25 Gennaio 2021

Samuele Bettoni, da centrale adattato a perno fondamentale per la Pro Sesto

Le più lette

Vis Nova – Villa Valle Serie D: Orellana accende la miccia e lancia le lucertole, Bolis: ora si fa dura

A un mese esatto di distanza dal rinvio Vis Nova e Villa si affrontano per un vero e proprio...

Lesna Gold Under 14, i 2007 di Antonio Casieri e l’impostazione dal basso

Inserita nel girone B di Torino, il Lesna Gold Under 14 di Antonio Casieri ha raccolto 7 punti nelle...

La forza di una squadra, per la maggior parte delle volte, nasce dalla difesa. L’acquisto dal Casale di Samuele Bettoni, da parte della Pro Sesto, va visto proprio in quest’ottica. Il classe 1989, cresciuto come terzino nelle giovanili della Fiorentina e girovago della Serie D, sta dimostrando che la scelta della società biancazzurra sia più che azzeccata. Punto di riferimento della retroguardia di Francesco Parravicini, il centrale toscano si sta mettendo in mostra anche in vista del rinnovo di contratto che potrebbe valergli la Serie C e quindi i professionisti. «Grazie al mio carattere estroverso – racconta Bettoni – mi sono integrato subito nello spogliatoio, che è stato fin da subito aperto ad accogliermi. Con il passare delle settimane, mi sono ritagliato anche uno spazio da consigliere per i più giovani, anche per evitargli di commettere alcuni errori che si possono fare in giovane età e che ho commesso anche io». La promozione in C varrebbe anche come rivincita: «Per alcune scelte sbagliate, sia di altri che mie, non sono riuscito a sfruttare delle buone occasioni per salire fra i professionisti, speriamo di poterlo fare con la Pro Sesto». Con uno sguardo anche dal punto di vista contrattuale, visto che l’accordo con i Sestesi scade il prossimo 30 giugno: «Ancora non c’è stato un contatto con la società e il mio compito è dare il massimo sul campo per centrare l’obiettivo, seguendo le indicazioni di Parravicini, con cui ho un buon rapporto e apprezzo molto soprattutto nelle scelte che compie, con il primo obiettivo di mettere in condizione la squadra di dare il massimo in campo, non guardando in faccia nessuno, senza porsi dei problemi se questo porta qualche volta all’esclusione di giocatori più quotati». In attesa della ripresa del campionato, Bettoni punta anche a un obiettivo personale: «Quest’anno non ho ancora segnato, mentre di solito faccio 3-4 gol a stagione. Speriamo di averli conservati per il rush finale (ride, ndr)».


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli