14 Aprile 2021

Scanzorosciate – Caravaggio Serie D: Terletti si aggiudica il “Derby della paura” e scavalca Valenti, ora fanalino di coda del girone

Le più lette

Ciliverghe-Castiglione Eccellenza: Ricupati e Spezia regalano il primo sorriso ai bresciani

Il Ciliverghe si prende subito 3 punti preziosissimi contro il Castiglione nella prima giornata di questa ripartenza dell’Eccellenza lombarda...

Rosta, un nuovo impianto di illuminazione per il Comunale

Il Rosta Calcio è tra quelle associazioni che nonostante il periodo non hanno mai pensato di fermarsi. Oltre ad...

Canegrate Under 16: voglia di vincere e di regionali, Crispino resta fino al 2022

Antonello Crispino, allenatore dell’Under 16 del Canegrate, è in società da ormai tre anni; il tecnico ha allenato i 2002...

Tre punti importantissimi quelli conquistati dal Caravaggio nel derby salvezza contro lo Scanzorosciate. La vittoria mancava agli uomini di Terletti da addirittura 14 partite, ma oggi si sono imposti per 1-2 meritando ampiamente il successo. Terza sconfitta di seguito invece per Valenti, che a questo punto sostituisce i cugini all’ultimo posto in classifica.
Gara che vede schierati diversi ex, i due più recenti Bangal e Comelli scambiati dalle due società nella precedente finestra di mercato. Dato interessante che fa capire la situazione difficile di entrambe le squadre: in campo il peggior attacco, quello dello Scanzorosciate, con solo nove reti segnate, e dall’altro il Caravaggio, che fin qui è la peggior difesa con ben 29 reti subite.
Partita che entra nel vivo fin dai primi minuti: al 2’ Fumagalli aggancia bene il lancio proveniente da destra trovandosi a tu per tu con Berardelli, che lo ipnotizza e si oppone con il corpo al piattone del numero 11. Scanzorosciate che a sua volta ha una buona occasione dopo solo un minuto con la punizione pericolosa calciata da Di Lauri, che però trova l’attenta risposta di Valtorta. Scanzo che inizialmente sembra più padrone del campo, mentre il Caravaggio preferisce affidarsi a rapide ripartenze, come quella che al 10’ porta Perrotti ad incunearsi nel centro dell’area dei padroni di casa, superare il portiere e calciare a botta sicura; solo il salvataggio provvidenziale di Corno sulla riga salva i padroni di casa. L’intervento del numero 3 si rivela però inutile perché dopo pochi secondi il direttore di gara concede ai biancorossi un calcio di rigore in seguito al contatto tra Gambarini e Lamesta. Basanisi è freddo a trasformare dal dischetto spiazzando Berardelli. Torna il mantra già visto nel primo quarto d’ora con i padroni di casa alla ricerca del gol del pareggio, mentre gli ospiti attendono con pazienza la giusta ripartenza, vista la fragilità mostrata oggi dal reparto arretrato dei padroni di casa. Al 26’ viste le difficoltà difensive Valenti decide di cambiare inserendo Pinetti per Sacchini, passando così al 4-2-3-1. Il cambio sembra dare i suoi frutti immediatamente: Marku rischia un clamoroso autogol per anticipare Aranotu, ma fortunatamente per lui si procede solo ad un corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, il direttore di gara vede una spinta irregolare ai danni proprio del numero 10 e concede un calcio di rigore a favore dei grigi. Aranotu sul dischetto non sbaglia e spiazza il portiere: è 1-1 al minuto 27. Dopo il pareggio subito, il Caravaggio alza decisamente il baricentro mettendo sotto pressione la difesa di casa soprattutto sulle corsie laterali tramite improvvisi cambi di gioco. Ed è proprio così che arriva il vantaggio firmato Fumagalli, con l’azione fotocopia di quella vista nei primi minuti: bel cambio di gioco di Bangal per il numero 11 che stoppa bene, supera il difensore e questa volta non sbaglia l’appuntamento con il gol colpendo di punta e prendendo così in controtempo il portiere in uscita. Al 41’ Valenti cambia ancora qualcosa nel reparto arretrato: esce Gambarini ed al suo posto entra Mazza, il tecnico evidentemente non è contento di come i suoi difensori stanno affrontando la gara. Scanzo che negli ultimi minuti si spinge in avanti grazie all’asse Parravicini – Aranotu, ma senza riuscire a impensierire particolarmente la difesa avversaria. Primo tempo che ha regalato le emozioni che ci si aspetta da un derby di questa importanza, in cui è apparso decisamente più in palla il Caravaggio, bravo ad utilizzare rapide verticalizzazioni e cambi di gioco per mettere in difficoltà la difesa avversaria, mentre lo Scanzo tenta sempre la soluzione di lancio lungo appoggiandosi su Parravicini e Aranotu che dialogano anche abbastanza bene, ma troppo lontano dalla porta.
Il secondo tempo mostra fin dall’inizio quanto visto nel primo: i biancorossi sembrano decisamente più convinti dei grigi e si buttano fin da subito in avanti alla ricerca del gol che garantirebbe loro maggiore tranquillità. Belle le iniziative corali mostrate nell’arco dei primi minuti, orchestrate dal numero 10 Basanisi che pesca ottimamente i compagni, e Bangal, le cui giocate funamboliche mettono in crisi la retroguardia di Valenti. Nonostante le belle cose viste, però, stentano le occasioni per gli ospiti, e anzi sono i padroni di casa a farsi maggiormente pericolosi sugli sviluppi di un calcio d’angolo in cui Mazza mette un pallone interessante per Parravicini, che calcia bene ma trova l’opposizione di Lamesta. Al 23′ il neoentrato Spampatti conquista il secondo rigore per i padroni di casa: Gerosa ingenuamente lo sgambetta nonostante l’attaccante fosse chiaramente spalle alla porta, rigore sacrosanto. Si presenta ancora Aranotu sul dischetto a sfidare Valtorta e il numero 10 prova uno scavetto che inizialmente sembra ingannare il giovane numero 1, che però con uno straordinario riflesso riesce a respingere in qualche modo. Sulla respinta il primo ad arrivare è Parravicini, ma Valtorta si supera nuovamente opponendosi alla ribattuta con una splendida uscita, salvando il risultato due volte nel giro di pochi secondi. Lo Scanzo spreca dunque così la più grossa occasione per rimettere in pari il risultato. Al 30′ una punizione velenosa di Basanisi permette a Berardelli di compiere una grande uscita coi pugni, splendida per i fotografi e decisamente salvifica per i difensori, cui vengono tolte le castagne dal fuoco. Ancora il Caravaggio vicino al gol dopo pochi minuti con Lamesta, vera spina nel fianco oggi, che arriva sul fondo e mette un rasoterra interessante per Borgogna, che calcia di poco a lato. Per gli ultimi minuti Valenti tenta il tutto per tutto mettendo in campo anche Bosis schierando i suoi in una sorta di 4-2-4 tutto incentrato sulla fisicità dei due centravanti che vengono però controllati senza grandi problematiche dalla coppia centrale Marku – Gritti, oggi in grande spolvero. La gara vede un finale molto teso e frammentato a causa dei tanti falli e perdite di tempo degli ospiti che, nonostante non stessero rischiando molto, preferiscono tenere la sfera lontana dalla propria area ad ogni costo. La partita finisce 1-2 senza ulteriori sussulti.
Vittoria meritata per gli uomini di Terletti che hanno creato molto e concesso molto poco, fatta esclusione dei due rigori. Sconfitta pesante anche dal punto di vista psicologico per lo Scanzorosciate che oggi ha mostrato oltre a una certa sterilità di idee negli ultimi trenta metri anche non poche incertezze difensive.

IL TABELLINO

SCANZOROSCIATE 1
CARAVAGGIO 2
RETI (0-1, 1-1, 1-2):
12’ rig. Basanisi (C), 27’ rig. Aranotu (S), 35’ Fumagalli (C).
SCANZOROSCIATE (3-4-1-2)
: Berardelli 6, Cazzago 6, Corno 6.5, Gambarini 5.5 (41’ Mazza 6), Sacchini 6 (26’ Binetti 6), Rota 6, Zambelli 5.5 (35’ st Bosis sv), Di Lauri 5.5 (13’ st Cariello 5), Parravicini 6, Aranotu 6, Comelli 5.5 (6’ st Spampatti 6). A disp.: Romeda, Motta, Binetti, Ravasio, Hadaji. All. Valenti 5.
CARAVAGGIO (4-3-1-2): Valtorta 7.5, Pirola 6, Lamesta 7, Marku 6, Gritti 6, Dalessandro 6.5, Perrotti 6 (19’ st Pirovano 6), Messaggi 6, Bangal 6.5 (30’ st Marchiondelli sv), Basanini 6.5, Fumagalli 7 (27’ st Borgogna sv). A disp.: Domicini, Cancelliere, Cortinovis, Nossa, Coita. All. Terletti 6.5.
ARBITRO: Angelillo di Nola 6.5 Dirige con sicurezza e decisione una gara che a tratti si è fatta molto tesa, giusto concedere i tre rigori.
AMMONITI: Gritti (C), Corno (S), Gerosa (C), Zambelli (S), Pirovano (C), D’alessandro (C), Marku (C), Valtorta (C), Rota (S), Marchiondelli (C).

LE PAGELLE

SCANZOROSCIATE
Berardelli 6 Salva un gol dopo soli due minuti di gara, per il resto non sfigura certo e compie anche un paio di uscite in grande stile.
Cazzago 6 Spinge a sprazzi, prestazione non da buttare dal punto di vista offensivo ma rivedibile eccome sotto quello difensivo, dove spesso si fa sorprendere.
Corno 6.5 Sala un gol sulla linea di porta sulla conclusione di Perrotti, per il resto una gara in affanno come i compagni di reparto.
Gambarini 5.5 Ha sulla coscienza l’essersi fatto fregare due volte allo stesso modo da Fumagalli, inoltre causa lui il primo rigore.
Sacchini 6 Sostituito dopo soli venti minuti più per scelta tecnica che per una cattiva prestazione, sicuramente, però, vorrà presto dimenticare la gara di oggi.
Rota 6 Gara di sostanza, tagliato fuori dal gioco a buttare lungo dei suoi, prova a buttarsi sulle seconde palle con risultati tutto sommato anche buoni.
Zambelli 5.5 Nervoso e incostante, come tutto il centrocampo inizialmente soffre la maggiore densità avversaria e le loro improvvise verticalizzazioni.
Di Lauri 5.5 Un paio di calci di punizione pericolosi non sono abbastanza per guadagnarsi la sufficienza, oggi impalpabile per troppi tempi di gara.
Parravicini 6 Lotta come un leone su ogni pallone, la squadra si appoggia completamente su di lui e fa quello che può. Marcato ottimamente, ma non molla mai.
Aranotu 6 Difficile giudicare la prestazione senza pensare a quel cucchiaio sbagliato, ha però il merito di non sbagliare il rigore dell’1-1. Anche lui messo in difficoltà dai tanti lanci lunghi dei suoi, troppo spesso si trova accerchiato da diversi avversari.
Comelli 5.5 Non riesce a trovare la giusta posizione tra le linee, sicuramente sperava di fare meglio contro la sua ex squadra, ma non è stata decisamente la sua giornata.
All. Valenti 5 Cambia più volte l’assetto della squadra, in particolar modo della difesa, ma non basta a migliorare la brutta prestazione dei suoi.

CARAVAGGIO
Valtorta 7.5 Compie un doppio miracolo in occasione del rigore: prima neutralizza il cucchiaio di Aranotu con un bel riflesso, poi si getta con coraggio tra i piedi di Parravicini. Niente male per un classe 2000.
Pirola 6 Si deve confrontare con un avversario come Aranotu, sempre pericoloso, ma tiene botta senza concedergli troppo.
Lamesta 7 Trascinatore della squadra: guadagna un rigore, salva un gol sulla linea e all’occasione sforna anche assist.
Marku 6 Ingenuo nel causare un rigore evitabile, si fa perdonare con una prestazione sopra le righe appiccicandosi a Parravicini.
Gritti 6 Voto di reparto come per il collega, concede ben poco alla coppia d’attacco avversaria, e anche quando si alza il peso degli avversari tiene botta.
Dalessandro 6.5 Gara di spessore, tesse trame importanti nel cuore del gioco biancorosso sbagliando ben poco.
Perrotti 6 Compie una bella incursione nell’area avversaria che per poco non trasforma in gol, a tratti però fuori dalla gara.
Messaggi 6 Equilibratore del centrocampo: corre su ogni seconda palla ripulendola per il gioco dei compagni.
Bangal 6.5 Grande prestazione a cui oggi manca solo il gol. Alterna giocate funamboliche con appoggi per i compagni, la bella vittoria di oggi si poggia su di lui.
Basanini 6.5 Porta in vantaggio i suoi trasformando con freddezza il rigore, per il resto sforna palloni a destra e sinistra con serenità permettendo alla squadra di avere un gioco fluido.
Fumagalli 7 Ha due occasioni uguali: una la spreca malamente e l’altra la realizza. Per il resto tanto sacrificio al servizio dei compagni che lo vede svariare per il fronte d’attacco come una mina vagante.
All. Terletti 6.5 I suoi fanno un’ottima partita in un momento cruciale della stagione, che questa vittoria sia la svolta per risalire la china e tentare di salvarsi.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0