosse defilato rispetto alla porta avversaria. E’ poi dai suoi piedi che poi nasce il gol di Ebague del momentaneo 0-2. 23′ st Quitadamo 6 Offre una buona prestazione nella gestione del risultato nell’ultima partita del secondo tempo.

Balla 6 L’attaccante ci mette molta buona volontà in fase offensiva, motivo per cui è uno dei giocatori più pericolosi della sua squadra. Crea infatti molte azioni anche grazie alla propria qualità ma non riesce ad incidere particolarmente. Si rende inoltre protagonista di alcuni tiri che si concludono però ampiamente fuori dallo specchio.

All. Rossi 7 La sua squadra sfrutta molto bene le ripartenze create dalla velocità dei suoi attaccanti, in particolar modo quella di Otelè. I suoi giocatori offrono inoltre una bella partita anche in fase difensiva dove riescono spesso a neutralizzare gli attacchi avversari. Unico grande neo: i due gol subiti nei primi minuti del secondo tempo.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli