21 Aprile 2021

Seregno – Villa Valle Serie D: dal dischetto Da Silva firma una vittoria sofferta e il primo posto è salvo

Le più lette

Staff Arona: Massimo Locci rientra come Ds, Alberto Anelli promosso a preparatore atletico

«Gli ultimi tre anni hanno rappresentato un periodo di grande crescita per noi e, nonostante le ovvie difficoltà in...

Varesina Eccellenza, la rinascita di Kate dopo gli infortuni: «Voglio dimostrare di essere all’altezza della categoria»

La stagione di Thomas Kate è ricominciata così come si era interrotta: con un gol. Il centrocampista della Varesina,...

Lemine Almenno-Prevalle Eccellenza: a Gallo risponde Berta, altro pari per Nicolini

Altro pareggio per il Prevalle di Nicolini che non va oltre l'1-1 in casa del Lemine Almenno di Zambelli....

Il Seregno vince una partita importantissima e resta in vetta alla classifica, dopo una gara intensa e per nulla scontata. Franzini riparte dai tre punti conquistati, ma è consapevole di aver sofferto troppo contro un Villa Valle tecnicamente più debole rispetto ai suoi. Bastano infatti pochi minuti al Seregno per far emergere le proprie qualità e schiacciare gli avversari partiti troppo timidi e con qualche defezione importante in difesa, con Rondelli e Micheli assenti. I padroni di casa approcciano bene e con pochi passaggi arrivano in area con facilità e con tanti giocatori. La prima vera occasione si trasforma anche nel vantaggio e il merito è tutto di Alessandro che, dalla destra, in corsa, fa partire un tiro potente che sorprende Pisoni e un reparto difensivo troppo immobili. Il Villa Valle subisce il colpo e gioca parte del primo tempo con troppi uomini dietro la linea della palla, non permettendo così alla squadra di salire. Bolis decide allora di passare al 3-5-2 per provare a consolidare il centrocampo e a privilegiare i passaggi nello stretto, preferibili ai lanci lunghi che muoiono sul fondo o vengono intercettati dalle torri del Seregno. Al 26’ Alessandro sbaglia clamorosamente il raddoppio, lasciandosi ipnotizzare da un bravissimo Pisoni che resta in piedi fino all’ultimo e blocca una sorta di rigore in movimento. Al 35’ invece è Ricciardo a sfiorare la rete, lanciato bene da Alessandro, ma il suo tiro è fuori misura ed esce di poco a lato. Anche Da Silva va vicino al gol, ma il suo diagonale da terra lambisce la porta. Gli Spartans, con il passare dei minuti, pagano questa poca lucidità sotto porta, perché inizia a farsi sotto il Villa Valle.  Al 43’ Austoni mette in area un filtrante succoso, ma Ghisalberti è troppo arretrato e non riesce a colpire. Un finale di primo tempo in crescendo per i bergamaschi, con Ruggeri, Cavagna e Crotti più presenti nell’impostare la manovra. Un lavoro prezioso che porta i suoi frutti al 3’ quando Ghisalberti trova un eurogol facendo partire un destro potentissimo defilato sulla destra all’interno dell’area di rigore. Pareggio, e partita che inevitabilmente si riapre. Azzi, Ricciardo e Da Silva faticano a mantenere i ritmi giusti e sembrano in affanno, ma sarà proprio Da Silva a diventare determinante. Al 14’ il Villa Valle concede una ripartenza da metà campo, Alessandro si invola tutto solo verso la porta e sfida di nuovo Pisoni che, questa volta, si tuffa e atterra l’attaccante. Giallo per il portiere e calcio di rigore battuto dal brasiliano che sorprende tutti con un rischioso cucchiaio, calciato però alla perfezione. Franzini  fa entrare Jimenez e Mihaljevic per dare qualità alla manovra, ma sono i giallorossi a chiudere la gara in attacco, continuando a macinare gioco a ritmi alti e creando qualche brivido alla difesa avversaria. Tuttavia il risultato non muta e le qualità del Seregno vengono premiate. Rammarico invece per il Villa Valle, che ha creduto fino all’ultimo in un pareggio che non è arrivato.

IL TABELLINO

SEREFNO 2
VILLA VALLE 1

RETI (1-0; 1-1; 2-1): 7’ Alessandro (S), 4’ st Ghisalberti (V), 14’ st rig. Da Silva (S).
SEREGNO (4-4-2): Colantonio 6, Zoia 6, Tomas 6, Ricciardo 6 (34’ st Mihaljevic 6), Tentoni 6.5 (46’ st Aga sv), Alessandro 7, Da Silva 6.5, Poletti 6 (25’ st Jimenez 6.5), Azzi 6 (25’ st Bonaiti 6), Ferrari 6.5, Borghese 6.5. A disp. Lupu, Labas, Zanon, Invernizzi, Marcaletti. All. Franzini 6.
VILLA VALLE (4-3-3): Pisoni 6.5, Brioschi 6 (23’ st Granillo 6), Tarchini 6.5, Crotti 6.5 (23’ st Castelli 6), Ruggeri 6.5, Cavagna 6, Ghisalberti 7, Bonfanti 6.5 (38’ st Stanzione sv), Prati 6 (30’ st Caradonna 6), Austoni 6.5, Meregalli 6. A disp. Cristini, Maffeis, Tironi, Baggi, Monza. All. Bolis 6.
ARBITRO: Allegretta di Molfetta 6.5 Una partita tranquilla che non presenta grandi episodi da moviola. Il rigore concesso c’era.
AMMONITI: Ricciardo (S), Poletti (S), Pisoni (V), Tarchini (V).

LE PAGELLE

 

SEREGNO
Colantonio 6 Chiamato solo ad un paio di interventi, ma nel finale di gara, in uno dei momenti più decisivi.
Zoia 6 Esce a testa alta e palla al piede in due o tre occasioni, districando qualche situazione difficile.
Tomas 6 Partita tra luce e ombre, gioca sereno solo quando sembra aver mollato il freno a mano.
Ricciardo 6 Prestazione positiva se si considera soprattutto il primo tempo, nella ripresa non mantiene la stessa intensità.
Tentoni 6.5 Prezioso quando decide di mettere il turbo, lì non ce n’è per nessuno.
Alessandro 7 Il giocatore migliore dei suoi, al di là del gol. Unica pecca: avrebbe potuto segnarne altri due almeno.
Da Silva 6.5 Sembra scomparire per gran parte del secondo tempo, poi è lui che decide davvero la gara.
Poletti 6 Sta crescendo partita dopo partita e questo gli va riconosciuto. Il prossimo passo è imparare a ‘mordere’ le caviglie.
Azzi 6 La sua è una parabola decrescente. Parte a mille, poi esce con il fiato corto.
Ferrari 6.5 Non perde mai la calma e neanche la concentrazione diventando una certezza.
Borghese 6.5 Ha carattere da vendere e fa valere tutta la sua esperienza e anche i suoi centimetri.
All. Franzini 6 Le partite si vincono anche così, sapendo soffrire, ma non può diventare un’abitudine.

 

VILLA VALLE
Pisoni 6.5 L’ipnosi su Alessandro gli riesce una volta sola, non poteva fare di più.
Brioschi 6 Quando gioca ordinato e senza ansie mette dei bei palloni in mezzo.
Tarchini 6.5 Buonissima prestazione in difesa, anche nel primo tempo quando la gara era difficile.
Crotti 6.5 Da diesel ci mette un pochino a carburare, ma poi fila come un treno.
Ruggeri 6.5 Bravo a tessere delle trame interessanti, peccato che non sempre è ben supportato.
Cavagna 6 Recupera palle preziose sulla trequarti quando la squadra è intenta a spingere.
Ghisalberti 7 Un folletto in mezzo ai giganti che non ha paura di niente e di nessuno: imprevedibile e bravissimo.
Bonfanti 6.5 Quando scambia al limite dell’area con Austoni crea sempre qualcosa di interessante.
Prati 6 Riesce a distinguersi con l’andare dei minuti: una partita in crescita.
Austoni 6.5 Ha le qualità e anche una buona tecnica, deve avere più coraggio nel metterle in mostra.
Meregalli 6 Quando diventa più mobile riesce anche ad intercettare qualche seconda palla importante.
All. Bolis 6 Per fare il salto di qualità bisogna migliorare nella manovra e non commettere errori troppo sciocchi.

LE INTERVISTE

Contento della vittoria e di essere riuscito a conquistare tre punti fondamentali che fanno rimanere saldo in testa al girone il suo Seregno, ma il tecnico Arnaldo Franzini sottolinea anche le difficoltà sorte durante la gara: «Abbiamo sofferto più di quanto avremmo dovuto, soprattutto perché abbiamo sprecato tantissimo nel primo tempo, quando avremmo potuto chiudere con almeno due gol di scarto. Spiace perché dopo due gare nelle quali abbiamo segnato molto, siamo ritornati ad essere poco lucidi davanti alla porta. Una circostanza che poi paghi, perché alla prima vera occasione il Villa Valle ci ha fatto gol, un gran bel gol tra l’altro». In effetti, se le partite non si chiudono, diventano imprevedibili: «Siamo stati bravi a riportarci in vantaggio e a portarla a casa ma dobbiamo essere più freddi e cattivi  davanti alla porta. Altrimenti andiamo a spendere troppe energie e soprattutto mentalmente permettiamo agli avversari di rimanere in partita fino alla fine».  Un appunto anche sul modulo, un 4-4-2 che si sta dimostrando vincente: «Abbiamo iniziato la gara con il solito schema di gioco e solo nel finale ho preferito passare ad un 4-3-3 utilizzando Da Silva mezz’ala un po’ più alta che andava dietro alla punta». La strada da qui alla fine della stagione è ancora lunga e Franzini preferisce andarci con i piedi di piombo:  «Nessuna gara è semplice o scontata, dobbiamo dunque dimostrare che siamo in grado di rimanere concentrati e solo questo può permetterci di rimanere in alto a lottare fino alla fine».

 

L’allenatore del Villa Valle Marco Bolis non nasconde il suo dispiacere per la sconfitta: «Un vero peccato perché appena raggiunto il pareggio avremmo dovuto tenere salda la gara e invece abbiamo subìto un gol assurdo, al limite del fuorigioco all’altezza del centrocampo che ovviamente non mi è assolutamente piaciuto». Si riparte, dunque, dalla prestazione e dai momenti in cui la squadra ha messo alle strette il Seregno: «Abbiamo lottato su ogni pallone e i ragazzi hanno dato tutto per mettere in difficoltà la prima della classe, ma resta il rammarico nel tornare a casa ancora una volta da una trasferta senza punti». Una partita a due facce per i ragazzi di Bolis: «Nel primo tempo avremmo potuto subire almeno un altro gol e non ci sarebbe stato nulla da dire, mentre nella ripresa avremmo potuto e dovuto raccogliere di più. Riconosco comunque che il reparto difensivo non ha fatto male, nonostante fosse in emergenza, ma sono stati troppi gli errori soprattutto a centrocampo che hanno permesso delle pericolosissime ripartenze del Seregno ed erano quelli i momenti in cui riusciva maggiormente a colpirci, perché eravamo troppo scoperti dietro». Infine una riflessione sulla stagione fin a questo momento: «Speravamo di fare un campionato decisamente più tranquillo, ma purtroppo così non è. Dobbiamo guardare in faccia alla realtà senza sconti, e io in primis mi prendo tutte le responsabilità del momento difficile che viviamo, ma so anche che la squadra può e deve dare di più».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

nativery.com, 601bdb002ee3c4075ca20115, DIRECT appnexus.com, 11707, RESELLER, f5ab79cb980f11d1 google.com, pub-4529259506427490, DIRECT, f08c47fec0942fa0