9 Agosto 2020 - 11:08:38

Serie D, Pavesi-Vitali e la maledizione del 13° uomo

Le più lette

Città di Varese Serie D, il primo under per Sassarini è il francese Hervè Otelè

Settimo arrivo per il Città di Varese che nella giornata di oggi si è assicurata l'esterno offensivo classe 2000...

Un enorme balzo verso il futuro: la Pro Sesto presenta un nuovo logo e progetti innovativi

Un enorme balzo verso il futuro, un passo da gigante. La nuova Pro Sesto si è svelata ufficialmente nella...

Caso Golee, ma la Cassetti e Scrofani hanno letto le condizioni generali di fornitura del servizio?

Ieri abbiamo ricevuto una segnalazione da parte di una società piemontese che non citiamo perché nulla toglie o aggiunge...

Manuel Pavesi e Giorgio Vitali hanno in comune un primato che di solito non dà grande gioia ai calciatori. I due, infatti, sono al primo posto come i calciatori che sono subentrati di più. Sono ben 20 le occasioni in cui hanno fatto il loro ingresso in campo a gara in corso. L’attaccante esterno classe 1997 del Legnano, sempre presente nella lista dei convocati nelle 27 giornate fin qui disputate, ha collezionato solo 7 gettoni dall’inizio, di cui l’ultimo alla 19° giornata nel derby perso contro la Castellanzese, penultima gara di Vincenzo Manzo come allenatore dei lilla. Da quando, alla 21°, sulla panchina si è seduto Giovanni Cusatis, Pavesi non è mai partito nell’undici titolare, anche per il 3-5-2 scelto come modulo fisso, mentre l’ex Casale ama muoversi in un tridente o in un centrocampo a 4, proprio come giocava Manzo, ma anche lui era solito usare la difesa a 3 e in quei casi per Pavesi c’era inizialmente la panchina. Solamente in un’occasione, nel pareggio contro il Seregno al 10° turno, è riuscito a disputare l’intera gara. Stessa sorte anche in Coppa, dove nei due turni disputati dal Legnano, Pavesi ha messo insieme 48 minuti. Nelle varie occasioni da subentrato è comunque riuscito ad andare a segno per due volte, ed è stato decisivo nella vittoria per 1-0 alla 5° giornata in casa del Ponte San Pietro. Due anni più giovane, ma stesso destino per Giorgio Vitali, anche se l’attaccante del Brusaporto è sceso in campo dall’inizio nelle ultime due partite a posto di Spampatti, dove però non è riuscito ad andare a segno, anche se nella sfida persa contro il Villa Valle è rimasto per la prima volta in campo per tutti i 90 minuti. Sono 4 le marcature in campionato e tutte da subentrato. La prima, e unica decisiva, nell’1-0 alla quarta giornata contro il Ponte San Pietro, che sembra avere un certo fascino per chi gioca meno. Vitali è sceso in campo dall’inizio un totale di cinque volte. Va leggermente meglio in Coppa dove è stato titolare nel 2° e 3° turno, in quest’ultimo ha anche siglato una doppietta, che però non ha potuto evitare l’eliminazione dalla competizione per mano dell’inveruno. Vitali non è stato convocato solamente in due occasioni per la doppia giornata di squalifica comminatagli in seguito all’espulsione nella gara contro il Legnano in occasione del 13° turno di campionato. Vitali si augura ovviamente di rimanere nelle undici scelte di Del Prato, mentre Pavesi proverà a costringere Cusatis a un cambio di modulo o l’esterno d’attacco dovrà convincere il proprio tecnico ad affidargli la fascia sinistra nel suo 3-5-2.

SCARICA L’APPLICAZIONE DI SPRINT E SPORT


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli