12 Maggio 2021

Ponte San Pietro – Virtus Ciserano Bergamo Serie D: Confalonieri ed Esposito sbancano il Matteo Legler

Le più lette

Breno-Sporting Franciacorta Serie D: il derby bresciano si tinge di granata, il gol di Pelamatti porta Tacchinardi ad un passo dalla salvezza

Il Breno di Tacchinardi vince e convince nel derby bresciano contro lo Sporting Franciacorta, allungando in classifica sui diretti...

Canelli Sds-Chisola Eccellenza: Rizq e compagni sfiorano la clamorosa rimonta, Redi salva gli spumantieri in extremis. Partita da urlo al Don Sodano

Sei gol, tre espulsioni, tre infortuni (di cui uno dell'arbitro), polemiche e tante, tantissime, emozioni. Canelli e Chisola ci...

Lucento-Borgaro Eccellenza, la fotogallery

La fotogallery di Girolamo Cassarà della gara di campionato di Eccellenza Lucento-Borgaro (1-2) di domenica scorsa, reti di Matteo...

Vittoria in rimonta per la Virtus Ciserano Bergamo che in trasferta in casa del Ponte San Pietro fa il colpaccio vincendo per 2-1, conquistando tre punti preziosi e rimontando un gol di svantaggio. Per la squadra di Del Prato è il sesto risultato utile consecutivo e la vittoria contro i “blues” permette di fare anche un piccolo balzo in avanti in classifica. Nel primo tempo ha prevalso maggiormente lo spettacolo, anche se due dei tre gol sono arrivati nella seconda frazione. Nella prima parte di gara infatti sono stati i ragazzi di Curioni a portarsi avanti dopo neanche dieci minuti di gioco con Ibe, che sblocca il parziale grazie anche a un assist al bacio di Manzoni, servito a sua volta da un ottimo Ferreira Pinto, il migliore tra i suoi. Gli ospiti non si scompongono, anzi al 15’ ottengono un corner, calciato corto da Ricozzi che passa a Pellegrini, che mette in mezzo all’area dove Del Carro per poco non centra il bersaglio grosso. Sempre la Virtus Ciserano Bergamo al 23’ e al 27’ ci riprova nuovamente, ma prima Ricozzi e poi Esposito non sfruttano al meglio le occasioni, con quest’ultimo che va vicinissimo al gol approfittando di un vuoto nella difesa. Dall’altro canto il Ponte San Pietro si fa vedere nell’area avversaria con Salvi e Ibe, che carica il tiro, ma che viene respinto da Del Carro che sventa una minaccia più che concreta. Al 41’ stessa scena di nuovo sulla destra con Salvi e questa volta Ferreira Pinto, che cambia fronte di gioco per Capelli e Manzoni, il quale arriva sulla sfera ma per un soffio non riesce a calciare in porta. L’ultima azione di rilievo del primo tempo è ancora ad opera dei padroni di casa e ancora con Ibe che al 42’ va a botta sicura, ma un super Colleoni ci mette la manona, salvando i suoi da una situazione pericolosa e rifugiandosi in angolo. Il secondo tempo, a dispetto del primo, è un po’ meno combattuto, ma comunque le due compagini sono vive e vogliono provare a chiudere i giochi. L’entrata di Spini per Ibe non cambia la sostanza della gara, ma il numero 20 sottoporta non si dimostra così efficace come il suo compagno, quasi ci fosse la paura di segnare e di non crederci fino in fondo. Dall’altro lato invece c’è chi ci crede e la Virtus, entrata in campo con un piglio diverso, con il passare dei minuti cresce sempre più di intensità, tanto che al 26’ trova il gol del pareggio con l’incornata vincente di Confalonieri, che sbuca in mezzo a tutti dentro l’area siglando la rete. Un minuto dopo è ancora la squadra ospite a segnare e questa volta a marcare il tabellino è Esposito che da fuori area e con un tiro rasoterra non lascia scampo a Pagno, infilando la palla nell’angolino basso a sinistra. Il Ponte San Pietro negli ultimi minuti prova a rimettere in pari le cose, ma non riesce a scalfire la difesa della Virtus. I padroni di casa pagano una serie di sbagli, dall’imbarcata di quei due minuti dove hanno perso la rotta e hanno subìto i due gol all’incapacità di chiudere la partita quando si presenta l’occasione per farlo. Bene invece la Virtus Ciserano Bergamo che, seppur in svantaggio, ha saputo rimontare e vincere la gara, merito anche dei subentrati come Houfadi che nella ripresa hanno contribuito al successo fuori casa.

PONTE SAN PIETTRO VIRTUS CISERANO BERGAMO - FERREIRA PINTO
Un insuperabile Ferreira Pinto tiene il ritmo alto per tutti i novanta minuti

IL TABELLINO

PONTE SAN PIETRO 1
VIRTUS CISERANO BERGAMO 2

RETI (1-0, 1-2): 9’ Ibe (P), 26’ st Confalonieri (V), 27’ st Esposito (V).
PONTE SAN PIETRO (4-4-2): Pagno 6, Salvi 7.5, Kritta 6.5, Mandelli 6.5, Costa 6, Mara 6, Capelli 6.5, Burato 6, Ibe 8 (15’ st Travellini 6), Ferreira Pinto 8.5, Manzoni 7 (32’ Perego 6). A disp.: Nozza Bielli, Alborghetti, Becherini, Zenoni, Zambelli, Rota, Ferrari. All. Curioni 6.
VIRTUS CISERANO BERGAMO (4-3-3): Colleoni Matteo 6.5, Moioli 6.5, Pellegrini 6, Ricozzi 6, Del Carro 6, Nessi 6.5, Chiarparin 6.5, Muchetti 6 (22’ st Houfadi 7.5), Esposito 7.5 (30’ Bonfanti 6), Confalonieri 8.5, Ambrosini 6 (9’ st Spini 6). A disp.: Colleoni Mauro, Suagher, Capitanio, Goldoune, Pozzoni, Fanzaga. All. Del Prato 6.5.
ARBITRO: Loiodice di Collegno 5.5. Bravo a stemperare gli animi più caldi fin dalle prime battute. Mette subito le cose in chiaro con giocatori e allenatori. Peccato per alcune sviste sue e dei suoi collaboratori.
AMMONITI: Manzoni (P), Muchetti (V), Houfadi (V).

PONTE SAN PIETTRO VIRTUS CISERANO BERGAMO- LUCA CONFALONIERI
Luca Confalonieri di testa infila la palla in rete (fonte: www.virtusciseranobergamo.it)

LE PAGELLE

 

PONTE SAN PIETRO
Pagno 6 Attento e vigile. Non abbassa mai la guardia. Le due reti però sono un fulmine a ciel sereno anche per lui.
Salvi 7.5 È l’uomo che dà il via alle azioni sulla fascia destra. Bravo nei movimenti e nel servire la palla ai suoi compagni.
Kritta 6.5 Si comporta bene soprattutto quando deve proteggere la sua zona di campo. Nella ripresa va un po’ calando.
Mandelli 6.5 Subisce ma non cede. Tanto lavoro di qualità e sostanza in mezzo al campo. Non si sottrae alla battaglia.
Costa 6 Un piccolo bulldozer in difesa che di riffa o di raffa non fa passare il suo avversario. Buona prestazione.
Mara 6 Bastione che fa buona guardia al reparto. Non perde mai la calma anche quando è sotto pressione. La gara nel complesso è ok.
Capelli 6.5 Bravo a difendere la palla. Nella seconda fase della gara cura di più la fase difensiva. Si spende per la causa.
Burato 6 Rimane in posizione un po’ più arretrata, ma partecipa e segue sempre con attenzione uomini e palla.
Ibe 8 Apre le danze mettendo la palla in buca d’angolo. Rimane il più avanzato dei suoi.
Ferreira Pinto 8.5 Fa bene sia in fase offensiva che in fase difensiva recuperando palloni importanti per far ripartire la squadra.
Manzoni 7 Attira su di sé l’uomo permettendo l’inserimento dei suoi. Non solo: i suoi assist sono preziosi.
All. Curioni 6 Richiama i suoi ragazzi nel momento in cui sono fuori posizione. La squadra gioca bene, ma sotto porta manca il killer instict.

PONTE SAN PIETRO VIRTUS CISERANO BERGAMO - GIACOMO CURIONI
L’allenatore dei “blues” Giacomo Curioni

 

VIRTUS CISERANO BERGAMO
Colleoni Matteo 6.5 Ci mette una pezza, o meglio la mano, in più di una circostanza. Con le sue parate tiene vivo il risultato.
Moioli 6.5 Fa il pendolo avanti e indietro sulla destra. Ha due polmoni d’acciaio e non sembra sentire la fatica della gara.
Pellegrini 6 Prova a spingere sulla sinistra, ma trova un Ferreira Pinto in stato di grazia che gli mette i bastoni tra le ruote.
Ricozzi 6 Buona circolazione di palla, smista bene ai suoi compagni e prova a rendersi pericoloso da calcio piazzato.
Del Carro 6 Nel primo tempo sventa un tiro di Ibe immolandosi. In generale toglie le castagne dal fuoco anche con un po’ di malizia.
Nessi 6.5 Prova con i lanci lunghi e le verticalizzazioni per i suoi compagni. In difesa ha un bel da fare, ma resiste alle incursioni.
Chiarparin 6.5 Insidioso sulla fascia sinistra e in mezzo al campo. Nel primo tempo ha a che fare con l’arbitro in un paio di occasioni.
Muchetti 6 Cerca di dare la carica e di spronare i suoi. A volte è costretto a rischiare facendo fallo.
Esposito 7.5 Nel primo tempo si divora un gol, ma poi al momento giusto approfitta per segnare il vantaggio.
Confalonieri 8.5 Si muove bene tra le linee nonostante la difesa ben piazzata del Ponte. Il suo gioco paga con il gol.
Ambrosini 6 Lui non ha vita facile, rimane un po’ ingabbiato nelle maglie avversarie.
All. Del Prato 6.5 Ha fiducia nel gruppo. Paradossalmente alza la voce una volta raggiunto il vantaggio.

PONTE SAN PIETRO VIRTUS CISERANO BERGAMO - IVAN DEL PRATO
Il tecnico della Virtus Ciserano Bergamo, Ivan Dal Prato (fonte: www.virtusciseranobergamo.it)

LE INTERVISTE

A fine gara il tecnico ospite Ivan Del Prato commenta così la gara dei suoi: «È stata una partita complicata, noi siamo andati sotto subito nel primo tempo e anche nei primi venti minuti del secondo tempo c’è stata un po’ di confusione, poi fortunatamente l’abbiamo ribaltata. Adesso ci dobbiamo preparare per la gara di domenica contro la Tritium, che sarà un’altra partita importante».

Così invece il tecnico del Ponte San Pietro Giacomo Curioni: «Il gol nel primo tempo non ci ha illuso. Abbiamo avuto l’occasione per chiuderla e fare il 2-0. Con cinque, sei palle gol segnare una rete è troppo poco. Nel secondo tempo poi abbiamo avuto un minuto e mezzo di black out e lì abbiamo buttato via la partita».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli