14 Aprile 2021

Scanzorosciate – Crema Serie D, un lampo di Bignami illude gli ospiti, poi sale in cattedra Aranotu che realizza una rete capolavoro.

Le più lette

Albinoleffe-Virtus Verona Primavera 3: Dusi e Tacchella illudono, i cambi di Biava ribaltano la gara

Grande vittoria per l'Albinoleffe che ribalta il risultato dopo essere andata sotto per ben due volte contro una Virtus...

Sestri Levante-Casale Serie D: Bettoni illude i nerostellati, Marianelli e Marquez completano la rimonta dei corsari

Il Casale esce sconfitto dal Giuseppe Sivori di Sestri Levante al termine di una bella battaglia sportiva da parte...

Acqui-Olmo Eccellenza: i termali creano ma non sfondano, cuneesi in Campana

Più di un rammarico per l'Acqui di Arturo Merlo, che malgrado alcune buone occasioni e un assetto pesantemente sbilanciato...

I padroni di casa per tentare di uscire dalle zone basse della classifica, gli ospiti cercano il sorpasso ai danni del Seregno. Scanzorasciate-Crema è uno dei match che propone la 13° giornata del girone B. La squadra allenata da Dossena arriva a questo incontro incerottata: il reparto arretrato è rimaneggiato e vede la conferma di Gerevini. In avanti le scelte sono obbligate, il peso dell’attacco ricade su Russo, unica vera punta di ruolo a disposizione. Tra le file dei ragazzi di Valenti c’è Cariello, classe 1998, che ha sicuramente voglia di rivalsa dopo aver fatto gran parte della preparazione estiva proprio con il Crema per poi non essere tesserato e decidere di indossare la maglia dello Scanzorosciate. Il Crema, come per gran parte del campionato, vive di vampate ed è così che comincia il primo tempo. Al 7′  arriva la rete di Bignami su suggerimento di Poledri, che poco fuori dall’area di rigore pennella un pallone che taglia fuori la difesa di casa: Bignami sbuca da dietro e insacca. Gli ospiti continuano a far bene e al 10′ sfiorano. L’azione è avviata da Russo, che subisce un fallo e rimane a terra, l’arbitro dà il vantaggio e l’azione continua sulla fascia sinistra, da dove arriva un pallone che taglia l’aria di rigore e arriva sui piedi di Bignami che però manca l’appuntamento col gol. I ritmi sono forsennati, si manca di precisione da ambo le parti e il terreno di gioco non aiuta. Al 14′ Cariello prova il tiro da fuori dopo una bella serpentina, ma la conclusione è alta. Due minuti dopo arriva la rete del pari con Aranotu, che sarà poi il migliore in campo. È una rete sensazionale, l’attaccante dei padroni di casa appena dentro l’area di rigore girato di spalle e marcato prova l’uno contro uno, una serie di finte per guadagnare lo spazio per poi provare una palombella che passa sopra la testa di Pennesi, leggermente fuori dai pali. Al 18′ Zambelli verticalizza da destra, Aranotu prova al volo di prima a sorprende il portiere, ma il pallone finisce a lato. Da questo momento in poi lo Scanzorosciate prende le redini della gara, alza il pressing costringendo gli ospiti a provare lanci lunghi e a giocate rapide che però si traducono in un nulla di fatto. Il Crema freddato dal pareggio continua a proporre trame di gioco imprecise per gran parte del primo tempo. Al 38′ ci prova Bignami a far respirare i suoi, dopo un lungo fraseggio per vie orizzontali ma il portiere accompagna con lo sguardo. Negli ultimi minuti i padroni di casa rimangono in 10 per un problema alla spalla di Di Lauri, che rientra però dopo poco. La ripresa comincia sulla falsa riga del primo tempo, Crema ancora impreciso e Baggi salva su Aranotu che sul filo di fuorigioco s’invola, ma il difensore è bravo a recuperare e a intervenire, ma l’attaccante mantiene il possesso, cerca di servire un compagno ma la conclusione è imprecisa. Al 13′ della ripresa entra Bardelloni per Campisi, Russo va sulla fascia, e Dossena prova ad aumentare il peso dell’attacco con un Bardelloni che però non è al meglio fisicamente e che non apporterà nulla alla manovra offensiva. Pennesi è straordinario al 19′ su Bangal, entrato nella ripresa, che a botta sicura manca il sorpasso: sulla palla ribattuta si fiondano i giallorossi che provano a trovare il vantaggio ma è bravo Pennesi a deviare in corner. Il Crema non riesce a scuotersi, il gioco continua ad essere spezzettato, e su tutti i secondi palloni arrivano per primi i padroni di casa. Al 41′ Poledri sfiora il 2 a 1 con un tiro al volo da fuori, pallone che accarezza il palo. Di fatto è l’unica conclusione del secondo tempo degli ospiti. Nel finale i ragazzi di Dossena si giocano la carta lanci lunghi ma lo Scanzorosciate amministra senza problemi. La gara si conclude con un pari che ha il sapore di vittoria per i ragazzi di Valenti, che fermano la seconda del girone. Per gli ospiti sono due punti persi che lasciano un enorme amaro in bocca alla luce di un gioco poco incisivo, con un solo tiro nella ripresa.

 

IL TABELLINO

SCANZOROSCIATE 1
CREMA 1
RETI: 
7′ Bignami (C), 16′ Aranotu (S).
SCANZOROSCIATE (4-1-4-1): Berardelli 6.5, Cazzago 7 (44′ st Mazza sv), Corno 6.5, Di Lauri 6.5, Sacchini 6.5, Rota 7, Zambelli 7, Cariello 6.5 (17′ Bangal 6.5), Aranotu 7.5 (44′ st Valli sv), Bertacchi 6.5 (37′ st Ravasio sv), Motta 6.5. A disp. Romeda, Malvestiti Davide, Hadaji, Binetti, Lizzola. All. Valenti 7.5.
CREMA (4-3-3): Pennesi 5.5, Mapelli 5.5 (27′ st Otabie 5.5), Stringa 5,Bignami 6, Baggi 6, Gerevini 5.5, Salami 5.5 (27′ st Lekane 5.5), Mandelli 5.5, Russo 5, Poledri 6, Campisi 5 (13′ st Bardelloni 5 ). A disp. Ziglioli, Biglietti, Forni, Viviani, Cocci. All. Dossena 5.
ARBITRO: Zanotti di Rimini 5.5 Ammonisce dopo 4′ e sembra dare un chiaro segnale al tipo di contrasti che tollererà. Non è così, lascia passare molti interventi di gioco al limite.
AMMONITI: Rota (S), Aranotu (S), Baggi (C), Motta (S), Di Lauri (S).

 

LE PAGELLE

SCANZOROSCIATE
Berardelli 6.5 Poche volte chiamato in causa, tiene alta l’attenzione del reparto difensivo.
Cazzago 7 Sempre attento e mai fuori posto
Corno 7 Non va mai in difficoltà, e gestisce gli ultimi palloni in avanti degli avversari senza problemi
Di Lauri 7 Guerriero, sembrava dovesse uscire per un problema alla spalla al 40′ del primo tempo. Torna in campo come se non fosse successo nulla.
Sacchini 6.5 Bravo nel gestire e smistare i palloni. Non si tira indietro quando c’è da fare filtro.
Rota 7 In mezzo al campo c’è la guerra e il terreno di gioco non aiuta, nonostante tutto gioca senza risentirne.
Zambelli 6.5 Arriva sempre per primo sui secondi palloni, e fornisce una soluzione ai compagni.
Cariello 6.5 Corre, lotta e dirige la barca giallorossa (17′ st Bangal 6.5 entra subito in partita e sfiora il sorpasso pochi minuti dopo l’ingresso).
Aranotu 7.5 Pressa per 90′, fa da sponda, vince quasi ogni contrasto e segna un gol che ricorda quei cucchiai alla Francesco Totti. Fantastico.
Bertacchi 6.5 Bravo a cambiare gioco da una parte all’altra e rallentare il gioco quando necessario.
Motta 6.5 Prestazione di cuore e sacrificio.
All. Valenti 7.5 La squadra soffre solo i primi 10′, un pari che forse sta stretto ma bravo a tenere alta la guardia dei ragazzi.

CREMA
Pennesi 6
Poco preciso sui rinvii, si fa trovare fuori dai pali sul gol del pari. Nella ripresa salva però la squadra con due interventi miracolosi nel giro di una manciata di secondi.
Mapelli 5.5 Tutto il pacchetto arretrato soffre il continuo pressing avversario, ma lui in particolar modo.
Stringa 5 La difesa non dà mai sensazioni di sicurezza.
Bignami 6 Trova la rete e sfiora il raddoppio. Si spegne come tutta la squadra ma rimane comunque un dei più vivi.
Baggi 6.5 Se Aranotu non raddoppia è grazie a un suo recupero formidabile. E’ una continua lotta con il centravanti avversario, ma non ne esce totalmente sconfitto.
Gerevini 5.5 Tanta fatica in mezzo al campo.
Salammi 5.5 Come tutta la squadra non regge il contrasto fisico con i padroni di casa.
Mandelli 5.5 Ci prova ma i suoi tentativi sono evanescenti.
Russo 5 Non rappresenta una minaccia per la difesa avversaria.
Poledri 6 Suo l’assist per il momentaneo vantaggio. Lotta e ci prova fino all’ultimo.
Campisi 5 Campo difficile su cui lottare, perde molti contrasti (17′ st Bardelloni 5 si vede che non è in condizione, non apporta nulla alla manovra offensiva).
All. Dossena 5 Partenza sprint dei suoi che si esaurisce troppo presto. I cambi non fruttano e i ragazzi sembrano disorientati su un campo dove il gioco palla a terra sembra impossibile.

 

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0